Le pensioni da pacchia dei politici Valgono 7 volte i contributi versati

Dai 6mila euro di Rutelli e Violante ai 4mila euro incassati da Di Pietro: ogni euro di contributo 7 di pensione

Un euro di contributi, in cambio di 7 euro di pensione. Benvenuti in Parlamento, repubblica indipendente con un bilancio a prova di bomba (nel senso che nessuno può metterlo in discussione grazie al principio della autodichia) e con un sistema previdenziale che, se fosse quello di uno Stato, sarebbe esploso da tempo. Come quello degli altri organi costituzionali, d'altro canto.

Nonostante la riforma previdenziale che ha investito anche i deputati, i conti della Camera ci dicono ad esempio che nel 2015 i contributi versati dai deputati per i loro vitalizi (così si chiamano le pensioni di Montecitorio) ammontano a sette milioni di euro.

Nello stesso anno la Camera dei deputati spenderà 140 milioni di euro per il trattamento previdenziale dei deputati che hanno cessato il mandato. Il rapporto sarebbe uno a venti. Per fare un paragone, è come se il rosso dell'Inps fosse di 220 miliardi. Abbastanza da fare andare in bancarotta, non solo l'istituto di previdenza, ma tutto il Paese.

Ma per fare un paragone più puntuale con i lavoratori dipendenti, bisogna tenere conto della quota di contributi che nel mondo fuori, pagano i datori, che sono circa il doppio. Le camere, non li conteggiano perché il Parlamento non si avvale dell'Inps né di un altro istituto di previdenza per erogare pensioni. Lo fa autonomamente, non avrebbe senso mettere a bilancio una entrata e una uscita di pari importo. Facendo quindi un paragone corretto, la contribuzione teorica dei deputati sale a 21 milioni.

Cifre simili a Palazzo Madama, dove la contribuzione porta al bilancio circa 5 milioni di euro all'anno contro 82 milioni di spese per i trattamento degli ex senatori. Sempre applicando il metodo politically correct , il sistema previdenziale della Camera alta prevede un rapporto tra versamenti e prestazioni di uno a 5,4.

Vero che da qualche anno la previdenza onorevole è diventata meno generosa. Nel 2012 è stato introdotto un sistema «contributivo» che - nella migliore tradizione dei legislatori italiani - si scarica sulle generazioni future, cioè si applica integralmente sugli eletti dal primo gennaio 2012 e pro rata (cioè facendo salvi i diritti acquisiti) per chi era deputato anche prima.

La vera novità è che i deputati conseguono il diritto alla pensione al compimento dei 65 anni di età e solo se hanno cumulato almeno 5 anni di mandato e a calare fino a 60 per ogni altro anno di mandato. Regola che è spesso finita nei retroscena politici per spiegare come mai molti neo eletti siano difensori della scadenza naturale della legislatura. Un tempo questo incentivo non c'era, le elezioni erano più frequenti e c'erano più baby onorevoli pensionati.

Le regole delle pensioni della Camera dei deputati prevedono un contributo dell'8,8 per cento lordo. Poco. Nelle istituzioni, per contro, esiste il divieto di cumulo, cioè il vitalizio viene sospeso se il deputato entra in un altro organo elettivo.

I vitalizi dei deputati ammontano a circa 5.000 euro all'anno. Chi ha più anni di legislatura arriva ad altre cifre, come Francesco Rutelli che ne incassa 6.400 euro lordi al mese o Luciano Violante, poco più di 6 mila. Chi ha avuto una carriera politica più breve prende cifre più basse, ad esempio Antonio Di Pietro, il cui assegno è di poco inferiore ai 4.000 euro al mese, ma anche Romano Prodi, intorno ai 3.000 euro mensili.

I deputati pensionati sono una categoria particolare e nel bilancio della Camera c'è anche una voce a copertura delle spese che sostengono. Sono circa 900mila euro all'anno. Poco, ma, come sempre, colpisce il paragone con i pensionati semplici. Non risultano, a memoria di cronista, datori che si fanno carico di spese degli ex dipendenti pensionati, fuori nel mondo normale.

Commenti

giovauriem

Sab, 16/05/2015 - 08:18

scrivete pure le porcate che fanno i politici , ma loro se ne fregano (capanna docet) l'unica soluzione è quella di menare le mani , questo e l'unico metodo per fermarli .

Renee59

Sab, 16/05/2015 - 08:32

Ecco la democrazia: rubare ai poveri per dare ai ricchi.

Renee59

Sab, 16/05/2015 - 08:34

Ecco cosa devono perseguire i Giudici, non le veline.

Ernestinho

Sab, 16/05/2015 - 08:40

renzi, oh! renzi! Come mai non parli mai di questa schifezza? Forse per non turbare i tuoi "compari di merenda"?

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Sab, 16/05/2015 - 08:58

ii chiedo a cosa serve lesta Consulta per sprecare altri soldi? Se questi giudici emettono una sentenza perché dalle Istituzioni non viene applicate: così per il Porcellum facendoci scavalcare da un Napolitano€C, senza nemmeno essere votati dal Popolo? Ultimo come mai l'accortezza dei Conti anziché sentenziare non Ordina Ceppi Finanziari per questi "Onorevoli€Magistrati e ex Parlamentari? In pratica se fosse per un pensionato l'INPS manda Equitalia e la GDF a Imprenditori ma la Legge non è uguale per tutti? Subito gli arretrati a pensionati confiscato il non dovuto vitalizio immeritato!

swiller

Sab, 16/05/2015 - 08:58

Un grido si alza dai cittadini Italiani.....morte ai politici.

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 16/05/2015 - 09:01

Chiaramente, quando si permette che un corpo si faccia le proprie regole, specialmente quando è popolato da spregiudicati ed immorali affabulatori come la classe politica italiana, non ci si può aspettare alcuna auto restrizione, moralità, equanimità. Sarebbe opportuno che prebende, facilitazioni, finanziamenti ed altri vantaggi ai politici fossero sottoposti all'approvazione popolare con uno strumento da non potersi alterare come purtroppo é avvenuto con alcuni referendum, anche affini al soggetto. Sempre ché gli Italiani non si stufino ed inscenino un'altra rivoluzione, ma questa volta più seria delle ultime due.

Duka

Sab, 16/05/2015 - 09:13

Non per niente il Di Pietro si inventò il partito dal nome; Italia dei Valori, quelli in carta moneta però.

Ritratto di Albertik

Albertik

Sab, 16/05/2015 - 09:27

Renzi invece di studiare come fottere i pensionati da due/tremila euro al mese comincia a tagliare alla grande quelle dei tuoi compari deputati, ex deputati, dei boiarei ed ex boiatdi di stato, di quelli come monti e compagnia bella che prendono tre/quattro pensioni e prendono 50/100 mila euro al mese!!!! Questi devi andare a toccare e non la povera gente che vive di pensione dopo ina vita di lavoro e pure aiuta figli disoccupati e si prende anche carico di far studiare i nipoti!!!!! Vergogna vergogna vergogna

mezzalunapiena

Sab, 16/05/2015 - 09:28

L'Italia non è una repubblica democratica ma piuttosto una dittatura moderna che assomiglia solo a parole alla democrazia ma solo uno comanda.

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 16/05/2015 - 09:35

Beh, incassare 7 volte più del versato è meno sconcio di 10 volte. Banda di disonesti e sporcaccioni.

Ritratto di conteZorro..

conteZorro..

Sab, 16/05/2015 - 09:36

una classe politicante di voraci PARASSITI, tanto costosi quanto inetti e dannosi, e finchè gli italioti non dimostreranno dicontinueranno a premiarli col voto nulla cambierà

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Sab, 16/05/2015 - 09:49

Rimettiamo in funzione le ghigliottine e pareggiamo i conti.

paci.augusto

Sab, 16/05/2015 - 09:49

Ma guarda!! Violante, Rutelli, Di Pietro e poi Amato ecc. ecc. TUTTI ipocriti, falsi propugnatori di ' giustizia sociale di sinistra ' ( sic???!!!)!! E' la SOLITA coerenza della sinistra ' al caviale '!!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 16/05/2015 - 09:54

Già. Ma i dissanguatori delle finanze dello stato sono quelli cha hanno trascorso 40 anni della propria esistenza a farsi un mazzo tanto sul posto di lavoro in fabbrica, negli uffici e negli ospedali. E avanti,così, con le minacce quotidiane di revisione degli assegni pensionistici. Individuando, magari, le pensioni d'oro con quelle ammontanti a 2000 euro LORDI.

fafner

Sab, 16/05/2015 - 10:02

Giovauriem : perfettamente d'accordo col menare le mani , ma ti ricordo che senza la "neutralità" delle forze dell'ordine ( non parlo dei capoccia , ma della bassa forza mandata tante volte allo sbaraglio a prenderle con proibizione di ridarle ) non si va da nessuna parte .

Ritratto di conteZorro..

conteZorro..

Sab, 16/05/2015 - 10:03

chiedono sacrifici agli italiani ma in tutti questi anni non un solo euro è stato tagliato ai loro privilegi di CASTA, hanno solo pensato a PAPPARE A RUBARE E FARCI INVADERE DAI CLANDESTINI DI MAFIA CAPITALE

marinaio

Sab, 16/05/2015 - 10:22

In tutta questa vicenda c'è una sola certezza, più certa di un teorema matematico. I politici italiani non rinunceranno MAI ai loro privilegi.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Sab, 16/05/2015 - 10:25

Cari politici,da questi dati emerge:voi si che siete vere RISORSE!!!altro che quelle in arrivo sulle nostre coste quotidianamente. Voi siete risorse di classe A++++++,ognuna di voi,per il portafoglio dell'italico,vale come 1000 risorse in arrivo via mare,inoltre,fortunatamente siete già qua sulla terra ferma e non corriamo il rischio di perdervi tra le onde.

titina

Sab, 16/05/2015 - 10:44

ma non siate maligni: loro lo fanno per il bene del paese. ..acci loro.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Sab, 16/05/2015 - 10:48

Ma quando ci accorgeremo che anche nell'impiego pubblico, nella magistratura, nell'esercito, dei sindacati, insomma in tutta la cosa pubblica, ci sono delle pensioni, degli emolumenti, dei vitalizi, sovrapposti e scandalosi. Promozioni di qualifica o di grado, concesse all'ultimo momento per gonfiare pensioni che ogni lavoratore del settore privato giudicava già esagerate, a confronto. Prebende, lasciti, consulenze, perizie inventate per favorire gli amici degli amici e tanti di quei favoritismi da far si che la cloaca politica (Bottege Oscure ne sa ben più di qualcosa) sia riuscita a ridurre l'Italia al lastrico, nonostante la grande imprenditoria e la valenza della manodopera, in campo internazionale. Se non è "alto tradimento" questo, cos'altro serve?

Ritratto di echowindy

echowindy

Sab, 16/05/2015 - 10:53

IL NOSTRO PAESE POTREBBE ESSERE UN LUOGO DI “ETERNA BEATITUDINE” SE NON FOSSE GIORNALMENTE MORTIFICATO, FERITO NELL'AMOR PROPRIO DA UNA MALEDETTA CASTA POLITICA: LA PIÙ CORROTTA, SCADENTE PER CAPACITÀ, ABITUDINI E QUALITÀ MORALI FINE MODULO.

cgf

Sab, 16/05/2015 - 10:56

le pensioni che vogliono tagliare invece sono quelle di chi non arriverà, statisticamente provato, a 'recuperare' il 30% di quanto versato perché... muore prima. PS non solo politici, anche sindacalisti ed [alta] magistratura.....

Dani57

Sab, 16/05/2015 - 10:57

e l'idiotino cosa intende fare ? Non adeguare le pensioni alla sentenza della Consulta Vergogna .... taglia questi privilegi della casta ..... Altrimenti non sei credibile !!!!!

ilbelga

Sab, 16/05/2015 - 11:02

cari governanti del cxxxo, quando si tratta di voi non vi toccate i vostri vitalizi e non rinunciate a niente per le future generazioni che avete messo contro i loro genitori e nonni. io e mia moglie abbiamo lavorato sodo per 40 anni e adesso facciamo le baby sitter, abbiamo fatto risparmiare 50 mila euro di baby sitter ai nostri figli , in più li abbiamo aiutati a comperar casa, cosa volete da noi , un polmone? vergognatevi sxxxxxi incapaci di governare (debito pubblico a 135 % del pil)

terzino

Sab, 16/05/2015 - 11:09

e poi vanno a romperle le scatole a chi ha lavorato per 40 anni e percepisce 2.000 euro al mese di pensione.Non conoscono vergogna.

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Sab, 16/05/2015 - 11:16

di pietro, proprio lui quello che ha fatto CUICIDARE Gabriele Cagiari, incolpevole, ha la faccia tosta di tenersi i soldi? SI DEVE FARE ORA "TASCHE PULITE" !!!!

moshe

Sab, 16/05/2015 - 11:51

Bast...i !!! Tra non molto faremo come hanno già fatto i francesi, LA GHIGLIOTTINA !!!

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 16/05/2015 - 12:00

Cosa si può fare? L'unica soluzione sembrerebbe entrare al parlamento con il napalm.

pinux3

Sab, 16/05/2015 - 12:11

Com'è che fate solo nomi di politici di sx? Quelli di destra non prendono forse la pensione? (e quelli di FI non versano nemmeno il "contributo" al proprio partito...forse perchè capiscono che sarebbero versamenti...a fondo perduto? Ahah...)

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Sab, 16/05/2015 - 12:14

Se auguro a tutti questi signori la loro immediata morte commetto reato?

little hawks

Sab, 16/05/2015 - 12:18

Calcolo contributivo per i politici da subito! Azzeriamo i vitalizi a chi ci ha portato alla rovina.

Ritratto di Zione

Zione

Sab, 16/05/2015 - 12:26

Zione dice che purtroppo, visto e constatato che da parte dei grossi, grassi e ignobili giudicioni Suini, esiste il Laido interesse nel continuare a spartirsi avidamente il "Conquistato" BOTTINO dell'Erario (in danno del POPOLO ...) coi loro Compari politici, non c'è da avere nessuna speranza di prossima Giustizia. Pertanto, se non si riapprontano le FORCHE, non c'è niente da fare; tranne che continuare a Lamentarci e pregare, affinchè non ci capiti ancora qualcosa di peggio; come succede a qualche povero Cristo che ha la Disgrazia di capitare in mano a qualche Miserabile VERME di pm. -- A. V. G. -- (Associazione VITTIME del Giudiciume)

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 16/05/2015 - 12:28

quelle pensioni da privilegiati (e parlo delle pensioni dei deputati e senatori) sono un sistema inventato dalla sinistra! mafiosi! mafiosi!!

Ritratto di Sniper

Sniper

Sab, 16/05/2015 - 12:50

'Sti Rutelli, Violante, Di Pietro, Prodi: dei veri ghiottoni di soldi pubblici. Prendete esempio dai parlamentari di Destra: loro non sono nell'elenco del Giornale perche' hanno rinunciato alla pensione. Lodevole.

leo_polemico

Sab, 16/05/2015 - 13:02

Come al solito i cittadini italiani sono di due categorie. Nella categoria più favorita ora sanno entrando, a pieno diritto, anche clandestini ed extracomunitari, per i quali, se in regola si possono restituire tutti i contributi versati per la pensione quando lasciano l'Italia. In compenso un iatlaino che ha pagato i contributi pensionistici per dieci anni NON ha alcun diritto nè alcuna pensione. Per non parlare delle pensini sociali per i ricongiungimenti familiari fatti solo sulla carta per letteralmente "rubare" la pensione a chi ha pagato.

pastello

Sab, 16/05/2015 - 13:15

Ma insomma 'ste generale arriva o no?

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Sab, 16/05/2015 - 13:30

Una sola domanda: ma tutto quanto è stato descritto nell'articolo risulta "costituzionalmente corretto"?? La domanda naturalmente va girata alla Consulta. O sono anche nel giro???

luciano32

Sab, 16/05/2015 - 13:38

E io con i miei 2000 euri dopo 40 anni di contributi dovrei votare? Di certo non per Renzi, se ci vado per la meloni o Salvini

brunicione

Sab, 16/05/2015 - 13:44

L'unica possibilità per modificare questa immonda situazione, potrebbe essere l'intervento della magistratura, ma guarda caso, anche loro godono di trattamenti simili, per tanto se ne guardano bene dall'intervenire.

Ritratto di orcocan

orcocan

Sab, 16/05/2015 - 14:10

Discutono sul tetto di pensione da bloccare. 1500-2000-3000-4000-5000 mensili lordi. Non ci devono essere tetti, ogni pensionato dovrebbe ricevere quello che ha versato all'INPS durante la sua vita lavorativa. Se un DIPENDENTE PRIVATO con mansioni direttive ha versato il triplo di un manovale (senza offesa per i manovali), ha DIRITTO di ricevere una pensione adeguata ai suoi contributi. Lo scandalo riguarda, come al solito, il settore pubblico, sindacale e politico tutti caballeros. Non credo che le finanze dello stato piene di sprechi trarranno grandi benefici, ma dovrebbe prevalere il principio di equità. Qui esprimiamo opinioni, ma sappiamo benissimo che sono parole al vento.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Sab, 16/05/2015 - 14:32

avendo versato più di 40 anni di contribute come Dirigente di Azienda , prendo circa un terzo di quanto versato ; questo grazie al "tetto stipend " ed al blocco della scala mobile. Se in un paese non c'è giustizia non c'è pace sociale e tutto va a ramengo. Direi che qualcuno pensasse anche alle ormaai innumerevoli ingiustizie che trionfano in Italia.

Démos_Cràtos

Sab, 16/05/2015 - 14:51

@Renee59 te la prendi con la democrazia, ma non mi risulta che in altre forme di governo chi non ha il potere navighi nell'oro. Poi tu dici che i giudici dovrebbero perseguire i politici ladri e non le veline. Peccato che qui c'è gente che si è indignata quando hanno condannato un evasore fiscale mica da 4 spicci (farne il nome sarebbe superfluo).

Ritratto di echowindy

echowindy

Sab, 16/05/2015 - 15:13

QUESTO NOSTRO BEL PAESE POTREBBE ESSERE IDEALMENTE UN LUOGO DI “SERENITA’ PERFETTA”, SE NON VENISSE GIORNALMENTE MORTIFICATO, FERITO NELL'AMOR PROPRIO DA UNA CASTA POLITICA: LA PIÙ CORROTTA, SCADENTE PER CAPACITÀ, ABITUDINI E QUALITÀ MORALI.

Ritratto di semovente

semovente

Sab, 16/05/2015 - 15:37

LADRI TUTTI DAL PRIMO E PIU' ALTO IN GRADO ALL'ULTIMO PORTABORSE.

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Dom, 17/05/2015 - 12:55

i portaborse no, porelli, sono sfruttati dai milionari proprietari delle borse...