Le Pen e quell'asse con Salvini: "Blocco di potere per nuova Ue"

Marine Le Pen blinda il patto con Salvini e annuncia il suo piano per cambiare l'Europa dopo il voto del 26 maggio

Marine Le Pen blinda il patto con Salvini e di fatto annuncia il suo piano per l'Europa dopo il decisivo appuntamento elettorale del 26 maggio. "Vincerò le elezioni e insieme a Matteo Salvini cambieremo l'Unione europea", ha affermato la leader del Rassemblement National in un'intervista a Repubblica. La Le Pen non vuol sentir parlare di sconfitta o di flop alle urne. Ha fiducia nel responso delle urne e avvisa: "Se non arriverò in testa alle europee - rileva - sarà una delusione, lo ammetto. Ricordo però che dopo le presidenziali tutti ci davano per morti e sepolti. E invece non siamo messi poi così male". Dalla sua agenda da qualche tempo è però scomparsa la tentazione "Frexit", ovvero un piano per portare Parigi fuori dall'Unione Europea come sta giàò accadendo dall'altra parte della Manica con Londra impegnata in un braccio di ferro con Bruxelles: "La scelta era tra sottometterci all'Unione europea, o lasciarla. Ora sono emersi movimenti politici che condividono la nostra visione, alcuni di loro sono addirittura al potere come l'Italia. Quindi esiste l'opportunità storica di trasformare l'Ue dall'interno".

Infine la leader della destra francese spiega qual è il piano per il fronte sovranista che sta cercando di costruire con l'aiuto di Matteo Salvini: "Abbiamo incaricato Matteo Salvini di avviare i contatti necessari per costituire il gruppo più grande possibile. Ci sta lavorando. Il risultato finale lo conosceremo solo dopo il voto, quando si passerà alla conta". Le elezioni del 26 maggio dunque diventeranno anche un banco di prova per tutto il fronte sovranista che dovrà misusarsi con le urne. La nuova Europa che potrebbe nascere dovrà fare i conti con gli assetti della geopolitica internazionale e dovrà guardare sia agli Stati Uniti che alla Russia di Putin. Su questo punto la Le Pen assicura: "Vogliamo avere buone relazioni sia con mosca che con Washington...".

Commenti
Ritratto di etaducsum

etaducsum

Sab, 20/04/2019 - 12:43

Salvini, il politico jolly! Leoncavallino, fondatore di comunismo padano, Lega Nord e Lega/Salvini premier, membro della coalizione di CDX, alleato con gli estremisti di sinistra accasati nel M5s, ora con la Le Pen... Badi a se stesso però: nelle carte il jolly (in italiano lo chiamiamo «la matta») da solo non serve a nulla. Vale come tura buchi per dare forza ad altre carte. Nella vita jolly, tradotto in italiano, sono i giullari e i pagliacci...

agosvac

Sab, 20/04/2019 - 15:40

Cambiare questa UE è essenziale. L'Europa ha bisogno dell'UE, ma non di questa UE!!!

killkoms

Dom, 21/04/2019 - 00:23

lo faranno?