Regionali, ecco i candidati vincenti su Twitter

Uno studio condotto dal sito misuralacomunicazione.it decreta vincenti gli hastag elettorali di Pastorino in Liguria, Moretti in Veneto e Caldoro in Campania

Pastorino in Liguria, Moretti in Veneto e Caldoro in Campania sono i campioni di Twitter alle regionali del 2015. Sono queste le conclusione di una ricerca condotta dal sito misuradelacomunicazione.it che raccomanda ai suoi lettori di non confondere questa classifica con un sondaggio o un exit poll.

Lo studio prende in esame gli hashtag ufficiali delle varie campagne che indicano un'adesione a questo o quel candidato o quantomeno ne misurano il successo nei social media. In Liguria, per esempio, Twitter sceglie Luca Pastorino (#conpastorino), anche grazie all'appoggio di Pippo Civati (suo #raggiungopastorino). Seguono con molto distacco Toti(#cambiamoinsieme) e la candidata M5S Alice Salvatore (#riprendiamocilaliguria), mentre la candidata del Pd Raffaella Paita non ha indicato un hashtag ufficiale per la sua campagna elettorale e il suo slogan #laliguriavaveloce non è quasi per nulla presente. In Veneto primeggia Alessandra Moretti con #ilcoraggiodicambiare e #moretti2015, forte dell’appoggio del premier Renzi, del vicesegretario Debora Serracchiani e delle ministre Roberta Pinotti e Marianna Madia. Bene Luca Zaia (#scelgoZaia, grazie al sostegno di Salvini), mentre è quasi assente Flavio Tosi (#TosiPresidente e #SiamoconTosi). In questa Regione sono molto presenti anche i grillini con il loro candidato Jacopo Berti e l’hashtag#tuttiuniti, sospinti verso l'alto grazie anche alla #Nottedellonestà, l’evento a Padova. In Campania "vince" il candidato forzista Stefano Caldoro (#finalmenteilfuturo) che distacca leggermente il candidato del Pd Vincenzo De Luca (#atestaalta). Il primo vanta una schiera di supporter abbastanza noti come Mara Carfagna, Alessandra Mussolini e Fratelli D’Italia, mentre De Luca è sostenuto principalmente da Renzi. Bene anche il candidato vendoliano Salvatore Vozza (#orapuoiscegliere), meno bene per la grillina Valeria Ciarambino (con l’hashtag semiufficiale #ValeriaCiarambinoPresidente), quasi assente la lista MO’ Sud del giornalista Marco Esposito (#votiaMOlo).

Commenti
Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Mer, 27/05/2015 - 21:23

Veramente questo studio deve essersi inventato le previsioni per le elezioni. COSA SONO DEL PD? O BUFFONI

Beaufou

Gio, 28/05/2015 - 07:52

Ah, sentivamo proprio la mancanza di un' altra fabbrica di frottole. Non bastassero i sondaggi, che già si difendono bene come "fregnaccifici", questi adesso elaborano classifiche basate sugli hastag. Si vede che non sanno proprio come perdere il tempo. Ma facciano il piacere!