Renzi sogna: "Governo avanti fino al 2018"

Sul volo che lo riporta in Italia dall'Arabia Saudita il premier parla ai giornalisti: "Fallita la doppia spallata da destra e da sinistra"

Sul volo che lo riportava a casa, dall'Arabia Saudita, il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha definito la missione appena conclusa "un primo passo per ripartire con più slancio. La relazione tra i due Paesi ha grandi potenzialità sia sul piano degli investimenti, a partire da infrastrutture, sia sul piano degli scambi culturali, a partire da quelli universitari". Ma il premier si è concentrato soprattutto sulle questioni interne, legate all'attualità politica. Renzi fotografa l'ultimo weekend tra Roma, Bologna e Riad, in questo modo: l’Italia "stabile, solida" contro i cultori della "polemica e dell’insulto". Lui ovviamente si colloca nel primo gruppo, quello dell'Italia del fare. Dall'altra parte della barricata pone tutti gli altri: dal centrodestra, riunitosi in piazza a Bologna, alla "Sinistra italiana", la nuova formazione politica nata per dire no alla politica del premier.

Da una parte Matteo Salvini e il centrodestra visto a Bologna, ricorda il premier, dall’altra Jazlah, l’enorme trivella - quasi una cittadella che corre sotto il terreno della capitale saudita - uscita oggi alla luce del sole con l’abbattimento dell’ultimo diaframma della prima tratta. È Jazlah l’immagine che ricorda a Renzi come, oltre "le parole urlate in piazza", ci sia anche una Italia che si fa conoscere al mondo come "un Paese in grado di offrire grandi opportunità oltre che un luogo in cui fare una vacanza di tanto in tanto".

Il premier arriva subito al dunque: "Il tentativo di destra e da sinistra di dare una spallata al governo è sostanzialmente fallito. Salvini lo aveva proposto come blocco del Paese, una parte della sinistra come bocciatura delle riforme. Il Paese, invece, è ripartito, abbiamo fatto le riforme, la doppia spallata non ha funzionato. Noi andiamo avanti nell’orizzonte del 2018: lavoriamo per l’Italia". Renzi è convinto - e lo dice chiaramente - di avere davanti a sé due anni e mezzo per mettere il sigillo sulle
riforme (con il referendum costituzionale) e, come ama dire lui, "dare un po' di capacità di visione all’Italia". Ecco, allora, che il presidente del Consiglio gongola per la presenza italiana in un’area in fermento come quella del Medio Oriente. Ma senza dimenticare il suo Paese, e soprattutto il fatto che tra pochi mesi si vota in diverse città, la centralità di una serie di hub, di contenitori per la crescita: dall’area post Expo a Bagnoli, da Porto Marghera ad alcune aree della Capitale. Renzi immagina diversi "terminali" di tecnologia, ricerca e sperimentazione.

Ecco che Renzi si proietta già al 2018, con un orizzonte temporale di almeno altri due anni a Palazzo Chigi, con la fine naturale della legislatura. L’Italia, sogna il premier, deve abituarsi a votare al termine della legislatura, come gli altri Paesi, perché "il valore della stabilità è incommensurabile per un Paese che abbia l’ambizione di competere". Renzi però dimentica che in un Paese normale al governo sta chi viene scelto dai cittadini. E lui non è stato scelto da nessuno, anche se ha ottenuto un regolare voto di fiducia dal parlamento.

Per rispondere agli attacchi contro il suo governo, arrivati da sinistra e da destra nel tentativo di affossarlo, Renzi insiste che la risposta migliore all’offensiva rimane quella dei "fatti". Continuare a lavorare perché "dopo la ripartenza dell’Italia, dopo tante difficoltà, ora è il momento di rendere il Paese più solido".

Commenti

blackbird

Lun, 09/11/2015 - 19:35

Per come la vedo io, si andrà al voto nel 2016, prima dell'aumento dell'IVA e della reintroduzione della tassa sulla prima casa. Renzi farà il pieno e avrà a disposizione 5 anni per far bollire i suoi avversari. Così nel 2021 farà di nuovo manbassa di suffragi. Sarà abile a smarcarsi dal PD e a presentarsi come il salvatore della patria. Anche il Partito dovrà sottostare, mnolitico, ai suoi voleri. Grande benevolenza con gli "yesman", tritacarne con chi lo ostacolerà.

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 09/11/2015 - 19:41

SEI UN BUFFONE CON A FIANCO UN IDIOTA COME ALFANO CHE E' IL 2 DI PICCHE DELLA POLITICA, TE LO SEI INCULATO A DOVERE E ADESSO TI LECCA IL CULO FINO AL 2018, SEI UN POVERACCIO.

mvangon

Lun, 09/11/2015 - 19:48

continua a sognare Pentolaio, presto andrai a casa con tutti i tuoi pagliacci, figli dello stesso carrozzone.

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Lun, 09/11/2015 - 20:03

Così ha deciso e così sarà. Strano in Italia: un tizio che, con elezioni discutibili, viene eletto segretario del PD. Lo stesso tizio, dopo poco, defenestra un suo compagno di partito senza tanti complimenti per divenire premium con la benedizione di un comunista.Il medesimo tizio decide i destini dell'Italia, dichiarando di governare fino al 2018! E meno male che non e' stato eletto al parlamento!

Maura S.

Lun, 09/11/2015 - 20:05

Ma quando mai questo soggetto ( renzi) è stato votato dal popolo Italiano. Continuo a dire, e ripetere, che è un usurpatore che si è preso la poltrona, dove come tutti gli altri vi si è incollato, con la fiducia di parlamento pilotato dal quel napolitano, che il d.....o se lo porti!

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Lun, 09/11/2015 - 20:08

Veramente non so più come pensare. Oggi tutti i giornali dicono che c'è la ripresa OCSE.EUTOPA danno certo che l'Italia nel 2016 avrà un pil all'1,4% ma se andiamo a vedere la situazione ecco che il lavoro non c'è,le famiglie stentano a vivere, idem i pensionati l'industrie chiudono ALLOA DA CHE PARTE QUESTA VERITA? HO PER L?EUROPA VA BENE CHE L'ITALIA NAVIGHI MALE?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 09/11/2015 - 20:18

Sogna? Temo di no... casomai il rischio è quello di dovercelo sorbire anche dopo il 2018.

ziobeppe1951

Lun, 09/11/2015 - 20:33

Queste balle può raccontarle ai suoi amici delle truppe cammellate

fenix1655

Lun, 09/11/2015 - 20:44

Certo che dove c'è da prendere applausi non manca mai! Lui è padre solo delle vittorie! Ma a Messina sarà difficile vederlo. Gli mancano le palle del Berlusca che andava a L'Aquila anche sapendo che c'era da prendere fischi!

Edmond Dantes

Lun, 09/11/2015 - 21:03

Ma veramente nessuno ha parlato di spallata, roba da fighetti. Forse se ne accorgerà quando sarà cacciato a più ruspanti calci in culo.

Iacobellig

Lun, 09/11/2015 - 21:05

QUESTO ARROGANTE DEVE ANDARE VIA!

freud1970

Lun, 09/11/2015 - 21:55

Quante cxxxxxe di regime devo sentire, la barca italia sta affondando, persino i topi di fogna stanno scappando, quelli che rimarranno per mancanza di mezzi e di denaro, saranno i disoccupati ed i pensionati minimi.

Megghi

Lun, 09/11/2015 - 22:07

...questo qui ce lo cuccheremo ben oltre il 2018 .... Non vi è venuto il ragionevole dubbio che siamo già "leggermente" in dittatura?

istituto

Lun, 09/11/2015 - 23:54

Purtroppo temo che Blackbird ed altri lettori abbiano ragione. Renzi vorrà andare alle elezioni prima del 2018 forte delle tasse che ha (temporaneamente)tolto. Fatto il pieno con gli Italiani che avranno purtroppo abboccato in massa,aumenterà l'Iva e ripristinera' le tasse tolte.Magari con la scusa che"ce lo chiede l'Europa".

Duka

Mar, 10/11/2015 - 07:06

E....il prossimo week end dove andrà a nostre spese ? Lontano mi raccomando tanto paghiamo noi popolo di cogl.....

linoalo1

Mar, 10/11/2015 - 07:43

Il Furbo Marinaio Renzi,non sogna affatto!Infatti,non avendo nessun antagonista,si sente sicuro e padrone del campo!!!!

routier

Mar, 10/11/2015 - 09:15

Sognare è lecito, ma prima o poi ci si sveglia. (e allora son dolori)

freud1970

Mar, 10/11/2015 - 14:15

Che popolo di codardi siamo,tutti a blaterare contro i politici,i magistrati etc,etc, ci meritiamo tutto il male possibile.