Renzi, beato tra le donne

Il premier, dopo la riunione del gruppo Pd alla Camera, si concede una pausa caffè alla buvette ma parla solo con le parlamentari dem

"Ragazzi, vi prego, sto prendendo il caffè..." Il premier Matteo Renzi, accompagnato dal fidatissimo portavoce Filippo Sensi, evita qualsiasi domanda dei giornalisti e mentre sorseggia il suo caffè presta attenzione solo alle deputate dem che gli si avvicinano per stringerli la mano.

Le prime ad approfittare dell'occasione per presentarsi sono le parlamentari elette nelle circoscrizioni estere come l'italo-canadese Francesca La Marca e Renata Bueno che ha la doppia cittadinanza italiana e brasiliana. Renzi, contravvenendo alle regole della Camera che impediscono di scattare foto dentro il palazzo di Montecitorio, si è messo in posa per una foto insieme alla Bueno e a un parlamentare brasiliano che era venuto a trovarla. Subito dopo il premier ha dribblato i giornalisti che gli chiedevano del futuro del sindaco di Roma Ignazio Marino dicendo: "Ragazzi, alle sei sono da Vespa, non posso dirvi nulla, fatemi andare ad abbracciare la Campana e la Bonomo". E così, il premier, sornione e sorridente, è andato incontro alla deputata piemontese Francesca Bonomo e a Micaela Campana, che è anche membro della segreteria nazionale del partito. Infine Renzi è soffermato a parlare col deputato lombardo Daniele Marantelli con cui si è congratulato per le vittorie di Lecco e Mantova: "Ormai ci manca solo Varese...". Una magra e amara consolazione in una tornata di ballottaggi che ha visto il Pd sconfitto quasi ovunque.