Quando la sinistra chiuse i porti (e Repubblica batteva le mani)

Oggi la sinistra attacca Salvini. Ma nel 1997 mise in campo un blocco navale ben più rigido di quello odierno. E Repubblica plaudeva alla linea dura contro gli "immigrati non in regola"

Il tempo non cura solo le ferite, annebbia pure la memoria. Lo sanno, o dovrebbero saperlo, dalle parti della sinistra italiana (sia essa politica o dei media). Oggi Veltroni, Pd, Repubblica e compagnia bella criticano aspramente la chiusura dei porti italiani attuata da Salvini (e Toninelli). Eppure ieri, quando l'Ulivo governava con Romano Prodi, mettevano in campo le stesse politiche (se non peggiori) e le lodavano apertamente sulle pagine dei giornali.

Era il marzo del 1997. Prodi aveva vinto le elezioni solo da un anno e non aveva ancora fatto in tempo ad abituarsi alla comoda poltrona di Palazzo Chigi che l'Albania si trasformò nell'Africa che conosciamo oggi. Una polveriera in preda ad una crisi politica impressionante (chiamata anche "anarchia albanese"), col Paese spezzato in due, vittima della crisi economica e con bande armate a gestire ampie zone di territorio in barba al governo ufficiale.

In quell'anno di crisi degli anni Novanta, la squadra di governo poteva schierare ministri di prim'ordine. Agli Esteri comandava Lamberto Dini, alla Difesa Beniamino Andreatta e all'Interno Giorgio Napolitano. Con loro pure il ministro dei Trasporti e della Navigazione (responsabile sui porti), Claudio Burlando. Ebbene. Cosa fece il governo della sinistra quando migliaia di immigrati albanesi tentarono di lasciare i Balcani via mare e approdare sulle coste della Puglia? Aprirono i porti? Misero in mare imbarcazioni umanitarie? Macché. Se da una parte offrirono "protezione temporanea" (temporanea!) ai profughi e sostennero economicamente l'Albania, dall'altra attuarono un vero e proprio blocco navale (ben più duro di quanto non abbia fatto oggi Salvini).

Non solo. Perché chi non aveva diritto d'accoglienza, veniva immediatamente ri-accompagnato da Re Giorgio a casa. "Il ministro Napolitano - spiegava Prodi alla Camera - si è adoperato senza risparmio per impartire direttive e formulare proposte legislative che (...) hanno consentito un'attenta vigilanza intesa a garantire che chi ha bisogno di aiuti e di accoglienza dal nostro paese la abbia, come è giusto che sia, ma chi invece appartiene alla delinquenza organizzata sia tempestivamente e doverosamente espulso o respinto". E tanti saluti (buonisti).

Certo, Prodi di fronte ai deputati (era il 2 aprile 1997) provò a spiegare che "blocco navale" non era proprio il nome esatto con cui avrebbe chiamato l'operazione, da lui invece definita "attività volta soprattutto a stroncare la malavita organizzata che gestisce gli espatri". Ma si trattava di masturbazione semantica.

Già, perché per capire quanto la sinistra appoggiasse lo stop all'arrivo dei migranti albanesi basta andare a rileggere un vecchio pezzo di cronaca pubblicato da Repubblica. Titolo: "Blocco navale per fermare gli albanesi". Incipit: "Da ieri è scattata la linea dura. Non sono più profughi, ma immigrati non in regola. E quindi vanno respinti". Si faccia attenzione alle parole, che pesano come un macigno. "Immigrati non in regola" sta per "clandestini". E allora ci si chiede: perché se a fermare gli stranieri era il Professore, tutto bene (anzi: da lodare) e se invece il blocco navale porta la firma della Lega, allora gli africani diventano "ostaggi" del ministro? Come mai venti anni fa era possibile che sullo stesso barcone convivessero profughi e migranti economici (o criminali), mentre oggi tutti sono definiti (per principio) "rifugiati in fuga dalla guerra"? Il sottosegretario agli Interni, Giannicola Sinisi, nel '97 spiegava: "Sulle nostre coste non stanno arrivando più profughi, gente spaventata, ma uomini e donne che vengono da zone dove la rivolta non è neppure arrivata. Cercano una vita migliore, un lavoro più redditizio, sono, insomma, immigrati". Sarà stato leghista pure lui?

No, ovviamente. Era buonsenso. Buonsenso che allora la sinistra riconosceva ai suoi governanti e che oggi nega a Salvini&Co. Veltroni, per citarne uno, adesso critica il governo perché i 626 migranti della Aquarius "sono esseri umani, non oggetti, e scappano dalla guerra e dalla fame", ma in quel lontano 1997 era vicepremier. Non proprio l'ultimo degli arrivati. Perché non si oppose anche allora?

E pensare che le politiche dell'odierno ministro dell'Interno sono molto meno dure di quelle messe in campo da Prodi e Napolitano. Salvini si è infatti limitato a tenere in stallo la Aquarius, garantendo medici, soccorsi e viveri. Con l'accordo firmato allora col premier albanese, invece, l'Italia si impegnò a bloccare con mezzi navali l'emigrazione in massa dell'Albania. Le fregate italiane dovevano realizzare "manovre di allontanamento" in mare per intimidire i barconi carichi di immigrati e costringerli a fare marcia indietro. Solo due giorni dopo la firma, la motovedetta albanese Katër i Radës venne speronata da una nave della Marina italiana Sibilla. Fu una strage: 81 morti e 27 dispersi.

Commenti

fatevoi

Mar, 12/06/2018 - 08:31

Perché allora il blocco andava bene e oggi va male? L'ha spiegato Giolitti più di cento anni fa: "per gli amici la legge si interpreta. Per i nemici semplicemente si applica".

Happy1937

Mar, 12/06/2018 - 08:34

Certo che a quell'epoca le ONG non avevano ancora imparato ad arricchirsi sulla pelle dei migranti a spese nostre. I buonisti hanno al 90% solo motivazioni tese a far palanche.

sale.nero

Mar, 12/06/2018 - 08:41

Essere tifosi vuol dire vedere e guardare solo i falli (presunti errori) avversari. Essere tifosi vuol dire considerare "gli altri" non avversari ma nemici della propria cultura, del proprio "modus vivendi". Essere tifosi vuol dire non capire cosa vuol dire "il sonno della ragione genera mostri" ... tutto ciò è solo rosicamento interno

il sorpasso

Mar, 12/06/2018 - 08:45

Sono e saranno sempre dei voltagabbana!

alfonso cucitro

Mar, 12/06/2018 - 08:55

I soliti comunisti.Importante è riempire il proprio portafoglio e rinnegare ciò che si è detto prima per il proprio tornacont politico.

tonipier

Mar, 12/06/2018 - 08:57

" IL FECCIUME UMANO NON CEDE" La politica illegale ed antieconomica COMUNISTA non vuol cedere il passo agli onesti. Nella storia della Repubblica Italiana i grandi vecchi marpioni figli di pu..... non cedono mai, l'estremismo di sinistra, soprattutto nelle punte più avanzate, ha sempre strumentalizzato occasioni ed espedienti diretti a determinare il degrado della politica italiana, il caos economico sociale.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 12/06/2018 - 09:17

Gentile Redazione,vi prego di non pubblicare più certe foto perché acutizzano il mo riflusso gastrico,creandomi gravi problemi,grazie! XD

carpa1

Mar, 12/06/2018 - 09:22

Stiamo attendendo con ansia commenti da parte dei soliti "ignoti" (chiedo venia per il lapsus freudiano).

Ritratto di stufo

stufo

Mar, 12/06/2018 - 09:25

Non volevano testimoni scomodi del comunismo. Coi ne(g)di, è tutt' altra musica. Il tam tam.

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Mar, 12/06/2018 - 09:40

La cosiddetta sinistra, ovvero i komunismo trinariciuto, ha sempre avuto la memoria corta...

aldoroma

Mar, 12/06/2018 - 10:03

fate leggere al reggente del PD onorevole MARTINA e soci.....avete memoria corta

Cheyenne

Mar, 12/06/2018 - 10:14

Concordo pienamente con la citazione di Giolitti

Ritratto di lurabo

lurabo

Mar, 12/06/2018 - 10:18

la sinistra è da sempre la rovina di ogni nazione

brasello

Mar, 12/06/2018 - 10:21

quindi mi dite che quello che una volta era sacrosando e messo in atto dalla stessa sinistra cattocomunista (il blocco navale), oggi è un gesto spregevole e razzista? allora un domani arriveremo a dire che l'omicidio e il furto non sono più reati. Eh, no, belli: certe cose non passano di moda. Il principio sacrosanto della difesa dei confini era valido allora e deve esserlo anche adesso.

Popi46

Mar, 12/06/2018 - 10:21

Però, il re sprizza salute da tutti i pori con quel colorito giallo limone sul rinsecchito

Vigar

Mar, 12/06/2018 - 10:45

Già, perchè non ce lo spiegano le anime belle della sinistra?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 12/06/2018 - 10:54

I comunisti sono la feccia dell' umanità.

buri

Mar, 12/06/2018 - 11:01

chissà perché se lo fa la sinistra è bene ma se lo fa la destra è un crimine?

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 12/06/2018 - 11:06

l'esercito di sinistra, sta schierando anche i riservisti per cercare di salvare le rendite che si era creato! ah ah ah! non ho ancora sentito d'alema e prodi, riservisti di carriera.

leopard73

Mar, 12/06/2018 - 11:11

FORSE CI STIAMO SCORDANDO CHE STIAMO USENDO DA UNA DITTATURA MASCHERATA DI BUONISMO KOMUNISTA!!!

Lugar

Mar, 12/06/2018 - 11:13

Ma allora la sinistra era più capace. Purtroppo per noi a quei tempi non cerano ancora le condizioni internazionali favorevoli a una giusta risposta. Così oggi ci troviamo con un numero ingestibile di immigrati.

Ritratto di etasrl

etasrl

Mar, 12/06/2018 - 11:15

MOLTISSIME GRAZIE PER QUESTO PROMEMORIA. PER ESSERE CERTI CHE TUTTI LO LEGGANO SUGGERIREI DI CONSERVARLO TRA I TITOLI PRIMARI ALMENO PER UNA SETTIMANA.

Ritratto di Sarudy

Sarudy

Mar, 12/06/2018 - 11:21

….. SINISTRA SMEMORATA E MASCALZONA… !!!

paci.augusto

Mar, 12/06/2018 - 11:34

La spazzatura trinariciuta rossa spieghi perché il blocco dei porti, da loro effettuato verso i profughi albanesi, andava bene, mentre oggi, verso i luridi zingari, i clandestini africani e orientali che delinquono nel nostro Paese in nome di Allah, Salvini è un razzista!! Gli albanesi sì, dopo decenni di criminale dittatura comunista, erano dei veri profughi, mentre oggi, le centinaia di migliaia di clandestini islamisti vengono a sfruttare la stupidità della sinistra italiana che li cura e li mantiene a carico degli italiani!!! Bravo Salvini, i clandestini vanno tutti espulsi con diffida!! In Italia, come in TUTTI i paesi civili del mondo, SOLO con documenti in regola e permesso di lavoro!!

Ritratto di IlSilvio

IlSilvio

Mar, 12/06/2018 - 11:49

Mo non plaudono perché devono fa er piacere, ricambiato, a tutte le Sores.. urbi ....et orbi

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Mar, 12/06/2018 - 11:53

La sinistra, che il popolo se ne liberi votazione dopo votazione fino alla estinzione totale.

mifra77

Mar, 12/06/2018 - 12:40

cinque miliardi di perdite inaspettate da coop e preti, varranno pure almeno un mucchio di castronerie? Ecco spiegato lo starnazzare di Sinistra, preti e prelati e della legione dei cattolici non cristiani che se devono aiutare un bisognoso, lo fanno a patto che porti con se una dote di almeno trentacinque euro giornalieri.

massmil

Mar, 12/06/2018 - 12:41

la sinistra può tutto e prende il plauso di ogni media, la Lega no sono "insensibili" hanno spazzatura al posto del cuore... mamma quanti deficienti e quanti ipocriti

agosvac

Mar, 12/06/2018 - 12:56

E che c'è di strano? Loro erano "la sinistra" quindi, per definizione, "non potevano sbagliare"!!!

Blueray

Mar, 12/06/2018 - 12:57

Semplice, i komunisti hanno capito, successivamente ai fatti di allora, che potevano tirar l'oro fuori dalla paglia e per questo hanno radicalmente cambiato posizione allineandosi al becero falso buonismo e all'accoglienza indiscriminata fornendo supporto a spese degli italiani. Siccome non sono mai stati nè furbi nè intelligenti si sono auto estinti prima di riuscire a capire che il vento elettorale stava completamente cambiando, e senza nemmeno abbozzare un cambio di strategia che li rendesse credibili di fronte agli elettori ed alle esasperate richieste di questi ultimi

elpaso21

Mar, 12/06/2018 - 14:16

Però non ho capito come facessero a fermare i barconi.

Ritratto di Aulin

Aulin

Mar, 12/06/2018 - 14:37

La sinistra italiana è quando di peggio di un mix di ruberie, demagogia, falsità e ipocrisia l'Italia possa mai avere.

cgf

Mar, 12/06/2018 - 15:01

on dimentichiamo in quel periodo che fine hanno fatto tanti 'aiuti' per il popolo albanese...

ilbelga

Mar, 12/06/2018 - 15:51

infatti questi quando erano al governo si masturbavano sempre il cervello...

Ritratto di gian td5

gian td5

Mar, 12/06/2018 - 15:55

@elpaso21, provi a digitare "Kater I Rades" e scoprirà come Prodi riuscì a fare più di ottanta morti in un colpo solo, ma lui è un cattucomunista a cui tutto è (era) permesso.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mar, 12/06/2018 - 16:26

Purtroppo i sinistri patologicamente soffrono di alzaimer e non ricordano.

lagentiliana

Mar, 12/06/2018 - 16:51

Mi rivolgo al signor Giannini per cui vale il detto: fai quello che dico io, ma non fare quello che faccio io! Massimo disprezzo per chi ha la memoria corta.

killkoms

Mar, 12/06/2018 - 17:32

altri soloni ipocriti!

killkoms

Mar, 12/06/2018 - 17:33

quando lo fanno i compagni non è scandaloso!

pasquino38

Mar, 12/06/2018 - 17:43

La sinistra, si sa, ha la memoria convenientemente corta, ma gli Italiani no, e lo hanno dimostrato con il voto.

acam

Mar, 12/06/2018 - 18:03

ma l'emerito ö diventato cosi giallo per un attacco di bile?

Libertà75

Mar, 12/06/2018 - 18:37

quelli erano i post-comunisti che ancora ricordavano il valore dei confini nazionali, poi si sono venduti ai principi del nuovo ordine mondiale, del globalismo e del libero mercato... se un comunistissimo come Diego Fusaro è più vicino a Salvini che alla sinistra odiera, il messaggio è chiaro: La sinistra non ha più valori se non il mero profitto