La proposta di Salvini: "Leva obbligatoria per imparare a sparare"

Il leader della Lega Nord torna a proporre il ritono alla leva obbligatoria per i giovani italiani. Un modo secondo Salvini per insegnare a tutti l'uso corretto delle armi

Non è la prima volta che Matteo Salvini propone di riarmare gli italiani, invitandoli a votarlo per far sì che la leva militare torni ad essere obbligatoria: italiani di nuovo in trincea. Posizione (legittima) cui va aggiunta anche quella altrettanto popolare sulla depenalizzazione del reato di eccesso di legittima difesa.

Ora Salvini è arrivato a mettere insieme le due proposte. In un mix che farà inorridire i pacifisti. Intervenendo a La Zanzara su Radio24, infatti, il segretario del Carroccio ha detto che il suo "modello è la Svizzera, dove un cittadino su due è armato e guarda caso i reati sono molti in meno rispetto all'Italia. Le armi le devi saper usare. Io reintrodurrei quattro mesi di servizio militare obbligatorio, così impariamo a sparare". Il ragionamento non fa una piega. Se per difenderci servono le armi, è bene che si impari ad usarle inquadrati nell'Esercito.

Salvini ha anche spiegato come far digerire ai ragazzi, nella pratica, il servizio militare: "Quattro mesi - ha detto Salvini - di servizio civile o militare per insegnare ai nostro ragazzi spirito di sacrificio, spirito civico e l'uso delle armi". Non è dato sapere, al momento non esistono sondaggi precisi, come la pensino gli italiani. Ma Salvini ha in mente una medicina molto chiara per quello che giustamente considera uno dei drammi della società odierna: la mancanza di spirito di abnegazione, di rispetto della Patria, di appartenenza ad una comunità che passa anche per la sua difesa. La "naja" può far bene: insegna al rispetto, educa, costringe a imparare come cavarsela nella vita. È una palestra.

Certo, non tutti sono costretti a usare le armi. Chi non vuole non le userà anche se ha imparato a maneggiarle. Non tutti quelli che sanno guidare la macchina poi se ne comprano una.

Commenti

AH1A

Mar, 24/05/2016 - 18:07

...ma ve lo immaginate uno come questo come Primo Ministro...

unosolo

Mar, 24/05/2016 - 18:09

ma qualeleva basta dargli 80 euro x mese e ci vanno da soli al poligono , spendiamo per la cultura quindi facciamolo per la sicurezza magari mettendo a disposizione esperti militari nei poligoni obbligando tutti i cittadini a rotazione alle lezioni , esentando chi vuole essere esentato ma dopo in regalo una bella pistola di piccolo calibro . quanto risparmieremo confronto alla leva ?

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mar, 24/05/2016 - 18:09

La proposta di Salvini: "Leva obbligatoria per imparare a sparare". Se si tratta di sparare cretinate , senza avere fatto il militare basta già lui.

giuseppe1951

Mar, 24/05/2016 - 18:12

Come gli dai un fucile in mano a tutti sti giovani di oggi, solo una dose di cocaina sanno tenere in mano.

vince50_19

Mar, 24/05/2016 - 18:12

Questa è una sciocchezza Salvì: SE UNO VUOLE imparare a sparare lo fa a proprie spese, ad es. prendendo il porto d'armi, quello per uso sportivo poco complicato da ottenere e che ha una durata di sei anni. Importante è che abbia i requisiti fisiopsichici ok, la fedina penale pulita e faccia qualche lezione di tiro in un poligono con risultati positivi. Costa niente allo stato oltretutto, anzi ci guadagna qualcosa in fatto di tasse.

Tuvok

Mar, 24/05/2016 - 18:14

Assolutamente d'accordo con Salvini. Però bisognerebbe introdurre la leva, magari non obbligatoria, anche per le donne, altrimenti i delinquenti si accanirebbero ancora di più contro di loro. Del resto in USA quasi tutte le donne hanno il porto d'armi.

salsawasabi

Mar, 24/05/2016 - 18:15

In Svizzera le armi sono diffuse perchè vengono lasciate in "uso" dopo il servizio militare, che è obbligatorio. Peccato che siano senza munizioni (essendo spesso fucili d'assalto, non è così semplice procurarsele), quindi questa cosa non ha nessun impatto sulla sicurezza. Non serve nemmeno come deterrente. La Svizzera è spesso citata dai repubblicani e dall'NRA in USA, come esempio di paese con poca delinquenza e tante armi. In Svizzera c'è poca criminalità perchè c'è tanto, ma veramente tanto benessere e senso civico. Le armi non c'entrano nulla.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 24/05/2016 - 18:24

Dodici mesi erano troppi. Un tempo inutilmente sprecato. Quattro mesi si, vanno bene. Il servizio militare é una scuola di vita. Io l'ho fatto e conservo bei ricordi. Anche tanti sacrifici, nonnismo incluso. Conducente di gip col pelo e la piuma sul cappello.

acam

Mar, 24/05/2016 - 18:24

quattro mesi non servono, ce ne vogliono almeno 6 e pure le femmine

Ritratto di giordano

giordano

Mar, 24/05/2016 - 18:30

non credo sia fattibile, sarebbe meglio fare dei corsi gratuiti teorici e pratici direttamente presso i poligoni di tiro, sarebbe più economico.

Ritratto di Ventoverde

Ventoverde

Mar, 24/05/2016 - 18:32

Per una volta non sono d'accordo con Salvini. Ho fatto la naja tanto tempo fa e ho imparato soltanto ad usare il "garant", un vecchio archibugio che utilizzavano nella guerra del Vietnam, pertanto di armi non ho imparato una cippa. Se uno vuole per davvero imparare a sparare non deve fare altro che andare al poligono di tiro. A parte questo anche prima del servizio militare ero capace di farmi il letto, di lavare le pentole e di scopare il cortile! Un anno perso per niente.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mar, 24/05/2016 - 18:34

Questo se le tira. Per i leghisti la leva è obbligatoria per imparare a spararsi. L'ho sempre detto che è un comico e non un politico. berluscò e daglielo uno scappellotto

Keplero17

Mar, 24/05/2016 - 18:34

No Salvini questa è una cavolata, la leva non serve per imparare a sparare, basta un poligono.

Ritratto di Sniper

Sniper

Mar, 24/05/2016 - 18:38

E cosa ha imparato a "sparare" Salvini durante la naja...?

edo1969

Mar, 24/05/2016 - 18:40

Questo non sa più cosa inventarsi

compitese

Mar, 24/05/2016 - 18:42

Proposta più che ragionevole.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 24/05/2016 - 18:43

Se Felpini vuole essere l'esempio di quali benefici possa portare la naja a un individuo... viva la pace!

nonna.mi

Mar, 24/05/2016 - 19:02

Mi vanto che mio figlio abbia fatto il Servizio Militare,trenta anni fa! Era laureando al Politecnico di Torino ma è partito senza fare facili lamentele come semplice artigliere e la "naia" gli ha fatto bene per maturare in tante circostanze che non conosceva...Vederlo in Divisa era stato per la nostra famiglia un onore :conservo il suo baschetto nero come ricordo di un periodo difficile da superare, ma molto proficuo. Myriam

Giovanmario

Mar, 24/05/2016 - 19:05

ma ci vogliono quattro mesi per imparare a sparare? forse a salvini occorrono quattro mesi per imparare a usare il cervello.. (se bastano)

Ritratto di tulapadula

tulapadula

Mar, 24/05/2016 - 19:16

Non é che tutti quelli cha hanno un'arma poi la debbano usare.... Un po' come il cervello nel caso di Salvini.un bel soprammobile.

Miraldo

Mar, 24/05/2016 - 19:17

Giuste parole quelle di Salvini, 4 mesi di militare fanno proprio bene, visto che gran parte dei ragazzi sono degli autentici MAMMONI.................

chiara63

Mar, 24/05/2016 - 19:32

Fatelo ricoverare....

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mar, 24/05/2016 - 19:34

Molto bene, ma per imparare a sparare quattro mesi sono forse troppi. Ovviamente vale solo per gli italiani, non vorremo mica insegnare a sparare a marocchini, arabi, albanesi e rumeni che, tra l'altro lo sanno già fare benissimo. Molo bene la libera vendita della armi da difesa, pistole e fucili, ma ha senso solo se accompagnata al diritto di fare fuoco contro chi mette in pericolo la vita o i beni.

Juniovalerio

Mar, 24/05/2016 - 19:36

ai nostri figli farebbe bene un po di addestramento militare! il mio tredicenne e mammone in primis!

Giorgio5819

Mar, 24/05/2016 - 19:57

Subito !

dario_faber

Mar, 24/05/2016 - 19:57

Salvini non è di certo un genio

Ritratto di PrigionieroPoliticoItaliano

PrigionieroPoli...

Mar, 24/05/2016 - 19:58

Grande Salvini. Messaggio chiaro per colui che aboli' la Leva, il traditore Mattarella servo della CIA.

Armandoestebanquito

Mar, 24/05/2016 - 20:04

non bisogna imparare a sparare.. bisogna imparare a lavorare

Ritratto di GMTubini

GMTubini

Mar, 24/05/2016 - 20:12

Passerò da guerrafondaio ma sono d'accordo. Purché non si tratti di una "naja", ma di un periodo veramente formativo. "La difesa della Patria è sacro dovere del cittadino".

dario_faber

Mar, 24/05/2016 - 20:26

Che fesseria.

Ritratto di nordest

nordest

Mar, 24/05/2016 - 20:34

Sono pienamente d'accordo la sinistra sta collaborando con i criminali mussulmani noi non possiamo essere dei sprovveduti almeno poterci difendere da questa gente se vorrà agredirci.

disturbatore

Mar, 24/05/2016 - 20:38

Perche´Salvini ha ragione ? Perche´ un esercito di stipendiati puo´essere facile preda di Dittature finanziarie , cosa che sta´gia´ succedendo.Un esercito di professionisti e´contro il principio della rappresentanza democratica e per questo va abolito al piu´presto. I cittadini debbano poter essere partecipi della difesa della Patria altrimenti avremo delle gabbie che chiameremo Stati o Unione entro i quali i la gente potra´essere solo passiva.

dario_faber

Mar, 24/05/2016 - 20:50

Che fesso questo Salvini

Ritratto di viperainseno

viperainseno

Mar, 24/05/2016 - 20:58

perfettamente d'accordo con Matteo Salvini. Ma da esperto di armi, le suggerisco di aumentare almeno ad un anno la sua proposta. 4 mesi sono ina inezia per gestire un arma. Imparare a sparare è relativamente semplice, gestire un'arma in modo proprio è molto più complicato. le armi sono una cosa seria e pericolosa, molto pericolosa, soprattutto per chi la usa, e serve prima di tutto la testa, poi l'arma. E formare la testa dei nostri giovani non sarà cosa semplice... purtroppo...soprattutto in 4 mesi...

Una-mattina-mi-...

Mar, 24/05/2016 - 21:21

NON SOLO: LEVA OBBLIGATORIA, PER IMPARARE A DIFENDERE I CONFINI GEOGRAFICI DELLA PATRIA, E QUELLI MORALI DELLA CIVILTA'.

frabelli1

Mar, 24/05/2016 - 21:31

Leva obbligatoria per imparare la disciplina, per imparare il rispetto del prossimo, per imparare a vive con gli altri. Per imparare a vivere

fert64

Mar, 24/05/2016 - 21:40

occhio che l'esercito è diventato un organizzazione di compagni di merende soprattutto per la gestione del personale che segue solo regole clientelari di stampo meridionale della peggior specie.

istroveneto

Mar, 24/05/2016 - 21:49

Ma per favore. Quando ho fatto il militare, mi hanno fatto sparare 4 colpi col fucile e non mi hanno mai detto se avevo colpito il mio bersaglio, quello del vicino o qualche vacca che pascolava più in là. Mi è sempre rimasta la voglia di sapere ...

soldellavvenire

Mar, 24/05/2016 - 22:10

ai vostri figli farebbe bene un po' di addestramento a letto, visto che si sposano a quarant'anni e invece di fare figli si mettono a fare politica: poi si lamentano se gli immigrati sono prolifici, per forza, non hanno ancora la cittadinanza

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 24/05/2016 - 23:06

Giovanmario, 19:05; quale cervello?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 24/05/2016 - 23:09

frabelli1, 21:41; e c'è bisogno della naja per apprendere tutto questo? Fai una cosa... vai a lavorare e vedrai che impari tutto più velocemente.

elpaso21

Mar, 24/05/2016 - 23:34

Caro Salvini così non ci siamo. Caso mai introduci facilitazioni per il porto d'armi.

justic2015

Mer, 25/05/2016 - 02:44

Sono con Salvini al 100% e giusto sapersi difendere e specie come e combinata adesso la nostra e la loro italia non si sa mai e` consigliabile pure di camminare armato possibilmente purtroppo.

levy

Mer, 25/05/2016 - 03:11

Salvini ha ragione, la leva insegnerebbe ai giovani l'uso corretto delle armi, le quali hanno il potere di mantenere un popolo libero, (cosa odiata e temuta dai governi illiberali) e non secondariamente, insegnerebbe un po' di disciplina a questa generazione di smidollati, che stanno perdendo addirittura la loro identità italiana e l'Italia stessa e non se ne accorgono.

giuseppe1951

Mer, 25/05/2016 - 06:21

Si ! l'idea non è male, però bisogna fare i conti con l'esercito di oggi, oggi non imparerai nulla nell'esercito, i governi di SX hanno fatto dell'esercito italiano un'ente parassitario e inutile che sta li solo per poter eventualmente difendere il governo in casi di scalmanati oppositori di questo governo. Cio lo vediamo tutti i giorni, ormai il governo è un regime dittatoriale, e l'esercito mangia e beve, se ci fosse stato l'esercito di 30 anni fa a quest'ora il parlamento era un campo di battaglia.

mila

Mer, 25/05/2016 - 06:51

In questo sono d'accordo con Salvini. Come dicono alcuni commentatori, magari potrebbe bastare un poligono, ma bisognerebbe almeno rendere obbligatorie le lezioni. Poi, un esercito di "professionisti" diventa facilmente un esercito di mercenari.

mila

Mer, 25/05/2016 - 06:58

Concordo con Salvini. Un esercito di "professionisti" diventa facilmente un esercito di mercenari, e poi un popolo che non sa difendersi dovra' cedere a qualsiasi invasore (come sta gia' accadendo)

vince50_19

Mer, 25/05/2016 - 07:05

Avevo fatto un post ma non lo vedo. RIPROVO. Salvini questa è una sciocchezza: quanto costerebbe questa iniziativa? Lo spirito civico dovrebbero impararlo a casa propria e dai propri genitori, a scuola (...), come sistema educativo! Imparare a sparare deve essere un'iniziativa personale: basta prendere, per chi lo desidera, il porto d'armi per uso sportivo, sempre che se ne abbiano le caratteristiche psicofisiche e poi allenarsi con una certa costanza a spese proprie. In Italia ci sono circa 4milioni di possessori di armi, a che serve aumentare questo numero? Quello che rende è la pratica continua, non un anno in cui sparano un paio di volte al poligono qualche decina di colpi e/o imparano a smontare e rimontare un'arma che poi non potranno usare perché la legislazione attuale proibisce la detenzione di armi da guerra. Grazie al moderatore se pubblicherà.

liberalone

Mer, 25/05/2016 - 07:49

Pericoloso. In Svizzera non ci sono cittadini comunisti né fascisti. Nè svizzeri islamici.

stefanorota

Mer, 25/05/2016 - 08:14

Ritorno alla leva obbligatoria, ben venga purchè lo facciano anche le femmine. A tutt'oggi i ragazzi maschi di 17 anni vengono ancora iscritti nelle liste, quindi per evitare discriminazioni facciamo fare il servizio di leva anche alle femmine.

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 25/05/2016 - 09:05

L'abolizione della leva è stato un grosso errore.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 25/05/2016 - 09:40

Salvini, nato nel 973, dovrebbe aver fatto il servizio militare, ma in rete non appare. Non vorrei che da “politico” abbia trovato il modo per saltarlo. Penso che nella situazione attuale non basta avere un esercito professionale, ma è bene che tutti i giovani, gli uomini ed ormai anche le donne, dovrebbero fare una breve esperienza militare, educativa in tutti i sensi. Ma la motivazione data da Salvini è solo provocatoria e francamente risibile.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 25/05/2016 - 11:34

PrigionieroPoli...: che ci azzecca Mattarella?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 25/05/2016 - 13:12

nonna.mi (1): Buongiorno. Io ho prestato servizio militare, e posso testimoniare in buona fede che le “meraviglie” decantate in proposito sono false. Molti dei ragazzi che indossavano la divisa erano stati costretti ad interrompere la propria attività lavorativa. Altri, come me, che avevano terminato gli studi, si erano visti chiudere la porta durante dei colloqui di lavoro (solo un paio... fortunatamente non passò troppo tempo tra il diploma e la partenza) con la formula “ci rivediamo dopo il servizio militare” (inutile dire che quel “dopo” non arrivò in quanto, nel frattempo, avevano già trovato chi faceva al caso loro).

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 25/05/2016 - 13:12

nonna.mi (2): Tutti noi, chi aveva già una responsabilità sulle spalle e chi si apprestava a fare il salto nella vita “adulta”, regredimmo in una sorta di nuova adolescenza contraddistinta da zero responsabilità (ogni ordine ci era impartito) e zero spirito di iniziativa (tutto era programmato con relativa precisione). Lavanderia, sartoria, cucina... tutto a nostra disposizione e a orari stabiliti. Nessuno di noi ha mai imparato a cucinare una bistecca o ad attaccare un bottone. Ben pochi erano quelli consapevoli del proprio ruolo, quasi inesistenti quelli che si sentivano realmente motivati.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 25/05/2016 - 13:12

nonna.mi (3): Le uniche nostre aspettative erano rappresentate dalla libera uscita, dalla licenza e da quel congedo che sembrava sempre troppo lontano. Il tempo non passava mai e lo si ammazzava con espedienti infantili quali scherzetti, riti in stile cameratesco e battibecchi di ogni genere. Riguardo poi all’uso delle armi confermo che l’addestramento era una farsa per la quale sono state sufficienti un paio d’ore... fortunatamente nessuno di noi quel fucile dovette mai usarlo, posso solo immaginare i pollici schiacciati dentro al caricatore del Garand. Posso tuttavia dire che penso a quel periodo con un po’ di nostalgia, ma forse solo per quel ragazzo con trent’anni meno che avrebbe potuto trascorrere un anno della propria vita in maniera più utile e creativa.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 25/05/2016 - 23:20

La naia era una scuola di vita che serviva a formare il carattere di molti ragazzi. L'uso delle armi era un aspetto, ma non il più importante. L'adeguamento alla disciplina militare era uno degli elementi educativi più importante. Si può constatare nelle bande di bulli e frequentatori di centri antisociali che razza di gioventù viene diseducata dall'odierno lassismo del sinistrume. Bande di vigliacchi che colpiscono i più deboli. BANDE DI VIGLIACCHI FREQUENTATORI DEI CENTRI ANTISOCIALI CHE CREANO DANNI ENORMI ALLE CITTÀ. Infami borghesucoli che sfogano un insano desiderio di esperienze adrenaliniche. DROGATI DI VIOLENZA.