Rissa tra papà Di Battista e il generale Pappalardo

Il padre del grillino si scaglia contro il leader dei forconi. E il figlio lo elogia: «Sono fiero di lui»

Roma Di Battista senior contro il generale Pappalardo. Se fosse un film sarebbe un cult del genere trash, quello definito da Corrado Guzzanti, alias Rokko Smitherson, «film di menare». Un capolavoro insomma. Praticamente una specie di Rocky al quadrato dove i due contendenti hanno entrambi superato la soglia dei 70 ma non retrocedono perché entrambi fedeli a slogan del genere Boia chi molla. Non è un B movie casareccio però. È la realtà di un Belpaese dove, per dirla col Bardo, ci sono più cose in cielo in terra di quante ne possa immaginare la nostra filosofia. Ecco dunque che nella piazza antistante Montecitorio nei giorni della feroce protesta contro l'approvazione con fiducia del Rosatellum, legge elettorale invisa ai grillini, si materializza il match del secolo, ovvero quello del papà di Alessandro di Battista, Vittorio, scatenato contro il leader del Mli, Movimento Liberazione Italia, Antonio Pappalardo, generale dei carabinieri in pensione al timone dei cosiddetti forconi.

Ad attaccare per primo papà Vittorio che voleva lavare l'onta subita dal figlio il giorno prima. Martedì scorso infatti Alessandro Di Battista era sceso in piazza per arringare i suoi contro il governo e la decisione di porre la fiducia sulla legge elettorale. Purtroppo il baldo giovine preso dalla foga oratoria non si era reso conto che i Cinque stelle avevano lasciato il posto ad altri manifestanti. La piazza non accoglieva più le truppe grilline infatti bensì quelle del generale Pappalardo, leader dei forconi. Di Battista quindi era stato preso a male parole dai manifestanti, che lo avevano invitato ad andare via in modo diciamo pittoresco, affibbiandogli anche l'epiteto di «abusivo».

Insomma per papà Vittorio l'onta subita dal suo rampollo andava assolutamente lavata. L'occasione si è presentata il giorno dopo sempre davanti a Montecitorio con una piazza occupata sia dai Cinque Stelle sia dai sostenitori di Pappalardo. La tensione era già alta tra le due fazioni e quando Pappalardo ha annunciato l'arresto, inesistente, di Ettore Rosato, ideatore dell'invisa legge elettorale, Di Battista senior è partito all'attacco. Testimone dei tafferugli l'agenzia Dire che ha girato un video che mostra il padre di Di Battista scagliarsi contro Pappalardo nel tentativo di sferrargli un colpo. L'uomo viene subito fermato dagli uomini del generale e strattonato e a quel punto si scatena il parapiglia poi sedato dall'arrivo di un paio di poliziotti in borghese. E pensare che i due contendenti condividono pure una inguaribile nostalgia per il passato regime.

L'ardimentoso gesto di Di Battista senior è piaciuto a Di Battista junior. «C'è chi come padre ha Tiziano (Renzi ndr) e chi ha Vittorio. Io sono proprio fiero di mio papà -afferma Di Battista- Avrà provato a dare una carezza a uno che si piglia il vitalizio».