Radio Radicale è salva (per ora). Lega vota a favore, M5S no. Maggioranza spaccata anche sulla Rai

Caos in Vigilanza Rai, dov'era in programma il voto sulla presidenza di Marcello Foa a Rai Com. Lega e M5S divisi anche sull'emendamento per salvare Radio Radicale (tre milioni di euro per quest'anno)

Radio Radicale, che da più di 40 anni trasmette le dirette dal Parlamento, i congressi di tutti i partiti e le udienze dei processi di maggiore importanza politico-sociale, è salva. Almeno per un po'. Le Commissioni Bilancio e Finanze della Camera hanno approvato un emendamento del Pd (firmato Sensi e Giachetti) per finanziare l'emittente con 3 milioni per l’anno in corso. Si registra una spaccatura in seno alla maggioranza, come rileva la deputata el Pd Silvia Fregolent, capogruppo in Commissione Finanze: "Il Governo è andato sotto in Commissione su Radio Radicale. La Lega vota con le opposizioni per salvare la radio mentre i 5 stelle votano contro seguendo le indicazioni di parere contrario del ministro Castelli". Soddisfatto il dem Giachetti: "Anche se con un contributo inferiore alle necessità - scrive in un tweet - abbiamo approvato un emendamento che stanzia 3 milioni per radio radicale nel 2019. Per ora la radio è salva. Adesso subito la gara''.

Cosa prevede l'emendamento

"Le imprese radiofoniche che abbiano svolto attività di informazione di interesse generale ai sensi della legge 7 agosto 1990, n.230, mantengono il diritto all’intero contributo previsto dalle legge 7 agosto 1990, n. 250, e dalla legge 14 agosto, n. 278, anche in presenza di riparto percentuale tra gli aventi diritto". E poi ancora: "Al fine di favorire la conversione in digitale e la conservazione degli archivi multimediali delle imprese di cui al comma 1, la presidenza del Consiglio dei ministri corrisponde alle citate imprese un ulteriore contributo di euro 3 milioni per l’anno 2019. Il contributo di cui al presente comma non è soggetto al riparto percentuale tra gli altri aventi diritto, e può essere riassorbito da una eventuale convenzione appositamente stipulata successivamente alla data di entrata in vigore della presente disposizione. Agli oneri derivanti - si legge infine al comma 5 della modifica al dl Crescita - si provvede a valere sul Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione".

La replica del M5S

Infastidito per quanto deciso sulla radio il M5S diffonde una nota dei propri deputati in Commissione: "Su Radio Radicale la soluzione più equa era di finanziare la conversione in digitale e la conservazione degli archivi multimediali, fino ad una spesa massima di 1 milione di euro nel triennio, vincolandoli ad un uso pubblico. L’emendamento proposto dalle opposizioni ha disposto invece di erogare altri 3 milioni di euro nel solo 2019 ad una radio che ne riceverà già 9 quest’anno. Una scelta a cui hanno aderito tutti i partiti, compresa la Lega, e che ci ha trovato fortemente contrari".

Vigilanza Rai, salta l'intesa Lega-M5S

La tensione palpabile tra le forze della maggioranza si fa sentire anche nella Commissione per la Vigilanza Rai. Fino a ieri Lega e M5S sembravano d'accordo sul via libera a Marcello Foa per il doppio incarico (presidenza Rai e Rai Com), ma alla fine tutto è saltato, se ne riparlerà la prossima settimana. Inizialmente la seduta viene sospesa, perché non c'è il numero legale (la maggioranza non è presente), poi il gruppo pentastellato rientra in Aula e dice di voler votare l'emendamento originale presentato dalla Lega, salvo poi ripensarci subito dopo. IL caos è totale. Seduta sospesa un'altra volta con reazione molto infastidita da parte degli altri commissari presenti.

Alberto Barachini (Forza Italia), presidente della Vigilanza, non l'ha presa bene: "L’impossibilità di svolgere la seduta odierna certifica lo scontro all’interno della maggioranza, che provoca la paralisi dei lavori della Commissione di Vigilanza. E' mia intenzione tutelare con forza il ruolo e l’autonomia della Commissione che ho l’onore di presiedere e, anche a tal fine, invierò nelle prossime ore una lettera ai presidenti di Camera e Senato per informarli della gravità della situazione. Da oltre un mese la Commissione è impegnata nell’esame delle risoluzioni, proposte dai gruppi del Ps e del M5s, relative alla nomina del presidente della Rai, Marcello Foa, alla presidenza della controllata Rai Com. Tali risoluzioni avrebbero dovuto essere votate stamattina, ma ciò non è stato possibile a causa dell’assenza delle forze di governo, che, ancora una volta, non sono state in grado di giungere a una determinazione condivisa in merito. La Commissione ha in calendario una serie di importanti audizioni finalizzate all’espressione di un parere sul Piano industriale della Rai, che - conferma Barachini - intendo fermamente proseguire e portare a termine"

Michele Anzaldi, membro del Pd della Vigilanza, rincara la dose: "M5s-Lega divisi su Foa fanno saltare ancora seduta. Parlamento bloccato e umiliato, maggioranza per lavorare non c'è più: uniti solo da arroganza contro istituzioni colleghi e funzionari. Stupefacente che colleghi come Di Nicola e Paragone si accodino a tale vergogna".

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 13/06/2019 - 11:53

se volete governare, dove prendere "possesso" prima della magistratura e poi di tutto il resto, ma questa operazione può riuscire solo dopo il cambio di uno di destra al quirinale altrimenti i comunisti comanderanno loro anche con il 4%!

bernardo47

Gio, 13/06/2019 - 12:01

Di Maio: “ fatto gravissimo!” Però si va avanti! Oramai,i grillini sono schiavi! Governo cialtrone a casa!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 13/06/2019 - 12:16

mi dissocio al 100%!! tremilioni/euro all'anno? la vecchia li chieda ai suoi finanziatori...non agli italiani che NON l'anno votata

Uncompromising

Gio, 13/06/2019 - 12:25

Tre milioni... e cosa volete che siano tre milioni? Tanto lor signori non pagano di tasca loro: sono soldi che ci mettiamo noi poveracci, noi disgraziati, noi... inferiori. Il termine giusto é inferiori (cit. Piermatteo Barambani).

Ritratto di teseiTeseo

teseiTeseo

Gio, 13/06/2019 - 12:34

Di Maio si lamentava tra l'altro degli stipendi dei giornalisiti di RRadicale che giungono sino a 100mila euro... Quando un giornalista di linea di un giornale locale fatica a giungere ai 1300 al mese ovvero 15000 circa contro 100mila te credo che poi fallisce... E noi paghiamo.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 13/06/2019 - 12:44

Non si può dire che la Lega non sia coerente. Quando c'è da dare i soldi pubblici non si tira mai indietro, un esempio. Ha vinto in Sardegna (regione notoriamente priva di problemi piccoli e grandi) e qual'è stato il primo provvedimento della neo insediata giunta? MA IL RIPRISTINO DEI VITALIZI! Pudicamente ridenominati "Indennità differite" ... Enjoy!

HappyFuture

Gio, 13/06/2019 - 12:55

I radicali liberi sono IL MALE d'Italia. Vergogna a tutta la visibilità che continua ad avere la Bonino su rai2. I suoi ragionamenti sono SRAGINAMENTI.

Ritratto di tangarone

tangarone

Gio, 13/06/2019 - 13:22

sono fortemente contrario al voto della lega le radio ed i giornali tutti sono un'azienda, non devono prendere finanziamenti pubblici, su questo (purtroppo) do ragione alle 5 stalle

Ritratto di MacCatTagirone..

MacCatTagirone..

Gio, 13/06/2019 - 13:45

radio radicale, di radicale ci sono solo i soldi che si sono PAPPATI IN TUTTI QUESTI ANNI

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 13/06/2019 - 13:47

Un autentico schifo. L'alto consenso sta cominciando a dare alla testa ai leghisti i quali pensano e s'illudono di essere diventati la nuova DC. Mantenere in vita un gruppuscolo di fomentatori di caos, come erano quelli di Radio Radicale, significa non avere capito come si governa bene un paese: ossia col pugno di ferro col quale devono essere silenziate tutte quelle voci stridule che giocano solo allo sfascio della propria nazione. In questa occasione il M5S ha deciso bene, la Lega, no.

Dordolio

Gio, 13/06/2019 - 14:21

Ma sbaglio o anche Fratelli d'Italia e Forza Italia hanno votato a favore di Radio Radicale? Ah, ecco....

Ritratto di alex274

alex274

Gio, 13/06/2019 - 14:21

Bene così.

Davons

Gio, 13/06/2019 - 14:26

Se Salvini intende scavarsi la fossa, questa è la prima badilata! Nonc'è nulla che facci ANDARE IN BESTIA in artigiano, imprenditore, commerciante -la BASE elettorale della Lega- quanto una operazione a favore di una struttura parassitaria e partitica di esondanti nullafacenti quanto RR. Sconfessi i membri della Commissione e mandi a casa chi sostiene queste nefandezze, o inizierà un inarrestabile declino.

Duka

Gio, 13/06/2019 - 14:37

"fatto gravissimo" dice il Di Maio però si va avanti siamo persone serie, dice lui. La verità e che a 20.000 Euro mese è durissima a rinunciare. Certo che per essere una compagine che ha promesso la luna (nel pozzo) e garantito a tutti gli italiani estrema sobrietà c'è da farsi rizzare i capelli. In 12 mesi Lega+5Stalle hanno generato miseria, debito pubblico allucinante, nessuna riforma nemmeno quelle infantili, però entrambi si sono riempiti le tasche. Va così: i giovani non si ribellano sono dei bamboccioni, gli anziani se ne fregano, e il paese Italia si avvia per essere una provincia africana.

unosolo

Gio, 13/06/2019 - 14:45

bene , sono contento che finalmente i lavoratori dico LAVORATORI della radio radicale siano rispettati per il servizio svolto da oltre quaranta anni informando i cittadini senza sotterfugi con dirette televisive , grazie per aver aiutato quei LAVORATORI ,

pastello

Gio, 13/06/2019 - 14:54

Anche Salvini come i sinistri: generoso coi soldi dei contribuenti.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Gio, 13/06/2019 - 14:56

È aberrante che ci siano individui pronti a sparare a zero sull'unica emittente libera che svolge autentico SERVIZIO PUBBLICO, come riconosciuto recentemente persino dall'AGCOM che è tutto meno che radicale. RRadicale trasmette in diretta le sedute del Parlamento, i congressi di TUTTI i partiti, le manifestazioni politiche di qualunque colore, i principali processi ad un costo infinitamente minore di quello della RAI che, oltretutto, è occupata dai partiti, mentre RRadicale da voce a tutti indistintamente. È naturale che i 5TALLE detestino la libertà di pensiero e mirino a silenziare tutte le voci di dissenso fuori dal coro; del resto si sa, il loro ideale è il Venezuela di Maduro!

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 13/06/2019 - 14:59

Gravissimo!! Salvini non ci siamo x niente!!!la Bonino chieda i soldi a soros se vuole mantenere la sua radio

Ritratto di WSilvioW

WSilvioW

Gio, 13/06/2019 - 15:01

Liberali e liberisti, contro i finanziamenti pubblici a chicchessia, la flessibilita', il libero mercato... salvo quando devono accomodarsi loro alla mangiatoia, allora vogliono i soldini di Pantalone pronta cassa. E i legaioli glieli danno, 3 milioncini tondi tondi (tra parentesi hanno pure ripristinato i vitalizi in Sardegna, come so' generosi sti legaioli con chi soffre). Pagheranno coi minibot? Questo non credo.

Popi46

Gio, 13/06/2019 - 15:11

“Non la penso come te,ma mi batterò fino alla morte affinché tu possa parlare”. “Conoscere per deliberare”. Sono due principi fondamentali per la vita democratica. E Radio Radicale da mezzo secolo trasmette in diretta tutto ciò che è possibile della vita di tutti i partiti politici che operano in Italia, tranne uno, i 5*. Che di congressi pubblici via etere non ne fanno, ma sono guidati dal grande fratello operante nell’oscurita’ di una rete dove la possibilità di voto è limitata agli iscritti....Se questa vi sembra “democrazia”.....

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Gio, 13/06/2019 - 16:01

Questa e' una chiara provocazione , dato che i valori Radicali sono , in antitesi totale con quelli leghisti.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 13/06/2019 - 16:11

Ma c'è ancora qualcuno che ascolta radio Radicale in Italia!!!!jajajajajaja.

Antonio Chichierchia

Gio, 13/06/2019 - 16:15

A che cxxxo serve Radio Radicale? Avrà un audience dello zero virgola. Ci sbattè anche Craxi all'epoca.Chissà cosa ne pensa Cottarelli che voleva cancellare gli enti inutili.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Gio, 13/06/2019 - 16:41

@hernando45 --- Mi sono sentito tutti i discorsi di Salvini proprio su Radio Radicale.

giuseppegrasso

Gio, 13/06/2019 - 17:24

E' così che si sperperano i soldi pubblici. C'era bisogno di mantenere in vita questa radio con le tasse dei cittadini? E poi vorrei sapere in quanti in Italia l'ascoltano questa emittente. A che serve e a chi serve. Misteri.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 13/06/2019 - 17:28

Caro Straie 16e41, coi mezzi piu moderni con cui comunica Salvini, tutti i suoi discorsi io qui li ho, non solo sentiti ma anche visti in diretta STREAMING !!! basta saper usare il computer!!! Saludos.

lawless

Gio, 13/06/2019 - 17:47

ma che caz hanno fatto! La lega ha sbandato, non c'era alcun motivo di finanziare un partito in agonia con i soldi di tutti anche di quelli che mai hanno condiviso le robacce di bonino, pannella, manconi, rutelli (giovane), della vedova e via cantando

Holmert

Gio, 13/06/2019 - 18:21

Non è solo radio radicale che dovrebbe chiudere,perché va avanti con i soldi di noi contribuenti,(la solita storia del frxcix con il cxlx degli altri) ma anche tutti i quotidiani che si fanno finanziare dallo stato. La lega questa volta ha fatto una madornale cxzzxta. A questo punto è chiaro che Salvini voglia la caduta del governo ed andare a nuove elezioni. Di Maio ed i suoi grillini non lo perdoneranno mai. Forse quelli della lega erano appena usciti da una osteria.A questo punto meglio chiudere per sempre Montecitorio.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Gio, 13/06/2019 - 18:25

Caro hernando 17:28, se vai a chiavetta lo streaming te lo scordi. Ma la buona cara vecchia radio FM (la mia è una gloriosa Grundig mod. 1967) funziona sempre e non costa nulla.

TitoPullo

Gio, 13/06/2019 - 18:26

Vogliono essere tutti impiegati statali!!!E bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa !!Andate a lavorareeeee!!

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 13/06/2019 - 18:51

La prossima volta meglio non votare la Lega.

pastello

Gio, 13/06/2019 - 19:12

Salvini c'ho pensato, non avrai mai più il mio voto.

HappyFuture

Gio, 13/06/2019 - 19:28

@Duka, lei non dice fesserie; lei malvagiamente "diffama"! Ci spiega come fare per avere la "ripresa" e a far diminuire il debito? E il RdC cosa ha creato...?

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 13/06/2019 - 19:40

A parte le solite geremiadi dei compagnuzzi, che ormai sembrano un solo disco rotto e intervengono con lo stesso discorso a stampino su ogni evento, per rimarcare che il governo non è d'accordo su niente e blablabla... A parte questo, dicevo, mi piacerebbe capire qual è il motivo del contendere, perché queste pagine non lo spiegano molto bene... anzi, direi proprio per niente! La Lega cosa vorrebbe? E i grillini? Si metteranno comunque d'accordo, non vi preoccupate.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 13/06/2019 - 20:10

Ma come la Lega, visto che radio Padania non l'ha salvata nessuna.

Riccardo111

Gio, 13/06/2019 - 20:52

Ma i radicali tipo Bonino non erano contro gli aiutini di Stato? contro l'intervento pubblico? Dicono di essere liberali 100% e praticamente tifano per la sparizione dello stato. Quando si toccano i loro affari però vogliono l'aiuto di stato? Ma che paese di M. è questo?

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Gio, 13/06/2019 - 21:36

La bonino poteva mendicare i fondi a soros, di sicuro l'avrebbe finanziata.

Algenor

Gio, 13/06/2019 - 23:47

Io radio radicale non la voglio finanziare: odio profondamente ogni opinione dei radicali. Visto che i 5S si sono opposti perché non promuovono un referendum abrogativo per eliminare il finanziamento pubblico a radio e giornali?

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Ven, 14/06/2019 - 00:19

Ultraliberisti che si mettono a comodo foraggio dei soldi pubblici. Il peggio del peggio.