Referendum, "No" avanti E Renzi occupa il video: sette ore in 48 giorni

I dati dei sondaggi preoccupano il premier. La risposta è l'invasione dei notiziari tv

Matteo Renzi ha sicuramente dalla sua parte soltanto tre italiani su dieci. Per il momento. Il premier ha puntato tutto sul referendum che si terrà in ottobre e anche ieri ha ribadito che «la riforma costituzionale è la madre di tutte le sfide» per dare «stabilità e governabilità all'Italia nei prossimi anni». Ma il premier comincia a fiutare aria di sconfitta perché gli ultimi sondaggi mostrano una progressiva diminuzione di coloro che voterebbero Sì alle scelte del governo. Un segnale negativo che mostra pure come i cittadini non si siano fatti influenzare dall'onnipresenza di Renzi che predica a favore delle sue riforme sui media.

La luna di miele tra il premier e il paese è finita da un pezzo e lo confermano i dati di Euromedia Research, come fa notare il presidente dei deputati di Forza Italia, Renato Brunetta. «Il trend è chiaro, Renzi ha poco di cui star sereno - dice Brunetta -. Se ai ballottaggi il Pd perderà le grandi città i numeri a favore del No si rafforzeranno ulteriormente». Il sondaggio indica in generale un 53,2 per cento di No ed un 46,8 di Sì. Ma tra gli intervistati esiste una larga parte di indecisi. Tra quelli che hanno dichiarato la loro scelta soltanto il 29 per cento è a favore del Sì e si tratta per l'82,3 di elettori del Pd. Il No invece è già stato scelto dal 33 per cento dei cittadini decisi. Ieri infatti Renzi è tornato a difendere le sue riforme invitando a «vivere con tranquillità la discussione sia sul referendum sia sulle amministrative».

Ma quanto pare il primo a non essere tranquillo è proprio Renzi che sente il bisogno di rassicurare i cittadini rispetto all'impatto che la riforma avrebbe sul Paese. «I poteri del governo non cambiano - assicura Renzi -. Cambiano le regole del gioco». Ma è lecito cambiare le regole del gioco per un governo che non è stato eletto e che al momento ha un consenso in continuo calo? Proprio nel tentativo di recuperare consenso Renzi impazza in tv e sui media con messaggi persuasivi sulla riforma.

Anche in questo caso sono le cifre a parlare. L'Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni (Agcom) su sollecitazione del presidente della Commissione Parlamentare di Vigilanza Rai, Roberto Fico, ha reso noti «i dati relativi ai tempi di parola, notizia ed antenna di tutti i soggetti politico istituzionali sull'argomento referendum costituzionale» per il periodo che va dal 20 aprile all'8 giugno nei programmi di informazione della Rai. È evidente lo schieramento di truppe sul piccolo schermo a favore del Sì, sette ore in 48 giorni. Renzi da solo occupa oltre un'ora e mezza saltando tra i vari notiziari per parlare a favore del suo referendum. Tempo al quale si aggiunge quello dedicato alla presenza in altri programmi Rai, ovvero un'altra oretta scarsa sempre per parlare solo e soltanto del referendum. Ma poi il governo ha schierato anche il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi: oltre mezz'ora nei tg e altrettanto in altri programmi. Interventi che vanno paragonati a quelli concessi ai contrari al referendum che stranamente di rado superano i 3 minuti. In pratica ogni intervento spesso si riduce ad una manciata di secondi. Schierati sui media a favore del Sì sono sfilati anche Lorenzo Guerini, Debora Serracchiani, Angelino Alfano, Matteo Orfini.

Per il senatore azzurro Maurizio Gasparri, ex ministro per le Comunicazioni, Fico si mostra «troppo debole» di fronte a queste palesi violazioni della par condicio in fatto di informazione. «C'è uno squilibrio colossale a vantaggio del sì - denuncia Gasparri - Il presidente della Commissione di Vigilanza non riesce a garantire una riunione che possa constatare le palesi violazioni confermate dall'Agcom».

Commenti

giginonapoli

Gio, 16/06/2016 - 09:32

il Bischero sente puzza di bruciato.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 16/06/2016 - 09:32

Renzi è una ZANZARA fastidiosissima, e come tutte le zanzare è attratto dalla luce....nel suo caso quella dei riflettori.SPEGNAMOLI e poi usiamo un potente insetticida.

giumaz

Gio, 16/06/2016 - 09:51

Alla comparsa in tv della sua faccia io aziono la potente arma a mia disposizone: il telecomando. Premo il "muto" ed è divertente vedere l'effetto da pesce nell'acquario che rende ancora più ebete la faccia dell'ebetino.

semprecontrario

Gio, 16/06/2016 - 09:52

e naturalmente il PD1 fa da cassa di risonanza

mezzalunapiena

Gio, 16/06/2016 - 09:57

Se deve raccontare tutte le bufale programmate sicuramente avrà bisogno non di 8 ma di 80 ore.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Gio, 16/06/2016 - 10:00

dalla PAR Condicio alla PD CONDICIO

antipifferaio

Gio, 16/06/2016 - 10:24

Povero bischero... Vi assicuro che molti piddini sono pronti a votare NO. Molti sono a contratto con le Regioni e i loro enti per cui tremano al solo fatto di vedere il potere legislativo delle stesse (da cui il rinnovo del contratto di lavoro) distrutto dall'infame....referendum....

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 16/06/2016 - 10:32

Le ultime parole famose: "Fuori i partiti dalla RAI.". Che nell'attuazione pratica si è tradotta nella realtà di fatto: "Dentro solo il mio.".

jackmarmitta

Gio, 16/06/2016 - 10:36

ITALIANI, SE VI è RIMASTO ANCORA QUALCHE NEURONE SPECIE QUELLI CHE CREDONO ANCORA AL CIALTRONE, VOTATE PER IL NO. SE VINCE IL SI SARà LA FINE DI NOI ITALIANI

giovanni235

Gio, 16/06/2016 - 10:40

Renzi sempre in televisione? Dov'è il problema? Io sto generalmente con il telecomando in mano e non appena appare o lo metto muto,guardando per qualche minuto da un'altra parte o cambio immediatamente canale.Per me può stare anche 24 ore al giorno in TV.Pensate che non ne sopporto neanche la vista.

swiller

Gio, 16/06/2016 - 11:26

E vi preoccupate è solo un bischero.

Ritratto di deep purple

deep purple

Gio, 16/06/2016 - 11:40

Quel che è certo, è che se vince il no, il m5s non sarà mai al governo e il centrodestra non riuscirà mai a fare quello che dice (ablizione studi di settore, flat tax, fine dell'immigrazione clandestina, fine della burocrazia, ecc.). Il governo Renzi è un incucio? Beh, preparatevi, con il no avremo solo governi come il suo o come quelli di Monti e di Letta, il cui unico scopo sarà fare manovre per aggiustare i conti.

Agev

Gio, 16/06/2016 - 11:42

Il Puffo/Fraticello/Parolaio pieno della sua naturale impotenza può solo parlare... Ma lo avete veramente ascoltato parlare.. Una pura idiozia. Una mente confusa e pericolosa per se e l'Italia. Gaetano

Ritratto di gammasan

gammasan

Gio, 16/06/2016 - 11:43

renzolo ha STUFATO! Ogni volta che provo a vedere qualche canale RAI (e non solo RAI) lo trovo lì a raccontare balle. BASTA!!!!

Giorgio1952

Gio, 16/06/2016 - 11:43

Parla Gasparri che è in televisione quasi tutti i gironi a sparare cxgxte, alla pari di Salvini che è sempre presente da Agorà a L'aria che tira, da Ballarò a Di martedì senza dimenticare Rete4 da Del Debbio.

frabelli1

Gio, 16/06/2016 - 11:58

Come sono felice di avere Sky. Di lui non c'è traccia, ma dovesse essercene, basta un tocco e cambio canale. Renzi chi???

cgf

Gio, 16/06/2016 - 12:43

ma non erano quelli del PD che rinfacciavano i M5S di monopolizzare il video? due/tre giorni fa, mica secoli

canaletto

Gio, 16/06/2016 - 13:23

LA SMETTA IL FARABUTTELLO DI FARE PROMESSE E PROMESSE INCLUSO TAGLIO TASSE, TANTO POI SE LE RIPRENDE IL GIORNO DOPO. ANCHE LA FACCENDA DELI ASSENTEISTI, LORO LI HANNO INVENTATI E ADESSO SOTTO ELEZIONI STRINGE I PUGNI, FA SOLO RIDERE ED ANCHE PENA PER IL SUO SQUALLORE DI ESSERE MISERABILE

dondomenico

Gio, 16/06/2016 - 16:08

Arrogante sbruffoncello buggiardo...cosa altro c'é da dire?

ilbarzo

Lun, 27/06/2016 - 14:28

Non è che per caso prende pure soldi dalla Rai per essere sempre presente in tutti i telegiornali anche Mediaset! Perchè da un tipo come il "Bomba" c'è da aspettarsi di tutto e di più.