La rissa infinita su Etruria Ora il Pd accusa i truffati

«Vandali», «aggressori»: il segretario di Arezzo si scaglia sui risparmiatori armati di trombette

I rapporti tra Partito democratico e risparmiatori si possono dichiarare definitivamente spaccati. Un declino costante iniziato quella famigerata domenica 22 novembre 2015 quando il governo Renzi azzerò a cuor leggero, con un semplice decreto, i titoli obbligazionari dei clienti di quattro piccole banche italiane. Da allora, i molti ex obbligazionisti che hanno sempre votato Pd, hanno messo per sempre la loro croce sui «pidioti», come li chiamano loro. Il 25 settembre 2016, durante la manifestazione contro la ex ministra Maria Elena Boschi a Laterina, alcuni di loro bruciarono in piazza i simboli del partito mentre gli striscioni per strada recitavano: «Pd colluso con le banche», «Pd=partito dittatoriale».

L'odio dilagante è riaffiorato il 24 dicembre scorso, quando in via Roma ad Arezzo, davanti alla sede storica di Banca Etruria i risparmiatori truffati dall'istituto aretino (che hanno in media 70 anni) hanno inscenato una pacifica protesta, dopo aver saputo del salvataggio Mps. Per il Pd locale però si è trattato di «vandalismo», «aggressione», «incursione». Il suo segretario provinciale Massimiliano Dindalini, si è addirittura scomodato a diffondere una nota delirante dal titolo ancor più insensato: «Quando le vittime diventano aggressori - Incursione dell'Associazione Vittime del Salvabanche contro la sede del Pd». In verità i risparmiatori sono andati in piazza Sant'Agostino, davanti alla porta degli uffici del Pd locale, e hanno solo attaccato dei fogli bianchi A4 con su scritti i loro slogan, fischiettato con le trombette (come si vede nella foto).

La distorta aggressione vaneggiata da Dindalini che nella nota parla di «linciaggio morale» e di manifesti strappati, «in realtà non c'è stata - sostiene Letizia Giorgianni, leader dell'Associazione - Eravamo scortati dalla Digos e i manifestanti hanno solo strappato un vecchio manifesto del referendum, cosa di cui non mi sono nemmeno accorta. Fumogeni ne sono stati utilizzati durante tutta la sfilata ma erano innocui. La scena veramente agghiacciante, invece, è stata quella di Dindalini. Cianotico dalla rabbia si è scagliato contro due funzionari della Digos che si trovavano con me in un bar. Urlava contro di loro imponendogli di prendere seri provvedimenti nei nostri confronti. Io gli ho detto: Si rende conto che il suo partito ha azzerato i soldi di tutte queste persone e ora lei sta facendo un'arringa perché hanno strappato un foglio?. Ma lui ha risposto che con me non parlava. Tanto per dire quanto sia arrogante il Pd». Sarà per questo che il deputato Pd, amico della Boschi, Marco Donati (figlio di un probiviro di Etruria), insieme alla deputata Donella Mattesini, per cercare di recuperare consensi, ha promosso in questi giorni un incontro a Montecitorio con il viceministro dell'Economia Enrico Morando.

Tanto nessuno gli crede più.

Commenti

elio2

Mar, 03/01/2017 - 09:07

Hanno votato i comunisti per anni, e in un colpo solo hanno pagato il fio delle loro colpe, dove stà il problema? sono cose interne all'ignoranza comunista che invece di cacciarli hanno permesso che nel nostro Paese esista un partito comunista così forte. Hanno scoperto cos'è l'ideologia comunista, fatta apposta perché sfruttando molti, possa permettere a pochi di vivere alle loro spalle, chiaramente ciò funziona solo tra coloro che non sono in grado di intendere e volere e si accontentano, mentre gli altri mangiano, di essere ripagati con le solite chiacchiere da bar. Va bene così.

Trinky

Mar, 03/01/2017 - 09:14

Bravi, bravi.........un partito composto da disonesti (per non dire altro), COOP rosse e centri sociali era chiaro che avrebbe difeso la banca della famiglia di Lady Etruria: mica l'hanno fatta sottosegretaria per niente!

Duka

Mar, 03/01/2017 - 09:19

IL PD, OVVERO IL PCI, E' UN PARTITO DI BANDITI.

paolonardi

Mar, 03/01/2017 - 09:21

L'epidemia boldriniana si diffonde mietendo sempre piu' vittime, ma e' stata letale per la lingua italiana. La sig.ra, si fa per dire, Maria Elena Boschi e' un ministro! Entrando nell'argomento dell'articolo i salvataggi di queste banche rientrano nella logica di far pesare sull'erario il finanziamento dell'ex PCI con danno di tutti i cittadini, ma soprattutto dei risparmiatori che hanno affidato a questi centri di raccolta fondi i loro risparmi facendogli pagare 100 cio' che la banca aveva acquistato per 5.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 03/01/2017 - 09:24

Ma che schifo!!!! Dove sono quei deficienti che votano sinistra??? Ci sono centinaia e centinaia di oneste persone che sono state truffate e non c'è un responsabile. Certo super coperti da questi miserabili sinistri e neppure si vergognano.

Ritratto di lurabo

lurabo

Mar, 03/01/2017 - 09:25

certo la miglior difesa è l'attacco!!!!!!!!non ci salviamo più!!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 03/01/2017 - 09:34

Ora, se sono loro a protestae, sono nel giusto, mentre gli altri se lo fanno sono aggressori. Bella ideologia quella del PD. Quindi secondo loro, chi ha rubato sarebbe un santo, mentre chi paga ed è stato derubato sarebbe un delinquente? Fatemi capire. Ricordarsi al voto dei truffatori, in tutti i sensi.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 03/01/2017 - 10:16

Non bisogna meravigliarsi,l'ho sempre detto che un giorno sarebbe venuta fuori la verità:sono stati i risparmiatori gabbati a svaligiare la banca.Mentre in alto loco tutto regolare,i 29 consiglieri del pci su 31 hanno agito bene.Questa è l'itaglia.

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Mar, 03/01/2017 - 10:25

boschi dimettiti odiri a lattina

geronimo1

Mar, 03/01/2017 - 11:01

Ma qui bisogna metterli in galera, altro che continuare a parlare di salvataggi...... Due anni di galera a bagno maria e poi li consegniamo ai truffati... questa e' la pena.......!!!! Forche erette nelle piazze.......cosi' la prossima volta impareranno a sedersi nei grassi Consigli di Amministrazione e truffare i risparmiatori.......!!!!!!!!!

cecco61

Mar, 03/01/2017 - 11:06

Sempre per i Pdioti Digos e Polizia devono intervenire col pugno di ferro contro tutti coloro che la pensano in modo diverso, anche se non fanno male a nessuno, ma guai se intervengono per fermare i loro compagni di merende, i devastatori dei centri sociali.

VittorioMar

Mar, 03/01/2017 - 11:54

...altro che salvare le BANCHE MORTE:RESTITUITE TUTTO QUANTO IL TRUFFATO agli IGNARI TRUFFATI..!!!!..E L'ECONOMIA VA COME UN AEREO...!!!

SAMING

Mar, 03/01/2017 - 12:19

Ben gli sta per aver votato per anni PC e varie metamorfosi dello stesso per arrivare all'attuale PD, per aver avuto fiducia in una banca della sinistra. Ora hanno scoperto chi sono e come si comportano se protestato.Ringrazino Dio di essere in Italia nel 2017 pertchè se fossero stati in Russia nel 1937 sarebbeo tutti i Siberia.

SAMING

Mar, 03/01/2017 - 12:22

Il PC/PD non truffa mai| I truffatori sono i risparmiatori che hanno tradito la fiducia nel PC/PD

agosvac

Mar, 03/01/2017 - 12:44

E' sempre più chiaro che il Pd di renzi e, forse, tutto il Pd sta perdendo contatto con la stessa gente che li aveva votati.

Riflettiamo

Mar, 03/01/2017 - 12:44

E pensate che sono tutti ancora presenti nel Governo attuale. Forse se ci fosse stato Sandro Pertini come presidente non avrebbe riconfermato certe nomi al Governo...giusto per un po' di decenza morale.......

MOSTARDELLIS

Mar, 03/01/2017 - 12:45

Se c'è ancora qualcuno che vota PD deve essere ricoverato. Dopo tutto quello che hanno combinato in questi 4 anni soltanto qualcuno a cui fa difetto la materia grigia può votare PD. I PD dovrebbero essere tutti in galera insieme ai banchieri ladri e corrotti, che hanno rovinato l'Italia e gli italiani. Delinquenti a piede libero.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 03/01/2017 - 12:52

PER; IL PDPCI É VANDALISMO SE I RISPARMIATORI DI QUESTE 4 BANCHE NON SI FANNO DERUBARE SENZA PROTESTARE! MA CHI VOTA QUESTO PARTITO PER 70 ANNI NON SI MERITA ALTRO CHE QUESTO!.

tsfulvio

Mar, 03/01/2017 - 14:16

Non preoccupatevi per loro come avete visto dall'ultimo referendum, al contrario degli Umbri che sembrano aver imparato qualcosa, i toscani continuano a supportare il PD, questo significa solo una cosa : NON sono stati DERUBATI ABBASTANZA.

marygio

Mar, 03/01/2017 - 14:23

chi aveva il conto in etruria è (era?) un compagno....vi sta da dio....ahhhhhh

kayak65

Mar, 03/01/2017 - 14:30

scommetto che i truffati votavano e votano PD. chi si sognerebbe di dare soldi a vampiri del genere. quindi guerra intestina tra caproni rossi. se si estinguessero a vicenda l'Italia ringrazierebbe

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 03/01/2017 - 14:38

Avete superato la soglia di dolore, ora la sentirete voi.

unosolo

Mar, 03/01/2017 - 16:06

derubati e bastonati , non devono contestare i furti ! se solo la magistratura lavorava per la verità non sarebbe successo nulla , le banche sarebbero fallite e vendute a cordate serie , mentre con decreto sono state salvate sia le banche che i CDA cioè i genitori , ora neanche possono manifestare ?