Record per la tassa di soggiorno: si paga in oltre 1000 Comuni

Il numero dei Comuni con la tassa è salito a 1.020 e il gettito atteso nel 2019, secondo un’elaborazione di Federalberghi e Nmtc, sfonderà quota 600 milioni di euro

Nuovo record per la tassa di soggiorno: il numero dei Comuni che la applica sfonda quota 1000. Dopo che nel 2017 l’ultimo governo a guida Pd ha sbloccato la possibilità di aumentare il pagamento per i Comuni che già l’avevano imposto e di imporlo per la prima volta a chi ancora non l’aveva, si è aperta una corsa sfrenata all’incasso. Il numero dei Comuni con la tassa è salito a 1.020 e il gettito atteso nel 2019, secondo un’elaborazione di Federalberghi e Nmtc, sfonderà quota 600 milioni di euro. Un aumento galoppante, considerando che ancora nel 2017, ultimo anno per il quale sono disponibili dati ufficiali, il gettito era stato di 470 milioni di euro. In tutto ora sono 997 i Comuni che chiedono ai turisti di versare un importo giornaliero a titolo di tassa di soggiorno 23 sotto forma di tassa di sbarco.

Ci sono 104 città d’arte, ma anche 96 destinazioni ai laghi e 40 stazioni termali. La classifica vede solidamente al primo posto Roma con un incasso di 130 milioni, dovuto anche al fatto che il Comune ha la tassa più alta d’Italia, seguita da Milano con 45 milioni. Nessuno governo ha mai adottato il regolamento che obbligherebbe i Comuni a usare il denaro incassato come tassa di scopo, finanziando il miglioramento dell’accoglienza, il che trasformerebbe il prelievo in un investimento. “A quasi dieci anni dall’introduzione della tassa -dice il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca- dobbiamo constatare di essere stati facili profeti. La tassa viene introdotta quasi sempre senza concertare la destinazione del gettito e senza rendere conto del suo effettivo utilizzo: è semplicemente una tassa sul turismo usata per coprire i buchi delle casse comunali”. “Oltretutto -incalza Bocca- il quadro si è aggravato a causa di norme sanzionatorie che puniscono allo stesso modo chi sbagliano la contabilità di qualche euro e chi invece intasca illecitamente le risorse. E nel frattempo regna il far west fiscale sulle locazioni brevi”.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 03/05/2019 - 08:43

adesso non solo mettono le mani nelle nostre tasche, ora le infileranno nelle tasche dei turisti che vengono da fuori ! povera italia...e poveri noi !

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 03/05/2019 - 08:45

tassa partorita da governi di sx....loro inm fatto di tasse,non sono superiori a nessuno.copriranno anche i buchi..ma non le buche che loro stessi hanno lasciato

giolio

Ven, 03/05/2019 - 08:53

Si !!!! SIII.!!!!!!¨tassa di soggiorno per i turisti l‘Italia e a l‘avanguardia come servizi e pulizia , non esiste un monumento che non sia sporcato di vernice non esistono bidonwille e neanche discariche all‘aperto e non esiste Nazione che possiede cosí tanti Termovalorizzatori .Funziona tutto alla perfezione ...

giovanni951

Ven, 03/05/2019 - 09:42

non ci vedo nulla di strano....la tassa di soggiorno si paga in mezzo mondo

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Ven, 03/05/2019 - 11:06

io italiano pago la tassa di soggiorno per vivere nel mio paese, come se di tasse non ne pagassi già abbastanza, il clandestino, invece, viene mantenuto per stare a casa mia, ovviamente con i soldi delle mie tasse. ovviamente la tassa di soggiorno è partorita da quei sinistrati che vivono ancora dei ricordi di quel proletariato che si estinto.

Ritratto di £iTaGlianoV€ro..

£iTaGlianoV€ro..

Ven, 03/05/2019 - 11:22

l'ennesimo FURTO di stampo legale

cir

Ven, 03/05/2019 - 11:31

la tassa di soggiorno e' l' unica cosa giusta .

Giorgio5819

Ven, 03/05/2019 - 11:36

...ennesimo furto...

titina

Ven, 03/05/2019 - 12:14

Invece di ringraziare i turisti che vanno a spendere li soraggiano e indispettiscono con la tassa di soggiorno. io resto a casa, volevo andare a Padova, il prossimo mese, ma, per principio, rinuncio.