Parisi apre la sua convention: "Presto presenteremo un programma"

Stefano Parisi: "Oggi nasce una comunità politica nuova che vuole continuare in Italia. È una comunità politica che sta dentro il centrodestra, che vuole dare una mano e vuole dare un contributo utile per tutti"

Stefano Parisi ha aperto a Milano la convention Energie per l'Italia. "Io credo nella politica e nei politici. Se si apre, la politica ha la possibilità di crescere. Se si chiude, rischia di perdere senso. È solo un inizio, ci sarà tanto tempo e sono sicuro che nel giro di qualche mese avremo un programma di governo da offrire ai cittadini, perché si sentano sicuri". Non c'è - ha aggiunto - solo un'alternativa in Italia. In questi giorni vedrete la differenza profonda tra noi e il centrosinistra. Il centrodestra rappresenta la vera opportunità e anche l'Europa ha bisogno che l'Italia cresca. Noi non possiamo più permetterci di avere un Paese fermo. È una situazione drammatica a cui non si può rispondere con un ottimismo di facciata ma con nuove energia. Abbiamo bisogno di avere energia per poter uscire da questa crisi profonda da cui può uscire il Paese".

"Nel giro di qualche mese presenteremo un vero programma di governo agli italiani", assicura Parisi, rimarcando con forza che a Milano "nasce una nuova comunità politica che sta dentro il centrodestra e che vuole dare un contributo, una mano e che non è contro i partiti, ma - ribadisce - la politica deve aprirsi perché se si chiude rischia di perdersi".

Nel ricordare, ancora che la situazione del Paese è drammatica, Parisi osserva che a questa realtà "non si può rispondere con un ottimismo di facciata" (in questo passaggio è chiaro il riferimento al governo Renzi). Parisi conclude il suo intervento sottolineando che si è partiti "da Milano, con una campagna elettorale (di cui lui era candidato sindaco per il centrodestra, ndr) che ci ha dato tanta energia e voglia di ripensare un programma nuovo per il Paese. Qui è l’inizio di un lavoro. Tutti sarete chiamati a dare una mano in questa direzione. A costruire una piattaforma liberale-popolare e vogliamo che la gente in Italia non votasse più contro ma per qualcosa, dobbiamo guardare con positività e interrompere il clima di tensione, di odio e di divisione che c’è nel nostro Paese".

Nell'aprire i lavori della convention Parisi ha voluto ricordare Carlo Azeglio Ciampi, scomparso oggi all'età di 96 anni. "Voglio ricordarlo qua perché è stato un passaggio importante della mia vita professionale l'incontro con lui. Ho avuto modo di collaborare con lui quando ero alla presidenza del Consiglio (leggi la biografia) e la riforma della scala mobile ha salvato l'Italia. Ciampi ha dedicato la vita al suo Paese senza colore politico. La sua memoria rimane nella storia".

Commenti

arkangel72

Ven, 16/09/2016 - 16:13

Non abbiamo bisogno di altri partitelli.

Ritratto di ...padrePadròn

...padrePadròn

Ven, 16/09/2016 - 16:19

ah,ah,ah,ah,ah,ah,ah, ha, ah, ah,ah,ah,ah,ah,ah,ah, HA HA HA' ! !

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 16/09/2016 - 16:27

Ormai Il Giornale è diventato un altro organo di propaganda sinistra. E come la sinistra si comporta. Eliminare ogni commento contrario, solo quelli favorevoli a questo inutile fallito, al massimo ammettere qualche leggera critica.Il suo mandante e parisi comincino con il fare una seria opposizione invece di blaterare scemenze e lasciare il paese nelle mani nefande sinistre senza alcuna critica.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 16/09/2016 - 16:30

Ma sui "profughi" diversamente bianchi con smartphone al seguito... niente?

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Ven, 16/09/2016 - 16:37

A parte il panegirico su Ciampi, che sa tanto di riconoscimento formale politico (forse era meglio un semplice cordoglio ai parenti) mi sa che, per conoscere un vero programma "parisiano", occorrerà attendere ancora tempo, senza poter sapere se sarà poi il programma del Chili-man, quello di FI e se potrà essere compatibile con quello di Salvini, vero antagonista di RenzAlfano, sul campo non chiacchierando con i giornalisti.

Pinozzo

Ven, 16/09/2016 - 16:41

Quale sarebbe la novita'?

linoalo1

Ven, 16/09/2016 - 16:46

Come sempre,parole e buone intenzioni!!!Ma poi???Staremo a vedere se anche questo è un ennesimo Parolaio!!!!

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Ven, 16/09/2016 - 16:48

ma per favore, con questo al timone di f.i. vi troverete allo zerovirgola, nemmeno a milano è riuscito a portare a casa il risultato, è una mummia senza carisma, un benigni che non fa ridere, è l'immagine riflessa del grigio "mario bianchi". dategli una scrivania nel sottoscala di mediaset.

aredo

Ven, 16/09/2016 - 16:54

Berlusconi non sa proprio scegliersi le persone. Parisi è l'ennesimo cattocomunista incapace come Casini,Fini,Alfano e gli altri traditori prima di lui. Ma chi cavolo lo vota uno così ??

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Ven, 16/09/2016 - 17:12

Parisi s'è lanciato, diamogli corda Cav, vediamo che sa fare ma, tienilo al "guinzaglio".

Ritratto di host8965

host8965

Ven, 16/09/2016 - 17:13

Grazie alle dichiarazioni di Parisi siamo certi che il cdx guadagnerà lo 0,01% nel gradimento popolare quindi non ci resta che attendere il solito articolone di Rame con titolo altisonante: IL CENTRO DESTRA AVANZA!

m.nanni

Ven, 16/09/2016 - 17:13

ieri ha detto una cosa, oggi l'ha ridimensionata. spero che berlusconi non si sia spaventato dell'apertura di Parisi e già oggi voglia ridurre la biada e tutti i margini operativi finora concessi. perchè il programma della Grande Coalizione, cari amici liberali, rende Piccolo Orticello FI e dintorni. continua...

m.nanni

Ven, 16/09/2016 - 17:14

segue Parisi oggi ci sono le dichiarazioni di Berlusconi che parlano ancora di quel prodotto tossico dei moderati, sfuggiti intelligentemente a Parisi. a volte i giochi politici di Silvio Berlusconi mi ricordano i giochetti birichini dell'infanzia; quando buttavamo per strada un portafoglio vuoto e legato con un filo trasparente. e noi, nascosti dietro un muretto, al raccoglitore predestinato, glielo sfilavamo a pelo di mani prima della sua presa. il gioco veniva ripetuto non solo al primo passante ma a tutti gli incauti che percorrevano quella strada. Parisi, occhio ai giochetti; c'è qualcuno che tira il filo, nascosto dietro il muretto.

Iacobellig

Ven, 16/09/2016 - 17:41

FARE MOLTO IN FRETTA, IL BUFFOBE DI RENZI, BOSCHI E ALTRI DEL GIVERNO NON PISSONO PIÙ STARE A PALAZZO CHIGI.

zucca100

Ven, 16/09/2016 - 19:40

Parisi komunista

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 17/09/2016 - 00:40

Acqua fresca.

PEPPINO255

Sab, 17/09/2016 - 02:01

Risparmiati la fatica di fare programmi... la gente una sola cosa ha capito bene:"VOI SIETE IL PROBLEMA, NON LA SOLUZIONE"...