Rebus comunali per il Pd. Ora spunta pure la Boldrini

Per Roma Renzi avrebbe contattato Marchini. E il presidente della Camera vuole lanciarsi

La «moratoria», chiesta e ottenuta da Matteo Renzi, è un modo per prendere tempo e rinviare scelte difficili.Ma prima o poi i nodi delle candidature per le amministrative verranno al pettine, e il premier dovrà metterci la testa. Perché il Pd, che pure a Roma governa e controlla praticamente tutte le leve della politica nazionale, in periferia è un disastro. Inesistente nei casi migliori, in mano a bande rivali di piccoli ras locali in quelli peggiori. E, da molti anni, incapace di produrre classi dirigenti all'altezza dei tempi. La responsabilità deriva in gran parte dalle gestioni precedenti, ma di certo l'inerzia e il disinteresse in cui il premier-segretario ha lasciato cadere la gestione del partito nei due anni del suo mandato non hanno aiutato. Sta di fatto che ora che si tratta di selezionare i candidati potenzialmente vincenti per governare città di primaria importanza (Roma, Milano, Napoli, Bologna, Torino), Renzi non li trova, e quei pochi che nel suo partito si offrono non gli piacciono. Di qui la corsa a cercarli fuori, nella cosiddetta «società civile», tra tecnici, imprenditori, professori, prefetti. Il che è paradossale, per un leader che rivendica orgogliosamente il primato della politica.A Milano ha prima tentato di convincere Giuliano Pisapia (che tutto è tranne che Pd) a restare per un secondo mandato, poi si è orientato sull'uomo di Expo, Giuseppe Sala.

Intorno al quale sta costruendo una squadra di governo e un accordo che tenga dentro anche la sinistra, attraverso l'appoggio di Pisapia. Il quale ha garantito che sosterrà il candidato incoronato dalle primarie. Milano però è l'unico caso (insieme a Torino, dove si è convinto Fassino a ricandidarsi) su cui da Palazzo Chigi si è lavorato.A Napoli Renzi non vuole Antonio Bassolino, esponente Pd di primo piano, nella convinzione che «vincerebbe sicuramente le primarie, ma perderebbe le elezioni», come sintetizza un renziano doc. Per tentare di battere il «clown» De Magistris (la definizione è dell'ex assessore del sindaco di Napoli, l'economista Riccardo Realfonzo) in casa renziana si è pensato a figure estranee al partito - che in Campania è ai suoi livelli qualitativi ed elettorali più bassi - come Dario Scalella o Riccardo Monti. Il primo (che però si defila: «A candidarmi non ci penso») è un manager di successo e patron della K4A, che produce elicotteri. Il secondo è il presidente dell'Istituto per il commercio estero. A Napoli però si stanno muovendo in molti, in quel che resta del Pd, per sostenere l'ex sindaco e governatore. Soprattutto nell'area frastagliata degli ex Ds che denunciano una «deriva democristiana» nel partito vesuviano e riconoscono in Bassolino un campione con radici indiscutibilmente di sinistra. Un po' per questo, e un po' per riflesso pavloviano anti-Renzi, la minoranza del Pd è subito diventata paladina del suo diritto a candidarsi alle primarie. Ma anche un sostenitore convinto del rinnovamento renziano come il filosofo (ed ex europarlamentare Pds) Biagio De Giovanni critica severamente il tentativo del Pd romano di bloccarne la candidatura con motivazioni «burocratiche» e tentazioni «neonordiste». A Roma il Pd annaspa per ora nel vuoto. Tanto che girano voci (non confermate) di abboccamenti di Renzi con Alfio Marchini. Mentre sulla corsa al Campidoglio starebbe facendo un pensierino Laura Boldrini, in cerca di rilancio per il suo (incerto) futuro politico.

Commenti

VermeSantoro

Mer, 25/11/2015 - 08:39

Cosa fa la gente pur di mantenere visibilità e "pernacchieria"

swiller

Mer, 25/11/2015 - 08:52

Esempio di nullità parassita sanguisuga come tutti i sinistri.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 25/11/2015 - 09:07

Si vede che il potere logora,da quella gran signora del giorno della nomina,ora la vedo molto invecchiata,la mascella cascante e.......mi fermo,va bene così.

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Mer, 25/11/2015 - 09:08

Coraggio romani vi toccherà come sindaco la boldrini e sarete invasi dagli immigrati, ve ne toccherà 10 per ognuno.

Duka

Mer, 25/11/2015 - 09:09

Ma perchè non si candida per un paese africano?

Beaufou

Mer, 25/11/2015 - 09:09

Ahahah. La Boldrini al Campidoglio? Di bene in meglio, come si suol dire, o dalla padella nella brace. Roma diventerebbe una sorta di Calcutta, ma se i Romani hanno questo desiderio (ne dubito), s'accomodino.

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Mer, 25/11/2015 - 09:17

bai romani votate la presidenta che cosi' avrete la sindaca.....

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 25/11/2015 - 09:19

La Boldrini....i Romani rimpiangeranno MArino!!!!

macchiapam

Mer, 25/11/2015 - 09:20

La signora Boldrini sindaco di Roma? Ma bene! E poi, Vendola sindaco di Milano e Lapo Elkann di Torino.... oppure Beppe Grillo? o Dario Fo? o magari Cicciolina? Siamo alla tragicomica?

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Mer, 25/11/2015 - 09:32

Ma che peccato hanno fatto sti romani? Prima il marziano Marino ed ora la Boldrini? Ma per piacere, i romani non meritano cotal affronto!

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 25/11/2015 - 09:34

grazie redazione per avermi rovinato la giornata di lavoro e la serata con questa faccia stampata!!

Ritratto di Zago

Zago

Mer, 25/11/2015 - 09:53

Se sidovesse candidare al massimo la voteranno i Vu cumprà e qualche immigrato. Lei in politica è risultata una incapace su tutti i fronti. L'unica cosa sarebbe se rimanesse a casa a fare la piadina.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 25/11/2015 - 10:00

Boldrini sindaco di Roma? Tutto sommato la preferisco alla Camera dove in fondo non può provocare gravi danni. Però, se si presenta alle elezioni a Roma, mi sembra che dovrebbe prima dimettersi a Montecitorio: così potremmo prendere due piccioni con una fava. Forza così! Boldrini Sindaco!

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 25/11/2015 - 10:11

Sono d'accordo al 1000% però,prima deve dimettersi da presidenta della camera e da deputata...confido poi nei Romani..capisci a mmè

onurb

Mer, 25/11/2015 - 10:33

Se i Romani dovessero votare ed eleggere come sindaco la presidenta, significherebbe che non c'è limite alla stupidità.

vittoriomazzucato

Mer, 25/11/2015 - 10:39

Sono Luca. Questa lo fa per soldi. Tra due anni al massimo sarà senza lavoro e cioè non sarà nominata presidente della Camera dei Deputati o del Senato della Repubblica anche in caso di riforma. Quindi si cerca una "carega" per altri cinque anni come sindaco di Roma. GRAZIE

antipifferaio

Mer, 25/11/2015 - 10:40

E' solo inutile scalmanarsi tanto per i PiDioti...I sondaggi, anche se ci credo poco...danno comunque un dato indicativo e a Roma i PiDocchi li danno in caduta libera. Detto ciò potrebbero anche candidare Topo Gigio tanto non farebbe alcuna differenza. Riguardo alla presidenta...ormai è bruciata da qualsiasi ipotesi di candidatura ovunque e comunque, anche per il semplice motivo di aver spostato apertamente e con veemenza la causa islamica. In una ipotetica intervista cosa avrebbe da dire a proposito dei morti di Parigi?...

Filippo_M.

Mer, 25/11/2015 - 10:42

Non so se preferir quell'incapace di Marino o la Boldrini. Di bene in meglio insomma. Prima uno che non faceva una beata minchia x Roma, poi una che farà disastri...

Rossana Rossi

Mer, 25/11/2015 - 10:46

Al peggio non c'è fine.......

Marcuzzo

Mer, 25/11/2015 - 11:00

Laura Boldrini rappresenterebbe una grande candidata. Sarebbe un grandissimo Sindaco per Roma dando lustro anche a tutti gli italiani. Una persona onesta , per bene e competente . Sarà per questo che al popolo sotto sviluppato di destra non piace ? Non può piacere ?? Mi sa di sì !!

Ritratto di Overdrive

Overdrive

Mer, 25/11/2015 - 11:02

marino, boldrini.... Hahahahahahaha

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 25/11/2015 - 11:10

Fatele presentare San Remo!!

mifra77

Mer, 25/11/2015 - 11:12

Vuole solo allungare il brodo, sapendo che finito il mandato alla camera va a casa e dovrà lasciare l'aereo di stato a qualche altro. A Roma, dopo Marino, ci manca solo che venga eletta la Boldrini!!

Maura S.

Mer, 25/11/2015 - 11:14

Ci mancherebbe, Roma è più che disastrata, con quella tipa come sindaco ( o sindachessa al femminile) sarebbe il crollo totale della nostra capitale ( con la rima)

Libertà75

Mer, 25/11/2015 - 11:38

la Boldrini non si candiderà mai per la sindacatura di Roma... si è criticato l'ex sindaco per le spese istituzionali pazze (contenute secondo gli standard di sinistra in realtà)... la Boldrini non ci farebbe neanche colazione con i medesimi fondi... cmq sia speriamo vinca Marino le primarie

ziobeppe1951

Mer, 25/11/2015 - 11:49

Non credo che i romani siano così stupidi da eleggere a sindaco una illiberale, incapace sboldrina

roberto del stabile

Mer, 25/11/2015 - 11:51

poveri romani ora vi tocca pure il terrore di vedervi amministrati da una come la boldrini .AL PEGGIO NON C'E' MAI FINE.!!!!!!!!!!!!!!

maurizio50

Mer, 25/11/2015 - 12:05

Certo che il PD non lo batte nessuno quando deve mettere in lista i peggiori!!!

Ritratto di marystip

marystip

Mer, 25/11/2015 - 12:14

La Boldrini si potrebbe candidare solo in un paese islamico; solo che non la voterebbero.

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Mer, 25/11/2015 - 12:35

si prega cortesemente la redazione di evitare di pubblicare le foto di questa persona o almeno di farla precedere dagli avvisi per persone sensibili e impressionabili. grazie

giovanni PERINCIOLO

Mer, 25/11/2015 - 13:10

Come dire cadere dalla padella nella brace oppure, se vogliamo, che il livello della m..da salirà dalle spalle alla gola!

giovanni PERINCIOLO

Mer, 25/11/2015 - 13:12

macchiapam. Tra quelli da te nominati direi che, tutto sommato, Cicciolina é ancora la persona più seria e affidabile!