Referendum, comitato del "No": "Con Renzi poteri marci"

Presentato il comitato "Lavoratori per il No". Brunetta: "Se Renzi suona le sue trombe noi dobbiamo suonare le nostre campane"

No alla riforma della Costituzione e no alla soppressione del Cnel (il Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro). È questo lo slogan del comitato "Lavoratori per il No" presentato oggi in vista del referendum a Montecitorio da Renata Polverini e Renato Brunetta (Forza Italia) e appoggiata dal sindacato Ugl.

La riforma messa a punto da Maria Elena Boschi, sostiene il comitato, "disarticola, con la soppressione del Cnel, il confronto tra il governo e i corpi intermedi, depotenzia gli strumenti di democrazia diretta, come i referendum e le proposte di legge di iniziativa popolare, assegna allo Stato il diritto di legiferare indipendentemente dalla volontà dei territori". Non solo: se vincesse il Sì al referendum del 4 dicembre, lo Stato assorbirebbe "le competenze del turismo, dell'energia e dell'ambiente", lasciando alle Regioni i guasti della sanità". Inoltre il testo della riforma "usa un linguaggio incomprensibile rispetto alla pulizia lessicale del precedente testo e volutamente ambiguo per lasciare al legislatore la possibilità di aggirare i principi costituzionali".

"Renzi sta verticalizzando la campagna referendaria", attacca il capogruppo di FI Renato Brunetta, "È lui da solo sui media e sui giornaloni a lui asserviti. Se lui suona le sue trombe noi dobbiamo suonare le nostre campane. Lui mette a disposizione del Sì Palazzo Chigi, il Pd, i poteri marci, la finanza; noi abbiamo il territorio, i lavoratori".

"Il comitato nasce spontaneamente dai lavoratori e da oggi è sostenuto anche dal gruppo parlamentare di FI", spiega Renata Polverini, deputata ed ex segretario generale dell'Ugl, "Il Comitato non vuole consegnare il Paese ad un uomo solo al comando e pone il problema del deficit di dialogo tra organizzazioni sindacali e governo con l'abolizione del Cnel che è anche il custode dell'archivio dei contratti nazionali e questo non è un dettaglio se si pensa al rischio che l'archivio finisca magari all'Inps, il cui presidente è nominato dal governo. Parteciperemo alle loro iniziative (in programma ce ne sono già una trentina) e cercheremo di dare loro forza".

"Il Paese ha sì bisogno di una riforma costituzionale, ma non di una riforma che cancella spazi di democrazia", ha detto il segretario generale dell'Ugl, Francesco Paolo Capone, "Faremo una lunghissima e durissima battaglia".

Commenti

lorenzovan

Lun, 10/10/2016 - 17:33

brunetta sta con i lavoratori ?? n'ALTRO...LOLOLOL ..fa il paio con Salvini..tanto loro mai hanno lavorato un giorno in vita loro.. come i loro omologhi dalla parte PD ...he he he..dei grillini poi meglio non parlarne...loro hanno fatto pratica nei condomini

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 10/10/2016 - 17:38

Proprio lui sta con i lavoratori ? Vi prego siate più seri.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 10/10/2016 - 17:43

Ooohh, ecco finalmente qualcuno che difende il CNEL, un carrozzone politico-clientelare che costa tantissimo e non produce assolutamente nulla!! Onore e gloria a Brunetta e alla Polverini (che è stata segretaria dell'UGL, te lo raccomando ...), per la loro ricerca di "spazi di democrazia" ... Ma che cosa si deve sentire ... C'è solo una parola da usare: VERGOGNA!!

conviene

Lun, 10/10/2016 - 17:47

Brunetta non faccia ridere i polli. Lei con i lavoratori!!!!Lei è solo con se stesso. Ai tempi dei governi Berlusconi, ritenendosi il solo economista italiano continue contese con Tremonti. Secondo m equando si specchia litiga con la sua immagine pur di litigare

chiara63

Lun, 10/10/2016 - 17:58

...noi abbiamo il territorio, i lavoratori.. ma quando mai Brunetta? Ma perchè questo uomo..è così rancoroso è quasi peggio di Salvini il che è tutto dire. Poi basta con questa storia della riforma che cancella la democrazia!

idleproc

Lun, 10/10/2016 - 18:12

Finalmente stanno cominciando a capire qualcosa ma ce ne è voluto e ancora non è detto.

ziobeppe1951

Lun, 10/10/2016 - 18:16

Chiara63...Brunetta parlava di stare dalla parte dei lavoratori, non dei radical chic alla chiara63

bundos

Lun, 10/10/2016 - 18:24

sarei grato se questo renzi messo li a fare e disfare l'italia mi spiegasse che differenza c'è tra la sua riforma del senato e quella proposta nel referendum del governo Berlusconi che la sx ha demonizzato convincendo gli italiani a votare no.ed anche la differenza tra il ponte sullo stretto che voleva Berlusconi ed il suo, visto che è lo stesso progetto e la stessa società di costruzioni: sono e saranno sempre falsi,manipolatori ,ladri e mi fermo perchè lo spazio è ristretto.saludos a tottus

mariobaffo

Lun, 10/10/2016 - 18:28

Ha Ha bella questa Brunetta in arte spanna montata è più comunista dei comunisti ,cosa si fa quando non si hanno argomenti.

ziobeppe1951

Lun, 10/10/2016 - 18:34

Marino Biroccio....hai ragione, l'unica che sta con i lavoratori è maria elena Etruria

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Lun, 10/10/2016 - 18:37

Ahaha, fatelo tacere per favore, questo troll!

AH1A

Lun, 10/10/2016 - 18:59

Brunetta è un altro che con la riforma perderebbe il suo posto da Senatore, cosa volete che dica?

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 10/10/2016 - 19:00

Meglio che faccia campagna interna dentro al suo partito, caro Brunetta, perché non sono mica sicuro che tutti i "forzisti" voteranno NO!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 10/10/2016 - 19:01

Altro che potere marcio. @marino.biroccio - Non mi sembra che negli ultimi 4 anni i comunisti siano stati con i lavoratori: legge Fornero, esodati, MPS (pure da rifondere coi soldi dei lavoratori), truffe banche Etruria, ecc., nessun rinnovo contrattuale, statali e forze armate che attendono da anni, economia a picco, lavoro che non si trova, disoccupati a iosa, 4,5 milioni sulla soglia di povertà. Devo andare avanti o siete così babbei da non capirla?????

Ritratto di mortimermouse

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 10/10/2016 - 19:03

@chiara63 - senti chi parla a dire rancorosi. Voi siete il peggio del peggio, avete cominciato nel 94 con Berlusconi e non la smettete mai. Cosa avete intenzione di fare? Di alzare sempre più i toni fino ad arrivare allo scontro fisico? Se andate avanti così, ci state riuscendo e alla grande.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Lun, 10/10/2016 - 19:04

Questo bel tomo di Brunetta non dice che questa riforma lui l'ha votata per ben due volte!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di nando49

nando49

Lun, 10/10/2016 - 19:18

Brunetta che tira la giacca ai lavoratori ? Incredibile come cambia il mondo! Io voterei NO da pensionato, da lavoratore, anche da disoccupato... solo per mandare a casa un governo che ha favorito l'invasione extracomunitaria del nostro paese.

edo1969

Lun, 10/10/2016 - 19:54

Brunetta versione sindacalista barricadero col fazzoletto rosso, ci mancava

edo1969

Lun, 10/10/2016 - 19:54

Brunetta sta soprattutto coi lavoratori dei circhi

Ritratto di ateius

ateius

Lun, 10/10/2016 - 19:58

Brunetta pareva che con Berlusconi avesse idee buone.- tagli radicali alle spese improduttive..via gli sprechi..le clientele, i parassiti.. ma poi ogni volta si perdeva nei meandri del "non far nulla". ha fatto un casino per punire gli statali(improduttivi..).. e poi..? va be almeno ci ha provato...

mcm3

Lun, 10/10/2016 - 20:45

Brunetta e Polverini con i lavoratori......ahahahah Hanno fatto solo danni ed hanno ancora la faccia di parlare, Ma per favore, andassero a provare cosa significa lavorare

roberto zanella

Lun, 10/10/2016 - 21:08

Brunetta faccia qualcosa , molli FItalia che ormai è ridicola ci lasci lì i Tajani e le Comi , crei qualcosa che politicamente sia attraente e non quella a PH7 di Pisapia .....

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 10/10/2016 - 21:54

A quelli che dicono che Brunetta questa riforma l'ha già votata. E non mi dite perchè voi l'avete contrastata da 20 anni, sputandogli sopra, mentre ora dite che è necessaria? Chi è l'ipocrita? Andate a nascondervi. Senza vergogna e reputazione.

Abraracourcix

Lun, 10/10/2016 - 23:02

Vi prego, fermatelo. Per il suo bene.

Gius1

Mar, 11/10/2016 - 08:17

Ma allora non Avete capito niente? Le banche che spogliano i risprmiatori, gli italiani sono socialmente dietro gli stranieri, aumenti, tagli, etc..etc.. Sono 5 anni che rubano, promettono, e ci prendono per i fondelli. Il bello e' che gente Come andrea626390 E chiara63 sono felici. Ma!!!!!!!!!

Abraracourcix

Mar, 11/10/2016 - 18:38

@ Leonida55 E' ipocrita Brunetta. Aveva già approvato la riforma al primo passaggio alla Camera, Lega e PDL avevano già proposto e votato al Senato una riforma dai contenuti molto simili nel 2011, inoltre avevano già sottoposto a Referendum un'altra simile riforma nel 2006. Ora, causa elezione di Mattarella, si sono defilati. Si sa, va bene la persona, ma non il metodo...

Giorgio1952

Mar, 11/10/2016 - 20:24

Brunetta presenta il comitato “Lavoratori per il No”! Brunetta chi? Quello che disse ai precari “Siete l’Italia peggiore” durante la terza edizione della “Giornata Nazionale dell’Innovazione”, perché lo avevano accolto con lo striscione “Si scrive innovazione, si legge precarietà”. Il CNEL è stato ritenuto da molte parti un “ente inutile” (visto che le sue competenze sono compiute anche da altri organi statali), e negli anni ne è stata richiesta più volte l’abolizione. Sulle regioni la materia è complicata e lunga da spiegare, la riforma ridefinisce comunque le competenze dello Stato e delle Regioni, e regola in particolare i rapporti tra le due. “È lui da solo sui media e sui giornaloni a lui asserviti. Se lui suona le sue trombe noi dobbiamo suonare le nostre campane. Lui mette a disposizione del Sì Palazzo Chigi, il Pd, i poteri marci, la finanza; noi abbiamo il territorio, i lavoratori", Brunetta ma caxxo hai sbiellato del tutto!