Il piano di Berlusconi: ecco la squadra per rinnovare il partito

La linea ai suoi: sfumare gli attriti con la Lega E lavora per riportare i moderati al governo

Rinnovamento, prospettiva, strategia. Silvio Berlusconi è al lavoro per la ristrutturazione e la rigenerazione di Forza Italia. Se politicamente l'indicazione è di sfumare i toni sulla Lega e di evitare attacchi frontali, l'idea di fondo è di fare un lavoro di prospettiva, restituendo appeal al partito azzurro e creando le condizioni per il ritorno del centrodestra al governo. Per questo i rilievi critici verso l'esecutivo tenderanno - per quanto possibile nella dialettica parlamentare - a colpire soprattutto le contraddizioni del governo con un approccio costruttivo. «Al momento da Movimento Cinquestelle e Lega nulla su lavoro, pensioni, fisco, tasse, imprese, famiglia, giovani. Dov'è la Flat tax? Forza Italia lavorerà in Parlamento per dar voce alle esigenze dei cittadini» scrive su Facebook Mariastella Gelmini, dando un assaggio di questa impostazione.

Berlusconi oggi volerà in Sardegna dove lavorerà sul dossier rilancio di Forza Italia nel fine settimana. Giovedì ha sentito Antonio Tajani e con lui si è soffermato sulle ricette da adottare. Con ogni probabilità il presidente del Parlamento europeo assumerà l'incarico di vicepresidente; Adriano Galliani opererà come coordinatore dei coordinatori regionali; l'esecutivo ristretto del partito sarà composto da Annamaria Bernini, Mariastella Gelmini, Mara Carfagna, Sestino Giacomoni, Renato Brunetta e Paolo Romani. Tajani avrà un ruolo di rappresentanza e prospettiva, facendo valere la sua credibilità internazionale. Parallelamente si lavorerà anche per strutturare i gruppi parlamentari (Mariastella Gelmini ha convocato il direttivo lunedì pomeriggio).

Su un fronte più personale Berlusconi ieri in mattinata ha visitato a Merate il cantiere di Cascina Vedù. Qui insieme all'amico architetto Ivo Redaelli ha riavviato un'opera rimasta incompiuta: un complesso residenziale di lusso, una doppia fila di ville identiche progettate dagli architetti Mario Botta e Fabiano Redaelli. Una sorta di ritorno al primo amore imprenditoriale di costruttore e un investimento dettato dall'apprezzamento per il lavoro svolto dai due architetti e dalla bellezza dell'area circostante.

Berlusconi ha ascoltato con attenzione la relazione dei responsabili del cantiere, interessandosi ai dettagli dell'opera. Particolare attenzione l'ha mostrata per la collina a ridosso della proprietà dove un tempo si trovavano le stalle e per l'area dove sembra sia intenzionato a realizzare un altro suo sogno: la creazione di un bosco didattico, una sorta di giardino botanico, una zona a verde costituita da essenze arboree anche di alto fusto, tutte autoctone, di particolare pregio. Un'opera pubblica dei cui costi di realizzazione e manutenzione il Cavaliere si farebbe interamente carico. Berlusconi non ha mai nascosto di occuparsi, anche personalmente, delle piante dei suoi giardini di Arcore e Villa Certosa. E spesso ha fatto sfoggio di particolari conoscenze botaniche, indicando con il loro nome latino piante, alberi e fiori.

Commenti
Ritratto di mariosirio

mariosirio

Sab, 16/06/2018 - 09:19

Va che bravo

WSINGSING

Sab, 16/06/2018 - 09:31

Leggo: "Squadra per rinnovare il partito". Poi ancora: "Antonio Tajani e con lui si è soffermato sulle ricette da adottare. Con ogni probabilità il presidente del Parlamento europeo assumerà l'incarico di vicepresidente; Adriano Galliani opererà come coordinatore dei coordinatori regionali; l'esecutivo ristretto del partito sarà composto da Annamaria Bernini, Mariastella Gelmini, Mara Carfagna, Sestino Giacomoni, Renato Brunetta e Paolo Romani.". Bravo Silvio. Questo sì che un rinnovamento!!!!!!!

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 16/06/2018 - 09:36

Se continua ad attacare la lega finisce allo zero virgola. E sta storia dei moderati ha stancato, è per la moderazione che l'itaglia è ridotta ad una cloaca.

lavieenrose

Sab, 16/06/2018 - 09:44

berlusca o fai largo ai giovani o sei "ei fu", pensaci...

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 16/06/2018 - 09:45

Rinnovare le idee?

DRAGONI

Sab, 16/06/2018 - 09:52

GOOOO CAVALIERE!!!

Ritratto di venividi

venividi

Sab, 16/06/2018 - 10:13

Ricollegarsi con la gente. Da quello che vedo fra FI e la gente a livello locale c'è il nulla.

elpaso21

Sab, 16/06/2018 - 10:13

Sono anni che "si rinnova".

Gianca59

Sab, 16/06/2018 - 10:25

Berlusconi tratta il partito come un' azienda: ogni 2 anni un'inversione di marcia per non dire di aver sbagliato...ma non è che va cambiato il CEO ?

paràpadano

Sab, 16/06/2018 - 11:15

L'unico in grado di far risalire FI è Toti , ma di lui nemmeno l'ombra !

Tenedotante

Sab, 16/06/2018 - 11:18

Rinnovamento nella continuità...

tatoscky

Sab, 16/06/2018 - 11:36

Ma non si rende conto che sta scivolando nel ridicolo???

VittorioMar

Sab, 16/06/2018 - 11:44

...e se questo è il rinnovamento !!..sembra una Reiterata Restaurazione !!..fuori dal Tempo !! IL POPOLO E' OLTRE...forse non ve ne siete accorti !!!

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 16/06/2018 - 11:44

Credo che per ringiovanire al partito abbia deciso di aprire la strada a tutti gli ottantenni che lo circondano! ed i vecchi di trenta o quarant'anni??? per quelli meglio lasciarli da parte in attesa che si rifugino in altri partiti!

Ritratto di ateius

ateius

Sab, 16/06/2018 - 11:52

certo che con galliani il partito dà un segnale di rinnovamento. a cominciare dalle rughe che ha sul volto..alla faccia. del rinnovamento.

elpaso21

Sab, 16/06/2018 - 12:13

In realtà Forza Italia è un partito anche concettualmente sbagliato. Il suo modo di essere è talmente smodatamente moderato che non è in grado di portare avanti con successo nessuna causa, tranne quella delle Poltrone.

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 16/06/2018 - 12:17

Sembrerebbe più interessato agli investimenti immobiliari che al rinnovamento di FI. Se poi insiste sul tema dei "moderati", vuol dire che è proprio fuori dal mondo. Ha le idee molto annebbiate; effetto della senescenza. Berlusconi si riposi, ne ha bisogno.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 16/06/2018 - 12:17

Io sono d'accordo con il Presidente berlusconi sulla "ristrutturazione" di Forza Italiache parta dai contenuti e dai valori fondanti del Movimento sin dalle sue origini; le cose buone fatte e quelle ancora da realizzare per il futuro. Sul piano imprenditoriale nessuno ha da ridire sulla voglia di Berlusconi di rendere la Nostra Italia un giardino da visitare e godere. Buon lavoro e shalòm. P.S. Forza Italia sempre nel cuore.

steacanessa

Sab, 16/06/2018 - 12:23

Cav. non dimentichi l’ottimo governatore della Liguria.

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Sab, 16/06/2018 - 12:36

Non è più tempo per "moderati" , hai capito o no?

ghigabiagioni

Sab, 16/06/2018 - 12:41

Il compagno Silvio che fa patti con Renzi e soprattutto vota la legge Fornero non ci rappresenta e se ne accorgerà ogni volta che si vota

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 16/06/2018 - 12:42

Vuole rinnovare il partito ma ci sono sempre gli stessi nomi, Brunetta, Tajani...se vuole effettivamente rinnovare il primo a lasciare dovrebbe essere lui, il dittatore del partito Silvio Berlusconi. Io ho sempre votato Forza Italia ma adesso sono stufo di sentire sempre le solite inutili parole.

Albius50

Sab, 16/06/2018 - 13:02

Silvio ti ho sempre appoggiato fino al 2011, poi purtroppo hai fatto una scelta probabilmente OBBLIGATA dai SINISTRI e hai con loro fatto un alleanza che ti è pure costata cara (LEGGE SEVERINO); Salvini ti sta ancora rispettando malgrado che il GIORNALE purtroppo remi contro di lui RICORDATI CHE SE QUESTA COLAIZIONE GOVERNATIVA NAUFRAGA il mio voto sarà x SALVINI.

Gianni11

Sab, 16/06/2018 - 13:41

Il problema di FI e' che si sono schierati con le organismi internazionali dedicati alla distruzione della nostra Patria e della nostra etnia. Berlusconi sta' con l'UE, sta' con la BCE e sta' con la NATO. Il che vuol dire in pratica essere a favore dell'invasione dell'Italia, come il PD. FI non e' dalla parte dell'Italia e del popolo italiano. Piu' che rinnovare il partito, c'e' da cambiare orientamento.

contravento

Sab, 16/06/2018 - 14:26

NON C'E NE SONO PIU MODERATI!!!

rise

Sab, 16/06/2018 - 14:36

Bernini, Carfagna, Brunetta e Romani....il nuovo? Ma dove andranno? in tour come Sordi e la Vitti a cantare "m' andò vai se la b... non ce l' hai?

Italiano-

Sab, 16/06/2018 - 14:50

Gentile Presidente, encomiabile la sua intenzione di creare un giardino botanico didattico, nonché il voler tornare all'edilizia. Ma mi creda, l'impegno per il proprio Paese passa attraverso la fedeltà ai propri elettori e collaboratori. Nonché la coerenza con gli alleati. Le altre cose sono davvero minori. La ringrazio

Ritratto di bismark22

bismark22

Sab, 16/06/2018 - 15:04

Nn ha capito nulla! Devi dirci dove ci vuoi portare, devi dirci come vuoi che sia l’Italia fra 5-10 anni. Grazie a Dio la gente adesso ti vota non più per appartenenza ma per il progetto che hai. E il progetto lo vuoi veder realizzato con ferocia, con “moderazione” FA RIDERE. Qui c’è solo il progetto di far sopravvivere un partito, come il PD. Quello che disgusta anche i più feroci belusconiani della prima ora e sempre fedeli fino al 4 marzo, e siamo stratantissimi e vedere la mollezza con cui si è pronti ad assistere inermi all’afrcanizzazione e all’islamizzazione di questo paese, tanto fa gli e nipoti hanno un futuro sereno a Ginevra o li vicino.

umbe65it

Sab, 16/06/2018 - 15:48

Attendo fiducioso la nomina di Dudù a coordinatore galattico, in attesa di elezione a senatore, ed un accorato invito a verdini perchè si aggreghi di nuovo all'allegra combriccola.

Saurob2018

Sab, 16/06/2018 - 15:53

Meglio che si dedichi al giardinaggio a tempo pieno!

Celcap

Sab, 16/06/2018 - 15:56

Parte 1) Caro Silvio, Ultimamente non riesci più ad essere lucido nelle tue scelte, credo tu stia commettendo un altro errore, dopo tanti fatti negli ultimi dieci anni. Alcuni dei nomi che vengono indicati fanno capire che vuoi creare ancora un pollaio con tanti galli che, per lo più, non servono a niente e, senza fare nomi per signorilità, non trascinano nessuno. Io la vedevo molto più semplice, prendere Toti e Tajani e dargli in mano interamente il partito. Sceglieranno loro chi scegliere per proseguire la politica di libertà del partito.

Celcap

Sab, 16/06/2018 - 15:57

Parte 2) Toti non avrebbe fatto trasmigrare tutti i voti a Salvini perché alcune situazioni le vede come la Lega. E questo non é male.Tajani ha ormai carisma sufficiente per presentarsi in Europa e nel Mondo per discutere con tutti. Io non ti scriverò più, come fatto anche altre volte prevedendo il disastro a cui siamo andati incontro, perché mi sembra di essere nella situazione, come diceva mio nonno Milanese doc ,che a pregare gli asini si diventa muli.

tonipier

Sab, 16/06/2018 - 16:00

" CHIARAMENTE DEVE PURIFICARE..... ALTRIMENTI RESTERA' PER SEMPRE SOTTO SCORTA COMUNISTA"

cir

Sab, 16/06/2018 - 19:07

se il berlusca vuole stare a galla deve avere fra le file , fedez , corona, drogati e dipinti con l' anello al naso. avrebbe almeno visibilita'-

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 16/06/2018 - 19:11

Berlusconi gli altri al governo stanno lavorando per fermare le navi...