Quella profezia di Nostradamus che toglie il sonno a Renzi

Una profezia che toglie il sonno ai renziani e che alimenta le speranze di chi rema contro il premier dnetro il Pd: ecco la quartina sul futuro del premier

Una profezia che toglie il sonno ai renziani e che alimenta le speranze di chi rema contro il premier dnetro il Pd. A riportarla è il Fatto Quotidiano. "Terremoto e blatte equella tragica quartina di Nostradamus che interroga senza sosta gli alchimisti antirenziani, in notturne sedute di speranza", scrive D'Esposito sul quotidiano diretto da Marco Travaglio. A quanto pare dunque ci sarebbero alcuni versi di Nostradamus che avrebbero catturato l'attenzione dei fedelissimi del premier. E questa è la quartina che più di ogni altra preoccupa il Pd: "Entre Campaigne, Sienne, Flora, Tuscie, six mois neuf jours ne pleuvre une gotte", ovvero: "In Campania, Firenze e Tuscia non pioverà per sei mesi e nove giorni".

Per i renziani si tratta di un segno di sventura. E secondo alcune indiscrezioni i renziani, nelle loro riunioni, "colgono il tragico legame tra Firenze e l'Etruria, che fa parte della Tuscia". "Una traccia profetica che conduce a paterni banchieri cari a Palazzo Chigi. Ma tra sei mesi ci sarà il referendum costituzionale. Che tipo di scossa sarà?", si chiede D'Esposito. Da lì comincerà il delcino renziano?

Commenti
Ritratto di alejob

alejob

Mer, 27/04/2016 - 10:54

Non centra nessuna profezia, ma da quando esiste il mondo, se si vuole portare la barca sul UN giusto percorso, si devono fare dei SACRIFICI. Ora è giunto il momento di pensare chi deve ESSERE SACRIFICATO (Il TIMONIERE o l'EQUIPAGGIO). A mio avviso è meglio il TIMONIERE, perché senza l'equipaggio la barca non va da nessuna parte.