Raggi a consiglieri M5s: "Nomine condivise"

Proseguono i colloqui in Campidoglio per riempire le sedie rimaste vuote dopo le dimissioni degli ultimi giorni

Proseguono i colloqui in Campidoglio per riempire le sedie rimaste vuote dopo le dimissioni degli ultimi giorni. Per tutti si segue un "nuovo corso", con colloqui che coinvolgono, dopo una prima scrematura, anche assessori e consiglieri. Ora si vuole scegliere "con calma e meglio". Si cerca "senza fretta mediatica" fa sapere lo staff, per trovare una quadra sull'assessorato al Bilancio, dopo le dimissioni di Marcello Minenna; per il capo di Gabinetto, dopo le dimissioni di Carla Raineri; ma anche per i posti di amministratore unico di Ama, dopo le dimissioni di Alessandro Solidoro e del dg di Atac, dopo le dimissioni di Marco Rettighieri.

Al posto dell'amministratore unico di Atac, Armando Brandolese, ieri è stato indicato il nome di Manuel Fantasia. Oggi la sindaca, dopo una serie di incontri in mattinata, ha passato il pomeriggio a Palazzo Senatorio per valutare profili istituzionali ma anche operativi. Si pensa di scorporare l'assessorato che era di Minenna, per "alleggerirne" il peso. Troppe deleghe: Bilancio, patrimonio e partecipate. Ora le partecipate andranno a un delegato ad hoc, forse si aprirà un nuovo assessorato, probabilmente a tempo. Il clima però non è buono. Questa mattina lo stesso Minenna ha lanciato accuse pesanti dal suo profilo di Facebook: "Ho percepito quello che definirei eufemisticamente un 'deficit di trasparenzà nella gestione della procedura di revoca di quella delicatissima e nevralgica figura amministrativa del Capo di Gabinetto, vero garante della legalità e trasparenza nella tecno-macchina comunale", ha scritto l'ex assessore e funzionario Consob. Intanto lunedì prossimo la sindaca Raggi e l'assessore all'Ambiente della sua giunta Paola Muraro, finita nel ciclone per le sue consulenze passate ad Ama, partecipata capitolina che gestisce i rifiuti, sono attese in commissione Ecomafie. E dal fronte dem il deputato Michele Anzaldi, in una lettera inviata alla presidente della commissione Antimafia, Rosy Bindi, chiede che la sindaca di Roma e la Muraro rendano conto anche in commissione Antimafia.

"Vi comunico che, riprendendo l'idea iniziale, l'assessorato partecipate sarà scorporato da bilancio. I colloqui saranno fatti anche dai componenti M5s della commissione bilancio (anche da altri se vogliono ma non andiamo in 1000). Chiedete ai consiglieri che hanno colloquiato Fantasia... lavorare insieme è vincente!". Questo il messaggio che avrebbe scritto il sindaco di Roma, Virginia Raggi, in chat ai consiglieri comunali del Movimento Cinque Stelle, annunciando quanto trapelato nel pomeriggio sul nuovo corso che l'amministrazione capitolina vorrebbe instaurare nella procedura per le nomine future e della decisione di scorporare l'assessorato al Bilancio e alle Partecipate.

Commenti

claudioarmc

Dom, 04/09/2016 - 06:55

VELINA IMBAMBOLATA

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 04/09/2016 - 08:08

Mi sembra tutto un piano concertato per far cadere l'amministrazione (e liberarsi di un partito molto concorrente e pericoloso per loro), per poter poi rimettere le mani nella vecchia marmellata, che le era stata tolta a suon di schiaffoni sulle mani.