Le ricette no global dei grillini. Copiare il «democratico» Venezuela e gli accordi tra Chavez e Castro

Nel programma del M5s le proposte per esteri ed economia: modello Alba Bolivariana e tutela della «Madre Terra»

Peace&Love, cittadino! Potrebbe essere questa l'estrema sintesi del programma esteri del Movimento 5 Stelle. Le parole chiave sono quelle del vecchio armamentario della sinistra più radicale: antiamericanismo spinto, ripudio assoluto della guerra, disarmo, lotta senza quartiere alla globalizzazione neoliberista, «sviluppo di nuovi modelli di produzione compatibili con la preservazione della Madre Terra (sic)». Cosa vuol dire? Non si sa di preciso, ma il termine Madre Terra viene ripetuto come in una giaculatoria in tutto il fascicoletto.

VENEZUELA

Accanto a proposte giuste (basta dazi alla Russia e freno all'austerità) tornano i cavalli di battaglia del movimento No Global e anche gli stessi riferimenti geopolitici. Uno per tutti: «Pieno riconoscimento dello Stato di Palestina nei confini stabiliti dalle Nazioni Unite nel 1967 e rispetto dei diritti e delle prerogative sociali dei palestinesi». Ma il meglio deve ancora arrivare. «In due convegni abbiamo presentato alla Camera dei Deputati il modello dell'Alba Bolivariana e quello dei Brics come possibili alternative per i Paesi dell'Europa del sud rispetto all'austerità, alla disoccupazione e alla crisi economica prodotte dall'unione economica monetaria e dal Washington consensus». Facciamo un brevissimo rewind: Alba Bolivariana? Sì, i grillini si riferiscono proprio all'accordo di cooperazione economica siglato nel 2004 da Chavez e Fidel Castro. D'altronde, Davide Casaleggio nel 2016 indicava, in un'intervista al Corriere della Sera, il Venezuela come un esempio riuscito di democrazia diretta. Quello che è successo nell'ultimo anno dalle parti di Caracas lo raccontano le cronache quotidiane: un dittatore comunista sta eliminando le opposizioni, la popolazione è allo stremo e dall'inizio delle sommosse ci sono stati centinaia di morti. Di certo non un bell'esempio.

IMMIGRAZIONE

E il 27 luglio, dopo mesi e mesi trascorsi a discutere del caso migranti, arrivò sulla piattaforma del Movimento 5 Stelle anche il tanto atteso «programma immigrazione». Rigorosamente provvisorio, ma già votato da 80.085 iscritti sul sistema Rousseau. Sei pagine smilze nelle quali i pentastellati, senza ombra di dubbio, inquadrano il problema: troppi sbarchi, troppi soldi alle cooperative, troppe zone d'ombra. L'obiettivo, scrivono i grillini, deve essere «zero sbarchi», perché l'Italia non è il campo profughi d'Europa. Sacrosanto. Ma come si fa a risolvere l'annosa questione dell'immigrazione? La pars destruens è centrata, ma quella costruens lascia più di qualche dubbio. «L'Italia deve lavorare per rimuovere le cause che costringono migliaia di esseri umani a lasciare i paesi di origine». La soluzione? «Serve un embargo alla vendita di armi ai Paesi in guerra civile, la fine dello sfruttamento dei Paesi terzi, una vera cooperazione internazionale e di sviluppo dei Paesi di origine». L'embargo, ammessa la sua reale praticabilità, risolverebbe solo in minima parte il problema della marea umana che cerca di fuggire dall'Africa. Perché - come ammettono gli stessi grillini poche pagine dopo, cadendo in contraddizione - solo il 5 per cento dei disgraziati che arrivano sulle nostre coste sta fuggendo da un conflitto. Gli altri sono profughi economici, persone che scappano dalla loro terra perché non hanno soldi per mangiare. E qui arriva, l'ormai condiviso da tutti, «aiutiamoli a casa loro». I Cinque Stelle convergono su questa posizione, ma con una ricetta alternativa: «Dare priorità al finanziamento trasparente di tanti piccoli programmi di sostegno allo sviluppo rurale, all'agricoltura sostenibile e alla sicurezza alimentare, all'istruzione, alla formazione professionale per attività artigianali». Buoni propositi, un po' naive, ma soprattutto è come cercare di curare un malato terminale con un'aspirina. Anche perché, dati alla mano, il 65 per cento delle terre coltivabili sul suolo africano è «danneggiato» al punto da non poter più essere produttivo, così come il 30 per cento dei pascoli e il 20 per cento delle foreste.

E poi, come in ogni programma a Cinque Stelle che si rispetti, arriva anche la soluzione tecnologica, la panacea che scioglie tutti i nodi, la medicina che guarisce tutte le ferite. E, in questo caso, secondo gli esperti del Movimento, potrebbe addirittura abbattere il maiuscolo problema della procedura per il riconoscimento della protezione internazionale (che dalle nostre parti dura anche 18 mesi, durante i quali il profugo può filarsela tranquillamente). La soluzione sarebbe: «La videoregistrazione dei colloqui con i richiedenti asilo, poiché nessun verbale o trascrizione potrà mai essere più veritiero delle parole stesse della persona». Testuale.

(3. Continua)

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 02/08/2017 - 09:34

Neppure i più sinistri del PD arrivano a tanto. Sicchè i grillini sono più a sinistra e inaffidabili dello stesso PD?

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mer, 02/08/2017 - 10:12

in realtà sono una finta opposizione. Grillo e Casaleggio sono stati contattati fin da subito dai circoli finanziari internazionali e ricevuti all'ambasciata USA (oltre che su alcuni yachts...)

veronica01

Mer, 02/08/2017 - 10:13

Ma la stesura del testo è nata mettendo insieme pariri di parlamentari, materiale depositato in parlamento e opinioni di attivisti, in più votato da decine di migliaia di persone, su un sistema pagato dai cittadini. Quindi come si fa a criticarlo, che possibilità hanno i cittadini di avere qualcosa di meglio? La politica fin qui praticata, ha dato soluzioni migliori?

NMontanari

Mer, 02/08/2017 - 10:16

Dov'è la sorpresa? E' evidentissimo che nel M5S sono confluiti tutti gli elettori dei defunti partitini comunisti italiani, quelli che micragnosamente non arrivavano al 3% per la litigiosità dei loro leader. Ma siccome i comunisti stanno bene solo sotto padrone, ne hanno trovato un altro, anzi due. Uno dovrebbe far ridere, ma fa piangere. L'altro vorrebbe far piangere, ma fa ridere.

VittorioMar

Mer, 02/08/2017 - 10:31

...CHE DELUSIONE !!!...INADEGUATI..!!!

Ritratto di Muk

Muk

Mer, 02/08/2017 - 11:49

Si neppure i più sinistri del PD, come dice leonida55, infatti è un pensiero di Destra. Ma non la destra liberal che con il PD condivide quasi tutto, soprattutto sul dogma neoliberista (anche se qualche keynesiano lo troviamo tra i liberal). Estrema destra per esere più precisi. La perdita del contatto con la Madre, che non è solo la terra fisica, fu causata dall'imposizione del modello culturale di stampo abramitico che nei secoli ha lavorato sino ad arrivare alla condizione attuale del pianeta. A Casaleggio piaceva Byung-Chul Han. Heidegger quindi, semmai. C'è qualcosa di più e di meno banale che un generico pensiero no-global.

27Adriano

Mer, 02/08/2017 - 12:11

Poveri buffoni... E' la nuova parodia del Grillo grullo?

lupo1963

Mer, 02/08/2017 - 12:18

Non e' che i grillini FANNO i noglobal , i grillini SONO i noglobal riciclati nel c.d. " movimento " . Da anni cerco di far capire a chi e' di Destra che con questi si passerebbe dalla padella nella brace . Il fatto e' che ex-rifondaroli , verdi , centi sociali e zecche assortite si sono IMPOSSESSATI facilmente , forti del loro attivismo fanatico e di anni di esperienza politica , di TUTTE LE CARICHE INTERMEDIE . Al di la' di quei quattro bischeri venuti dal nulla ,che ci fanno vedere sempre in tv , e che sono solo i PRESTANOMI del buffone di Genova e della Casaleggio Associati , se andate a vedere aministratori e quadri intermedi sono di ESTREMA SINISTRA , altro che " movimento" apolitico.

lupo1963

Mer, 02/08/2017 - 12:28

-SEGUE Visto che sotto le loro VERE bandiere di ESTREMA SINISTRA hanno sempre preso percentuali da prefisso telefonico alle elezioni , hanno capito che usando il 5s come CAVALLO DI TxxxA , avrebbero potuto finalmente raggiungere il potere .Per adesso lo hanno fatto nelle varie realta' locali , ma state certi che , come insegnato loro dai testi sacri del BOLSCEVISMO , mirano all' egemonia assoluta nel partito .Per poi indirizzarlo verso i loro veri fini . Occhio quindi ai loro INGANNI , quando strizzano l'occhio ad istanze "di destra " . E' SOLO UN TRUCCO , per usare i voti degli UTILI IDIOTI che non si rendono conto del PERICOLO da essi rappresentato . Figuriamoci che riuscirono a conquistare un mezzo endorsement perfino da Salvini e Meloni alle elezioni comunali di Roma , dove tutta la Destra Romana contribui ' all'elezione di quell' incapace con le orecchie a sventola . ..

mazzarò

Mer, 02/08/2017 - 12:54

Perché dite che i grillini sono comunisti se l'una buona metà votava Berlusconi. Se vi fa più piacere pensarlo fate pure ma sapete benissimo che è falso

manfredog

Mer, 02/08/2017 - 13:08

..no global..!?.. si globalle..!! mg.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 02/08/2017 - 13:45

tra i grullini gira troppa roba tagliata male...

carlottacharlie

Mer, 02/08/2017 - 14:25

Santo Iddio! Capre caproni come questi nemmeno i rossi lo sono. Eppure, deficienti come questi deficienti, ci saranno a votarli.

INGVDI

Mer, 02/08/2017 - 14:27

Beoti coloro che li votano, tra loro tanti liberali e partite iva. Autolesionisti.

mazzarò

Mer, 02/08/2017 - 14:37

Volevo rammentare ai tanti che votano ancora i partiti tradizionali che è colpa di questi ultimi se l'Italia va a rotoli...é colpa di Renzi Berlusconi Napolitano ma non certo dei grillini che non hanno mai governato. @ ingvdi mi sa che i beoti siete proprio voi! @ carlottacharli la capra sei tu

mazzarò

Mer, 02/08/2017 - 14:39

Non è un caso che il pd perde consensi e forza Italia è quasi scomparsa...

Ritratto di Kjitt

Kjitt

Mer, 02/08/2017 - 14:44

Sono una manica di komunisti della peggior specie. I siete in confronto erano cherichetti per giunta inesperti e incapaci.

lupo1963

Mer, 02/08/2017 - 15:34

@mazzaro' Non gli elettori ...gli attivisti lo sono in stragrande maggioranza . Ma non comunisti nelsenso pd e simili . Proprio ESTREMA SINISTRA . .

ilbarzo

Mer, 02/08/2017 - 16:05

Questi grillini sono da TSO mica scherzi.Il caldo gli ha mandato in tilt quel pò che avevano in zucca.

mazzarò

Mer, 02/08/2017 - 16:26

Berlusconi una cosa ha fatto di buono ha tolto la spazzatura da Napoli. Forse è meglio se si mette a fare il netturbino (con tutto il rispetto per i netturbini).

Ritratto di Muk

Muk

Mer, 02/08/2017 - 16:36

Certo che il livello dei commenti è davvero molto elevato, complimenti! Ma che razza di caffonaggine è stata sdoganata e da chi e quando? Bisogna tornare al punto in cui i cafoni tacevano, prima che scendessero in campo. La gerarchia dei saperi esiste.

OttavioM.

Mer, 02/08/2017 - 17:32

Sull'immigrazione in sostanza dicono "aiutiamoli a casa loro" magari condito di belle parole.Che c'entrano i no global?

INGVDI

Mer, 02/08/2017 - 17:48

Vano tentativo di difesa di questi poveri grillini da parte di qualche loro elettore. Colpiti nel segno, reagiscono come dei bambini.

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

greg

Mer, 02/08/2017 - 18:19

ho letto l'articolo, e la mia impressione è che i grillini siano tutti da visita psichiatrica periodica, almeno una volta alla settimana vita natural durante. Tutta gente frustratissima, in particollare l'erede del defunto, che come grillo grullo critica e vuole fustigare i costumi altrui, ma in garage ha il Ferrarino e se deve viaggiare in treno prende solo Italo o Freccia rigorosamente in prima classe. Ho letto il frutto del suo programma. Allucinante, il mondo in mano a lui diventerebbe peggio del peggior oscurantismo talebano

Luigi Farinelli

Mer, 02/08/2017 - 18:24

Casaleggio era un profeta di Gaia=Grande Madre, il pianeta Terra "vivente" in versione panteista e radical-femminista. Il "parassita umano" non la fa "vivere", produce CO2 e la fa surriscaldare. Quindi occorre de-industrializzare e de-natalizzare (aborti liberi, con J.Attali, guru di Macron, che vuole Gaia popolata solo da 1 mildo di abitanti). Ora, James Lovelock che aveva inventato l'ipotesi Gaia nel 1979 l'aveva pure rinnegata con decisione nel 2012, avvertendo che il riscaldamento "antropico" si è rivelato un'emerita stupidaggine. Ma Al Gore, pseudo-ambientalisti (e M5S) se ne erano appropriati e oggi non bastano scienziati come Zichichi o Rubbia (al Senato) confermare che si tratti di una vera e propria truffa perché è difficile mettersi di traverso al politicam. corretto. Non sono bufale invece le scie chimiche ed è ora che se ne parli.

Ritratto di OdioITedeschi

Anonimo (non verificato)

Ritratto di bergat

Anonimo (non verificato)