Le regole del Cav: basta ex Pci al Colle

Berlusconi chiede unità a Fi per la partita decisiva del Quirinale. E tramonta l'ipotesi Severino: ha fatto troppi danni

RomaL'annuncio di Giorgio Napolitano sull' «imminente conclusione del mandato presidenziale» apre ufficialmente la partita della successione quirinalizia. Un match che Silvio Berlusconi si prepara a giocare e nel quale si sente in campo e pienamente coinvolto.

L'indicazione del presidente di Forza Italia è chiara: «Non accetteremo nessun candidato proveniente dal Pci o politicamente troppo schierato. Serve una figura che possa essere di garanzia per tutti». Un veto posto anche sul nome dell'ex ministro Paola Severino che alcuni quotidiani avevano provato ad accreditare come figura gradita a Berlusconi. L'importante è che il partito «non si divida e dimostri unità e compattezza» alla vigilia di un passaggio politico che inciderà «sui prossimi dieci anni della nostra storia politica» e sul quale l'auspicio è quello di giocare di sponda con le altre formazioni di centrodestra. Non è passato inosservato, ad esempio, dalle parti di Palazzo Grazioli l'affondo con cui Fabrizio Cicchitto ha invitato Matteo Renzi a non pensare di poter imporre un nome in perfetta solitudine. «Il Pd - che ha ottenuto il 25% alle Politiche e il 40% alle Europee - ha fatto il pieno di cariche costituzionali (Presidenza della Camera e del Senato) e politiche (Presidenza del Consiglio). Allora non è per niente scontato che il Pd si riunisca e comunichi a tutte le altre forze il nome del prossimo presidente e che accettino supinamente questo metodo».

I segnali inviati da Forza Italia non sono solo quelli che filtrano dalle conversazioni interne al partito. Giovanni Toti, ospite a Un Giorno da Pecora , non si sottrae a domande sui singoli candidati. «Ritengo che la Severino abbia fatto parte di un governo che abbia fatto danni a questo paese. Non mi pare possa esser una candidata» al Colle, dice l'eurodeputato azzurro. Sul nome di Romano Prodi al Colle, Toti tira dritto. «Lo escludo assolutamente, per noi no», dice. Mentre Giuliano Amato «è un moderato che ha un curriculum di tutto rispetto», e Pier Ferdinando Casini «un centrista che viene dalla nostra area politica». Il consigliere politico di Berlusconi nega con decisione che l'elezione del presidente rientri nel Patto del Nazareno. «Il Patto è una cosa seria. E non comprende l'elezione del presidente della Repubblica».

Al di là della grande trattativa per il Quirinale, Berlusconi, nella cena con i deputati, torna a soffermarsi sul valore aggiunto del suo ritorno in campo e sul traguardo del mese di febbraio, quando con la conclusione dei servizi sociali, ritroverà l'agibilità politica. Berlusconi mette nel mirino il centrosinistra, citando per la prima volta - per la sorpresa dei deputati azzurri - un possibile «fattore Salvini». «Siamo indietro soltanto di cinque punti, nonostante Renzi stia sempre in televisione. Se riuniamo il centrodestra possiamo vincere. E la Lega dei Popoli di Salvini, che come front-man non attira il consenso moderato, potrà aiutarci a recuperare il distacco e il voto di protesta».

Commenti

paci.augusto

Ven, 19/12/2014 - 09:03

Ha perfettamente ragione Berlusconi! BASTA con presidenti della repubblica comunisti!!Come stabilisce UNA VERA DEMOCRAZIA e non i luridi giochetti di corridoio tra partiti disonesti, facciamo eleggere il Presidente Della Repubblica dal popolo italiano e vediamo se un comunista riesce ad avere l'elezione!! Ma come sempre, con la consueta coerenza CONTRO LA DEMOCRAZIA, i trinariciuti si oppongono all'elezione DIRETTA E GIUSTA!! Avanti popolo!!!

Duka

Ven, 19/12/2014 - 09:07

Noi diciamo BASTA QUIRINALE - Uno solo a capo del governo e dello stato in carica per 5 anni. BASTA 3 PALAZZI uno solo per amministrare lo stato è più che sufficiente. BASTA RUBARE SOLDI al popolo-

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Ven, 19/12/2014 - 09:18

Meglio un socialista o un catto-comunista?

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 19/12/2014 - 09:24

Cavaliere, in parlamento BISOGNA FARE PULIZZIA gli EX-COMUNISTI hanno rubato troppo e tutti i disagi che abbiamo in Italia, sono CAUSATI DA LORO. Tutti quei PARASSITI, non si meritano la stima degli Italiani. DEVONO ESSERE SALARIATI A PRESTAZIONE E TUTTI QUELLI CHE RUBANO, O CORROMPONO,"""DEVONO ESSERE INCRIMINATI, COMINCIANDO DAI GIUDICI CORROTTI"""!!!

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 19/12/2014 - 09:39

Sono d'accordo con il declinante Cav, niente ex PCI, soprattutto se si tratta di personaggi che sbavavano dietro alla Russia sovietica, il loro mito di una volta. Però è lecito domandarsi; da dove lo prendiamo il nuovo presidente a cui affidare tre residenze reali, alcune migliaia di dipendenti e 450 milioni di spesa, sicuramente a salire? Un personaggio da subire per 7 anni ed ormai rieleggibile di diritto, in barba al pensiero dei costituenti, pensiero purtroppo non esplicitamente espresso nella costituzione più brutta del mondo, tale almeno dal distorto art.53 in poi? Si va pescare ancora una volta nella casta, l'organizzazione ristretta dei politici siamo noi? Purtroppo in quel settore mi sembra che il personaggio emergente sia tal Buzzi, che così potrà rubarsi pure il Quirinale.

max.cerri.79

Ven, 19/12/2014 - 09:48

Ma come? Non era il miglior presidente? Parole sue, non mie...

Gioa

Ven, 19/12/2014 - 10:25

DI QUESTI COMUNISTI NE ABBIAMO LE S...PIENE!!. UN PRESIDENTE ELETTO DAL POPOLO!!. ORA CIVATI STA FONDANDO UN ALTRO PD. STO CIVATI LO DEFINIREI UNA BANDERUOLA. QUANDO NEL PD E' IN ATTO UNA CORRUZIONE MOSTRUOSA, CIVATI E NON CIVATI, RENZI E COMPANY SI DOVREBBERO RASSEGNARE E STARE FERMI E BUONI. STO CIVATI E CHI LO SOSTIENE FAREBBERO SICURAMENTE PIU' BELLA FIGURA SE DIFRONTE ALL'EVIDENZA SI RITIRASSERO SENZA FIATARE. SICCOME PERO' STI COMUNISTI E FINTI COMUNISTI DEL PD, PARTONO SEMPRE DAL CONCETTO CHE GLI ITALIANI SONO DEI PECORONI INCAPACI, CHE DIMENTICANO TUTTO, IMPERTERRITI CONTINUANO.....LORO DIMENTICANO. NOI NON DIMENTICHIAMO NULLA!!.

Rossana Rossi

Ven, 19/12/2014 - 10:26

Verissimo. Ma questo pseudo-governo usurpatore non dovrebbe avere potere decisionale perchè non è legittimato da alcun mandato. Bisogna cambiar la legge elettorale e poi andare a votare.Poi si prendono le decisioni di cambiamento. Perchè deve decidere tutto il pd senza mandato popolare???????

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 19/12/2014 - 10:36

"Giuliano Amato «è un moderato che ha un curriculum di tutto rispetto», e Pier Ferdinando Casini «un centrista che viene dalla nostra area politica»". Qualcuno, dentro Farsa Italia, continua a pensare che gli Italiani siano degli idioti assoluti. E smemorati, per giunta. E continua a riproporre nomi di personaggiche dovrebbero essere consegnati alla "damnatio memoriae" per le loro nefandezze ed i loro tradimenti. Quanto alle considerazioni sul consenso moderato sappiate che l'incazzatura della gente, soprattutto se sovrumana come in questo periodo, non coincide con la ricerca della moderazione. Vai, Salvini!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 19/12/2014 - 10:39

Quanto alla riproposizione di questi nominativi....ricchi premi a chi saprà indicarne il motivo. Neppure poi tanto recondito. E la smania di assoluzioni plenarie ad esso sottesa.

Mr Blonde

Ven, 19/12/2014 - 10:47

Ah per tutti gli STOLTI la severino è stata al governo CON forza italia (o come si chiamava allora) NOMINATA da FI e la sua legge è STATA VOTATA DA FI. Siete dei rinco.....ti

Atlantico

Ven, 19/12/2014 - 10:50

Glielo spiego io, Rossana Rossi. Perchè chi quel mandato lo aveva ricevuto ( in maniera anche molto robusta ) ha fallito su tutta la linea, in modo clamoroso.

Beaufou

Ven, 19/12/2014 - 10:51

Ha ragione, Berlusconi, a non volere un altro "rosso" al Quirinale. Ma se l'alternativa è Amato oppure Casini, due avidi e cinici nullafacenti, può anche risparmiarsi tanta pena. Questi sono ancora peggio dei "rossi", il che è tutto dire. Il Presidente della Repubblica dev'essere eletto dal popolo,e nessuno del popolo vuole Casini o Amato. Berlusconi dovrebbe tenerne conto.

Ernestinho

Ven, 19/12/2014 - 11:02

Chiunque esso sia, deve essere uno al di fuori di qualsiasi politica, presente e/o passata. Un personaggio autorevole, non soggetto a condizionamenti, al di spora delle parti. Smettiamola con i vari, Amato, Prodi, ecc. Faremmo imbestialire tutti gli Italani!

Ritratto di .MAFIAcapital€..

.MAFIAcapital€..

Ven, 19/12/2014 - 11:12

se lui è cavaliere io sono re

Atlantico

Ven, 19/12/2014 - 11:20

Mr Blonde, non sono solo rimbambiti, sono anche ipocriti.

Atlantico

Ven, 19/12/2014 - 11:20

C'è una sola regola per Silvio: seguire quello che dice Matteo Renzi.

Armandoestebanquito

Ven, 19/12/2014 - 11:22

Basta comunismo in Italia. Elezioni dirette del Presidente della Repubblica e Premier, come nei paesi normali. SILVIO BERLUSCONI FOR PRESIDENT!!!!

LucaRA

Ven, 19/12/2014 - 11:24

Beh, fa piacere vedere che si inizia a fare autocritica. Criticare un ministro che al tempo si sosteneva fermamente è sicuramente un passo avanti e segno di intelligenza.

Nik88nk

Ven, 19/12/2014 - 11:25

Bastava non rivotare Napolitano se non lo volevi comunista.

Armandoestebanquito

Ven, 19/12/2014 - 11:28

Salve MAFIAcapital€, cosa si sente essere re?

MarcoE

Ven, 19/12/2014 - 11:29

Il fatto che girano i nomi di Prodi e Severino la dice lunga su come è messa l'Italia! Che pena ...

Mobius

Ven, 19/12/2014 - 11:36

No, Cav., niente Amato e niente Casini. Non saranno comunisti, ma ai comunisti hanno tenuto a lungo bordone, e ancora lo farebbero se ne vedessero la convenienza. Verissimo che i comunisti vanno tenuti fuori della porta, anche a calci se necessario. E' sempre più evidente che la rovina del Paese sono loro ed i loro occasionali compagni di merende; da quando il comunismo è andato in soffitta sono diventati cani sciolti, mine vaganti che fingono ancora di credere in una ideologia, anzi idiotologia, la quale gli serve soltanto come pretesto per ritrovarsi tra loro, come base (fasulla) di intesa per la propria connivenza.

Ritratto di mina2612

mina2612

Ven, 19/12/2014 - 11:37

E' d'obbligo che Quirinale debba fare sempre rima con Criminale?

bepi

Ven, 19/12/2014 - 12:01

MAFIAcapital€.. guardati allo specchio, così capisci cosa sei, miseria questi rossi li fanno con lo stampino

enricosavorani

Ven, 19/12/2014 - 12:05

tutti questi ex comunisti al quirinale non ci sono mai stati,trattasi del solo Napolitano a meno che non si voglia ascrivere a questa categoria Cossiga. forse è ora di un ex democristiano, già ministro di un governo a guida democristiana, Roano Prodi

steali

Ven, 19/12/2014 - 12:16

“Oggi è una giornata importante per la nostra Repubblica. Ringrazio il Presidente Giorgio Napolitano per lo spirito di servizio e per la generosità personale e politica con cui ha accettato di proseguire il suo impegno e la sua opera in un contesto tanto difficile e incerto”,… “la situazione che viviamo richiede esperienza, saggezza, equilibrio, cultura politica e istituzionale: tutte qualità per cui Giorgio Napolitano è un riferimento per tutti noi” Indovina indovinello di chi sono queste dichiarazioni?

atlantide23

Ven, 19/12/2014 - 12:35

Assolutamente giusto. Anche perche' ne abbiamo avuto abbastanza di presidenti sinistri , piu' o meno palesemente.

AG485151

Ven, 19/12/2014 - 12:58

Scalfaro , Ciampi , Napolitano , Prodi , Monti , Letta , Renzi . Un disastro . E parliamo di Amato che rubò di notte , di Severino chi è costei , Casini nomen omen ? Quelli là in parlamento continuano a confermare di essere ormai un'altra mafia predatrice e basta .

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 19/12/2014 - 16:48

È APPARSO UN NUOVO NICK, MAFIAcapital€, che per quello che scrive, mi "PUZZA" tanto di qualcuno gia conosciuto!!!!LOL LOL Buenas tardes dal Leghista Monzese

Valvo Vittorio

Ven, 19/12/2014 - 18:30

A mio modesto avviso proporrei come futuro presidente un costituzionalista non parlamentare e di fama nazionale. Un personaggio di notevole spessore e non facinoroso o partigiano. Questa mia è una visione ideale. ma se si realizzasse, sarebbe il prestigio dell'Italia anche a livello internazionale. Purtroppo l'attuale fauna politica non lascia sperare nulla di buono! Ogni Paese ha il governo che si merita!