Renzi, mossa anti traditori con lo sbarramento al 5%. E Orlando ora si candida

Primarie, torna l'ipotesi aprile: così il voto anticipato è ancora possibile. Accelerata sulla legge elettorale

Roma - Il day after di Matteo Renzi è «sereno», dice lui a chi gli chiede se i contraccolpi della scissione lo preoccupino. L'ex premier e segretario dimissionario se ne è tornato a Pontassieve, e oggi pomeriggio non parteciperà alla Direzione, una riunione tecnica che dovrà dare il via al congresso e costituire la commissione incaricata di scrivere le regole.

All'Assemblea nazionale «c'è stata una discussione bellissima, grandi interventi come quelli di Walter, di Piero e di Teresa», ossia Veltroni, Fassino e la Bellanova, e il cerino di una rottura poco comprensibile è rimasto tutto nelle mani della minoranza. «Alla fine, più che una scissione, è solo la fuga di alcuni ex leader. La stragrande maggioranza della base non li seguirà», assicura ai suoi.

«E ora il congresso si può fare velocemente», aggiunge. Torna in ballo la data di aprile: lo spostamento a maggio era stata una piccola concessione ai rivoltosi, fatta più per togliere loro alibi che per convinzione. Per qualche pasdaran renziano, l'anticipo ad aprile delle primarie lascerebbe anche più margine ad un eventuale voto a giugno, che però viene escluso dal Nazareno.

Il fronte degli scissionisti si è diviso, con un Michele Emiliano in confusione che tiene il piede in ogni scarpa e getta nel panico i bersanian-dalemiani, e questo porta buonumore in casa renziana. E il Pd non ha certo intenzione di restare inerte davanti al «tradimento» di quel pezzo di ceto dirigente che tenta di scassare il partito. Così, nei corridoi di Montecitorio, circola un'ipotesi che sarebbe assai deleteria per le speranze degli scissionisti, e renderebbe loro assai arduo tornare in Parlamento. «Come ci ha chiesto il capo dello Stato e come sollecita la Consulta, dovremo lavorare nei prossimi mesi per armonizzare le due leggi elettorali di Camera e Senato», spiega un parlamentare. E siccome una grossa divergenza tra le due legge sta negli sbarramenti per entrare in Parlamento, 8% a Palazzo Madama e solo 3% a Montecitorio, l'idea è di ritoccarle portandole entrambe al 5%. Una soglia che costituirebbe un ostacolo forse insormontabile per la neo-formazione di Bersani e D'Alema, tanto più se il confuso Michele Emiliano alla fine si smarcherà dalla scissione, come in casa Pd danno per assai probabile. Parteciperà alle primarie? La prospettiva non spaventa punto Renzi: un sondaggio di ieri, firmato da Fabrizio Masia, dice che il segretario uscente vincerebbe con il 73,5%, contro l'11,7% del corpulento governatore pugliese (il bersaniano scisso Roberto Speranza al 6,3%). Se non ci sarà Emiliano, è probabile che si candidi Andrea Orlando, a rappresentare l'area della sinistra interna. «Se la mia candidatura impedisse la scissione, sarei già candidato - dice il Guardasigilli - Ma qualunque problema abbia il partito, l'idea che lo si possa risolvere con la scissione è sbagliata: apre un fronte che consente alla destra di rafforzarsi». E aggiunge: «Se le forze politiche stanno insieme solo su un leader e non su un programma alla prima curva rischiano di ribaltarsi».

Intanto, da Parigi si fa sentire l'esule Enrico Letta, che rigira (con un certo gusto di vendetta postuma) il coltello nella piaga descrivendo un panorama di «macerie» e mettendolo in conto - senza citarlo - a Renzi: «Guardo attonito al cupio dissolvi del Pd. Mi dico che non può finire così. Non deve finire così», dice l'ex premier. «Leggo sgomento le cronache compulsive di questa fine accelerata. È così facile distruggere! Quanto più difficile costruire».

Commenti

19gig50

Mar, 21/02/2017 - 09:01

Se vogliono eliminare i partitini devono portare lo sbarramento al 10 - 15%. Con tutti quei mangiapane a tradimento sia una nazione ridicola.

Keplero17

Mar, 21/02/2017 - 09:27

Mi sembra una risposta sensata, il proporzionale con sbarramento e si voti subito.

Libertà75

Mar, 21/02/2017 - 09:40

il provincellum non è altro che un simil-spagnolo e i collegi sono plurinominali e non uninominali... andate a studiare prima di postulare cose a caso, grazie!

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 21/02/2017 - 09:45

se oltre allo sbarramento del 5% mette anche il vincolo di mandato per gli eletti io lo voterò (mai votato per il pd)dovunque e sotto qualunque simbolo si presenta .

fifaus

Mar, 21/02/2017 - 09:45

A parte tutto, lo sbarramento al 5% mi pare una clausola saggia

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Mar, 21/02/2017 - 10:43

Dal momento che non me ne frega niente di veder rappresentato in parlamento chi non rappresenta che sé stesso, io sarei favorevole ad estendere alla camera la soglia dell'8% prevista per il senato. Poi, una mia vecchia fissazione è questa: 55% dei seggi al primo classificato, 45% al secondo, e agli altri un sacchetto di semi e una zappa!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 21/02/2017 - 10:48

Con questa mossa mette paletti avverso anche altri partiti: altroché!

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 21/02/2017 - 10:57

sbarramento al 5%? Che fine faranno i comunistardi,sinistroidi vari e non ultimi verdini, ncd e traditori vari??? Se vi va male,IO ho un pezzo di terra e tante vanghe!! Contratto 6,50 euro/0ra!!

batpas

Mar, 21/02/2017 - 11:16

siamo stufi dei problemi del Pd. lasciateli cuocre nel loro brodo.

aitanhouse

Mar, 21/02/2017 - 11:42

il 73,5% dei sondaggi a renzi indica solo una grande parte del pd si sia democristianizzata proprio come ai vecchi tempi della dc. Dopo la cacciata dei vetero comunisti che hanno voluto e promosso quel connubio ibrido e pertanto giustamente estromessi come corpo estraneo, vedrete che il partito renziano genererà tutti quei caratteri che hanno favorito l'ascesa e la fine della dc:il clientelismo,la spartizione polverizzata del potere,il protezionismo del grande capitale, le correnti. Proprio le correnti sono il cancro di un partito: interessi ed avidità favoriscono l'avvento di nuovi capi e capetti che faranno sempre guerre intestine per la segreteria ,vero centro di potere.

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Mar, 21/02/2017 - 11:49

ci sono paesi europei che anno una soglia più alta dell'otto percento e non sono definiti ANTIDEMOCRATICI ma hanno un alto senso dello stso e della politica, quindi sono favorevole aLL'INTENZIONE DI RENZI

Libertà75

Mar, 21/02/2017 - 12:03

Con il provincellum difatto si creano soglie tra il 5 e l'8%, differenziandosi in base al collegio... in realtà già allo stato attuale (a parte alcune specificità territoriali) non più di M5s, SI, PD, FI, Lega riusciranno a sopravvivere a questo sistema elettorale. Questo implica alcune di cose: la prima che gli arancioni (post comunisti) dovranno anche loro accedere a SI; la seconda che i centristi dovranno mettersi o con FI o con il PD, ma da soli non potranno andare; la terza è che FdI e vari laboratori di destra (casapound, sovranità nazionale, ecc..) dovranno unirsi e forse persino affiancarsi con FI o con la Lega.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 21/02/2017 - 12:54

L'unica cosa contro i traditori è il vincolo di mandato. Tutto il resto è aggirabile.

jenab

Mar, 21/02/2017 - 13:38

mi sembra l'unica cosa sensata, elminare una montagna di mangioni a tradimento, di "destra" e di "sinistra"

Ritratto di ermetere

ermetere

Mar, 21/02/2017 - 13:44

@ bandog: Lei è ottimista, costoro non sanno nemmeno che aspetto abbia una vanga. Ad ogni modo, niente contratto. Rigorosamente vouchers, e solo fino al massimo dichiarabile. Vediamo se lo troveranno ancora valido, e quanto diventano ricchi. Tanto se bastano 80 euro per far la spesa due settimane e con 320 al mese si vive dignitosamente...

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mar, 21/02/2017 - 14:02

Se il sondaggio citato è veritiero vuol dire che la componente ex DC del PD attuale ha ormai fagocitato quello che fu chiamato Ulivo e che fu il tentativo di mettere insieme il diavolo e l'acqua santa. Solo che ormai l'acqua santa ha diluito tutto il colore rosso che rimane solo nella testa di pochi epigoni nostalgici.In pratica stiamo assistendo alla nascita di una nuova DC. Lo sbarramento poi sarà bene che sia posto più in alto possibile ( 10 % ?) e che sia finalmente introdotto il vincolo di mandato che toglierebbe a molti il vizio di fare capriole !!!

geronimo1

Mar, 21/02/2017 - 15:37

Ma certo sbarramento al 15% e soprattutto VINCOLO DI MANDATO con decadenza del PEONE che tradisce per soldi, assunzioni od altri motivi.......

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 21/02/2017 - 16:04

ermetere,giustissimo,così ci guadagno ancora di più! :-)