Pizzarotti fatto fuori dal M5S. La prima fatwa di Casaleggio Jr.

La scelta finale è stata presa dal figlio di Casaleggio

La decisione finale l'ha presa lui: Davide Casaleggio, figlio del cofondatore del Movimento 5 Stelle. La sua prima decisione di peso. Che, come scrive La Stampa, ha scavalcato le linee più attendiste di Luigi Di Maio e di Alessandro Di Battista.

Quest'ultimo ieri ha detto che "potevano aspettare dopo le elezioni per questo provvedimento". Mentre il vicepresidente della Camera sosteneva che cacciare l'unico sindaco 5 stelle che gestisce una grande città dimostrandosi in grado di governarla non fosse la mossa migliore per vincere Roma alle prossime amministrative.

Ma alla fine ha vinto la linea di Casaleggio. Nonostante Pizzarotti continui a lamentarsi e a insistere sulla questione delle regole etiche, in mano all'organismo di vertice del movimento e a Davide Casaleggio. "Non è che non sono chiare - dice - non ci sono. Non so cosa significhi essere sospesi. Nascondono la loro identità, si appellano a regole che non esistono, citano un regolamento sulla base del quale starebbero facendo un'istruttoria senza dirmi qual è. Nella mia risposta chiedevo questo: qual è il regolamento? Chi siete? E solo questo vorrei sapere oggi: chi inventa le regole? Chi le cambia a suo uso e consumo com'è stato per la tv?". Riguardo poi al ritardo con il quale ha reso noto che c'era un procedimento giudiziario a suo carico, Pizzarotti conclude spiegando in un'intervista alla "Repubblica" che "la prima cosa fatta è stata contattare la magistratura e chiedere di essere ascoltato per cercare di risolvere la cosa nel minor tempo possibile. Dovevo tutelare le altre persone indagate: non ci sono solo politici. Noi amministratori non possiamo permetterci di fare come loro, buttare tutto sul web senza prenderci la responsabilità di nulla. Ma sarei stato disponibile a confrontarmi se ci fosse stato un rapporto".

Anche la Raggi si è scagliata contro Pizzarotti: "Il punto è molto chiaro e credo il blog l'abbia spiegato chiaro. C'è stato un problema di trasparenza nei confronti soprattutto dei cittadini. Per cui Pizzarotti questa situazione la conosceva da tempo e purtroppo non l'ha resa nota".

Anche Di Maio è tornato sulla vicenda cambiando un po' la sua linea. "Io penso che il M5S abbia semplicemente applicato una regola. Abbia fatto rispettare le regole. Avevamo un avviso di garanzia nascosto per tre mesi e questo è un dato inconfutabile. E per questa ragione noi abbiamo applicato una regola in quanto questo è il Movimento Cinque stelle e non il Partito Democratico. Siamo rappresentanti delle istituzioni, non dell'asilo Mariuccia, quindi credo veramente che commentare messaggi pubblicati su Facebook sia veramente di cattivo gusto di fronte agli italiani. Tra l'altro in quei messaggi si testimonia che c'eravamo sentiti. Gli italiani mi pagano lo stipendio per occuparmi dei problemi del Paese e non per parlare del Movimento Cinque Stelle ed è per questo che oggi sono qui a parlare di amianto e voglio occuparmi di problemi ben più seri".

Commenti
Ritratto di .giggetto48

.giggetto48

Sab, 14/05/2016 - 11:22

pizzarotto che concede l'intervista a repubblichetta, già questo basta ed avanza per espellerlo

giseppe48

Sab, 14/05/2016 - 11:30

L inizio della fine che COG lioni

cgf

Sab, 14/05/2016 - 11:34

Una citazione di Menandro (111 K.-Th) muor giovane colui che gli dei amano (hon oi theoi philusin apothnēskei neos), attento che il 'tuo dio' potrebbe amarti un po troppo.. e poi mi fermo.

maverick100

Sab, 14/05/2016 - 11:41

La lettera di sospensione è firmata da Beppe Grillo. Ma piantatela di scrivere stupidaggini

agosvac

Sab, 14/05/2016 - 11:47

Ma guarda un po'!!! Sembra che i 5 stelle abbiano ripristinato la monarchia assoluta ereditaria: muore il padre, ne prende le funzioni il figlio!!! Un ritorno al passato di almeno 300 anni: l'ultimo monarca assoluto fu ghigliottinato dai francesi alla fine del '700.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 14/05/2016 - 11:58

buffoni e patetici ridicoli cre.tini! :-)

rino biricchino

Sab, 14/05/2016 - 11:58

Si, Casalaggio ha commesso un grasso sbaglio mediatico. Però attenzione: si tratta solo di SOSPENSIONE, non di espulsione. La sospensione prevede 10 giorni di ripensamento, e spero vivamente che ci ripensino perchè Pizzarotti è un bravo sindaco!

Miraldo

Sab, 14/05/2016 - 12:03

Questa specie di partito " M5s " dovrebbe chiudere immediatamente essendo costoro degli incapaci e truffaldini e mettono a rischio l'intero paese, oltre tutto sono solo una fotocopia dei loro compagni del Pd.

Anonimo (non verificato)

FRANZJOSEFVONOS...

Sab, 14/05/2016 - 12:22

BON SANGUE NON MENTE

Ritratto di AlleXpert

Anonimo (non verificato)

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 14/05/2016 - 12:33

-----è arrivato il momento che i 5 stelle si affranchino dai vari casaleggio e company e camminino da soli---un pò come fece la lega quando buttò a mare l'ideologo gianfranco miglio----pizzarotti ha ragione da vendere---l'avviso di garanzia è talmente risibile che si scioglierà come neve al sole---hasta siempre

manente

Sab, 14/05/2016 - 12:34

Sorge il dubbio che la sospensione di Pizzarotti la abbia decisa "Rousseaou", il "grande fratello" che dovrebbe prendere il posto di Casaleggio evidentemente non è stato ancora messo perfettamente a punto.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Sab, 14/05/2016 - 12:57

Pizzarotti ha promesso davanti a me, e almeno in 2 occasioni di non far partire l'inceneritore di Parma. Da quando poi è partito va in giro a dire che non lo ha mai promesso. Un altro ca22aro di governo... Speriamo che si levi alla svelta dalle palle!

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Sab, 14/05/2016 - 16:02

Anonimo (non verificato)??:-/

hectorre

Sab, 14/05/2016 - 20:27

come nelle più collaudate dittature, muore il capo e prende il suo posto il figlio....quindi il voto dei cittadini che hanno eletto pizzarotti non vale nulla!.....ecco perchè non voterò mai il m5s