La repubblica risarcisce il re

A Vittorio Emanuele 40mila euro per 7 giorni in cella da innocente. Colpa di Woodcock, lo stesso pm che indaga su Berlusconi

Lo Stato dovrà risarcire Vittorio Emanuele di Savoia per ingiusta detenzione. Quarantamila euro, niente rispetto al danno che magistrati sciagurati hanno provocato a «sua maestà», all'immagine dell'Italia e alla storia. Tanti se si considera che la sua carcerazione durò solo sette giorni, nel giugno del 2006. Su ordine del pm napoletano Woodcock, Vittorio Emanuele fu arrestato alla frontiera tra Como e la Svizzera e trasportato in auto e in manette fino al carcere di Potenza. Per Woodcock, il capo di casa Savoia era alla testa di un'associazione a delinquere che si occupava, tra l'altro, di gioco d'azzardo e di prostituzione. Cinque anni di processi e ben quattro tribunali hanno sentenziato in via definitiva che era tutto falso. Vittorio Emanuele è stato assolto «per non aver commesso il fatto». Truffe e prostitute erano solo nella mente malata di magistrati senza scrupoli a caccia di notorietà. Paghiamo noi, ovviamente, e continueremo a farlo perché neppure il prode Renzi avrà il coraggio di passare dalle parole ai fatti sulla responsabilità civile dei giudici. Ma non solo.

Un magistrato, Woodcock, che si è ingiustamente accanito con tanta ferocia e determinazione contro un innocente, in un Paese normale sarebbe stato messo a riposo. E invece niente, in Italia i pm più sbagliano più fanno carriera. Una mattina, tre anni fa, su suo ordine mi ritrovai i carabinieri in casa per perquisire me e le mie cose. Una bufala, finita ovviamente in niente, ma nulla in confronto ai danni che quel pm sta ancora facendo. Dal re è passato al premier (oggi ex) Silvio Berlusconi. È infatti targata Woodcock anche l'inchiesta farlocca sulla presunta compravendita di voti in Parlamento che vede sotto processo il Cavaliere (se fosse reato convincere un deputato a cambiare casacca, Napolitano ieri e Renzi oggi andrebbero all'ergastolo). In molti casi, soddisfare l'ego ipertrofico giocando con la vita delle persone - meglio se famose - e la reputazione di un Paese, è sport praticato dalla nostra magistratura.

È inaccettabile che non solo ciò resti impunito, ma che alle toghe sia concesso di reiterare il reato. Che nel caso era stato ancora più grave di quelli perpetuati quotidianamente. Perché una Repubblica seria non si può permettere ingiustizie così gravi e gratuite nei confronti di una famiglia a cui deve la fondazione dello Stato che oggi (male) amministra.

Commenti

EL AMOR BRUJO

Lun, 23/02/2015 - 12:14

Chissà chi o cosa fa pensare a questo signore di poter fare tutto ciò che fa senza alcuna responsabilità, nemmeno verso la propria coscienza umana o la dignità professionale sua e di categoria. Una bella compilation di perle costosissime che tutti paghiamo, oltre ai poveracci diretti malcapitati. Sono sempre + convinta che ogni tanto dovrebbero sottoporli a seri esami psicofisici attitudinali. Così, tanto per rassicurare i cittadini in nome dei quali dichiarano di lavorare.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Lun, 23/02/2015 - 12:59

Questo è il magistrato, questa è la magistratura e questa è la c/cost che giustifica il disastro. E' tempo di califfi, imam, sultani, misirizzi, fanatismo religioso, decapitazioni e sgozzamenti. Mi sembra naturale che in questo povero paese in mano alle toghe si voglia stare al passo coi tempi.

scric

Lun, 23/02/2015 - 13:15

Chi sbaglia paga GIP + PM passate alla cassa, ringraziamo il Principe ha chiesto pure poco ioavrei chiesto 4.000.000€, principe esiga le scuse ufficiali dal presidente della repubblica con messaggio in diretta TV.

scric

Lun, 23/02/2015 - 13:34

e le spese del processo e tutte le indigini sbagliate? a chi il conto? al presidente della repubblica visto la sua carica di capo della magistratura.

puntoebasta

Lun, 23/02/2015 - 14:19

Caro Direttore, io sono stanco e addolorato di essere italiano. Non cambierà mai nulla. La volontà popolare e le elezioni sono soltanto una drammatica frustante fiction. Servono per alimentare inutili dibattiti e materiale per talk show televisivi, condotti da personaggi arricchiti e asserviti al vero potere,quello che conosciamo tutti (magistrati, banchieri e finanzieri, grands commis tassatori, vessatori di ogni specie, scribacchini mercenari, ecc..). Se qualcuno osa scalfire i loro privilegi e il loro potere, viene sistematicamente distrutto, ucciso mediaticamente, mascariato nella immagine, danneggiato nel patrimonio, messo in galera. Caro Direttore non credo più in nulla.

glasnost

Lun, 23/02/2015 - 15:46

Chi mi sa rispondere? Adesso c'è in ballo la riforma della magistratura con lo spinoso ed annoso tema della responsabilità del giudice. Ma c'è in ballo anche un'indagine per "insider trading" sul governo per le speculazioni sui titoli di Banca Etruria. Come andrà a finire??? Chi è disponibile a scommettere ?

scric

Lun, 23/02/2015 - 16:08

glasnost, bella domanda aggiungo, quando il signor amato (se ricordo bene), dalla sera al mattino nel luglio 1992 ci prese i ns. soldi dai CC in banca nessun reato di aggiotaggio ????? chi sa mi può rispondere grazie in anticipo. e saluti al grande Direttore.

Joe Larius

Lun, 23/02/2015 - 17:55

Abbiamo la giustizia che ci meritiamo: ci aspettiamo con ansia che al nostro voto si aggiunga quello della maggioranza dei nostri concittadini per quel partito che nel suo programma di governo includa perentoriamente la responsabilità civile dei nostri magistrati fantasiosi.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 23/02/2015 - 18:20

PUBBLICATELO,PAGO IO - Il CSM, la Presidenza della Repubblica, sono Organismi Istituzionali totalmente parassitari, ridondanti comportamenti criminali da horror. Ditemi una sola cosa positiva che essi fanno, ed io sono pronto a tagliarmi le mie pregevoli palle. Siano spazzati via dalla italica compagine. Divorano annualmente miliardi di euro portando in miseria il Paese tutto. Soltanto per essere il tritacarne dei più virtuosi Italiani. Ogni loro componente ha natura vile e sudicia, priva di Anima. SIANO SOPPRESSI, SUBITO. -riproduzione riservata- 16.00 - 23.2.2015

Giorgio Mandozzi

Lun, 23/02/2015 - 23:34

Direttore, la rispetto e la stimo. Ma, sinceramente, a cosa servono più questi articoli? ©osa serve rimarcare il qualunquismo generale delle istituzioni? Della magistratura è stato detto quasi tutto: inaffidabile, indegna, politicizzata, perennemente in ritardo, faziosa, disinformata (Eternit), autoreferenziale (incostituzionale tutto ciò che la colpisce) e falsa. Che ci dobbiamo aspettare? Solo il peggio!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 24/02/2015 - 01:21

L'ennesimo flop del PM Woodcock. La carriera di questo magistrato è costellata da una serie di numerosissimi fallimenti CHE GRAVANO SULLE TASCHE DEI CITTADINI. COSA SI ASPETTA AD ESPELLERLO DALLA MAGISTRATURA? Ci sarà un limite oltre il quale anche un MAGISTRATO DI SINISTRA NON PUÒ ANDARE?

Ritratto di mirosky

mirosky

Mar, 24/02/2015 - 09:50

direttore stia tranquillo,berlusconi non deve avere un euro

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Mar, 24/02/2015 - 10:09

ok il risarcimento, che comunque non ripaga l'umiliazione e il danno fisico e morale,io avrei gradito un bel soggiorno nelle patrie galere anche per questi "giudici" farlocchi.

Ritratto di giubra63

giubra63

Mar, 24/02/2015 - 12:53

Dopo il colpo di Stato del 1946, successivo ai brogli ordinati dal pci, un magistrato che dovrebbe essere sbattuto fuori dalla Magistratura. Lunga vita a S.A.R. Vittorio Emanuele di Savoia. A scanso di equivoci, S.A.R. Vittorio Emanuele di Savoia é stato assolto per l'omicidio di Hammer, il video é stato montato ad arte per dare enfasi alla richiesta di Woodcock, sentite il video, mancano molti spezzoni, non hanno mai indagato sugli altri ospiti della barca.

no_balls

Mar, 24/02/2015 - 14:10

Ovviamente sallusti non sa o fa finta di non sapere che i PM svolgono solo indagini...non mandano in galera nessuno. Potrmmo dire anche in questo che pm e polizia indagano e I magistrati assolvono...strappando ci le vesti. Ahhh no!!! questo funziona solo se vengono scarcerati i rubagalline magari ROM o abbronzati. Purtroppo in italia di questi pm ne abbiamo pochissimi e la classe politica e i suoi dipendenti giornalisti dormono sonni tranquilli.dopodiché basta con sto isis!!! Senza il giornale e quei quattro video non esisterebbero. Ci fate propaganda.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 24/02/2015 - 15:45

Personaggio controverso, a me antipatico, Woodcock. Capace di belle e serie inchieste, conclusesi con significativi successi giudiziari, così come di colpi a vuoto clamorosi. Ma non è di "membro di legno" che ci vuole parlare il pelatone. Serve riattizzare un pò il fuoco sopito dell'odio intorno alla categoria dei magistrati in previsione dell'imminente sgretolamento del Fronte Olgettiano. La Maristelle si è tolta dal libro paga per iscriversi in quello dei testimoni lato PM, altre ci stanno seriamente pensando. Com'era prevedibile i piloni di banconote da 500 che hanno tenuto su le mura a protezione delle "Cronace di Arcore" alla fine accusano l'usura del tempo (e il buon Spinelli s'è procurato una sindrome da pollice a scatto per niente). Quando si tireranno le somme di quanto è costato lo scherzetto all'editore del Giornale le bestemmie si sentiranno dalla Cornovaglia!

Ritratto di Zione

Zione

Mar, 24/02/2015 - 17:03

Woodcock, Boccassini e associati Cialtroni del Giudiciume, hanno DISSANGUATO lo Stato. L'Oltraggiato, Vilipeso e SEQUESTRATO Vittorio Emanuele di Savoja ha avuto solo 40.000 Euro di indennizzo, che sono una miseria, rispetto ai soliti 500.000 Euro che pretendono per Lesa maestà, certi magistrati Gaglioffi ogni volta che "si sentono offesi" per qualche parola non gradita nei loro confronti che compare sui giornali del Cavaliere. Comunque lo Sventurato PRINCIPE nell'accontentarsi, ha dimostrato di non serbare rancore per l'abnorme CAROGNATA e gli incommensurabili danni subìti, per essere stato messo 7 giorni in GALERA da INNOCENTE e che per la sua nota Bontà, ora devolverà in Beneficenza. Questa è un altra Responsabilità di quello sciagurato Woodcock; quello Scombinato pm che "indaga ..." pure sul Perseguitato Berlusconi.

Giunone

Mer, 25/02/2015 - 01:02

I danni provocati dalle sue demenziali inchieste mediatiche -bolle di sapone, non sono quantificabili. Va radiato.

Ritratto di brunodoimo

brunodoimo

Mer, 25/02/2015 - 06:50

la casta è solo una delle tante...le corporazioni medioevali resistono nel tempo e ci oltrepassano senza problemi di sopravvivenza, solamente cambiano toga

Ritratto di Fabmastro

Fabmastro

Mer, 25/02/2015 - 18:23

I 40.000 purtroppo sono una bazzecola..... Sarebbe ora, viceversa, che venissero resi pubblici i costi dei processi. 5 anni di processo, investigazioni, intercettazioni, detenzioni, traduzioni, spese di personale etc. Non mi stupirei se stessimo parlando nello specifico di 5-6 milioni di euro della collettività. E sarebbe anche ora che, come in tutti gli stati civili del mondo, il funzionario statale che sperpera il denaro pubblico lo rifonda di tasca sua. Così, come d'incanto, finirebbero i processi mediatici ed imbastiti per crearsi una fama personale.

pilandi

Mer, 25/02/2015 - 19:41

magari con il re ha sbagliato, che poi come si fa a rovinare la reputazione di uno che fa il tiro al bersaglio sulle persone dalla barca, me lo devono spiegare...tra l'altro noi facciamo lavorare quel rincoglionito di figlio che si ritrova e già questa dovrebbe essere una controparte sufficiente, ma tant'é...comunque non ti agitare nosferatu sul nano woodcock non si sbaglia...però bizzaro che uno come il ducetto di hardcore si facca in...re da un wood cock....

gennaio18

Mer, 25/02/2015 - 23:53

Povera italia