Respinto il ricorso del Pd: contratto Raggi-M5S valido

Rigettato il ricorso della Cirinnà (Pd). Per il tribunale civile di Roma l'accordo con penale da 150mila euro è valido: "La Raggi era eleggibile"

Virginia Raggi rimane al proprio posto perché il contratto è "pienamente valido". Il tribunale civile di Roma ha respinto i due ricorsi presentati dalla senatrice piddì Monica Cirinnà sulla legittimità dell'accordo tra il sindaco di Roma e il Movimento Cinque Stelle prima dell'elezione in Campidoglio. Nelle istanze, portate avanti dall'avvocato Venerando Monello, si riteneva ineleggibile la grillina per aver firmato il documento che prevede, tra le altre cose, una multa di 150mila euro in caso di violazione, per danno di immagine.

Non è l'esposto lo strumento giuridico corretto con cui chiedere la presunta nullità del contratto. Questo, a quanto si apprende, uno dei motivi con cui è stato respinto il ricorso sulla presunta incostituzionalità dell'atto. Proprio come avevano prospettato Ervin Rupnik, Paolo Morricone e Pier Paolo Polesi, rispettivamente gli avvocati che hanno difeso la Raggi, Beppe Grillo e Davide Casaleggio. Per l'avvocato della Cirinnà, invece, il primo cittadino non era eleggibile dal momento che avrebbe determinato la violazione dell'articolo 67 della Costituzione sul divieto di mandato imperativo.

"Tanto rumore per nulla - si vanta la Raggi - dopo la batosta elettorale a Roma, il Pd ne subisce un'altra in Tribunale". Adesso l'avvocato della Cirinnà che ha impugnato il ricorso del Movimento 5 Stelle dovrà rifondere le spese legali a tutte le parti citate in giudizio. La cifra dovuta da "Vagabondo Monello" (così, in un refuso, recita la sentenza come riportato da Repubblica) supera i 12mila euro. Di questi, 3.285 finiranno nelle casse del Campidoglio. "Non sanno più cosa inventare - conclude la Raggi accusando il Pd - il problema è che non riescono ad accettare la sconfitta ed il fatto che stiamo riportando la legalità".

Commenti

cgf

Mar, 17/01/2017 - 18:12

e poi demonizzano la P2? dicano apertamente che fa comodo così, non perché sia giusto.

Efesto

Mar, 17/01/2017 - 18:12

Come nelle avole vendere l'anima a diavolo per mantenere potere e giovinezza è lecito. Come nel Faust. Ma allora chi guiderà la moltitudine degli elettori? La giovinezza, la bellezza, la piacevolezza dei modi e delle proposte, o sotto questo cupo ricatto sarà il diavolo a gestire per il suo gretto e spudorato interesse il destino di tanti allocchi? Nessuno rivela cos'è la casaleggio associati, ne il circolo rousseau. Esternamente si dichiarano "per il bene del popolo. Un po' poco. Perfino Hitler era per il bene del popolo e l'ipocrisia è l'arte preferita del diavolo.

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Mar, 17/01/2017 - 18:13

Spero che alla madama Cirinna facciano pagare tutte le spese legali sino all'ultima goccia di plasma.

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Trinky

Mar, 17/01/2017 - 18:24

PDioti cxxxxxxi...ancora una volta l'avete preso in quel posto? Allora, quando si dimette quella disonesta della ministra Fedeli?

hectorre

Mar, 17/01/2017 - 18:30

che brutta razza i sinistrati!!!...per loro sono tutti ineleggibili e incapaci....dalla raggi fino a Trump!!!!...poi regalano una poltrona di ministro dell'istruzione ad una ex sindacalista con la terza media!!!!....VERGONA!!!!!!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di aquila

aquila

Mar, 17/01/2017 - 18:37

questo dimostra la "viscidità" della giustizia nostrana. è il mezzo (esposto)non il merito (un sindaco che risponde ad una ditta privata da cui dipende e non ai cittadini) però i 12000€ di spese per una pronuncia ridicola sono assolutamente validi!!! complimenti ai giudicanti, ma in punta di diritto naturalmente.

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Mar, 17/01/2017 - 18:56

PENSO CHE IL RICORSO DELLA CIRINNA' SIA STATO ESAMINATO DA MANI SBAGLIATE. qUESTO E' DIRITTO IN iTALIA!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 17/01/2017 - 19:02

Eh, se non ci fossero questi "don Chisciotte" della giustizia tout court come farebbero a campare stuoli di avvocati e a guadagnarsi la prebenda la Corte del Tribunale.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 17/01/2017 - 19:04

Premetto che non ho alcuna esperienza in materia giuridica pero', mi sembra strano che un sindaco debba gestire la propria città secondo le direttive di una ditta privata che nulla ha a che vedere, che non ha partecipato ale elezioni con un proprio nome, quello dell'azienda. Stano, molto strano. Mi domando , ma non c'é qualcosa di illegale in tutto cio' ? Domando. Un sindaco devve rispondere ai propri cittadini, i ropri amminitrati, nel caso specifico é Roma e la Casaleggio & associati nulla hanno a che vedere. Continua

Ritratto di rabillo

rabillo

Mar, 17/01/2017 - 19:06

i 5 stelle non sanno nemmeno da che parte cominciare per me continua ad aver ragione Berlusconi sulle loro vere intenzioni, loro sono l'estrema sinistra; non si fa il paerito trasversale mostrando i veri volti ma puoi vedere le loro origini da centri sociali (no tav no Dal Molin no Mouse questi sono i 5 stelle) e noi pure a fargli il tifo, solo per dar fastidio a Renzi che se non avessse tradito con Mattarella saremo insieme.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 17/01/2017 - 19:07

Cose del genere sono state denunciate e punite col carcere, vedi le intromissioni della mafia in tanti comuni. uindi qualsiasi pressione esterna nei confronti di un uffficio pubbllico é perseguibile. Strano, molto sano che a Roma si governi con i dettati che vengono da Genova ecc.ecc. magari anche Costarica. lol lol lol lol

Giampaolo Ferrari

Mar, 17/01/2017 - 19:08

Virginia tira fuori le palle e comincia almeno a far raccogliere la mondezza,non credo sia molto difficile.

cgf

Mar, 17/01/2017 - 19:10

Forse non avete capito che al PD va benissimo ORA che Raggi sia sindaco, se va avanti ancora così il M5S...

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 17/01/2017 - 19:17

A prescindere dalla causa improntata dalla Cirinnà (che rispecchia la bramosia per il potere che tutta la sinistra comunista ha e non vuole perdere, motivo per il quale, con qualunque mezzo, combatte sempre l'avversario politico) che non condivido, la Raggi rimane inadeguata per amministrare una città come Roma, che meriterebbe altro. Un contratto con penale, come fosse qualsiasi altro incarico oneroso dato ad un professionista specializzato, nel caso di un elezione politica risulta grottesco a prescindere. Difficile capire le mire dei fondatori del 5stelle, per adesso è chiara solo una cosa: la loro incompetenza dovuta all'improvvisazione in un campo fuori dalla loro portata per crenza professionale.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 17/01/2017 - 19:24

Bene Pdioti servi di regime.

Ritratto di libere

libere

Mar, 17/01/2017 - 19:26

Al di là del merito della sentenza di cui mi cale un amato c****, rimane il fatto che in Italia la giustizia è affare per ricchi. 12000 euro per una bazzecola da sbrigare in un pomeriggio la dice lunga sulla qualità morale degli avvocaticchi e dei giudici, che dio li stramal... tutti!

vottorio

Mar, 17/01/2017 - 20:04

la Cirinnà è la brutta copia della strega cattiva che guarda caso è molto adatta alla sinistra che sta rovinando il fu Belpaese. per fortuna ogni tanto la Giustizia tenta di ricondurre verso un pizzico di rispetto per gli altri. dopo il disastro fatto dal PD (Partito Delinquenti) questa "maligna" farebbe bene a tacere e lasciare che chi ha ricevuto il mandato dal Popolo possa governare.

edo1969

Mar, 17/01/2017 - 20:04

divino sguardo, bellezza italiana tipica, Virginia è sempre lei: una fata nel lercio mondo della politica

Ritratto di michageo

michageo

Mar, 17/01/2017 - 20:09

chissà come saranno scompigliati ora i capelli della Cirinnì-Cirinnà Trallallalà.......

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 17/01/2017 - 20:16

----cara raggi --in poche parole la legge ti consente di fare il burattino---la legge consente la casaleggio associati(ditta privata) di governare roma con una testa di ponte---amen

apostata

Mar, 17/01/2017 - 20:19

Ancora una dimostrazione di sottomissione della politica. Lì dove una persona di buon senso capisce che il manato popolare non può essere condizionato, una categoria di impiegati statali dotata di superiori capacità di ragionamento, sbalordisce tutti e stabilisce che l’eletto non deve rispondere solo all’elettore, ma anche a chi lo tiene vincolato per contratto. La prima dote è l’imprevedibilità.

COSIMODEBARI

Mar, 17/01/2017 - 22:56

Un'altra "vittoria" per il Pd. Sempre più nullità!

Alessio2012

Mar, 17/01/2017 - 23:10

Alla fine è sempre una di loro, una del PD cammuffata da M5S per prendere i voti di chi altrimenti non voterebbe PD, quindi i magistrati non possono andargli contro!

audionova

Mer, 18/01/2017 - 08:58

bene,vedo che come nazione si va sempre piu' verso il baratro,tra poco non ce ne sara' piu' per nessuno.politici corrotti,italiani il cui unico mestiere e' cercare di frodare lo stato,fatte le leggi fatto l'inganno,corruttori,evasori ecc,con questa gente non si puo' andare avanti e sto parlando dei cittadini,ognuno ha le proprie beghe,riusciamo solo a lamentarci o ad offendere il prossimo a prescindere,meritiamo solo di scomparire.avete nominato il Costarica,paese democratico che ha abolito l'esercito,che ha il miglior sistema sanitario del loro continente,che fa pagare tasse adeguate,non sono loro il terzo mondo siamo noi.

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 18/01/2017 - 09:38

Perchè il PD non impiega le proprie energie contro il clan MPS e compogni vari invece d'abbaiare alla luna.

pinux3

Mer, 18/01/2017 - 09:42

Tanto per mettere le cose in chiaro. Il fatto che la Raggi sia stata dichiarata eleggibile (e non si vede perché non dovrebbe esserlo essendo cittadina italiana...) non significa che il "contratto" da lei firmato non sia NULLO. Un contratto che ha per oggetto un illecito, dato che la Costituzione vieta il vincolo di mandato, non ha alcun valore legale e la Raggi in caso di "violazione" non è tenuta a pagare un euro. Stesso discorso vale ovviamente anche per i parlamentari europei pentastellati.

VittorioMar

Mer, 18/01/2017 - 11:20

...chiedo timidamente ,alla Sig.ra RAGGI di individuare il posto di lavoro del Sig: CUCCHI "VENDITORE DI MORTE" di applicare una TARGA RICORDO a futura memoria..!!!....LE TARGHE RICORDO AI CATTIVI ESEMPI NON SI NEGA MAI!!

unosolo

Mer, 18/01/2017 - 11:26

in questo caso la Raggi non può rivalersi verso il suo accusatore e chiedere un risarcimento per danno d'immagine o similare ? si deve dare una risposta a chi denuncia solo per annientare avversari politici

Boxster65

Mer, 18/01/2017 - 12:22

La transgender Cirinnà con tutta l'accolita di minus habens del PD se lo possono andare a prendere lì dove piace alla Cirinnà!!

apostata

Mer, 18/01/2017 - 16:59

C’è chi sostiene che, essendo il contratto anticostituzionale e illecito, l’eletto inadempiente non abbia alcun vincolo e non debba pagare alcuna penale. È una considerazione frettolosa. In realtà l’obbligazione non è solo economica. L’eletto ha un vincolo “morale” e di “convenienza” verso gli oscuri detentori del contratto e i loro sodali. La sua libertà è in certa misura ridotta . L’eletto che resta nel sodalizio per pura convenienza materiale, offende l’elettore.