Renzi tra odio e ricatti nel Pd Proroga di sfratto a Gentiloni

Sabato dimissioni in assemblea, poi congresso-lampo. In vista una "coabitazione" forzata con Palazzo Chigi

«Avete chiesto il congresso? Lo avrete. E se qualcuno ha paura del confronto lo dica». Alla Direzione del Pd, come prevedibile, passa a larga maggioranza la linea di Matteo Renzi: congresso da avviare subito e da tenere, con le primarie finale, ad aprile.

Il segretario sfida i suoi avversari interni che minacciano la scissione: «Si dice o fai il congresso prima delle elezioni o me ne vado. Mi sembra un ricatto morale e sono difficilmente incline a cedere ai ricatti». E non risparmia colpi bassi ai vari D'Alema e Bersani, ricordando a chi critica le politiche industriali e bancarie del suo governo: «Nei decenni precedenti che abbiamo fatto su Telecom, su Ilva, su Banca 121?».

Quanto alla data di scadenza del governo Gentiloni, «che si voti a giugno, a ottobre o a gennaio non dipende da me», dice il leader del Pd. «Noi daremo una mano al governo, alle sue battaglie anche in Europa, ma smettiamola con l'ansia autoreferenziale sulla legislatura».

Il tentativo della minoranza, che con un lungo e complicato testo aveva chiesto la «garanzia che la legislatura si concluderà nei tempi naturali» invocata da Pier Luigi Bersani, viene respinto. La maggioranza renziana però registra un'incrinatura: Andrea Orlando non partecipa al voto, con alcuni dei suoi. D'altronde il ministro della Giustizia aveva messo agli atti la sua richiesta di un percorso diverso, chiedendo - al posto del congresso - una «assemblea programmatica» e denunciando una preoccupazione: «Il rischio che il Pd», avvitato nei prossimi mesi in un dibattito congressuale che - grazie alla candidatura annunciata da Michele Emiliano - potrebbe trasformarsi in una «sagra dell'antipolitica» diventi «l'epicentro dell'instabilità».

Una proposta di rinvio che, in casa renziana, viene letto come un tentativo di guadagnare il tempo necessario a far maturare nel Pd un'alternativa alla leadership dell'attuale segretario. Proposta prontamente raccolta e rilanciata dalla minoranza, che nel suo documento chiedeva appunto un'assemblea programmatica.

Tentativo respinto con 107 voti contro 12, più cinque astenuti. Sabato prossimo, dunque, si terrà l'assemblea nazionale del Pd cui Renzi si presenterà dimissionario chiedendo la convocazione del congresso, da tenere entro aprile (si ipotizza la data dell'8 aprile per le primarie). Sarà comunque l'ex premier a gestire il partito durante la fase di preparazione delle assise, anche se dovesse delegare i poteri formali al presidente del Pd Matteo Orfini.

Se però Renzi esce dalla Direzione rassicurato sulla compattezza della sua maggioranza e ottenendo - in barba ai contorcimenti della minoranza - la data ravvicinata di un congresso che con ogni probabilità lo incoronerà nuovamente leader, con una sinistra frammentata tra candidati di scarso spessore (Rossi, Emiliano, Speranza), sul destino della legislatura l'ex premier sa bene che la strada è più complicata. Che le elezioni nel prossimo giugno sono assai difficili, se non a questo punto improbabili. E anche la data di ottobre, ipotizzata da alcuni retroscena come mediazione avallata addirittura dal Quirinale per le elezioni politiche, è solo un ballon d'essai. Renzi quindi si acconcia ad un percorso che potrebbe essere assai più lungo di quello che vorrebbe, dandosi come priorità - intanto - la riconquista della legittimazione come leader del Pd. E si prepara ad una coabitazione di lungo periodo con il governo Gentiloni: «Siamo pronti a dargli una mano e a sostenerlo, anche nelle battaglie da fare in Europa». Se infatti si finirà per votare a scadenza naturale nel 2018, la campagna elettorale renziana sarà tutta improntata alla sfida ad un Europa matrigna che non sa rispondere «alla grande sfida alla società aperta» lanciata da Trump e dai populisti.

Commenti

mstntn

Mar, 14/02/2017 - 08:21

Finalmente si fa chiarezza:la Sx ora PD ha sempre ricattato i governi impedendo di governare a chiunque. Lo fa da 50 anni, governando di fatto. Renzi, come Prodi, subisce e cade. Mi auguro la scissione per il bene di questo Paese.

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 14/02/2017 - 08:29

Il partito del NO e il loro suicidio politico li ha portati a impantanarsi con Gentiloni. Si sono impiccati all'albero sopra una palude col risultato che se non restano impiccati affogano nella palude. Questa si che è lungimiranza politica.

un_infiltrato

Mar, 14/02/2017 - 08:35

Mai visto un livello di degrado così umiliante per gli stessi attori di questa incredibile fase della vita politica italiana.

Ritratto di lettore57

lettore57

Mar, 14/02/2017 - 08:44

La lingua di questo pifferaio è sempre notevole; mentre con rigurgiti di vomito "posso capire" (per meri interessi personali) alcuni suoi colleghi di partito nel sostenerlo, mi meraviglio della base elettorale che, per quanto leggo e sento, continua a tifare per questo buono a nulla; forse è vero che hanno un solo neurone?

Ritratto di Situation

Situation

Mar, 14/02/2017 - 08:49

Premessa: sono plurilaureato e con una esperienza biennale politica (davvero deludente) nella mia provincia al tempo della Lega di Bossi. Questa premessa è per far capire che oltre a conoscere bene la lingua itaGLiota, capisco abbastanza bene anche il "politichese". Veniamo al nocciolo: ieri mi sono beccato tutta la Direzione del PD su Sky per rivedermi le facce dei "trinariciuti" duri&puri e dei "trinariciuti" nati all'ombra della croce....................Orbene, non ho capito una virgola di quanto blaterato, e pensare che l'unica cosa che pareva volessero far trasparire è che bisognava avere più contatto con il popolo (vecchio refrén). Cose da fare? NULLA nemmeno a livello di idee. Porro Kid continua a raccontare balle e il popolo rosso continua a non avere cervello per votare altrove. AMEN

Ritratto di orione1950

orione1950

Mar, 14/02/2017 - 08:59

Questo vuole al più presto uno stipendio; ha il mutuo da pagare!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mar, 14/02/2017 - 09:08

Oramai Renzi è simpatico ai comunisti come una supposta a tre punte.

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 14/02/2017 - 09:12

Le idee di Renzi, sono positive!!!PERÒ, NE LUI, NE I SUOI COMPARI DI PARTITO, LE SANNO METTERE IN PRATICA, ALTRIMENTI PERDEREBBERO LA FACCIA!!!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mar, 14/02/2017 - 09:23

Paolo stai sereno! Parola di Matteo!

Klotz1960

Mar, 14/02/2017 - 09:42

E' puro sottosviluppo culturale e politico.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mar, 14/02/2017 - 09:47

Certamente la scomparsa del PD, o almeno la sua scissione in piccoli partiti, fa chiarezza ed è un bene per l'Italia perché semplifica il quadro politico e crea la possibilità di un governo stabile, cosa oggettivamente impossibile con un sistema tripolare. La squallida rissa di potere, che tutti hanno visto ieri alla direzione nazionale PD, è scandalosa e disgustosa e dà la misura del baratro in cui precipita una classe politica quando abbandona gli ideali e pensa solo ai propri affari. Ma la loro fine, benvenuta, rischia di spalancare le porte a Grillo ed alla C&A, solo noi possiamo opporci e salvare, ancora una volta, l'Italia. Berlusconi può ancora farlo, ma occorre l'unione di tutto il centro destra: lo siamo al 95% (Berlusconi), facciamo l'ulteriore, piccolo, passo.

hectorre

Mar, 14/02/2017 - 09:58

che squallore...quando anche i pidioti capiranno che a questa banda di parassiti non gliene importa nulla del'italia e degli italiani sarà sempre troppo tardi...preoccupati solo di mantenere i privilegi, tra ricatti ripicche vendette e falsi sorrisi.....purtroppo a farne le spese siamo noi!!!....sveglia!!!!!

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mar, 14/02/2017 - 10:00

Sono un partito che non può essere in grado di governare un Paese, una regione o un comune. Sono divisi, stanno insieme per opportunità personale. La destra potrebbe sferrare un colpo ferale e spazzare via per sempre una sinistra ormai vecchia e anacronistica. Sono solo bravi a parlare ed a speculare con le coop.

ghorio

Mar, 14/02/2017 - 10:04

Se fossi del Pd, giudicherei Renzi in negativo. Aveva annunciato il ritiro della politica, ritorna e si fa forte della maggioranza che ha nel partito, con la fregola di andare subito a votare e fare il congresso in poche settimane. In realtà, visto che il Pd governa da 4 anni, dovrebbe cercare di affrontare qualche problema degli italiani, visto che non mi pare che il governo Gentiloni si stia adoperando in questa direzione, viste le fibrillazioni in casa Pd, dove il dibattito dimentica i programmi o, meglio, i punti da affrontare subito.

pensiero7

Mar, 14/02/2017 - 10:07

Non comprendo francamente come gli italiani deiderino farsi governare da uno sbruffone, arrogante e contastorie al di là degli schieramenti politici. Tuttavia, con mio rammarico, vedo che il Giornale in modo velato sta tirando la volata a Renzi forse in vista dell'inciucio con forza italia?? Io sobno di destra e lo rimango fermnamente per cui a questo punto alle prossime elezioni non voterò certo Forza Italia, cosa fatta in passato.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 14/02/2017 - 10:43

"Siediti sulla riva del fiume, e vedrai il cadavere del tuo nemico passare." Questi si scannano fra loro mentre l'Italia affonda. Che "gentedi"!!!

Duka

Mar, 14/02/2017 - 10:43

CHE SI FACCIANO QUESTO FUNERALE E CHE SIA FINITA PER SEMPRE-

antipifferaio

Mar, 14/02/2017 - 10:45

Razza maledetta la sinistra...e così sarà sempre. Sanno solo impoverire la gente e regnare sulle macerie. Aspetto il giorno di vederli non scissi...ma distrutti completamente!!!!!!

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mar, 14/02/2017 - 10:50

Più speranze che certezze. Il PD è ancora il primo partito nei sondaggi, per quel che valgono. Seguito da M5S. Il resto sono chiacchiere.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mar, 14/02/2017 - 10:51

Se il giornale dice che il PD è morto certamente è vero, come tutte le tasse che il giornale ha annunciato in questi 3 anni. Solo Berlusconi è al 110% con un partito, super arzillo come il suo padrone. Infatti non vede il momento di andare alle elezioni per tornare in pompa magna a palazzo Chigi, azzerare il debito le tasse, dare lo stipendio doppio a tutti lavorando tutti solo il sabato e la domenica del mese d'agosto

Ritratto di ateius

ateius

Mar, 14/02/2017 - 10:55

io penso che la permanenza di Renzi in vetta al PD riporti l'Italia al "secolo scorso", quando il PC si alleò per decenni con la DC e portarono insieme l'Italia al fallimento.. di cui ne paghiamo ancor oggi i debiti non solo economici. Ben vengano le idee di Bersani e di una Sinistra vera. ben venga una destra che gli si potrà contrapporre RICOMPATTANDOSI.- Senza più Compromessi storici al ribasso per l'intero paese. abbiamo già dato. grz.

APG

Mar, 14/02/2017 - 10:58

Ancora una volta uno spettacolo vergognoso offerto da questi mafiosi PDioti! Questa è tutta gente senza dignità attaccata alla poltrona, ai privilegi, all' inciucio, al ladrocinio, che ha ridotto l'Italia in macerie. Siamo il paese di Pulcinella, senza alcuna autorevolezza e credibilità né all'interno né al di fuori dei nostri confini, perché c'è ancora gente che continua a dare il voto a questi farabutti nonostante tutto. Noi non siamo un Paese. Ci meritiamo tutto il peggio e ancora di più.

Giorgio Rubiu

Mar, 14/02/2017 - 11:02

Spero che i fanatici elettori del PD (ex PCI) comincino a capire di che pasta sono fatti i loro leader ed il loro partito.Scomparso l'odio per Berlusconi che era la colla che li teneva più o meno uniti,tutto finisce finalmente in briciole.Con 25 di ritardo dalla caduta del muro di Berlino e 20 anni di ritardo dalla scomparsa dell'Unione Sovietica. forse capiranno che il loro lungo sogno si è trasformato in un incubo.

geronimo1

Mar, 14/02/2017 - 11:07

E' impossibile fare le riforme se non le fa la sinistra: diceva Gianni Agnelli che la sapeva lunga...!!!! I kompagni hanno sempre di fatto impedito governi che non fossero alla "democristiana" ...!!! Tali governi si somigliano, tanto che si sono "genderizzati" nei "cattocomunisti".... Fa specie che un partito che a parole faceva del "collettivo" la sua forza, sia preda di odi e ricatti personali, degni di Kim Jong-un. E la base continua a votare compatta, becera e trinaricciuta...!!!!!!!!

JosefSezzinger

Mar, 14/02/2017 - 11:14

Il PD resta il partito che ha precipitato l'Italia dentro l'Euro e Mr. Renzi fu nominato dal Presidente Napolitano per imporre una riforma costituzionale e una legge elettorale che avrebbe trasformato l'Italia in un protettorato antidemocratico con a capo un Presidente del Consiglio(Renzi) con poteri pressochè assoluti. Riforma che ben il 60% dei votanti ha respinto. Il resto è solo strategia ad uso e consumo di chi ci crede.

unosolo

Mar, 14/02/2017 - 11:19

ogni volta ricorda : da scout ,,,,,, cioè persone che si fanno spesare per andare in gite tutto compreso , noi lo abbiamo subito per volere dell'ex ma nel PD che lo ammirano non avendo alternative posso capire i politici ma la base ? quella no ! non posso capire chi non ha a cuore la salute della Nazione , persone del no alla dx a prescindere anche se il PD ( PD come governo ) ruba soldi ai pensionati , non da lavoro , toglie soldi alla Sanità e alla sicurezza oltre che ai comuni e regioni che di fatto ci fanno aumentare le tasse e intorno a noi tutto aumenta anche i stipendi dei politici e rimborsi , quella base del PD che non capisco , no a prescindere anche i sindacati contro la crescita per convenienza ? ci rendiamo conto del debito e manteniamo in piedi vitalizi politici ? miliardi persi per i ladri.

unosolo

Mar, 14/02/2017 - 11:23

comunque il segretario ed ex PCM è coperto bene anche senza immunità , basta vedere il silenzio e muro eretto sulla ristrutturazione , roba che se fosse stato uno di dx le montagne di carta dei giornali anche con uscite straordinarie per non parlare delle TV e dei programmi contro a gettare fumo continuamente ,il potere rovina le Nazioni in mano a persone errate.

Giulio42

Mar, 14/02/2017 - 11:34

Non contateci troppo, in Italia nessuno molla il posto al sole. In questo momento essendo minoranza devono fare qualcosa per comparire ma al voto finale sono tutti d'accordo.

liberoromano

Mar, 14/02/2017 - 11:40

PD morto? Vi piacerebbe, lo so, ma la vedo dura...

liberoromano

Mar, 14/02/2017 - 11:40

Il PD da morto è il primo partito d'Italia, se fosse vivo che farebbe?

liberoromano

Mar, 14/02/2017 - 11:46

Caro SITUATION, in quanto alla correttezza nell'uso della lingua, beh, avrei qualche perplessità. Hai scaricato un diluvio di puntini sospensivi (il massimo consentito è 3), hai urlato alcune parole, hai omesso dei segni interpuntivi e altro. poca cosa mi dirai e non hai torto, ma un'esperienza nella Lega non è un dato curriculare che pone a favore del tuo livello intellettivo. Non sei stato sfiorato dal sospetto che potresti non aver capito solo per analfabetismo funzionale?

liberoromano

Mar, 14/02/2017 - 11:47

Caro Azo, dovresti dare una ripassatina alla grammatica. Né, lo devi scrivere con l'accento acuto.

liberoromano

Mar, 14/02/2017 - 11:49

Caro Roberto70, le città italiane dove la qualità della vita è più alta sono tutte governate dal PD. Fattene una ragione.

fcf

Mar, 14/02/2017 - 11:50

La sinistra italiana ripete continuamente gli stessi errori che la qualificano come componente politica inaffidabile e cieca. Ai "compagni" non interessano i cittadini ma solo le beghe interne e le poltroncine che permettono loro di farsi mantenere a vita dai polli che li votano.

pasquinomaicontento

Mar, 14/02/2017 - 12:08

Vedenno 'sta foto ho penzato subito a quel giojellino di Gill e Testa -"COME PIOVEVA"-C'eravamo tanto amati-Per un anno e forse più-C'eravamo poi lasciati-Non ricordo come fu-...Me lo ricordo io,fu la sconfitta der bleso di Rignano che iarimase in pizzo ar gargarozzo e che ancora nun riesce a capacitasse come sia potuto accadè, er 4 de dicembre der 2016,giornata maledetta... pe'lui e pe' miss Etruria che detto fra noi jannò pure bene, nella banchetta de famija tutti inquisiti meno paparino...e poi c'è quarcuno,me compreso,che nun crede ai miracoli...

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 14/02/2017 - 12:12

-----non è successo nulla di grave---le varie correnti pd volevano il congresso e l'elezione di un nuovo segretario minacciando altrimenti la scissione----renzi li ha accontentati--ci sarà il congresso con l'elezione del nuovo segretario di partito---renzi può contare ancora sulla sua corrente che è notevole e sul fatto che i nomi come alternativa alla sua persona o si devono pescare dalla vecchia nomenclatura--bersani o d'alema che comunque non hanno chances o da emiliano che comunque non ha il fisico del ruolo---dopo il congresso renzi tornerà segretario e avrà le correnti prese per le pa...lle--hasta

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 14/02/2017 - 12:14

Al congresso degli scansafatiche gli unici che mancano sono i PDoti onesti.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 14/02/2017 - 12:17

----al contrario di renzi invece ---salvini il congresso non lo fa -anche se il suo incarico da segretario è scaduto----perchè la lega gli sta preparando il trappolone----la vecchia guardia ha già il nome del nuovo segretario nel cassetto--un tizio che se ne sta sulle sue e non si sta esponendo in questi mesi a dichiarazioni sui media per non bruciarsi---stiamo parlando del presidente della regione veneto---swag senatur

tosco1

Mar, 14/02/2017 - 12:19

Qualcuno regali a Renzi un semplice libriccino dei proverbi. Ce ne è uno antichissimo che dice" CHI SEMINA VENTO,RACCOGLIE TEMPESTA." Io ,fossi in lui, ammainerei le vele. A volte il vento si alza all'improvviso , ed un semplice zefiro,può diventare un tornado. Auguri, perchè io vorrei invece che fosse lui il presidente del consiglio che ci porta alle elezioni:chissà quante mance elettorali sarebbe disposto ad elargire,pur di vincere.

unosolo

Mar, 14/02/2017 - 12:29

solo i ciechi del PD che difendono il cadavere possono dire che le tasse sono scese , i fatti dicono che da tre anni le paghe e le pensioni hanno perso il 40% del potere in ITALIA non nel PD ,un governo sordo che ha speso e ancora spende senza tagliare lo spreco politico_istituzionale , il debito ancora sale e le tasse sommerse ci inondano facendoci perdere ancora terreno fertile , solo le paghe della Casta sono salite mentre per pensionati e lavoratori del PIL deflazione , come possono ancora difendere questo governo e il precedente ? fortuna vuole che non ci sono stati scioperi in cinque anni mentre chi accusa la DX per la mancata crescita non ricorda i scioperi continui serviti proprio a fermare il PIL , sconosciuto ai pieddini e agli asini specie uno in questi spazi.

unosolo

Mar, 14/02/2017 - 12:40

il sabato e la domenica si lavora solo contro il Berlusconi non scordatelo è stato l'unico a farli lavorare anche quei giorni e ne parlate male ?

Libero 38

Mar, 14/02/2017 - 13:24

Ieri si e' rivisto il solito giochino orchestrato dal giulare e la sua cricca pidiota per prendere ancora una volta per il ..... gli italiani.La decisione di fare il concresso e poi il voto nel 2018 e' solo l'ultima furbata per permettere alla bugiarda boschi e amichetti di avere il diritto al vitalizio.Immaginate la bugiarda boschi che aveva promesso che ne sarebbe andata a casa se lo scorso 4 dicembre avesse vinto il NO, promessa non mantenuta che va' a casa dal suo padre imbroglione con una pensione+vitalizio di 11 mila euro mensili.

Ritratto di giordano49

giordano49

Mar, 14/02/2017 - 13:30

l'atteggiamento presuntuoso e ARROGANTE di chi ha condotto LA NOSTRA ITALIA in una NAZIONE DI INDIGENZA..! E continua a farfugliare IDIOZIE....! Presidente MATTARELLA, questo indegno VA' FERMATO.....PRIMA CHE COMBINI ALTRI SCEMPI !.....! la voce DEL POPOLO, " PERCHE' SOVRANO.......,LO RICHIEDE FERMAMENTE...! non se ne può PIU'...!

Iacobellig

Mar, 14/02/2017 - 13:38

BUFFONE, NASCONDITI, SEI UN INCOMPETENTE FALLITO, BOSCHI COMPRESA.

Tarantasio

Mar, 14/02/2017 - 13:39

da adesso in poi assisteremmo allo psicodramma nazionale dei nostri stimati uomini politici che si sbranano l'un l'altro come belve feroci, nuovi gladiatori coperti di sangue... la nazione intera assiste allo show dai propri divanetti sgranocchiando noccioline e incitando al massacro finale... -t

antipifferaio

Mar, 14/02/2017 - 14:50

E' tutto molto semplice...il Pd renziano vuole rifare la DC, mentre quello di Bersani/D'alema il PCI...ergo non faranno nessuno dei due. O meglio si divideranno quindi il partitone è di fatto morto. Lo dico da mesi ma ora lo scrive anche questo giornale filo DC/Forza Italia. Col No del referendum gli italiani hanno già decretato il fallimento della corrente renziana, così come molti ormai ex elettori di FI voteranno per la costituenda Destra sovranista .

LucaRA

Mar, 14/02/2017 - 15:19

Come ci si sente a prendere meno della metà dei voti di un partito morto?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 14/02/2017 - 16:18

@salrandazzo, attento con i sondaggi, anche per il referendum dicevate... ma poi l'amara sorpresa. Non cantate vittoria prima del tempo, sono momenti strani questi nella politica, dovreste saperlo.