La petizione dei medici: "Tumori per i cellulari? Non è possibile negarlo"

Quasi 5mila firme contro il documento che scagiona i telefonini: "Sottostima i rischi"

«L'Istituto Superiore di Sanità deve ritirare il rapporto sulla correlazione tra utilizzo dei cellulari e cancro perché inadeguato a garantire al meglio la salute pubblica». Un'accusa pesantissima quella lanciata dall'Associazione Italiana Medici per l'Ambiente - Isde Italia che oltre ad invitare con forza l'Iss a ritirare il rapporto ha anche promosso una raccolta di firme per chiedere la rielaborazione del documento giudicato eccessivamente rassicurante rispetto al rischio cancro in caso di esposizione assidua alle radiazioni, le microonde emesse dai cellulari.

Un sospetto inammissibile per un organismo governativo il cui principale scopo sarebbe per l'appunto la tutela della salute pubblica. Nel documento Iss si afferma che l'uso comune del cellulare non sarebbe «associato all'incremento del rischio di alcun tipo di tumore cerebrale» anche se si riconosce che esiste «un certo grado d'incertezza riguardo alle conseguenze di un uso molto intenso» e soprattutto rispetto «agli effetti a lungo termine dell'uso del cellulare iniziato da bambini e di un'eventuale maggiore vulnerabilità a questi effetti durante l'infanzia». Nonostante questa incertezza gli esperti Iss ritengono che in base alle evidenze disponibili non siano necessarie «modifiche sostanziali all'impostazione corrente degli standard internazionali di prevenzione dei rischi per la salute».

Ma questa impostazione viene duramente respinta dall'Isde, rappresentata dal presidente del Comitato Scientifico, Agostino Di Ciaula e dal professor Benedetto Terracini già professore di Epidemiologia dei tumori all'Università di Torino.

Gli esperti dell'Isde fanno notare come nel rapporto Iss si riconosca che «la normativa nazionale vigente, nel caso delle bande di frequenza proprie della rete 5G, sia inadeguata a verificare l'esistenza di livelli di esposizione certamente sicuri per la salute pubblica». Ovvero che non si ha idea di quali potranno essere gli effetti sulla salute del 5G. E in prospettiva abbiamo invece la certezza del fatto che ci sarà «un incremento notevole del numero di impianti installati sul territorio» e che «l'introduzione della tecnologia 5G potrà portare a scenari di esposizione molto complessi, con livelli di campo elettromagnetico fortemente variabili nel tempo, nello spazio e nell'uso delle risorse delle bande di frequenza».

Per l'Isde dunque «non appare giustificabile ignorare o sottovalutare ciò che già sappiamo e declassificare come irrilevante ciò che ancora non sappiamo». Il rischio potenziale c'è, dicono in sostanza gli esperti, e non va ignorato fino a che non mostrerà i suoi effetti. In sostanza quello che è accaduto con la nicotina i cui effetti nocivi sono stati minimizzati per decenni.

«Questo potrebbe trasformarsi in un'inaccettabile rilevazione e quantificazione a posteriori di danni altrimenti evitabili», insistono. Il professor Terracini critica l'eccessiva «timidezza» delle conclusioni del rapporto Iss dove si parla di «incertezze scientifiche ma si evita di esplicitare la sostanza di tali incertezze e non si propone quale utilizzo farne a fini di prevenzione primaria», soprattutto rispetto ai soggetti più fragili: bambini e donne in gravidanza.

Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 23/08/2019 - 09:26

non è possibile negarlo,ma neppure provarlo!! hanno tentato in tanti.,,tutti verdi e ambientalisti,che in tasca ne hann oalmeno due..ma nulla di fatto.cambiate articolo

al43

Ven, 23/08/2019 - 09:29

Ma allora quella relazione la ha fatta Apple insieme al CDA di Samsung o un consesso di medici? Qui siamo come il fatto che l'uomo non è mai stato sulla luna e sommessamente aggiungo che se ci fossero arrivati prima i sovietici e ci avessero piantato una bella bandiera rossa.....

Zizzigo

Ven, 23/08/2019 - 10:32

Il rischio del cellulare all'orecchio c'è... può esplodere la batteria. Per quanto concerne la fisica, si raccomanderebbe ai Sigg.ri medici di informarsi sull'effetto pelle. Al contrario della medicina, la fisica è una scienza esatta...

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Ven, 23/08/2019 - 10:43

Ogni giorno la sua litania: al surriscaldamento atmosferico, patrocinato dalla povera piccola Gretha si aggiunge questa dei telefonini. La faranno patrocinare da un povero piccolo...Greth?

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Ven, 23/08/2019 - 12:31

Per coerenza, immaino che questi medici non usno simili diavolerie tecnologiche...