Referendum, il Codacons denuncia la Rai: "Televideo fa spot a favore del Sì"

Il Codacons presenterà un esposto in procura: "La magistratura intervenga sulle matite cancellabili". E denuncia la Rai

Esplode il caso delle matite cancellabili segnalato oggi da molti elettori. Domani il Codacons presenterà un esposto al ministero dell'Interno e a 140 procure di tutta Italia. "Segnaleremo anche la presenza sul Televideo Rai di un messaggio pubblicitario a favore del Sì - spiega il presidente Carlo Rienzi - un invito ai telespettatori comparso in data odierna e che potrebbe violare le disposizioni in materia elettorale".

Da tutta Italia stanno arrivando segnalazioni sulla presenza nei seggi di matite non indelebili che verrebbero utilizzate per il voto al referendum costituzionale. Denunce circostanziate che meritano la dovuta attenzione, per capire se la possibilità di cancellazione riguardi solo i tratti lasciati su normali fogli, o se sia possibile cancellare o modificare anche i voti sulle schede elettorali. Per questo il presidente Rienzi chiederà alla magistratura di aprire indagini relative ai seggi sul territorio per raccogliere le denunce degli elettori e verificare il rispetto delle disposizioni vigenti e la piena regolarità del voto.

Il Codacons ha alzato la voce anche con la Rai per la presenza sul Televideo Rai di un messaggio pubblicitario a favore del Sì. A detta di Rienzi si tratta di "un invito ai telespettatori comparso in data odierna e che potrebbe violare le disposizioni in materia elettorale". Ma da viale Mazzini fanno sapere che la presenza pubblicitaria per il Sì denunciata dal Codacons su una pagina di Televideo non è attribuibile in alcun modo alla Rai e non è diffusa attraverso le piattaforme della tivù di Stato.

Commenti

unosolo

Dom, 04/12/2016 - 17:05

e questa la semplificazione o il regime ? si vota senza documento , si fanno croci sulle schede con normali matite , pubblicità con internet , e addirittura con il televideo di una trasmittente Nazionale a stretto controllo dello Stato ? a cosa servono le persone pagate per far rispettare la legge se poi non intervengono ? come la sentenza sulla legge fornero , cestinata , che fine.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 04/12/2016 - 17:09

Ironia della sorte: la sostanza inserita nella matita che segna il supporto cartaceo si chiama mina ... occhio ragazzi qui salta per aria tutto.

mariod6

Dom, 04/12/2016 - 17:11

Cosa serve fare l'esposto domani, dopo che le votazioni sono finite ??? Finirà tutto a remengo e la magistratura farà le solite orecchie da mercante quando c'è di mezzo il PD e Renzi. Il ministero dell'interno ha fornito le matite, già riconosciute fuori norma in vari seggi, e nessuno aveva controllato che fossero conformi alla richiesta?? Oppure è stata fatta la distribuzione di materiale non conforme coscientemente e volutamente, per poter poi modificare il risultato a loro piacere?? Da Alfano e soci, preoccupati per le sedie, ci si può aspettare di tutto.

Gasparesesto

Dom, 04/12/2016 - 17:12

Già peggio delle Repubbliche delle Banane . . altro che Birmania . . quì siamo nella Babele totale a voglia a mettere vigilantes . . son proprio quelli che per un piatto di . . minestra si vendono al potente Pro tempore !

Ritratto di gianniverde

Anonimo (non verificato)

vince50

Dom, 04/12/2016 - 17:41

Sistema in atto comunque deprecabile,però quello che ma inc.....re è che de se lo facessero altri sarebbero bollati come sistemi Fascisti,in questo caso di tratta di metodi Democratici.

killkoms

Dom, 04/12/2016 - 18:33

servilismo della tv di stato!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Dom, 04/12/2016 - 18:40

Se uno delique viene indicato ed etichettato, a giusta ragione, un DELI NQUENTE. Ora tale renzi matteo ( diminutivo d'obbligo ) ha fatto delle azioni contro la legge quindi a giusta ragione deve essere considerato un DELI QUENTE soprattutto nel caso specifico. Delinquere turbando il giusto svolgimente di elezioni, di voto popolare é cosa GRAVISSIMA. Non mi resta che rionoscere che siamo governati da un DELINQUENTE?. Nessuno lo sbatte in galera ?????

maurizio50

Dom, 04/12/2016 - 18:59

Televideo?? Una informazione "drogata" gestita da giornalisti tutti notoriamente schierati con il PD. Mai meravigliarsi di nessuna porcheria organizzata dal carrozzone RAI!!!!!!!

aldoroma

Dom, 04/12/2016 - 19:00

questo è regime

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Dom, 04/12/2016 - 19:22

ha fatto benissimo televideo e voi del giornale le matite emettetevele nel culo. avete rotto

istituto

Dom, 04/12/2016 - 19:33

Se adesso la situazione è questa nella quale la SINISTRA fa QUELLO CHE VUOLE,non oso pensare a cosa sarà SE VINCERÀ IL SÌ.

maurizio50

Dom, 04/12/2016 - 20:19

E' incredibile come i censori di questo blog blocchino tutte le critiche rivolte al Ballista di Rignano s/Arno e poi facciano passare i commenti dell'anonimo ixxxxxxxe che si firma " riflessiva" ore 19,22, cosparsi di volgarità che quel signore ha certamente imparato in un postribolo!!!

ziobeppe1951

Dom, 04/12/2016 - 20:25

riflessiva..19.22....se quelli de il Giornale, le matite le EMETTONO significa che nel culo te le prendi TU....non lavori proprio MAI!!!E noi paghiamo!!!

Bisekur1960

Dom, 04/12/2016 - 20:36

"Riflessiva" VERGOGNATI te e tuti i maiali comunisti come te!! Per una volta mi metto al tuo stesso piano e ti invito a venire a prenderti la matita che mi sono appena tolto dal culo e infilartela su quel poco cervello che ti e rimasto sperando che la mxxxa te lo infetti. Frustata , zitella, persona insignificante. Nasconditi.

GiovannixGiornale

Dom, 04/12/2016 - 22:20

La RAI ritorna alle origini, all'EIAR di mussoliniana memoria. EIAR, EIAR, ALALÀ!

Giulio42

Lun, 05/12/2016 - 10:11

La Rai deve essere privatizzata, devono vivere del loro lavoro oppure possono chiudere. Le TV private sono tante di quelle addomesticate possiamo fare a meno.

orso bruno

Lun, 05/12/2016 - 10:13

x Bisekur e zio Beppe.Non infierite sulla povera Riflessiva.Le sta crollando il mondo dorato promesso dal buffone ed è rimasta sola davanti al fallimento dei suoi sogni da demente.Riservatele la pietà che spetta ai falliti.