La «resistenza» a Francesco: la famiglia è sacra, il Papa no

Chi si oppone a Bergoglio teme che il suo messaggio finisca per disgregare il nucleo centrale della società

Di mese in mese il «dossier» contro papa Francesco si gonfia di nuovi fascicoli. Il più consistente è quello sulla famiglia e la comunione ai divorziati, terreno su cui «si svolge la lotta fondamentale circa la dignità dell'uomo», per usare parole di Giovanni Paolo II nel 1997. Ma in una parte del mondo cattolico, non solo italiano (Est Europa, Africa, Stati Uniti), lo sconcerto si allarga ad altre questioni. La liturgia, cioè il modo di celebrare la messa, i sacramenti, le preghiere, i canti. La difesa della vita, passata in secondo piano davanti all'insistenza su temi come l'accoglienza degli immigrati e la difesa del creato. La discontinuità con il magistero degli ultimi pontefici. La distinzione tra teologia e pastorale, tra le regole e la loro applicazione. Il rapporto con la curia vaticana. I legami con la politica. E non si tratta di singole questioni, qualcosa che va e qualcos'altro no. «Oggi si gioca il permanere della Chiesa nella verità di Cristo», dice Riccardo Cascioli, direttore della «Nuova bussola quotidiana». Niente di meno. E sui sempre più numerosi siti tradizionalisti risuona la chiamata alle armi per «nuova crociata» voluta da Dio. L'infedele non è più a Gerusalemme, ma a Roma.

Il Papa che vuole abbattere muri e costruire ponti starebbe in realtà innalzando barriere e scavando fossati. All'inizio del pontificato in queste cerchie si pensava che la diversità rispetto a Giovanni Paolo II e Benedetto XVI fosse questione di biografia, di temperamento personale e retroterra culturale. Oggi invece gli ambienti antibergogliani parlano di una vera rottura con Cristo stesso. Una lacerazione complessiva, non limitata a qualche campo di applicazione. «Una parte della Chiesa dice Cascioli crede che il Concilio Vaticano II ne abbia fatta nascere una nuova. Quello che c'era prima è stato tagliato via, ciò che era stato affermato fino all'altro giorno viene contraddetto, e il nuovo va costruito nel rapporto con il mondo, non nella fedeltà a duemila anni di storia. Cancellato anche lo sforzo dei predecessori di condurre una riforma nella continuità. Nel dopo Concilio si era sviluppato un magistero parallelo alternativo a quello dei Papi. Era minoritario e oggi ha preso il potere».

L'ultimo fronte aperto è quello della liturgia, materia molto tecnica. Papa Francesco di recente ha disposto che la Santa Sede non opererà più una revisione delle traduzioni dei testi liturgici fatte dai singoli episcopati, ma interverrà semplicemente con una conferma o una bocciatura. Il fronte conservatore vi ha colto un nuovo elemento di discontinuità tra Francesco e Benedetto XVI, identificato come l'ultimo vero custode del depositum fidei, i cardini della fede affidati al successore di san Pietro. «È una follia taglia corto il vaticanista Marco Tosatti : il messale in inglese può essere diverso in Alaska, Australia, Kenya. Stessa lingua, stessa messa, ma ogni conferenza episcopale potrà fare la sua traduzione mentre il Vaticano si limiterà a mettere un timbro. Se sei la Chiesa cattolica e universale, devi avere una cosa uguale ovunque: la messa. Mi pare una banalità sconcertante».

Ma l'elenco delle lamentazioni è sterminato. Con papa Francesco sarebbe in dubbio il valore dell'eucaristia, cioè la presenza reale di Cristo nel pane e vino consacrati. In crisi anche la difesa della vita da quando Bergoglio archiviò l'espressione «valori non negoziabili»: «I valori sono valori e basta», disse in un'intervista al Corriere della Sera che sembrò mettere una pietra sull'insegnamento di Ratzinger, il quale quando guidava la Congregazione per la dottrina della fede coniò l'espressione «principi non negoziabili».

Secondo i detrattori, Francesco parla solo di immigrati e accoglienza, mai di combattere aborto, eutanasia, fecondazione. E avrebbe abbandonato l'ecumenismo di Benedetto XVI verso gli ortodossi per privilegiare un dialogo ritenuto ambiguo con i luterani.

Crea sconcerto un Papa che in aereo parla a ruota libera con i giornalisti, che non ama i teologi ma si lancia in lezioni sui cambiamenti climatici, che distingue la dottrina dalla pastorale con il risultato di cristallizzare le regole in un passato lontano mentre la modernità richiederebbe adattamento ed elasticità. Dopo anni di collateralismo tra vescovi e politica, si contesta l'appoggio del Vaticano al governo Gentiloni sulla gestione degli immigrati. Giornali, siti e blog criticano ferocemente le decisioni di Francesco, le riforme rimaste sulla carta, le scelte delle persone, la presunta volontà di esautorare di fatto la curia romana sostituendola con un «cerchio magico» di consiglieri che fanno e disfanno. I prefetti delle Congregazioni curiali sarebbero poco più che belle statuine tenute a ratificare i diktat che arrivano da Casa Santa Marta. La gente che continua ad andare a messa la domenica, sempre secondo la narrazione di chi predica il «dovere di resistere», è sconcertata da un Papa che bastona i vescovi carrieristi, i preti con la doppia vita e i fedeli superstiti malati di «Alzheimer spirituale», e poi fa gli elogi di Marco Pannella, Emma Bonino, Eugenio Scalfari, fieri nemici della Chiesa.

Gran parte della contestazione anti Bergoglio corre su internet. Intellettuali e giornalisti dicono di vedere moltiplicati accessi, contatti, commenti su siti e blog, in un crescendo scandalizzato di dubbi e perplessità con toni ed epiteti che fino a qualche tempo fa sarebbero suonati fuori luogo negli scritti di tanti figli di santa madre Chiesa. È anche questa una forma di populismo? «No, è la rivolta dei laici contro il clericalismo - dice Tosatti -. Questa battaglia ha in prima fila gente che non porta la tonaca e non frequenta le curie. La consapevolezza del ruolo dei laici è un'eredità che dobbiamo a Giovanni Paolo II. Tanti pagano di persona, a partire dagli intellettuali cacciati dalle università pontificie».

Un caso recente è quello del professor Josef Seifert, autore di testi critici verso l'«Amoris laetitia», invitato dall'arcivescovo di Granada a ritirarsi dall'Accademia internazionale di filosofia della città spagnola. Oppure, per tornare nei corridoi curiali, ci s'indigna per la successione al cardinale Carlo Caffarra, uno dei quattro cardinali dei «dubia». I vescovi dell'Emilia Romagna, nella consultazione di prassi, avevano indicato il nome di monsignor Francesco Cavina, vescovo di Carpi con un passato in Segreteria di Stato. Ma in un incontro in Vaticano a porte chiuse Cavina aveva criticato papa Francesco in sua presenza. Sei mesi dopo a Bologna è arrivato monsignor Matteo Zuppi, romano, assistente ecclesiastico della comunità di Sant'Egidio.

(2. Continua)

Commenti

il sorpasso

Dom, 24/09/2017 - 09:07

A mio modesto parere questo è il peggior Papa che abbiamo avuto negli ultimi 60/70 anni.

Tino

Dom, 24/09/2017 - 09:09

se andiamo avanti così mi sa che le profezie sull'ultimo Papa si avvereranno ... e non basta fare gli scongiuri ...

Ritratto di alichino

alichino

Dom, 24/09/2017 - 09:17

Gli immigrati sono sacri,tutto il resto no!

GVO

Dom, 24/09/2017 - 09:17

Bergoglio hai rovinato la chiesa...,hai fatto della religione una vergognosa politica, e in pochi anni hai perso un milione di credenti senza considerare il mancato introito dell'8x1000, il nostro vero papa è e rimane solo Benedetto.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 24/09/2017 - 09:25

Con questa guida e con questi valori, non si può aderire al cristianesimo. Meglio atei, meno ipocrisia.

cabiria11

Dom, 24/09/2017 - 09:27

Francesco sta svelando l'ipocrisia dei sepolcri imbiancati che, consci o inconsci, dedicano immani energie a difendere la vita in astratto (la vita al solo concepimento, la vita allo stato vegetale), mentre poco o nulla dedicano di sè alle persone sventurate, affamate, senza futuro (bambini in carne ed ossa compresi) sulla cui concretezza e realtà vitale nessuno può avanzare dubbio alcuno. Contro Francesco, dunque, solo gli spiazzati e smascherati da una nuova dottrina sociale che sposta il baricentro dell'attenzione ai poveri e disdegna collusioni col potere e non benedice gli affamatori di troppa povera gente. Insomma, a indignarsi sono i nostalgici di Pio iX, più che di Giovanni Paolo II

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Dom, 24/09/2017 - 09:36

"Diritti umani e Cristianesimo" di Marcello Pera Può significare qualcosa.

paolonardi

Dom, 24/09/2017 - 09:39

Da sempre sostengo che questo e' un falso papa gia' da quando, subito dopo la conclusione del conclave, si affaccio' al famoso terrazzo dicendo "buonasera" dimostrando pochezza intellettuale e un una pelosa volonta' di piacere come un parroco di campagna di cui ha la levatura.

antipifferaio

Dom, 24/09/2017 - 10:08

In sintesi quel che dice l'articolo è che sto' papa è un leader politico di sinistra e peggio sta smontando pezzo per pezzo il clero secolare. Beh, per primo è chiaro che come tutti i leader politici avrà una parabola discendente e poi l'eclissi finale. Poi, tutti sanno che è stato impiantato per sostituire Ratzinger con un golpe in salsa ecclesiastica. Aspettiamo la fine di questa pietosa commedia, ossia l'uscita definitiva della chiesa dalla verità di Cristo...

demetrio_tirinnante

Dom, 24/09/2017 - 10:18

Dalle molteplici contraddizioni in cui s'imbarca Filippi Stefano (chi?) in questo articolo nient'affatto appassionante, mi piace estrapolare una frase - emblematica - che, nelle intenzioni dello sconosciuto Estensore, avrebbe voluto forse.. avere effetto suggestivo: [La difesa della vita, passata in secondo piano davanti all'insistenza su temi come l'accoglienza degli immigrati e la difesa del creato]. Domando, non sommessamente, all'illustre sconosciuto Filippi Stefano se "accoglienza degli immigrati e difesa del creato" siano, secondo lui, temi di morte. Concludo questo mio commento da bar, non senza assicurare il Filippi, che il Papa, non esente dall'espletamento di funzioni primarie, non mancherà di userà il suo articolo e, così pure, il mio commento, come dieci piani di morbidezza. Omnia munda mundis! (Prof. Demetrio Tirinnante)

Norberth

Dom, 24/09/2017 - 10:20

È tempo di malefici impostori. Così nello Stato, così nella Chiesa. Il disegno è unico. Appartiene alla Cricca che ha deciso di farci fuori. La pianta si riconosce dai suoi frutti.

venco

Dom, 24/09/2017 - 10:26

I cardinali che l'hanno votato dovrebbero vergognarsi fin che vivono,

Sabino GALLO

Dom, 24/09/2017 - 10:28

Se i ponti sono mal costruiti.crollano!

steacanessa

Dom, 24/09/2017 - 10:28

È l’antipapa, perché stupirsi?

Ritratto di Scassa

Scassa

Dom, 24/09/2017 - 10:29

scassa domenica 24 settembre 2017 È un Gesuita e ispira amore,virtù ,altruismo e sensibilità cristiana verso il comune sentire ,come ,a suo tempo ha ispirato senso di giustizia la Santa Inquisizione ! Ricordatevi che porsi a paladino degli ultimi è un ottimo diversivo per gli ipocriti e i miscredenti da salotto !!!!!!!!!!!!!!!!!scassa.

Oraculus

Dom, 24/09/2017 - 10:31

Io al Papa Bergoglio contesto la sua inadeguatezza ad un problema moderno come l'immigrazione afroasiatica contestato con filosofie antiche...certi temi , il Cristo di oggi , li tratterebbe sicuramente con un protezionismo globale e piu' concentrato nella difesa di dove la cristianita' ha la sua sede piu' importante...Roma e l'Italia . L'immigrazione scontrollata e' come un cancro in rapida metastasi...l'uomo deve imparare a vivere dove nasce...e non della sua subdola mendicita'...invocata altrove...nascondendo rancori e odi per chi lo accoglie .

buri

Dom, 24/09/2017 - 10:32

Bergoglio sta distrugendo la chiesa

Maura S.

Dom, 24/09/2017 - 10:59

Ma che papa dei cristiani. Questo personaggio sta smantellando a chiesa di CRISTO . Non è ne apostolico ne cristiano, e a pensarci bene, neppure romano.

kallen1

Dom, 24/09/2017 - 11:00

Questo Papa mi ha deluso profondamente e da tempo non è più il mio Papa. Ridateci Benedetto XXIII per il bene della Chiesa

Cheyenne

Dom, 24/09/2017 - 11:13

il papocchio e' d'accordo sulla teologia della liberazione versione soft del COMUNISMO ATEO

antipodo

Dom, 24/09/2017 - 11:20

Invece di andare in giro per il mondo a cxxxeggiare e tutte le domeniche a ricxxxeggiare da san pietro e non farsi i cxxxi suoi vada a giocare alla petanque e ci lasci in pace!! Bastano e avanzano le cxxxate che ci raccontano i ns politici.

piazzapulita52

Dom, 24/09/2017 - 11:31

Questo inguardabile individuo, oltre ad aver distrutto la chiesa, sta tentando di distruggere l'Italia ed il suo popolo! Con questo "pseudo" papa le chiese sono sempre piu' vuote! Il peggior papa nella storia della chiesa!!!

Nick2

Dom, 24/09/2017 - 11:44

Stefano Filippi, premetto di non essere credente. Insultare il papa per la sua apertura alla comunione ai divorziati è ridicolo, come pure è ridicolo criticare la politica dell’accoglienza da lui predicata. Che parole deve usare un papa se non quelle di Gesù? Forse quelle di Salvini? Il vero motivo per il quale l’ultra destra (questo giornale ne fa parte) combatte il papa è (tanto per cambiare) economico. Bergoglio sta contrastando l’enorme potere della lobbie d’affari (e soprattutto malaffari) legata alla chiesa più conservatrice, Comunione e Liberazione, che sta usando tutti i suoi mezzi (voi compresi) per distruggerlo. Mi fanno pena e tristezza i poveracci che si fidano di voi e che, come voi avete insegnato loro, come pappagalli ripetono: “Bergoglio è l’anticristo”, “Questo non è il mio papa”, “Il mio papa è Benedetto”, “Sta rovinando la Chiesa”, “Pensa solo agli immigrati”, “Se ne torni in Argentina”...

Ritratto di bobirons

bobirons

Dom, 24/09/2017 - 11:47

09.24 – papa – 10.05 Ci sono due mondi, a volte paralleli a volte antitetici, ma sempre due mondi, il laico ed il clericale. Mentre il primo è fatto di solide evidenze materiali, il secondo si basa sul principio di una Fede, quale che sia il Credo, che non ha bisogno, che non intende, produrre evidenze materiali. Ora, il capo di una Fede, e limitiamoci a quella cristiana, ha il diritto/dovere di pronunciarsi sugli aspetti morali, anche se questi toccano la vita materiale. E qui non ci piove sopra. Quello che Bergoglio sembra stia facendo è mischiare le due cose, acqua ed olio, che non sono miscibili. Per l'aspetto materiale perché non gode di diritti nel/nei paese/paesi di cui magnifica o critica, soprattutto critica leggi ed usanze. Certo che, anche per me laico ed ateo, sentire il Papa che predica l'amore per il prossimo non crea ostilità. Un sentimento che dovrebbe accomunare tutto il genere umano. (fine parte prima)

Ritratto di bobirons

bobirons

Dom, 24/09/2017 - 11:48

09.24 - ppa - 10,05 - parte seconda - Ma quando lo sento predicare fatti che riguardano solo un territorio, o un gruppo di territori, magari escludendo quello dove egli ha totale giuridisdizione, questo no, non lo accetto ed lo invito a pensare ai fatti di casa propria. Se poi, nell'evoluzione dei tempi, alcuni punti fermi del passato, recente o remoto, oggi vengono visti in altra maniera, questo afferisce all'evolversi della vita quotidiana. Ma deve essere un'evoluzione "coram populo" non certo dettata da un potere straniero che crede aver giurisdizione anche la dove non gli compete. 09.24 – radicali – 08.40

ilpassatore

Dom, 24/09/2017 - 11:53

In fondo cos'e e chi e' il papa? nessuno, o meglio, solo un umano che viene autorizzato da altri umani a essere rappresentante di un dio invisibile, intangibile e mai provato. La piu'grande bubbola nella storia dell'umanita'. saluti

Totonno58

Dom, 24/09/2017 - 12:01

il sorpasso...A mio modesto parere questo è il miglior Papa che abbiamo avuto negli ultimi 60/70 anni....hai visto com'è bello il mondo nella sua diversità...basta ca ce vulimm' 'bbene.

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 24/09/2017 - 12:01

Del papa (soprattutto questo) e della Chiesa (soprattutto questa) se ne può fare BENISSIMO a meno.

clamor

Dom, 24/09/2017 - 12:01

Il bravissimo giornalista vaticanista Antonio Socci, nel suo libro: Il quarto mistero di Fatima, cerca di scoprire quello che sempre la Chiesa ci ha nascosto su questo mistero, svelato solo a metà. Questa è una sensazione che hanno un po' tutti, che qualcosa di nascosto ci sia ancora da svelare. Dal suoi approfondito studi sembra proprio che che la Chiesa di Cristo dovrà passare attraverso prove di estrema difficoltà dovute proprio al suo interno. E credo proprio che questo papa ne sia l'artefice. Del resto, per riferirsi alle parole di Gesù riguardo la Maddalena dice: "qui Gesù faceva un po' il cxxxxxo..." fa capire chiaramente che è più un conoscitore del Corano che nella esistenza del Corpo di Cristo nella Santa Comunione !

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Dom, 24/09/2017 - 12:11

Finalmente il Concilio Vaticano II con Papa Francesco ha trovato piena attuazione, la Chiesa incontra il popolo e parla in un linguaggio che il popolo comprende. Dispiace per i tradizionalisti, lo Spirito Santo all'ultimo Conclave sì è espresso in maniera chiara e netta, a meno di non voler diventare eretici e metterNe in discussione

gedeone@libero.it

Dom, 24/09/2017 - 12:15

...Signore, come riconosceremo i falsi profeti? Li riconoscerete dai loro frutti!

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Dom, 24/09/2017 - 12:16

...in discussione le scelte. Oggi sono stato alla messa domenicale (quanti dei benpensanti citati pronti a strapparsi le vesti di fronte a farneticanti scandali lo fanno?), già un quarto d'ora prima dell'inizio non c'era un posto a sedere e ogni settimana è sempre peggio (o meglio, dovrei forse dire). Chi dice che le Chiese sono vuote è perché in Chiesa non ci mette piede. Papa Francesco ha risvegliato l'amore del Popolo per Cristo, gli intellettuali farisei se ne facciano una ragione: il loro tempo è finito !!!

Anonimo (non verificato)

Totonno58

Dom, 24/09/2017 - 12:19

il sorpasso...A mio modesto parere questo è il miglior Papa che abbiamo avuto negli ultimi 60/70 anni....hai visto com'è bello il mondo nella sua diversità...basta ca ce vulimm' 'bbene

roberto zanella

Dom, 24/09/2017 - 12:25

Papa Benedetto XVI fu dimissionato dalla mafia dei Gesuiti (Martini in testa con l'ausilio delle Elite Globaliste , leggi Soros fautore della Primavera Vaticana)ma volle rimanere Emerito come Angelo Custode perchè immaginava quali danni il Gesuita Bergoglio avrebbe causato . Bisogna far crescere l'opposizione cattolica contro Bergoglio lo sfascista Gesuita .

Anonimo (non verificato)

Mirandina

Dom, 24/09/2017 - 12:29

Stiamo pagando i frutti dei ns. peccati, questo Papa é quel che meritiamo, uomini di poca fede. A mio avviso, é necessario che il popolo faccia atti di riparazione, si converta e, si opponga a delle leggi inique. C'é bisogno di cambiare ... di scegliere il bene, le cose buone, quel che può rendere felice la ns. anima; per esempio, dei casi concreti: per quale motivo, mediaset manda avante un programma come grande fratello: é iniquo, non dare audience a questo ptogramma; ma, anche rai produce programmi inutili, per farci perdere tempo, drogarci, siamo diventati degli anestesiati.

kaiman50cc

Dom, 24/09/2017 - 12:30

Pacha mama (la dea luna, gaia) ha la sua setta...

tosco1

Dom, 24/09/2017 - 12:36

Ho deciso di raccontarla, non ha niente che non si possa dire. E poi, fare una risata , non fa male. Anni,'60, guerra del Vietnam, un soldato americano prende una brutta malattia venerea tropicale .I medici americani dicono che si deve tagliare l'organo colpito,salvo morte certa.Il soldato e' giovane, ed allora lo consigliano di andare da un medico locale,piu'a conoscenza di quella malattia.Il medico vietnamita gli dice: figliolo,scommetto che i tuoi medici ti dicono di dover tagliare, vero? Ebbene,non capiscono nulla, aspetta solo un altro pochino e vedrai che casca da solo.!"

Anonimo (non verificato)

agosvac

Dom, 24/09/2017 - 12:41

Premetto che non sono un cattolico praticante anche se educato nel Cristianesimo. Secondo me la colpa principale di questo Papa è che dimentica il suo gregge per favorire il gregge altrui: voglio dire che senso ha questa apertura verso i migranti fasulli quando tutti sanno che sono al 90% islamici??? I Papi del passato hanno sempre difeso il Cristianesimo contro l'invasività dell'islamismo. E' impossibile che un Papa non riconosca la pericolosità dell'Islam. Significherebbe che non solo non conosce la storia ma non conosce neanche l'Islam. L'Islam segue la "sharia" e la sharia dice che chi non è islamico è un "infedele" pertanto passibile anche di morte. Possibile che questo Papa non sappia che in tutti i paesi islamici, o, almeno, nella maggior parte di loro i Cristiani vengono uccisi e le Chiese Cristiane vengono distrutte?????

ted

Dom, 24/09/2017 - 12:41

Cosa avevano da invidiare gli "eretici" di un tempo a costui?

Anonimo (non verificato)

Marcello.508

Dom, 24/09/2017 - 13:06

Nick 2 - L'ateo che "parla".. La "Familiaris consortio" n.84, ha GIÀ indicato l’atteggiamento da tenere: non abbandonare divorziati, al contrario averne cura impegnandosi a mettere a loro disposizione i mezzi di salvezza della Chiesa. Aiutarli a non considerarsi separati dalla Chiesa partecipando alla sua vita. Distinguere bene - anche - le situazioni, specialmente quelle dei coniugi abbandonati ingiustamente rispetto a quelle di chi ha invece colpevolmente distrutto il proprio matrimonio. La medesima "Familiaris consortio" ribadisce però la prassi della Chiesa, "FONDATA SULLA SACRA SCRITTURA", di non ammettere alla comunione eucaristica i divorziati risposati. La ragione fondamentale è che il loro stato e la loro condizione di vita contraddicono oggettivamente a quell’unione di amore tra Cristo e la Chiesa che è significata e attuata dall’Eucaristia". Per questo Papa Francesco sta facendo passi laquanto discutibili. Adesso le è chiaro il "quid"?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 24/09/2017 - 13:11

E' ora che qualcuno resista contro questo MASSONE AL SERVIZIO DEI ROTHSCHILD

parmenide

Dom, 24/09/2017 - 13:17

l' intera storia della chiesa cristiana è dominata da una coscienza cristocentrica dell magistero ecclesiastico cui tenacemente e rigidamente dovrebbe attenersi nel tempo. Per questo nella chiesa la fraternizzazione mondana con lo spirito dei tempi non dovrebbe essere se non un ridursi all' attenzione della modernità ma non al confordersi con essa. é quanto invece sta succedendo con questo parito argentino che dà l' impressione di non possedere la conoscenza adeguata di una dottrina fonadante cristallizzata come dice tertulliano nella formula : " ecclesia ab apostolis, apostoli a christo, christus a deo ".

michettone

Dom, 24/09/2017 - 13:46

Da quando e' apparso ed ha parlato,questo papa, io, la mia famiglia, i miei amici e colleghi, NON andiamo piu' in Chiesa per la SS.Messa. Parliamo con Dio, direttamente, che Crediamo essere Uno e Trino, ma in Chiesa, per ascoltare la politica, che,questo papa,vuole si applichi. NO. Tanto meno parliamo e disseretiamo con i preti, vescovi e cardinali. Quyando sara' sparito ed apparira' un altro Papa, allora e soltanto allora, diverremo "pecorelle di torno". Ai professoroni e saccentoni, esistenti, anche su questo sito, dico solamente di evitare che si mandi a quel paese, anche la loro scuola di pensiero, inservibile e da non dissertare affatto.

dietricheckart

Dom, 24/09/2017 - 13:59

Cosa si aspettavano da un gesuita?questi pur di avere il potere assoluto hanno venduto l'anima al diavolo,e la puzza di zolfo col papaccio diventa sempre più forte...

antipodo

Dom, 24/09/2017 - 14:24

Bravo il passatore! Sta di fatto che i cristiani si sono impossessati di un evento che riguarda un eloh e gli israleiti. La parola dio deriva dal latino e dal greco e non ha nulla a che spartire con il libro sacro del popolo d'israele, la torah. E' una storia che appartiene agli israeliti e un "qualcuno". PUNTO E BASTA!!!!!! I l papa continui a parlarci delle sue madonne vergini, cxxxxxe immense!!!!POPOLO BUE, HA QUELL O CHE SI MERITA!!!!!!!!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 24/09/2017 - 14:28

IO; PRENDO ATTO DI QUELLO CHE QUESTO PAPA HA FATTO DA QUANDO LUI SIEDE SUL TRONO DI PIETRO; LUI NON HA MAI DIFESO LA CHIESA CATTOLICA É I CRISTIANI UCCISI NEL MEDIO ORIENTE DAI SUOI AMICI MUSULMANI!LUI DIFENDE L;INVASIONE DEI MUSULMANI IN EUROPA!LUI HA PERSO NELLE SUE UDIENZE IN PIAZZA SAN PIETRO 1 MILIONE E 500,000 FEDELI!LUI É RIUSCITO A DIVIDERE LA CHIESA CATTOLICA INVECE DI UNIRLA CONTRO I SUOI NEMICI MUSULMANI!LUI NON AMMETTE CRITICHE É CHI CRITICA IL SUO OPERATO VIENE BANNATO É ALLONTANATO!QUESTO NON É PIU IL PAPA DELLA NOSTRA CHIESA MA UN DITTATORE RELIGIOSO PEGGIO DI HAJATOLLAH KOHMEINI!É IO DA CATTOLICO CREDENTE NON MI RICONOSCO PIU IN UNA CHIESA CHE OFFENDE GESU CRISTO É DIFENDE I SUOI NEMICI!.

MOSTARDELLIS

Dom, 24/09/2017 - 14:59

Questo signore (??) non sa e non ha capito che cosa è la Chiesa e qual è la funzione del Papa. Si è sostituito a Marx & Compagni, arrivando peraltro anche con oltre 160 anni di ritardo sul suo compagno. Dice un sacco di sciocchezze, però nessuno (o quasi) si azzarda adire che "il Re è nudo". Questa è la pura verità. Con le sue insulse scemenze sta rovinando completamente il mondo cristiano e non gliene importa niente di tutti i cristiani ammazzati in Africa. Molto probabilmente penserà che non c'è niente di strano in ciò, per lui sono "normali" martiri...

Nick2

Dom, 24/09/2017 - 15:01

Marcello, deve essere terribile avere un dio che non invita alla sua cena chi ha divorziato e gozzoviglia con chi semina odio razziale, discrimina e insulta i più deboli. Ragiona con quel briciolo di cervello ancora legato alla nostra cultura umanistico-rinascimentale e butta nel cesso la "Familiaris consortio", che son tutte fesserie... P.S. Hai preso l'esempio sbagliato. Tertulliano è diventato eretico...

m.nanni

Dom, 24/09/2017 - 15:01

il fatto stesso che i radicali si sono presi il lusso di preparargli la tessera (la n.130) la dice lunga sul declino della chiesa cattolica avviato da Bergoglio.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Dom, 24/09/2017 - 15:03

...e la Bolfrini non dice nulla???

Celcap

Dom, 24/09/2017 - 15:16

É pericolosooo!!!

Ritratto di gianky53

gianky53

Dom, 24/09/2017 - 15:21

Le cose sono un po' più complesse Tuttotonno, non basta volersi bbene come dici tu, un papa non può fare alto o basso come più gli aggrada, non gli è concesso. Deve semplicemente essere il custode del deposito della fede, senza deragliare. Chiaro il concetto?

Ritratto di bracco

bracco

Dom, 24/09/2017 - 15:22

Quando una sinistra comunista da sempre mangiapreti, gli atei come i radicali, plaudono a quanto dice Bergoglio, forse un dubbio dovrebbe nascere chi sia questo Papa e dove vorebbe portarci

dakia

Dom, 24/09/2017 - 16:09

Grazie per aver non pubblicato il mio post, ce ne sono di peggiore espressione e meno contenuti in vista!

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 24/09/2017 - 16:35

Sarebbe bello sapere chi ha fatto fuori Ratzinger per piazzare questo ciarlatano mondialista che colpo dopo colpo sta demolendo i dogmi della chiesa cattolica per trasformarla in un papocchio terzomondista globalista buonista. Dopo questo di sicuro solo macerie.

ted

Dom, 24/09/2017 - 16:39

Mi pare evidente che ci sia una ressa in questo sito da parte di mainstreamer kattokomunisti /zecche rosse , schiavetti del NWO a difesa del papocchio. Novelle "guardie svizzere" . Andate cortesemente a godere della compagnia delle "risorse" a voi tanto care ,per esempio ai giardinetti ne trovate a iosa. Le mutande di latta sono consigliate. Saluti e tanti auguri!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 24/09/2017 - 17:14

RESISTERE, RESISTERE. E CONTRATTACCARE. E' un falso papa, un megafono del mondialismo genocida

Marcello.508

Dom, 24/09/2017 - 17:36

Nick2 - "Carissimo" ateo, molto educatamente le dico che nel cesso è meglio che ci alberghi lei, anche gratis.

cir

Dom, 24/09/2017 - 17:43

deve essere eliminato . ALI' ADCA' fatti avanti , o meglio per la faccia di riflessiva mi va benissimo il soldato LONGINO .

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

antipodo

Dom, 24/09/2017 - 18:08

Intanto su gesu e maria vergine e il vecchio e nuovo testamento vi hanno raccontato un sacco di cose non corrispondenti alla realta'. Quanti di voi ha mai letto questi testi? E CHI LI HA SCRITTI? SVEGLIA PECORELLE SMARRITE!

Ritratto di MaddyOk

MaddyOk

Dom, 24/09/2017 - 18:29

1) Cominciamo a DISERTARE la giornata del migrante. 2) Cominciamo a eludere l'8x1000 in favore della chiesa. 3) La chiesa cominci a pagare come tutti i cittadini ITALIANI i beni IMMOBILI da loro sfruttati, ICI, IMU, TARES, e tutte le agevolazioni di cui godono impropriamente. E forse la smetteranno di fare i FURBI nei nostri confronti. NO allo IUS SOLI senza se e senza ma... SI alle agevolazioni alle famiglie TRADIZIONALI, e gli ITALIANI tornerebbero a fare figli.

PaoloPan

Dom, 24/09/2017 - 21:16

Bergolio NON è PAPA, perché è eretico.

Ritratto di luigin54

luigin54

Lun, 25/09/2017 - 03:34

Questo PERSONAGGETTO non è un PAPA ma l'espressione diretta del DIAVOLO intento a disgregare la Chiesa.

Ritratto di sachiel333

sachiel333

Lun, 25/09/2017 - 04:21

La Famiglia è la cellula vivente della Chiesa, è la Chiesa Domestica ed è quindi Sacra!

gabriella.trasmondi

Lun, 25/09/2017 - 08:10

magna troppo e beve de più. Forse per dimenticare ?

adgarliveri

Lun, 25/09/2017 - 08:17

Tanto tempo fa qualcuno predico.....attenti ai falsi profeti....

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 25/09/2017 - 09:00

Torna in argentina,gli italiani sono stufi.

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Lun, 25/09/2017 - 09:21

Si Dreamer_66....Un attimo, sta scegliendo le ciabatte da indossare poi esternerà il suo profondo pensiero!

manente

Lun, 25/09/2017 - 10:01

Non chiamatelo "papa", Bergoglio è un "iniziato" delle Ur-Lodges sataniste "eletto" in seguito al complotto ordito dalla finanza sionista per costringere Papa Benedetto XVI alle dimissioni. Un apostata al servizio delle lobby della finanza criminale di Soros, messo lì per distruggere la Chiesa, il futuro dell'Italia e non solo !