Renzi e i ladri di libertà

Premier non eletto, capo dello Stato scelto da un Parlamento abusivo e leader dell'opposizione agli arresti. Qualcosa non va

La nota statista Debora Serracchiani ha commentato ieri con ironia e disprezzo la levata di scudi di Berlusconi contro il pericolo Renzi. «Quasi commovente», ha detto la giovane vice del segretario Pd, nota più per la sua arroganza che per meriti politici. A me «commovente» sembra il tentativo di negare l'evidenza di un sistema finito fuori controllo. Mi spiego. Abbiamo un premier, Renzi, non eletto dai cittadini ma nominato dall'assemblea del suo partito. Per essere più precisi, Renzi per le urne italiche non c'è mai passato, si è fermato a quelle farlocche delle primarie Pd. Uno può dire: dettagli, e che sarà mai, c'era un'emergenza. Giusto, tanto a sorvegliare sulla democrazia c'è il capo dello Stato. Vero, ma sarebbe più vero se a scegliere il nome di Mattarella non fosse stato proprio il premier mai eletto e ad eleggerlo - senza un accordo con l'opposizione - non fosse stato un Parlamento che lo stesso Mattarella, da giudice costituzionale, aveva dichiarato illegittimo.

Riepiloghiamo: premier mai eletto e capo dello Stato eletto da un Parlamento abusivo. Non è bello, ma uno può dire: non formalizziamoci, a garantire la democrazia c'è una maggioranza. Bene, ma se uno va a vedere, questa maggioranza è figlia di una colossale truffa agli elettori. A sostenere il governo di sinistra ci sono infatti politici votati da cittadini di centrodestra (Alfano e soci), da cittadini anticasta (i transfughi grillini), da moderati di centro (i venduti di Monti), da comunisti (gli opportunisti di Vendola).

Riassumendo. Premier non eletto, capo dello Stato eletto da abusivi, maggioranza truffa fatta da traditori. Ci sarebbe da preoccuparsi, ma si può stare tranquilli: in democrazia c'è la libera opposizione che vigila sul rispetto delle regole. E sarebbe così se il suo capo, Silvio Berlusconi, non fosse stato messo agli arresti (al termine di un processo indiziario e in odore di trucco) ed espulso dal Parlamento (applicando illegalmente la legge in modo retroattivo).

Quindi, cara Serracchiani, la situazione sta in questi termini: premier non eletto, capo dello Stato eletto da abusivi, maggioranza che non ha riscontro negli elettori, capo dell'opposizione agli arresti. Che dire. «Commovente» mi sembra debole. Propongo, in alternativa «ladri di libertà» e «banditi della costituzione». A lei la scelta.

Commenti

gianrico45

Lun, 09/02/2015 - 15:34

Servi dello straniero.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 09/02/2015 - 15:49

Caro direttore, io non sono un fan renziano, e non mi è piaciuta nemmeno l'elezione di Mattarella a PdR, sia per il metodo, che per la persona (vetero-democristiano demitiano). Tuttavia Lei fa alcune affermazioni prive di costrutto giuridico, dal momento che il Parlamento ha dichiarato illegittima la legge elettorale, ma non il Parlamento (sentenza n. 1 del 2014, punto 7 del "considerato in diritto"). Inoltre il Capo del governo, per l'ordinamento italiano vigente, non dev'essere eletto da Popolo, ma nominato dal PdR, e poi ottenere la fiducia del Parlamento. Quello che invece bisognerebbe chiedere con forza, è l'elezione diretta del Capo dello Stato, che ovvierebbe al problema delle nomine reciproche fra le alte cariche dello Stato.

Vero_liberista

Lun, 09/02/2015 - 16:06

Tutto verissimo Direttore, ed esposto con la nuda ed evidente crudezza della realtà dei fatti. Andrebbe però aggiunta una precisazione. Quanto hanno contribuito al crearsi di questo regime cattosinistro, mascherato da democrazia per i beoti che ci vogliono credere, le demenziali scelte e decisioni di Berlusconi negli ultimi anni? dalla fiducia al governo Monti senza passare per elezioni con prima scissione di Forza Italia, alla rielezione di Napolitano (illudendosi che fosse meglio di Prodi: forse è stato addirittura peggio..), alle due fiducie al governo Letta (senza passare per elezioni) con tanto di seconda scissione di Forza Italia fino al supporto delle riforme, perdipiù spacciate per quelle volute dal centrodestra, del governo Renzi, con relative lodi del grande statista toscano, e alla passiva partecipazione all'elezione del nuovo PDR Mattarella? E poi si sorprende che da sinistra lo deridono?...

Gianni Cinarelli

Lun, 09/02/2015 - 16:10

Tutto giusto. Ma se l'importante è il fine (ammesso che si raggiunga e qualcosa pare muoversi nel verso giusto)non sarebbe una volta tanto il caso accettarne anche i mezzi? E, mi consenta signor Sallusti, da una fine penna e sottile analista quale Lei è, insistere con le stesse argomentazioni...iniziare poi tre periodi dello stesso articolo con il soggetto "Uno"...Tale MONOtonia, non credo ostacolerà il suddetto fine e nemmeno l'inizio della fine. Del centro-destra e purtroppo anche Suo.

pinux3

Lun, 09/02/2015 - 16:16

Parlamento "abusivo" in quanto eletto con una legge VOLUTA FORTEMENTE da Berlusconi e votata da FI, Lega, AN e UDC col voto contrario di tutta la sinistra? Quando si dice avere la faccia come...Caro Sallusti, chi di porcellum ferisce...(ricordi come finisce il proverbio?)

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 09/02/2015 - 16:18

Chiedo scusa per il refuso, ovviamente è la Corte costituzionale che ha dichiarato illegittima la legge elettorale, ma legittimo il Parlamento.

epc

Lun, 09/02/2015 - 16:23

E' il problema intrinseco della Costituzione più bella del mondo, che nessuna legge elettorale potrà mai risolvere.... La nostra amata Carta stabilisce il totale svincolo fra le elezioni (unico momento democratico) e la possibilità di governare. Non governa chi vince le elezioni politiche ma chi viene nominato da un Presidente (a sua volta non eletto dal popolo). Ah, già, deve avere la fiducia in Parlamento, ma figuriamoci, la paura di nuove elezioni anticipate fa 90 nel cuore dei parlamentari di ogni colore....

Vero_liberista

Lun, 09/02/2015 - 16:29

Liberopensiero77, in punta di diritto concordo con le sue osservazioni ma qui si tratta di distinguere tra quella che il diritto costituzionale formale dalle prassi operative (la democrazia sostanziale e attuata). Il sistema costituzionale , lo sappiamo tutti, è basato su un puro parlamentarismo che come tale non avrebbe permesso neanche l'indicazione del candidato premier sulle schede elettorali (prerogativa che spetta solo al PDR) eppure alla fine è stato ammesso nella logica di una transizione verso un sistema bipolare, evoluzione che ha coinvolto solo da ultimo la legge elettorale ma che nella sostanza è in cosro da oltre 20 anni, in contrasto apputo con la stretta aderenza al dettato costituzionale. Quando si parla di evoluzione del SISTEMA è sempre meglio guardare la sostanza, oltre la forma, pur nel rispetto della legge e compatilmente con questa (di qui le interpretazioni della stessa)....

Blueray

Lun, 09/02/2015 - 16:36

Le sinistre da sempre vedono solo ciò che vogliono vedere e viceversa non scorgono ciò che le riguarda e che non vogliono evidenziare. Da sempre due pesi e due misure. Per quanto riguarda i traditori serve un provvedimento che impedisca il transito, in corso di legislatura, da una compagine ad un'altra proprio per non tradire gli elettori. Chi esce resta fuori fino alle nuove elezioni, e viene sostituito dai primi dei non eletti. Oggi se ne sente più che mai la necessità. E probabilmente i cambi di casacca si azzererebbero!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 09/02/2015 - 17:21

@Vero_liberista, la differenza fra diritto formale e diritto sostanziale non c’entra in questo caso, ma capisco quello che vuoi dire, ti riferisci al fatto che da c.ca un ventennio, con le leggi elettorali, si sia tentato di introdurre in Italia il premierato, cioè l’elezione del premier fatta in pratica dai cittadini grazie ad un nominativo designato dalla coalizione che vince le elezioni (la cosa rendeva l’incarico del Capo dello Stato quasi un atto dovuto). Nello stesso senso andava anche il tentativo di riforma della Costituzione fatta dal centro-destra nel 2005, che prevedeva il premierato. Ora però, c’è un problema, che la riforma della Costituzione approvata nel 2005, è stata abrogata con referendum nel 2006, mentre l’ultima legge elettorale Calderoli, è stata dichiarata illegittima dalla C. Cost. Quindi si potrebbe anche rivedere tutto, proporre per es. il semi-presidenzialismo, un sistema diverso.

angelomaria

Lun, 09/02/2015 - 18:03

E COME AL SOLITO BECCAIL PUNTO ATTENTO CARO SALLUSTRI LEI E' NEL MIRINO DEI FETENTI DELLORDINE"DEI NON GIORNALISTI!!!!

Anonimo (non verificato)

Giorgio5819

Lun, 09/02/2015 - 18:31

Quello che non va sono i cretini che non vanno a votare quando ci sono tornate elettorali, quello che non va è scegliere la gita fuori porta piuttosto che perdere 10 minuti per esprimere un'ideologia, quella che va combattuta è la colpevole ignoranza di chi non vota dicendo che tutti fanno schifo nello stesso modo.

Anonimo (non verificato)

Accademico

Lun, 09/02/2015 - 19:00

...però, in tutto questo casino, fortuna ha voluto che, a Presidente della Repubblica, sia stato scelto un autentico Galantuomo. Hoc sine ulla dubitatione confirmaverim !

Grix

Lun, 09/02/2015 - 20:51

Gia' dissi la stessa cosa quando fu eletto Mattarella. Non voglio ergermi a giornalista, ma e' roba vecchia. In ogni caso, cambiera' qualcosa? No. Enne O. Alegher.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 09/02/2015 - 21:07

D'accordo, dr. Sallusti. Ma lei riesce a spiegarci perché Silvio Berlusconi, nonostante quello che lei dice nell'articolo (che mi sembra anche giusto) e che va dicendo lo stesso leader di FI in questi ultimi giorni, dal 2011 sta dando il suo appoggio incondizionato, nel tradimento più totale del mandato ricevuto dai suoi elettori, a Monti, Letta e, ultimo, a Renzi, gente questa che, insieme al loro mandatorio, assomiglia non tanto a pseudo-presidenti del consiglio, ma piuttosto a «ladri di libertà» e a «banditi della costituzione», sempre come dice lei?

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 09/02/2015 - 21:14

D'accordo, dr. Sallusti. Ma lei riesce a spiegarci perché Silvio Berlusconi, nonostante quello che lei dice nell'articolo (che mi sembra anche giusto) e che va dicendo lo stesso leader di FI in questi ultimi giorni, dal 2011 sta dando il suo appoggio incondizionato, nel tradimento più totale del mandato ricevuto dai suoi elettori, a Monti, Letta e, ultimo, a Renzi, gente questa che, insieme al loro mandatario, assomiglia non tanto a pseudo-presidenti del consiglio, quanto piuttosto a «ladri di libertà» e a «banditi della costituzione», sempre come dice lei?

profpietromelis...

Lun, 09/02/2015 - 21:19

Caro Sallusti, lei ha dimenticato che anche 2/3 della Corte Costituzionale è di composizione anticostituzionale perché per 1/3 nominata da un parlamento illegittimo e per 1/3 da Napolitano eletto da un parlamento illegittimo. Lei dimentica che questo caos (risolvibile solo con l'autoscioglimento del parlamento e di 2/3 della Corte) è dovuto a quella legge elettorale (porcellum) votata nel 2005 da un parlamento in cui aveva la maggioranza Berlusconi. Dunque se la prenda anche con lui. Legga il mio blog. Riporto qui alcuni titoli. I DISONESTI ANTICOSTITUZIONALI DELLA CORTE COSTITUZIONALE. ANALISI DELL'ART. 136 DELLA COSTITUZIONE. MATTARELLA DI NOMINA ANTICOSTITUZIONALE (COME NAPOLITANO) unedì 2 febbraio 2015 MATTARELLA: SCIOLGA QUESTO PARLAMENTO ILLEGITTIMO CHE LO HA ELETTO E POI SI DIMETTA. ALTRIMENTI E' IL SOLITO DISONESTO. MEDICE CURA TE IPSUM INFO@CORTECOSTITUZIONALE.IT

profpietromelis...

Lun, 09/02/2015 - 21:50

Quelli della Corte Cost. hanno dichiarato incostituzionale il porcellum ma per salvarsi le poltrone hanno dichiarato legittimo il parlamento eletto con il porcellum. Assurdo. Spiegabile con il fatto che altrimenti avrebbero dovuto dimettersi per 2/3 essendo 1/3 eletto da un parlamento illegittimo e per 1/3 da un Napolitano nominato due volte da un parlamento illegittimo. L'ultimo 1/3 può rimanere perché eletto dalle magistrature. Bisognerebbe che tutta la Corte fosse nominata dalle magistrature sulla base di concorsi per titoli.

profpietromelis...

Lun, 09/02/2015 - 21:55

In questi commenti vi è molta confusione. Quelli della Corte Cost. hanno dichiarato incostituzionale il porcellum ma per salvarsi le poltrone hanno dichiarato legittimo il parlamento eletto con il porcellum. Assurdo. Spiegabile con il fatto che altrimenti avrebbero dovuto dimettersi per 2/3 essendo 1/3 eletto da un parlamento illegittimo e per 1/3 da un Napolitano nominato due volte da un parlamento illegittimo. L'ultimo 1/3 può rimanere perché eletto dalle magistrature. Bisognerebbe che tutta la Corte fosse nominata dalle magistrature sulla base di concorsi per titoli.

profpietromelis...

Lun, 09/02/2015 - 22:01

Quod nullum est nullum producit effectum. Se è illegittima la legge elettorale è illegittima la conseguenza, cioè il parlamento. Mai poltronisti non vogliono ammetterlo.

Ritratto di combirio

combirio

Lun, 09/02/2015 - 22:52

In altri tempi un Govi o un Eduardo De Filippo c'avrebbero fatto una commedia con battute sagaci. Ma purttroppo nella realtà sembra tutta un buffonata fatta a posta per prendere per i fondelli i cittadini e dare campo libero ai delinquenti e ai figli di buone donne. Ci vorrebbe veramente per un mese un Generalone D' Egitto per togliere la maggior parte di onorevoli abusivi che occupano il parlamento.

Ritratto di combirio

combirio

Lun, 09/02/2015 - 23:01

...è una lotta impari hanno occupato tutte le leve di potere a dispregio dei cittadini e faranno di tutto per non far nulla e continuare a prenderci per i fondelli.

Ritratto di pinox

pinox

Lun, 09/02/2015 - 23:57

solo per il fatto che è del pd non puo' essere per la libertà, è un partito di ladri e di poltronisti al servizio delle lobby e delle banche (ad ulteriore conferma in arrivo la badbank).

Ritratto di gangelini

gangelini

Mar, 10/02/2015 - 01:14

Bravo Sallusti. Va però sollevato un altro problema. Come fa un capo di Governo fare accordi con un Detenuto. Si fa un gran parlare di patti Stato-Mafia come se fosse il peggiore dei mali italiani. Ma il patto Renzi-Carcerato? Come è possibile in un paese civile che un Capo del Governo faccia patti con un delinquente, solo in Italia puo' succedere questo. E le procure? Non vedono, non parlano, non sentono. La Serracchiani invece sugli occhi si è dimenticata due forme di San Daniele.

edo1969

Mar, 10/02/2015 - 06:41

ah adesso berlusconi è all'opposizione? ma dai

Rossana Rossi

Mar, 10/02/2015 - 10:50

Purtroppo caro Sallusti è tutto palese e tragicamente vero. Ma agli italioti renzi piace, è stato solo Berlusconi il diavolo imbroglione, puttaniere, evasore,ladro ecc.ecc. da eliminare.........loro che hanno fatto e fanno strame della democrazia lo definiscono 'commovente'......mi vien da dire che gli italioti hanno quello che si meritano!

GiuseppeBottazzi

Mar, 10/02/2015 - 11:08

Leader dell'opposizione in arresto? Non mi risulta che Beppe Grillo, leader del MAGGIORE partito d'opposizione sia in arresto e neppure Matteo Salvini leader del TERZO MAGGIOR partito italiano lo sia. Capisco che lei sia assolutamente fedele al suo padrone ma mistificare in questo modo la realtà mi pare eccessivo.

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Mar, 10/02/2015 - 11:27

Trovo veramente assurdo che la VITTIMA principale, Berlusconi, venga pure additato come responsabile e/o corresponsabile dello sfascio, va ricordato che chi ha dato il via a tutto questo è stata la sinistra. Ha prima occupato tutti i posti istituzionali disponibili, poi, in preda alla sua ossessione NoCav, da queste postazioni ha fatto di tutto per sgambettare, fermare, proibire, inibire, espellere, neutralizzare politicamente il Capo dell'Opposizione. Il pasticcio peggiore l'ha combinato proprio la Corte Costituzionale con una sentenza assurda, che ha ingenerato nei cittadini la FOLLE convinzione che rientrasse DI FATTO nei suoi poteri la LEGITTIMAZIONE O MENO del Parlamento. Da qui si evince che anche la Corte è preda di parossismi viscerali che nulla hanno a che fare con la Costituzione, ed è troppo facile capire perchè. Sallusti è stato ancora troppo buono nel suo articolo.

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 10/02/2015 - 11:31

Naturalmente liberopensiero77 tutta questa sua accondiscendenza, comprensione, volemose bene, va tutto bene madama la marchesa, spiegazione pacata del diritto e della Costituzione, sparirebbero come neve al sole se, con le stesse modalità e al posto di Renzi ed il PD, ci fosse Roberto Fiore e Forza Nuova... vero? Chissà come mai, quando un qualcosa vi favorisce, allora va bene e trovate delle spiegazioni anche davanti all'assurdo... poi appena il sistema da voi stessi creato, lo usa qualcun altro a voi opposto e quindi non vi favorisce più, allora apriti cielo... Vomit

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 10/02/2015 - 11:52

@Loudness, guardi che io non ho appartenenze politiche, né tantomeno partitiche. Comunque mi capita pure di votare, da giovane ero laico (ho votato radicali e poi PRI), dopo ho votato per Fini-Segni, quindi AN, e poi e il PDL, fino alla lite fra Berlusconi e Fini, dopodiché mi considero "cane sciolto". Chieda a ciannosecco se non ero finiano, ho fatto un mucchio di discussioni con lui ... Questo discorso non per giustificarmi, ma per farle capire che io cerco di ragionare con la mia testa. Chiaro?

soldellavvenire

Mar, 10/02/2015 - 12:48

liberopensiero77 - mi perdoni gentile signore, ma temo che i suoi rilievi all'articolo del direttore non troveranno risposta (a meno che sotto lo pseudonimo di... se lo domanda mai? io, sì)

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 10/02/2015 - 12:49

Caspita liberopensiero77 un excursus elettorale di "tutto rispetto", lei è passato dalla cacca alla popò (elettoralmente parlando)con una disinvoltura ed una spigliatezza da far invidia. Comunque excusatio non petita... Tornando al nocciolo della questione (almeno per me), se con lo stesso metodo adottato da Renzi per diventare presidente del consiglio e, successivamente la nomina del PdR ed il tutto avvenuto in maniera a dir poco truffaldina, domani dovessimo ritrovarci un militare di estrema destra (se vale per Renzi, può valere per chiunque)come Presidente del Consiglio e, un militare di estrema destra come PdR, a lei starebbero bene, giusto? Senza spiegazioni ne' distinguo... SI o NO?

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 10/02/2015 - 13:07

@Loudness, adesso mi ha stufato, pensi alla sua di popò, alle sue tesi razziste secondo cui tutti gli islamici, anche italiani, andrebbero deportati, e non mi rompa. OK?

Valvo Vittorio

Mar, 10/02/2015 - 14:23

Nel parlamento si discutono problemi in cui sono in gioco forti interessi. Una volta formata una maggioranza attuare le riforme o le leggi che sono state promesse durante la campagna elettorale. Furberie varie servono solo per raggiungere quel fine. Sono lontani i tempi quando la DC prometteva mari e monti e altrettanto disputavano gli altri partiti e alla fine con i finanziamenti a pioggia affossavano economicamente l'Italia. Oramai facciamo parte di un'economia europea e per la fauna parlamentare italiana il cambiamento non è stato digerito! Dire che il tizio non è stato eletto dal popolo, caio non ha una maggioranza o che la legge y è illiberale, non risolve il problema. Bisogna andare alle elezioni più volte sino a raggiungere una maggioranza stabile e coesa anche con opportune modifiche costituzionali e pertanto occorrono tempi lunghi!

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Mar, 10/02/2015 - 14:29

La LIBERTA' in questo Paese è stata violentata gravemente se perfino la Corte Costituzionale è caduta miseramente davanti ad un problema di LOGICA COSTITUZIONALE. La CC ha commesso l'errore MADORNALE di MODIFICARE di fatto una legge dalla quale dipendeva la LEGITTIMITA' PARLAMENTARE, avocando di fatto a sé una SOVRANITA' che non le compete ed è PROIBITA dall'Art. 1: «L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al POPOLO, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione». La saggezza costituzionale avrebbe PRETESO o la non ammissibilità del quesito oppure l'annullamento in toto del Porcellum. Una volta annullata la legge elettorale il PdR avrebbe DOVUTO sciogliere immediatamente il PARLAMENTO e riconsegnare al POPOLO la legittimità CHE GLI COMPETE, chiamandolo alle elezioni. Ripeto: Sallusti è stato troppo buono col suo articolo ;)

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 10/02/2015 - 15:39

Liberopensiero77... cosa fà si indispone per così poco? Dov'è finito tutto il suo savoir faire? Era solo facciata? Finiti gli argomenti si comincia con la nenia del 'daje ar razzista'... uff che monotonia...

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Mar, 10/02/2015 - 16:19

Errata corrige: "riconsegnare al POPOLO la [#legittimità#] SOVRANITA' CHE GLI COMPETE".

isaiavito

Mar, 10/02/2015 - 16:48

Sallusti: «Quasi commovente»

robytopy

Mar, 10/02/2015 - 19:48

-premier mai eletto e capo dello Stato eletto da un Parlamento abusivo- Coma mai un mese fa gli andava benissimo il premier non eletto e il parlamento abusivo ?

profpietromelis...

Mer, 11/02/2015 - 01:32

@ellebor0. Il suo commento è contraddittorio. Lei scrive:"La CC ha commesso l'errore MADORNALE di MODIFICARE di fatto una legge dalla quale dipendeva la LEGITTIMITA' PARLAMENTARE, avocando di fatto a sé una SOVRANITA' che non le compete ed è PROIBITA dall'Art. 1...". Ma poi scrive che il P.d.R. avrebbe dovuto sciogliere il parlamento perché illegittimo (causa porcellum). Non tiene conto del fatto che anche il P.d.R. (Napolitano e adesso Mattarella) è illegittimo se è illegittimo il parlamento che lo ha eletto. L'unica soluzione è l'autoscioglimento del parlamento e le dimissioni di 2/3 della Corte Costituzionale e del P.d.R. per i motivi spiegati da me nei commenti precedenti.

robytopy

Mer, 11/02/2015 - 08:52

ewwwwwwiwwwwwwa la censura !

@ollel63

Mer, 11/02/2015 - 09:29

la serracchini non commuove: fa vomitare.

Joe Larius

Mer, 11/02/2015 - 10:30

Signori: saremmo in democrazia se sapessimo cosa significa esserlo e cosa bisogna fare per mantenerla. Da quando ce l'hanno consegnata, abbiamo impiegato una cinquantina d'anni per distruggerla ed ora abbiamo ciò che ci meritiamo.

cespugliando

Mer, 11/02/2015 - 11:40

Ognuno la vede a modo suo ma non ci azzecca quasi nessuno. Anche il direttore stavolta non ci azzecca. Peccato! Si stavano facendo cose buone e si sono fermati. Questo il guaio. Destra e sinistra nelle nazioni civili si mettono d'accordo per fare qualcosa per il loro paese. In Italia ancora non succede. E questo è il guaio peggiore. Si fa sempre riferimento alla libertà, ma da noi ce ne fin troppo, specie quella di rubare e fregare la povera gente. Basta pensare alla libertà dei politici a farsi rimborsare le più inverosimili cose, che con il loro mandato non c'entrano un fico secco. Questi sono i veri ladri di libertà!

marcosol

Mer, 11/02/2015 - 13:26

Mai viste così tante menzogne. 1) il presidente del consiglio viene nominato dal PdR, e confermato dal voto in aula. La costituzione non prevede che il premier venga eletto. 2) Mattarella è stato eletto con la maggioranza dei voti, nel rispetto della costituzione; non c'è scritto che debba essere eletto a plebiscito o previo accordo con tutte le forze politiche. 3) è la legge elettorale ad essere illegittima, non il parlamento. 4) I governi non sono di destra o di sinistra. I governi sono di chi li sostiene, cioè la maggioranza dei parlamentari. Non ricordo che Sallusti abbia mai utilizzato la parola traditori per quei parlamentari eletti in altre liste che appoggiavano il governo Berlusconi. (continua)

marcosol

Mer, 11/02/2015 - 13:28

5) Berlusconi non è il capo dell'opposizione, ma il leader stradiscusso e stracriticato della quarta forza politica del paese. Ed è stato condannato al terzo grado di giudizio 6) La legge Severino è stata applicata nel rispetto dell'idea che vi è dietro, che è quella di non avere in Parlamento persone condannate. Abbiate pazienza, cosa si sarebbe dovuto fare? dire sì c'è la legge che dice che un condannato non può essere eletto, ma questo vale per tutti i reati commessi dopo la sua entrata in vigore? considerando i tempi della giustizia e il costante ricordo all'appello e alla cassazione, praticamente l'avremmo vista applicata a partire dal 2030, con fino ad allora un parlamento pieno di pregiudicati.

robytopy

Mer, 11/02/2015 - 14:02

grande Marcosol, perchè non ti replica nessuno ? sarebbe bello e interessante se il Sig. Sallusti avesse il coraggio di replicare a simili verità, ma come potrebbe ?

robytopy

Mer, 11/02/2015 - 14:07

Rossana:gli italioti hanno avuto per vent'anni quel che si meritano: quel diavolo imbroglione che dell' Italia e degli Italiani non gli ne è mai fregato un c...o.

Atlantico

Mer, 11/02/2015 - 14:16

Sallusti, fossi in lei non mi sbilancerei troppo, magari tra una settimana il capo fa l'ennesima piroetta ( ormai sembra un derviscio rotante ) e tocca cambiare linea. Poi, insomma, che lei parli di libertà ... :-))

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Mer, 11/02/2015 - 17:13

@profpietromelis...: Ha ragione lei, ho dovuto condensare il concetto per limiti di spazio. Comunque sì, il Parlamento doveva sciogliersi, ignoro se lo può fare motu proprio, ecco perchè ho parlato di PdR.

robytopy

Mer, 11/02/2015 - 18:32

evviva Pinux3- ma Sallusto e i suoi seguaci non replicano ?

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 11/02/2015 - 20:56

Il suo elenco è giusto in via politica, aritmetica e di paradosso (peraltro non colto da alcuni DonFerrante che appastano il sito). Però , caro direttore, se tutto quanto è potuto accadere è perché in Italia abbiamo tale orrida c/cost. E' tale orrore che ha gettato il paese nel paradosso politico ed istituzionale e che ha creato, negli anni, una mostruosa pletora istituzionale, una magistratura ormai dittatoriale ed un oceanico debito pubblico pari solo all'illiberalità di questo povero paese.

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Gio, 12/02/2015 - 08:50

@marcosol - Mer, 11/02/2015 - 13:28. «Mai viste così tante menzogne... 5) Berlusconi non è il capo dell'opposizione…». Il menzognero è lei, si metta d’accordo con Stefano Fassina del PD: "Mi rifiuto di pensare che il governo utilizzi questo decreto [fiscale] per condizionare il comportamento del capo dell’opposizione. Sarebbe nocivo per la democrazia tenere appeso il capo dell’opposizione a un decreto".

Vero_liberista

Gio, 12/02/2015 - 11:35

1 – Bene visto che qui qualcuno da sinistra, terra di Renzi, pretende di dare lezioni a Sallusti, prima di parlare si vada a leggere il libro di Davide Vecchi, giornalista non certo berlusconiano, “L’intoccabile – Matteo Renzi La vera storia” ed. Chiarelettere, 2014, che racconta in modo documentatissimo l’ascesa al potere di Renzi resa possibile dai finanzieri speculativi Carrai e Serra, dal padre businessman inquisito dell’editoria dalle mille società di famiglia di comodo create e smontate per truffare soldi, dallo zio Bovoli, genio del marketing editoriale a livello internazionale orbitante attorno alla galassia Fininvest fin dagli anni 80, da Denis Verdini (con Volpe Pasini, consigliere di Berlusconi), toscano come lui e suo mentore agli esordi, basi che sole hanno reso possibile la sua ascesa al potere a suon di truffe, affarismo, finanza pubblica usata per il proprio interesse, tradimenti, giochi spericolati di potere ecc. - Continua

Vero_liberista

Gio, 12/02/2015 - 11:35

2 - In pratica gli estasiati sostenitori del PD osannano con Renzi un autentico Caimano 2 all’ennesima potenza, perdipiù senza più alcun contrappeso né giudiziario, né mediatico, né istituzionale (Presidente della Repubblica), “intoccabile” appunto (altro che Berlusconi), gioendo per la dittatura scientificamente e tecnicamente applicata dal PD di Renzi dopo essere scesi in piazza e aver strillato istericamente per 20 anni dopo aver paventato come massimo pericolo per il Paese quella presunta (da loro) di Berlusconi. Io quindi sputo in faccia a voi bastardi dentro fino al midollo e al vostro tanto decantato senso della democrazia, della Costituzione, della legalità, della sovranità nazionale, dell’etica, della morale, della cultura, dell’uguaglianza, del rispetto delle istituzioni, delle regole e soprattutto del popolo sovrano che avreste la pretesa morale ed etica di governare. Forza rispondete ora se ne avete ancora il coraggio e la capacità - Fine

Accademico

Gio, 12/02/2015 - 13:03

Serracchiana chi? Ma da dove viene questa povreretta con le phisyque du rol di una colf a mezzo servizio, tipo anni '50 ??

angelomaria

Gio, 21/05/2015 - 12:31

sinceramente parlrei dei ladri in parlamento e palazzo chigi!!!