Profughi, Sala apre un'anagrafe "parallela", è una furbata per aggirare il decreto Salvini

Registro "parallelo" e consulenti legali per chi non può più iscriversi. Sala accelera, il centrodestra insorge

«C'è chi applica la legge Salvini, chi disobbedisce iscrivendo all'Anagrafe i richiedenti asilo», leggi il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, «noi cerchiamo una terza via». L'assessore Pd al Welfare Pierfrancesco Majorino, in rampa di lancio per la corsa alle Europee, ha presentato ieri in Commissione a Palazzo Marino il registro «informale» o «parallelo» dove potranno iscriversi i profughi che dal 5 ottobre, per effetto del decreto Sicurezza, non possono più registrarsi all'Anagrafe. L'obiettivo, sintetizza l'assessore, «è conoscere i richiedenti asilo domiciliati a Milano, mettere a disposizione questi dati a tutti gli enti che possano essere interessati (Inps, Ats, strutture sanitarie, scuole, banche) e facilitare l'accesso ai servizi a cui hanno diritto. I servizi comunali che hanno sede in via Scaldasole, inoltre, offriranno consulenza legale a chi ne ha bisogno». L'assessore ai Servizi civici Roberta Cocco precisa che le amministrazioni hanno ambiti di manovra in questo senso, nell'ambito della competenza dei servizi alla persona, «agiamo nel pieno rispetto della legge. Vogliamo offrire il nostro supporto per monitorare situazione prenderci carico casi particolari».

Ma la sfida a Salvini è lanciata. Anche il sindaco Beppe Sala il giorno prima aveva garantito che Milano non sarebbe stata tra i Comuni «disobbedienti», avvertendo però che «troveremo lo strumento per assistere comunque i richiedenti asilo». Da ottobre a dire il vero sono solo 103 i migranti che hanno chiesto l'iscrizione e se la sono vista negare in base alla nuova legge. Il registro non sarà aperto agli irregolari, chiarisce Majorino, ma «solo a chi ha un permesso di soggiorno». Uno strumento sperimentale che potrebbe (o no, come hanno sollecitato i consiglieri Pd per evitare che resti impantanato in aula) dal consiglio comunale. Il modello è quello del registro delle unioni civili creato dall'ex sindaco Pisapia. Majorino invita poi la prefettura a non applicare, come ha fatto finora, la parte della legge che «chiude» i centri Sprar ai richiedenti asilo. «Produrrebbe 800 nuovi senzatetto - sostiene l'assessore -,, decine di migranti stanno già arrivando a Milano dal resto della regione. Per questo abbiamo aperto un bando e cerchiamo enti che ci aiutino a rafforzare il pronto intervento sociale rivolto a coloro che vivono per strada, per tentare di intercettarli e accoglierli nelle strutture. Diventa un problema anche per il contesto urbano». Il capogruppo di Forza Italia Fabrizio De Pasquale contesta: «La maggior parte degli invisibili sono sbarcati anni fa in Italia, non è certo colpa del decreto Salvini. Urge attivare i centri per il rimpatrio e le procedure di espulsione, non l'anagrafe per fare propaganda». Matteo Forte (Milano Popolare) precisa a Majorino che «il Comune col registro non concede diritti, le cure mediche sono garantite a prescindere». Il capogruppo M5S Gianluca Corrado si dice «assolutamente d'accordo, è utile, ma non venga fatto per attaccare il governo, smettiamo con le strumentalizzazioni». E la consigliera del gruppo m Ormai l'assessorato alle Politiche Sociali debba cambiare nome in assessorato all'Immigrazione».

Il sindaco sgombra il campo sull'ipotesi che il registro approdi in aula: «Il passaggio in Consiglio dilaterebbe i tempi e significherebbe non solo andare verso discussioni anche pesanti, ma anche rischiare di ritardare le altre delibere in discussione». Sul registro ha ribadito: «Vogliamo tutelare queste persone, tanto sul fronte sanitario, in modo che se qualcuno entra in un pronto soccorso non ci siano troppe storie», sia «perchè abbiano meno difficoltà a trovare lavoro». E insiste: «Credo che i milanesi che i cittadini sarebbero ben contenti se ci fosse un momento di integrazione tramite il lavoro».

Commenti

Giorgio5819

Ven, 15/02/2019 - 09:27

Chi non rispetta le leggi in vigore in ITALIA deve essere arrestato.

Trinky

Ven, 15/02/2019 - 09:33

Ci sarà da ridere quando si presenteranno 100 individui che diranno di chiamarsi Mohammed e di essere nati il 1 gennaio 2002........

GioZ

Ven, 15/02/2019 - 09:33

Come dire: ce ne strafottiamo delle leggi, facciamo come ci pare.

Hapax15

Ven, 15/02/2019 - 09:37

L'attivismo indefesso della giunta comunale milanese: Sala e i suoi Salafiti.

savonarola.it

Ven, 15/02/2019 - 09:50

Al di là delle opinioni politiche più o meno rispettabili, non riesco a capire cosa credono di ottenere questi cosiddetti buonisti accogliendo questa gentaglia. Nessuno li vuole, oramai è chiaro. Allora chi siamo noi? La pattumiera del mondo, per farci prendere in giro da questi profittatori senza motivo?

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 15/02/2019 - 10:00

Secondo il Codice Militare di Guerra,perché lo siamo, questo è alto tradimento ed intelligenza con il nemico con conseguente condanna della fucilazione alla schiena e disonore fino alla settima discendenza!!nel frattempo agli azzeccagarbugli che si adoperano a questa infamia,NESSUN RIMBORSO per patrocinio gratuito RISERVATO SOLO AGLI ITALIANI E cittadini ue residenti!

timba

Ven, 15/02/2019 - 10:09

Continuate così voi del PD e compagnia cantante. Spero solamente che alle prossime elezioni i Milanesi si ricordino di tutte queste "quisquilie", esattamente come successo in Abruzzo. Iscriverli significa riconoscere il diritto a praticamente ... tutto. Quindi alla fine non cambia niente da prima. Essendo che normalmente più dell'85% di questa gente non avrebbe diritto a stare qui, vuol dire che all'85% saranno riconosciuti una marea di diritti/agevolazioni/esenzioni non dovute. E tutti noi ITALIANI paghiamo. Meditate Milanesi, Meditate.

Ritratto di indicazionediconfine

indicazionediconfine

Ven, 15/02/2019 - 10:15

Se SALVINI facesse come MAJORINO, sai come si sarebbero scatenati i MAGISTRATI in servizio permanente effettivo?

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Ven, 15/02/2019 - 10:20

I dirigenti della sinistra italiana hanno avuto l'ordine di impostare un'equazione precisa finalizzata all'unico scopo di potersi salvare alle elezioni attraverso il voto politico degli immigrati. I poveri hanno sempre reso molto in termini di voti. Dunque più immigrati ottengono la cittadinanza e più voti la sinistra potrà comprare attraverso un sudicio voto di scambio a base di case popolari, assegni sociali, esenzioni, etc. etc. La sinistra appoggia l'immigrazione per ottenerne consenso elettorale. Punto e basta.

istituto

Ven, 15/02/2019 - 10:24

" dovre potranno iscriversi i PROFUGHI che dal 5 ottobre non hanno più il diritto a registrarsi all'Ananagrafe " .No NON SONO PROFUGHI ,quelli il diritto ce l'hanno, sono quelli con i PERMESSI UMANITARI (invenzione della Sinistra italiana per far rimanere A TUTTI i costi dei CLANDESTINI che non hanno più il diritto a rimanere in Italia).Hanno SEMPRE il diritto di iscriversi e registrarsi, i VERI PROFUGHI. Punto. Chi lo ha perso sono quelli con il PERMESSO UMANITARIO = VERI CLANDESTINI.

NickByte

Ven, 15/02/2019 - 10:26

1) se è un registro con valore "legale" allora è contro la Legge in quanto non previsto. (2) se è un registro informale che non vale nulla allora sta usando dipendneti pagati dai contribuenti per un lavoro non previsto dalle Leggi ... bisogna interessare subito la Corte dei Conti.

Ritratto di nando49

nando49

Ven, 15/02/2019 - 10:27

La giunta di Milano ha come priorità quella di offrire diverse corsie preferenziali per gli immigrati e questo a discapito dei cittadini italiani. Gli italiani sono invece presi in considerazione quando ci sono da pagare tasse e tariffe con i relativi aumenti.

istituto

Ven, 15/02/2019 - 10:29

" produrrebbe 800 nuovi senzatetto...." . E quindi bisogna rimediare, giusto kompagno ? Tetto che invece non esiste ( e a questo non bisogna rimediare) per gli italiani.....Nel distruggere la nostra società ed identità nazionale siete dei fenomeni cari kompagni, non vi batte nessuno.

istituto

Ven, 15/02/2019 - 10:32

Alle prossime elezioni Comunali, Regionali, , Europee, non asteniamoci, ogni voto è importante per battere questa sinistra. Astenersi vuol dire fare governare questi kompagni per altri 4 anni con le conseguenze del caso. Votiamo e facciamo votare.

istituto

Ven, 15/02/2019 - 10:34

Timba 10:09@ hai perfettamente ragione.

Willer09

Ven, 15/02/2019 - 10:38

SALA va arrestato!

nopolcorrect

Ven, 15/02/2019 - 10:50

Vedremo se i Milansi lo riconfermeranno alle prossime elezioni comunali, lui e il suo socio Majorino.

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 15/02/2019 - 11:14

Un funzionario che non rispetta la legge va destituito immediatamente e perseguito per legge; nel caso di Sala e casi simili, bisogna anche commissariare i comuni !!!!!

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 15/02/2019 - 11:36

Non mollare un cent. tassino i loro elettori per mantenere i parassiti.

ginobernard

Ven, 15/02/2019 - 11:51

Milano è una città fortemente bacchettona ... quello che dice la CEI è legge. Sono fatti così. Piuttosto soffrono ma non protestano. Invece nelle province sono più liberi mentalmente. Più ruspanti. Per me migliori.

Yossi0

Ven, 15/02/2019 - 12:02

non era meglio una marcia passando anzi con sosta alla centrale ?

Santippe

Ven, 15/02/2019 - 12:27

Spero che alle prossime elezioni Sala, Maiorino e compagni prendano una batosta tale da cancellarli per sempre dalla scena politica.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 15/02/2019 - 12:28

--indicazionediconfine--è questo il punto--quando i sinistri fanno le cose le fanno meglio---queste disposizioni giungono dopo che una equipe di avvocati si è spremuto le meningi proprio allo scopo di rimanere nel solco delle leggi e rendere questi sindaci inattaccabili dai magistrati---lo scopo è nobile--visti i tempi biblici che ci vogliono per avere l'esito positivo o negativo di una domanda d'asilo--una iscrizione all'anagrafe consente al migrante di avere le carte in regola per cercarsi un lavoro pure temporaneo---per non finire in bocca dritto dritto delle mafie--altro punto nobile--con la chiusura dei centri --trovare soluzioni alternative piuttosto che buttare sta gente in strada ed accrescere il senso di insicurezza---insomma in soldoni--il capitone vuole il disordine che gioca a suo favore --alcuni sindaci cercano di mettere delle pezze a questo disordine---swag viva sala

cgf

Ven, 15/02/2019 - 12:38

un'anagrafe parallela equivale a schedatura, mi pare che nel codice penale...

Ritratto di Svevus

Svevus

Ven, 15/02/2019 - 12:47

Oramai il pd è un partito afro-mussulmano |

rosolina

Ven, 15/02/2019 - 12:48

Per me giusto arrestare queste persone elette che non rispettano la legge: voi dovete ascoltare ciò che dice la maggioranza del popolo e il popolo dice no

PerQuelCheServe

Ven, 15/02/2019 - 12:50

Non capisco come mai i sinistri si lamentino tanto della proposta autonomia regionale in discussione da tempo - e in questi giorni tornata alla ribalta. Se ciascuno dei loro sindaci può pensare e fare quello che vuole, che senso ha opporsi alle autonomie? Anzi, torniamo ai Ducati, alle Contee e alle Città-Stato, così questi co glioni rossi potranno fare quello che vogliono. A pensarci bene, però, l'atteggiamento di Sala da ballo e Kompagni non è strano, ma perfettamente calato nella mentalità italica: la maggior parte degli italiani infatti NON rispetta le leggi, fa quello che vuole e poi sta seduto ad aspettare il condono o che cambino i codici (come succederà agli arroganti, ignoranti e presuntuosi ciclisti che l'avranno presumibilmente vinta e potranno fare slalom tra i pedoni come Toni al Super G con il benestare del governo).

ziobeppe1951

Ven, 15/02/2019 - 12:57

elpirla...con il fatto che il pescato,il Capitano è riuscito a fermarlo, tutto questo pesce avariato, velocemente verrà controllato e censito e tutto tornerà alla normalità. Del resto avete importato liquame che dopo il business avete scaricato nelle città e che ora va smaltito....swaff..capitone del Ruvuma

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 15/02/2019 - 13:15

---zio --il capitone non ha fermato una cippa---tutto dipende dalla libia --ma voi siete duri--se haftar prevarrà su sarraj--il pescato --come lo chiami tu --riprenderà a gogò--el il capitone rischierà un caso diciotti elevato a mille--swag

Treg

Ven, 15/02/2019 - 13:19

elkid ma dove vivi? Anche prima della chiusura dei centri questi asilanti erano tutti in strada ad infastidire i passanti nel migliore dei casi.

Ritratto di Svevus

Svevus

Ven, 15/02/2019 - 13:43

Nemico dell' Italia e degli Italiani !

Ritratto di redarrow

redarrow

Ven, 15/02/2019 - 13:48

"I servizi comunali che hanno sede in via Scaldasole, inoltre, offriranno consulenza legale a chi ne ha bisogno" Saranno contenti i Milanesi!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 15/02/2019 - 14:16

E questo,signori magistrati di sx, lo fa per il bene e degli interessi del nostro Paese? Che invece andando cianciando su Salvini?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 15/02/2019 - 14:22

Ma un bel paio di carabinieri che si presentino con un mandato di comparizione in tribunale per falso di atto pubblico no eh?

frabelli1

Ven, 15/02/2019 - 14:53

Ma Sala di che integrazione parla? Ma vive la città dall'alto di un grattacielo o per le strade? Questi non hanno intenzione di integrarsi, fanno i loro quartieri, le loro leggi e viaggiano gratis sui mezzi pubblici, picchiando poi se qualcuno chiede il biglietto. Sala fuori dalle palle!!!