"Ridicolo", "Parli a vanvera" Su Maduro lite Dibba-Salvini

Scontro tra il grillino e il ministro. Di Battista rifiuta l'ultimatum Ue al Venezuela. Il leghista: "Basta con regime rosso"

Su quanto sta accadendo in Venezuela si sta consumando una vera e propria spaccatura tra Movimento Cinque Stelle e Lega. Ad aprire lo socntro tutto gialloverde sono state le parole di Alessandro Di Battista. L'ex parlamentare grillino tornano prorio dal Sud America per aiutare Di Maio nella campagna elettorale per le Europee ha puntato il dito in modo pesante contro il ministro degli Interni, Matteo Salvini: "Firmare l’ultimatum UE al Venezuela è una stronzata megagalattica. È lo stesso identico schema che si è avuto anni fa con la Libia e con Gheddafi - sostiene - identico. Qua non si tratta di difendere Maduro. Si tratta di evitare un’escalation di violenza addirittura peggiore di quella che il Venezuela vive ormai da anni. E mi meraviglio di Salvini che fa il sovranista a parole ma poi avalla, come un Macron o un Saviano qualsiasi, una linea ridicola".

Parole dure che di fatto respingono la mossa Ue che ha dato qualche giorno di tempo a Maduro per nuove elezioni minacciando di riconscere Guaidò. Alle parole di Di Battista ha però risposto a tono il ministro degli Interni: "Di Battista ignora e parla a vanvera: non solo milioni di venezuelani, ma anche migliaia di italiani soffrono da anni la fame e la paura imposti dal regime di sinistra di Maduro. Prima tornano diritti, benessere e libertà in Venezuela, meglio sarà per il popolo". Sul caso Venezuela è intervenuto anche il premier Giuseppe Conte: "In questo momento è di fondamentale importanza scongiurare una escalation della violenza all'interno" del Venezuela "e al contempo cercare di evitare che il Venezuela, attraverso l'impositivo intervento di Paesi stranieri, possa diventare terreno di confronto e divisioni tra attori globali. L'Italia sta con il popolo venezuelano e auspica per esso migliori condizioni di vita politica, sociale ed economica". Insomma le turbolenze venezuelane rischiano di riversarsi anche sulla maggioranza...

Commenti

perseveranza

Sab, 26/01/2019 - 21:59

Novero ha appena dichiarato che Italia appoggia linea Europa. Che è poi la stessa espressa da Salvini. Di Battista si informi meglio prox volta eviterà brutte figure da veterocomunista.

faman

Sab, 26/01/2019 - 22:11

ma Salvini in questa vicenda sta con Trump o con il suo amico Putin?

maricap

Sab, 26/01/2019 - 22:28

Ma stò cojone chi rappresenta se non se stesso. Il Venezuela paese produttore ed esportatore di petrolio e oro, è finito nella me rda con il comunista Hugo Chavez che dilapidava le risorse per sostenere altre dittature (Cuba in primis) e far arricchire i suoi sostenitori (Generali compresi) La popolazione ormai allo stremo, piuttosto che crepare di stenti si è ribellata, e sto scemo inneggia al dittatore (Votazioni truccate) Popolo alle votazioni subito, con ferreo controllo ONU. Comunisti, ovunque essi siano, solo gente merdaiola.

Yossi0

Sab, 26/01/2019 - 22:36

Il M5S ha inviato in Venezuela una delegazione per commemorare la ricorrenza della morte di tale Chavez. Dubito che sappiano dove sta il Venezuela e che cosa è successo dopo l avvento di Chavez e peggio con Maduro; in Venezuela non si trova da mangiare, non ci sono medicine e solo chi conosce quel paese sa come questo regime lo ha ridotto; se l ex conduttore di metro, maduro, non molla ci sarà la strage e non il contrario. Ricordo che gli amici di maduro, i cubani, sparavano dai balconi agli studenti che manifestavano.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 26/01/2019 - 22:45

Il pro-isis parla ancora a vanvera?

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 26/01/2019 - 22:54

Caro Yossi 22e36. Sai perche in Venezuela non ci sono medicine e non si trova da mangiare??? Perche prima della NAZIONALIZAZIONE delle petrolifere (al 90% Americane) il Venezuela produceva 3 milioni di barili al giorno, che sono andati via via riducendosi agli attuali 500 mila. Perche??? Perche gli impianti di estrazione necessitano di parti di ricambio che si usurano (come le gomme di un'automobile) che sono da almeno 3 anni EMBARGATI dagli YANKIS!!! E va da se che non vendendo piu petrolio l'economia e affondata!!! Ma questo non ve lo fanno sapere su nessun giornale o nessuna TV!!! Buenas noches.

ESILIATO

Sab, 26/01/2019 - 23:03

maricap...ferreo controllo ONU....questa e'una presa per i fondelli. L'ONU sono una banda di debosciati burocrati sinistrosi e grandi ladri.....come lo so....vivo a NYC. e ne conosco molti.

alox

Sab, 26/01/2019 - 23:39

E' c'e' chi afferma che il comunismo e' storia: poveri illusi! Maduro e' un dittatore Comunista e Putin e' al suo fianco perche' rappresenta la vecchia vergognosa e deleteria URSS.

alox

Sab, 26/01/2019 - 23:46

Salvini ha 100000000000000volte ragione.

pastello

Sab, 26/01/2019 - 23:58

Il becchino del M5S è un po' irrequieto

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Dom, 27/01/2019 - 00:21

Yossi0 ma la delegazione dei 5 patacche si è poi persa e non è più ritornata ? sperem ..

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 27/01/2019 - 00:39

Il signor Di Battista se ne torni nelle Americhe e ci risparmi le sue omelie.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 27/01/2019 - 00:48

Ma i venezuelani stanno per caso scappando con i gommoni verso Panama, CostaRica e Nicaragua? Non ci sono le ong!

senzaunalira

Dom, 27/01/2019 - 06:10

Di Battista è un ideologo (?) del movimentismo stile macelleria messicana, l' anarchia l' ha nel sangue, ma rappresenta buona parte del M5S, che come il fascismo agli esordi era e rimase un' accozzaglia antisistema. Il velo ideologico gli impedisce di vedere la realtà del popolo venezuelano: dittatura, fame vera, isolamento politico, sviluppo industriale azzerato e criminalità alle stelle. E' il ricovero di vetero cubani e la base di appoggio dei regimi comunisti alle porte degli stati uniti, ma per noi è un monito qualora le condizioni si dovessero creare in Italia.

Popi46

Dom, 27/01/2019 - 06:20

In primis fu la decrescita felice,segui’ il divieto di partecipare ai tolkshow tv, poi vennero i NO a tutto,dai buchi alle trivelle,alle bretelle,ciliegina sulla torta i contrasti sui clandestini,il tutto accompagnato da una serie di giravolte, ora addirittura la politica estera....,seguitino pure così, presto ce li leveremo di torno

nebokid

Dom, 27/01/2019 - 07:36

Salvini deve decidere se stare con Trump o Putin in quanto a Di Battista è un semplice cittadino ex parlamentare ed è libero di dire quello che vuole!

VittorioMar

Dom, 27/01/2019 - 08:15

...ONORE E MERITO all'On.MELONI e all'On.SALVINI di essere i nuovi RESISTENTI e i nuovi PARTIGIANI,in difesa dell'ITALIA..dei Patrioti ITALIANI ONESTI...POPULISTI e SOVRANISTI e della nostra CULTURA,contro il FASCISTUME e DITTATURA MONDIALE e della FU' Chiesa Cattolica ..!! W l'ITALIA...cosa che il M5S non ha CAPITO...!!

Redfrank

Dom, 27/01/2019 - 08:59

ma dove sta col cervello ! Lasciare un criminale assassino al governo serve ad evitare l'escalation di violenza.....O la mente è tanto distorta da partorire l'idea che forse è meglio lasciare il popolo in balia delle uccisioni e delle violenze più atroci.....

Manlio

Dom, 27/01/2019 - 09:42

Ma quali sono le ragioni per lasciarci pendere dalle labbra di Di Battista ? Tutti i mezzi di comunicazione riportano le parole di Di Battista. Purtroppo non ne comprendo il reale valore, forse è un "influenser" ? O forse un azionista di maggioranza del M5s ? No, mi sbaglio, deve essere un Guru del M5s, ecco, l'erede di Grillo. Forse una cicala !

Redfrank

Dom, 27/01/2019 - 11:42

Manlio - hai ragione è un "influenser" nel senso che porta l'influenza alla gente (solo se non sono vaccinati).....in realtà è solo il nulla ed un tantino sbruffone....

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 27/01/2019 - 23:54

Dal compagno Diba non ci si poteva aspettare niente di diverso. Dal momento che non fa parte del governo, pur libero di pensarla diversamente, il suo parere non conta una cippa. Salvini sta, secondo me, con il popolo venezuelano, che abbia un capo realmente voluto dal popolo. ci si augura sia così.