Di Pietro: "Basta politica, coltivo la terra"

Antonio Di Pietro mette la parola fine alla sua carriera politica e dice di volersi dedicare al suo orto. Ma senza rinunciare al suo vitalizio e ai 60mila euro come presidente della Pedemontana

“Ho chiuso con la politica, mi sono anche dimesso dal partito che ho fondato e non mi sono iscritto a nessun altro. Così, da pensionato, mi dedico alla mia azienda agricola”. Antonio Di Pietro, nel corso di un’intervista al Tempo, mette la parola fine alla sua carriera politica e rivela di non aver mai rinunciato a fare il contadino.

“Ho sempre mantenuto l’azienda agricola di mio padre a Montenero di Bisaccia, in Molise, una ventina di ettari di terreni e masseria. Non ho mai smesso di coltivare e sono iscritto alla Coldiretti. Insomma, sono un coltivatore diretto...”, spiega l’ex leader dell’Italia dei Valori. Ma la sua vita non è certo quella del povero contadino che non arriva a fine mese. Di Pietro prende il vitalizio da parlamentare (“mica è un crimine!”) e 60mila euro lordi annui come presidente di Pedemontana. L’uscita dalla politica è, quindi, una sorta di liberazione“perché così è finita anche la delegittimazione continua, e sono finiti insulti e accuse, che mi rivolgevano soprattutto per la mia precedente attività di magistrato”. Di Pietro smentisce anche la voce secondo cui i Cinquestelle gli avrebbero offerto il ruolo di assessore al Bilancio di Roma.“Non me l’hanno chiesto e, comunque, non l’avrei fatto perché già faccio il presidente di Pedemontana e non ho tempo”. Ma sta dalla parte della Raggi. “La difendo - ha spiegato - per il fatto che non si può pretendere che faccia la rivoluzione in due mesi. Ma, rinunciando alle Olimpiadi, ha dimostrato poco coraggio”. Di Pietro smentisce anche che il Brasile gli abbia offerto il ruolo di consulente per la lotta alla corruzione. “Nessun incarico. C’è stato, e c’è, solo uno pubblico scambio di idee sul tema. Io sono – conclude - concentrato soprattutto sul mio uliveto e sul mio ettaro di vigneto. Faccio un vino rosso con montepulciano e aglianico: una meraviglia!”.

Commenti
Ritratto di dardo_01

dardo_01

Sab, 24/09/2016 - 20:11

Era ora! Gli è andato male anche l'ultimo tentativo con la giunta capitolina. E chi lo vorrebbe più.

vottorio

Sab, 24/09/2016 - 23:09

bene Di Pietro, finalmente hai capito che non c'azzecchi proprio in politica anche se avevi capito immediatamente la formula: "quello che è mio è mio e quello che è vostro è sempre mio". ma questo non è bastato perché in questa giungla per azzeccarci ci vuole ben altro.

Ritratto di marione1944

marione1944

Sab, 24/09/2016 - 23:11

Doveva cominciare a zappare almeno 20 anni fa e lasciar perdere la politica.

Ritratto di Zione

Zione

Sab, 24/09/2016 - 23:28

Questo ex PM; nonché Miserabile individuo, dopo che ha indotto alla Disperazione e costretto al SUICIDIO tante Sfortunate Persone e aver Disastrato pure l'Erario dello Stato, per essersi schierato dalla parte dei Sovversivi politici del PD e del Giudiciume Politico; oltre ai Soldi che ha Fregato a tanti poveri FESSI che ha illuso e TRADITO, è stato Schifato pure dai suoi Colleghi, come Laido "Avvocato" (riciclatosi ...) perchè Fedigrafo e IMMONDO; ora crede di ripulirsi la Coscienza e l'Apparenza facendo il novello Cincinnato e non si rende conto che provoca solo Turbamento e tanto DISGUSTO, ogni volta che compare "in Pubblico" e se non fosse stato così ingordo e Affamato di SOLDI, avrebbe dovuto ritirarsi già da tempo e Scomparire dalla visuale dell'ONESTO POPOLO.

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 24/09/2016 - 23:31

RIPROVOOOO!!!!Cadono sempre in piediii gli Amici degli Amici come questo con Vitaliazio e appannaggio. Perchè NON bisogna dimenticare, che lui ha contribuito a raccogliere le firme per indire il referendum ABROGATIVO sulla DEVOLUTION, quella DEVOLUTION che NON solo riduceva a 100 il numero dei Senatori, ma DIMEZZAVA anche il numero dei Deputati, cosa che la modifica costituzionale FROTTOLIANA non contempla!!!! Hasta mañana.

rodolfoc

Sab, 24/09/2016 - 23:33

Preziose mani rubate all'aratro, finalmente tornate a casa!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 25/09/2016 - 00:07

A Toní, dovevvi darti all'agricoltura tanti anni fa, quando inventasti il rito ambrosiano: o parli o resti dentro fino che non parli. Molti parlarono, altri invece, risultati poi estranei, si suicidarono. Solo a sentire il tuo nome i grandi giureconsulti si stanno rivoltando nella tomba.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 25/09/2016 - 00:33

E' un mestiere che dovevi fare prima.

manfredog

Dom, 25/09/2016 - 01:55

Ecco, bravo, concentrati sul montepulciano; la sera dopo cena fatti mezzo fiasco, dopo una giornata di duro lavoro nei campi, e poi vattene a dormire, che così non fai più danni; una meraviglia !! mg.

lavieenrose

Dom, 25/09/2016 - 02:37

ma non lo aveva già detto tempo fa?

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 25/09/2016 - 07:26

Giusto,tornatene a fare il contadino, essendo l'unico lavoro che (forse)sai fare.

umberto nordio

Dom, 25/09/2016 - 07:41

Vedrete che alla prima occasione ritenterà di nuovo .Per "spirito di servizio"!

@ollel63

Dom, 25/09/2016 - 08:59

e tu avresti fatto politica? Ma va là ... Ora coltivi la terra? Ma va là, anche perquesto ci vuol competenza ... zappa, zappa ... lascia che siano altri a coltivare!

WSINGSING

Dom, 25/09/2016 - 09:00

Ricordo di aver letto su di un giornale che l'Italia dei Valori come partito ebbe ad intascare, negli anni, circa SEDICI MILIONI DI EURO. Che fine hanno fatto?

Klotz1960

Dom, 25/09/2016 - 09:04

Avrebbe certamente meritato un giudice che gli avesse applicato il criterio del "non poteva non sapere" a proposito delle infinite ruberie dei rappresentanti di "Italia dei valori". Ma e' stato molto fortunato a non incontrare SE' STESSO come giudice......tanti altri non hanno avuto questa fortuna....

routier

Dom, 25/09/2016 - 21:15

L'inchiostro per questo articolo poteva essere usato meglio parlando d'altro. Credo che il buon Tonino non goda di eccessivo gradimento tra il pubblico.