La Russia sempre più a picco. E Obama tenta il colpo del ko

Non basta la stretta sui tassi, alzati di quasi 7 punti: per comprare un euro ci vogliono 100 rubli. In arrivo nuove sanzioni Usa

Li avevano ordinati in tutta fretta nei giorni scorsi, in previsione del peggio. E il peggio è subito arrivato, costringendo ieri gli istituti di credito russi a esporre i nuovi tabelloni sulle valute, quelli con display a cinque cifre. Sempre più spaventati per il futuro dei propri risparmi e indecisi se tagliare il cordone ombelicale con le banche, i clienti hanno così appreso che per acquistare un solo euro occorrevano 100,10 rubli, quando solo un mese fa ne bastavano poco più di 50. Il cambio sfibrato dalle quotidiane svalutazioni è il riflesso di un Paese alle corde, incapace di reagire di fronte all'uno-due devastante portato dalle sanzioni economiche e dal crollo delle quotazioni del petrolio, la risorsa che dovrebbe coprire metà del budget nazionale.

Come misura estrema per arginare la caduta monetaria, costata da inizio anno una svalutazione della divisa nazionale superiore al 60% anche nei confronti del dollaro, nella notte di lunedì la banca centrale russa aveva deciso di alzare i tassi dal 10,5 al 17%. Una mossa da disperati: se restano tutti da verificare gli effetti di contrasto all'inflazione, pericolosamente avviata verso una crescita a doppia cifra, di sicuro il giro di vite avrà implicazioni negative su un ciclo economico debolissimo. Proprio l'istituto guidato da Elvira Nabiullina aveva, qualche giorno fa, gelato i mercati con l'annuncio choc che nel 2015 la Russia dovrà affrontare una dura recessione, stimata in un -4,5-4,7% del Pil. Per il momento, l'obiettivo di raffreddare i rapporti di cambio non è stato centrato: a fine giornata occorrevano ancora ben 84,55 rubli per comprare un euro (contro i 78 di lunedì) e 68,58 per acquistare un dollaro (60 l'altroieri).

«Non avremmo mai potuto immaginare quello che sta accadendo, si materializzano i nostri incubi peggiori», ha dovuto ammettere il numero due della banca centrale russa, Sergei Shvetsov. Sebbene il rapporto debito-Pil sia circoscritto al 9% e le riserve valutarie non siano state ancora dissanguate dagli interventi a difesa del cambio, banche e aziende devono ripagare entro la fine del prossimo anno una somma di almeno 134 miliardi di dollari, tutti debiti in divisa straniera. C'è così chi scodella l'ipotesi più estrema, la riproposizione del default del 1998. Mosca è pronta ad alzare altre barricate per limitare i danni, ma dopo un vertice tra il premier Dmitri Medvedev e i responsabili dell'economia sono state escluse ipotesi di controllo sui movimenti di capitali allo scopo di evitarne la fuga. Il ministro dell'Economia, Alexei Ulyukayev, ha spiegato che il governo ha deciso di introdurre alcuni paletti di regolamentazione, senza tuttavia fornire ulteriori informazioni. «Le misure - ha detto il ministro - mirano a un migliore equilibrio fra domanda e offerta nel mercato valutario».

Il timore, tuttavia, è che qualsiasi decisione potrebbe rivelarsi inefficace in assenza di una ripresa significativa delle quotazioni del petrolio, verso cui Mosca è legata a filo doppio. Una dipendenza che riguarda anche le Borse mondiali, che ieri hanno vissuto una giornata sull'ottovolante, in un susseguirsi continuo di ribassi e di rialzi. Fino al colpo di reni finale che ha permesso a Piazza Affari di incassare un rialzo del 3,27%, proprio grazie alla risalita dei prezzi del greggio. Dopo aver toccato un minimo a 53,60 dollari, a New York il Wti è arrivato a sfiorare quota 57, mentre il Brent è tornato sopra i 60 dollari.

Ma il rimbalzo potrebbe presto esaurirsi. Il Kuwait ha fatto sapere ieri che non ci sono motivi per ridurre la produzione di greggio. E nuovi problemi per Mosca potrebbero arrivare dagli Stati Uniti, dove il presidente Barack Obama si prepara a firmare questa settimana nuove sanzioni contro la Russia e aiuti all'Ucraina. Alcuni analisti cominciano però a temere che il pugno duro della Casa Bianca si riveli un boomerang, a causa delle ripercussioni sull'economia globale provocate da una Russia in ginocchio. Sullo sfondo, come variabili in grado di condizionare i mercati, restano poi due appuntamenti in agenda oggi: la riunione della Federal Reserve, che potrebbe fornire indicazioni su quando verranno alzati i tassi Usa; e le elezioni presidenziali in Grecia, che potrebbero aprire la strada al voto anticipato e alla temuta affermazione di Syriza, il partito della sinistra radicale.

Commenti

glasnost

Mer, 17/12/2014 - 08:42

La Russia dovrebbe sostenere Syriza contro l'imperialismo di ritorno degli USA. E contro l'europa che ha affamato la Grecia e lo sta facendo anche con noi, obbedendo ai poteri della massoneria Americana ed europea.

Agostinob

Mer, 17/12/2014 - 09:11

E' un'altra guerra americana insensata che, per dimostrare che Obama è grande, porterà danni incredibili all'itera economia mondiale. Gli USA non ne hanno azzeccata una, iniziando dall'Iraq, proseguendo con la Libia, Siria e terminando con l'Ucraina. Ogni volta che deve fare qualcosa lascia macerie e non riesce nello scopo. Questa sarà l'ennesima batosta che non pagherà Obama ma pagherà l'Europa.

Nik88nk

Mer, 17/12/2014 - 09:15

Chi era che sosteneva di doverci alleare con la Russia, futura padrona del mondo? La gente su questo giornale parlava di "mosse geniali" di Putin mi pare. Grandi, ci vedete lungo.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 17/12/2014 - 09:17

Gli Stati Unuti di America STANNO GIOCANDO PESANTE!!!!!! VOGLIONO LA TERZA GUERRA MONDIALE E QUEGLI STOLTI DI EUROPEANI CON I LORO LITIGI NON FANNO NULLA PER FERMARLI !!! Da una parte, USA, (DEMOCRAZIA), dall`altra URSS,(COMUNISMO), ( NEL MEZZO, COLORO CHE SENTONO DI PIÙ LA CRISI!!! ) I paesi dell`Unione Europea, CIECHI DI ODIO TRA DI LORO, SI FANNO CHIAMARE (DEMOCRISTIANI), MA SONO UN MISTO DI : FASCIO-SOCIAL -COMUNISTI,COMANDATI DAL CAPITALISMO DELLE BANCHE E DELLA BORSA INTERNAZZIONALE.

Ritratto di onollov35

onollov35

Mer, 17/12/2014 - 09:33

Mi sbaglio o Obama è Uomo di sinistra che governa l'America?

swiller

Mer, 17/12/2014 - 09:55

Criminali delinquenti assasini da strada guerrafondai questo sono gli americani, non ci sono limiti alle loro nefandezze.

Mr Blonde

Mer, 17/12/2014 - 10:02

Certo che le sanzioni stanno contando e farebbe bene obama a non insistere come farebbe bene la UE ad ammorbidirle ma soprattutto sarebbe il caso che putin abbandonasse il sogno della grande russia (militare). Comunque quello che sta dando la botta definitiva ai russi è il petrolio m asoprattutto un'economia che si regge su pochi grandi gruppi senza che si sia sviluppata un'imprenditorialità in grado di andare avanti senza le commesse di stato energetiche e militari. Quelle che hanno assicurato il potere della cricca di putin al quale dei russi come a tutti i dittatori non gliene frega nulla

vince50_19

Mer, 17/12/2014 - 10:10

Il gioco dell' "abbronzato" è duro e non so fino a che punto potrà portare vantaggi. Quando si mette all'angolo un avversario e lo si vuole "stendere", c'è da aspettarsi - come reazione - di tutto. Ah già, sti due appartengono a UR Lodges ( Maat e Golden Eurasia, come sostiene il massone Magaldi) in guerra fra loro..

mariolino50

Mer, 17/12/2014 - 10:16

onollov35 Sinistra, quando mai in America è esistita una sinistra come si intende quà, tutti destri e guerrafondai, li dividono solo delle sfumature.

releone13

Mer, 17/12/2014 - 10:19

BEH...UN FINE STRATEGA, NON C'E' CHE DIRE.....E ADESSO COSA FAI, BEL COMUNISTONE????????????????????????....IL GAS A CHI LO VENDI?????????????????????E DEL PETROLIO COSA NE FAI, CARO FENOMENO???????????????????????????????.........TI SEI MESSO CONTRO TUTTO IL MONDO, COMPRESO QUELLO ARABO, E ADESSO LA PAGHI.....CONTINUA PURE A FARE IL BRILLANTE, TI PREGO......E NOI DOVEVAMO LEGARCI A FILO DOPPIO CON QUESTO, NO???????????????????????????????????????

Cobra71

Mer, 17/12/2014 - 10:25

E' palese che tutto questo gioco petrolifero messo in atto in collaborazione da Obama e l'Opec è mirato ad affondare la Russia per mettere Putin sotto chiave. Peccato che tutto questo gioco sporco porterà solo in rovina (ormai già da qualche anno) tutto il giocattolo economico mondiale. Mi viengono solo in mente due parole: "CHE SCHIFO!"

RobertoT.

Mer, 17/12/2014 - 10:27

Mi spiace per il popolo, che adesso deve chiedere la testa del piccolo Zar PUTIN. Oggi il mio terminale quota 95 rubli per un euro!!! DC‡EUR1/RUB« RATE BSR 1RUB - 0.0108677240831 EUR RUB 92.0 TRUNCATED RUB 95 ROUNDED UP TO NEXT 5 - FARES RUB 92 ROUNDED UP TO NEXT 1 - TAXES

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 10:32

Ma quanti ignoranti che ci sono in questo "giornale"... Date sempre la colpa al demente colorato, MA SONO I CONSUMI DEL PETROLIO AD ESSERE SCESI IN MODO PAUROSO! CINA IN TESTA, I CONSUMI SONO SCESI QUASI DEL 15%, A QUESTO AGGIUNGIAMOCI LA GUERRA DEGLI ARABI, CONTRO LO SHALE OIL AMERICANO, ED É FACILE CAPIRE IL PERCHÉ DEL PREZZO DEL GREGGIO COSÍ BASSO! Altro che demente colorato! Sono gli arabi che se la stanno facendo addosso perché gli USA POTREBBERO RIAPRIRE LE ESPORTAZIONI DI GREGGIO OTTENUTE CON LO SHALE OIL! La Russia paga l'ignoranza economica di putler, che ha messo nei posti chiave (per paura di tradimenti, da buon agente del kgb...) ex funzionari del kgb a lui "devoti", ma che di economia, esportazioni etc etc, NON CI CAPISCONO UNA MAZZA!

Ritratto di nonmollare

nonmollare

Mer, 17/12/2014 - 10:39

beh, che dire!!! complimenti a nick88 ed a releone13....non avete capito nulla. Vi spiego perché: 1) guardate la bilancia import/export della Russia. Nei primi dieci posti ci sono auto e macchinari (quasi tutti tedeschi). 2) la bilancia è in ATTIVO. Significa che entrano più dollari di quanti ne escono; e cosi', se prima el saldo era di esempio 10 miliardi di $ che facevano 30 miliardi di rubli, ora gli stessi 10 M.$ ne fanno 100 di miliardi di Rubli. Poi, vendono meno petrolio? Bene, si comprano meno Mercedes. Quindi: chi ci stà guadagnando? Ricordate poi altri due fattori importantissimo: A.i russi possono avere (ed hanno) conti correnti in valuta estera e B. l'inflazione è sempre quella = mangiare e bere costa più o meno uguale. (l'import agroalimentare è ben lontano dall'essere nelle prime 10 voci di import...mentre è fondamentale per l'italia. Saluti grandi economisti

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 10:40

La crisi russa, É VECCHIA DI ALMENO 6 ANNI! È almeno 6 anni che putler tenta di coprire la crisi paurosa in Russia... Si é inventato pure una guerra, per distogliere lo sguardo dei russi dalle cose importanti di casa loro! Ma ora i nodi vengono al pettine! I suoi oligarchi lo faranno secco, e si spartiranno quel che resta della povera Russia, che diventerá ancor piú povera... In tutti questi anni di "pontificato" di putler, NON HA FATTO NULLA PER L'ECONOMIA! Ha solo pensato a vender petrolio/gas, e far arricchire i "suoi" oligarchi, mentre i russi facevano la fame! Non ha formato nuove "industrie"... Le ha "comprate" dall'estero! Non ha sviluppato la scienza/tecnologia, il terziario, la scuola, ed i servizi... Ha solo triplicato la spesa militare, quanti tutti gli altri la diminuivano... putler questa crisi l'ha desiderata, cercata, voluta, e "finalmente" ottenuta! Spero che i russi gli facciano le penne: se lo merita!

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 10:46

La crisi russa, É VECCHIA DI ALMENO 6 ANNI! È almeno 6 anni che putler tenta di coprire la crisi paurosa in Russia... Si é inventato pure una guerra, per distogliere lo sguardo dei russi dalle cose importanti di casa loro! Ma ora i nodi vengono al pettine! I suoi oligarchi lo faranno secco, e si spartiranno quel che resta della povera Russia, che diventerá ancor piú povera... In tutti questi anni di "pontificato" di putler, NON HA FATTO NULLA PER L'ECONOMIA! Ha solo pensato a vender petrolio/gas, e far arricchire i "suoi" oligarchi, mentre i russi facevano la fame! Non ha formato nuove "industrie"... Le ha "comprate" dall'estero! Non ha sviluppato la scienza/tecnologia, il terziario, la scuola, ed i servizi... Ha solo triplicato la spesa militare, quanti tutti gli altri la diminuivano... putler questa crisi l'ha desiderata, cercata, voluta, e "finalmente" ottenuta! Spero che i russi gli facciano le penne: se lo merita!

nino47

Mer, 17/12/2014 - 10:49

Ma com'è? il vostro grande delfino, l'acclamato futuro salvatore del mondo ,il tanto bramato anfitrione d'europa,.... ha sbagliato secolo e non ne ha azzeccata una, tranne convincere voi del giornale e cotanti commentatori? consigliate, ragazzi, consigliate...di sicuro malgrado le vostre balzane idee ne capite più di lui, malgrado neanche voi abbiate ancora capito niente!!

Linucs

Mer, 17/12/2014 - 10:52

releone13 i tuoi genitori hanno anche figli normali?

Hilbert_Space

Mer, 17/12/2014 - 10:53

Che cavolo avete da rallegrarvi se il rublo cala, idioti!!! La Russia è il primo mercato dell'Europa: se il rublo cala, non potranno più comprare le nostre merci. Putin KO? No, europa Kaputt!!! Inoltre le prime vittime del crollo del prezzo del petrolio sono le compagnie dello shale gas americano, che hanno un punto di break-even attorno ai 50-60 $ al barile: questo significa che con il crollo dei prezzi molte chiuderanno, inoltre la bolla dei prestiti alle compagnie shale esploderà negli USA, creando un disastro peggiore di quello del 2008. Ridete, ridete. Il Titanic sta affondando? No, il Titanic trapasserà l'iceberg! Hahahaha certo, come no...

MenteLibera65

Mer, 17/12/2014 - 10:55

Quello che sta avvenendo è la risposta alla maggior parte dei commentatori u questo giornale : 1) Putin e la Russia non erano (e non sono) questi geni dell'economia che sembravano essere. L'economia russa si regge prevalentemente sulla vendita di materie prime e non sull'industria (come invece dovrebbe). Morale ..le materie diminuiscono di valore e il Rublo va in crisi. 2) Immaginate cosa accadrebbe ad una italia che invece di avere l'Euro avesse una moneta propria, in un caso del genere. 50% di svalutazione in un giorno.

GMfederal

Mer, 17/12/2014 - 10:56

lo scimmiotto yankee non vincerà la battaglia

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 11:01

@nonmollare... Senti fammi una cortesia: certe vaccate, valle a sparare altrove! Inflazione sempre uguale??? MA SEI FUORI DI TESTA??? CI SEI MAI STATO IN RUSSIA, OPPURE CREDI AI BOLLETTINI FINANZIARI FIRMATI DA putler in persona... I PREZZI IO LI VEDO BENISSIMO: SONO AUMENTATI TUTTI A DISMISURA, ED OLTRETUTTO I COMMERCIANTI VENDONO SOTTOBANCO A PREZZO TRIPLICATO QUELLO CHE COMINCIA A SCARSEGGIARE! Come da buona tradizione russa, dove il mercato nero é grande quanto quello ufficiale... Ripeto: forse sei in buona fede, ma certe "cavolate" evita di dirle! Ti sentisse un russo, CHE FATICA AD ARRIVARE AL 20 DEL MESE, ti metterebbe le mani al collo!

releone13

Mer, 17/12/2014 - 11:02

nonmollare:CERTO...PECCATO CHE COME GIA' DETTO DA ALCUNI, IN RUSSIA COMANDANO POCHI GRUPPI, VEDI GAZPROM, E SE NON VENDONO GAS E PETROLIO VANNO A PESCARE, ALTRO CHE MERCEDES....

ilfatto

Mer, 17/12/2014 - 11:03

la lega è sempre una garanzia...unica al mondo a far fallire una banca dopo 2 anni è bastato che parlasse di Russia che questa è sull'orlo del crack...cmq l'analisi fatta da "ottovolante" riguardo opec e shale-oil non fa una piega...così è..

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 11:08

@nonmollare... Oltretutto sbagli di grosso anche anche riguardo alla bilancia commerciale... Vero é, che é in attivo; MA LE CIFRE UFFICIALI NON CONTANO IL FATTO CHE 1/5 DI TALI PROVENTI SIANO PORTATI ALL'ESTERO (soprattutto in Estonia e Lituania) DAGLI OLIGARCHI DI putler, CHE POI LI RICICLANO SUI LORO CONTI! Questo ogni benedetto mese, anno per anno... NON PER NIENTE putler HA UN PATRIMONIO PERSONALE VALUTATO TRA I 25 ED I 30 MILARDI DI DOLLARI!!! Da dove credi che arrivi questa montagna di soldi... E come lui tutte le centinaia di oligarchi che fá mangiare giornalmente! Informati... Anzi vatti a fare un "viaggetto" in Russia, PROVANDO A CAMPARE CON UNO STIPENDIO MEDIO DI UN RUSSO. Poi vedrai che appena ritornato in Italia, bacerai l'italico suolo...

nino47

Mer, 17/12/2014 - 11:08

@lincus: forse releone13 ,secondo il tuo metro, non sarà normale, ma sicuramente ha più neuroni dei tuoi almeno nel comprendere che quando sbatti il muso, probabilmente davanti hai un muro!!

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 11:09

@Linucs... I tuoi, ovviamente no.

nerinaneri

Mer, 17/12/2014 - 11:09

Linucs: cioè, figli che non sono come te?

releone13

Mer, 17/12/2014 - 11:11

x Linus:SI.....SAI, IO HO LA FORTUNA DI CONOSCERLI TUTTI E 2 I MIEI GENITORI, TU PURTROPPO CONOSCI SOLO TUA MADRE.. TUO PADRE INVECE.....MAH CHI LO SA CHI PUO' ESSERE!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di nonmollare

nonmollare

Mer, 17/12/2014 - 11:19

otto-volante, in italia invece con lo stipendio arrivano fino al 35 e anche 38 del mese. Non so dove e quando tu sia stato in russia. Anch'io ho i miei contatti. Releone se non ti vendono il petrolio e il gas...comincia ad andare a tagliar legna e togliere la ruggine dalla bicicletta in cantina....non hai capito nulla della Mercedes, sono i tedeschi che se non vendono ce l'hanno là!!! e con loro gli italiani che si son trasferiti in germania per poter lavorare. Meglio che leggiate la gazzetta dello sport, meno faticoso per voi.

nerinaneri

Mer, 17/12/2014 - 11:19

nonmollare: ieri, non sapendo come passarsi il tempo, la banca centrale russa ha portato i tassi dal 10,5 al 17%, così i russi si faranno un Buon Natale!(però, potrebbero anche essere notizie false fatte circolare dai complottisti demo-pluto-giudaico-negri-rom-bersani-camusso etc)

Nik88nk

Mer, 17/12/2014 - 11:24

@nonmollare: non ne prendi una: la import/export è solo una voce di bilancio, può anche essere in attivo, ma se i conti li fai con il petrolio (50% del bilancio) a 90 ed il petrolio scende a 50..vuol dire che hai un rosso pesante. Per quanto riguarda i conti correnti in valuta estera è pura fantasia, mentre per quanto riguarda l'inflazione, secondo te perchè la banca centrale ha messo i tassi al 17%? Forse perchè sta già diventando un problema? Hanno cominciato anche a vendere le riserve di valuta straniera pur di non far diventare il rublo carta straccia e stanno valutando di rivendere l'oro comprato negli ultimi anni. Se cala il potere di acquisto calano i consumi, e se calano i consumi si ferma tutto, come qui. Il grande economista sei te.

Libertà75

Mer, 17/12/2014 - 11:33

La crisi è già spalmata sulle borse di quasi tutto il mondo, visto che le compagnie petrolifere ed energetiche contabilizzano in USA, GB, Francia, Italia, Spagna, Giappone... Voglio ricordare che l'Italia andava peggio a performance economiche negli anni 70-80-90 di come sta andando ora la Russia, l'unica differenza è che allora c'era una politica a sostegno del nostro Paese, mentre oggi c'è una politica finanziaria avversa alla Russia. Quindi bene farebbero a bloccare la libera fluttuazione del cambio e a svalutarsi la moneta in autonomia secondo una scaletta programmata. Ricordiamo che le persone per vivere necessitano di alimentazione (contromisura: accordi con la Cina), sanità (contromisura: disconoscimento dei brevetti altrui), istruzione (autosufficienti), riscaldamento (autosufficienti), impiego del tempo libero (quasi autosufficienti).

Libertà75

Mer, 17/12/2014 - 11:33

Il risultato della guerra economica alla Russia è che i nostri contadini non hanno più l'unico cliente che pagava pronta consegna e il continuo embargo non farà altro che togliere turisti russi dalle nostre zone turistiche. E pure le aziende farmaceutiche rischiano di perdere ulteriori incassi. Questa è l'ennessima guerra lampo contro la Russia, si vince solo se si fanno saltare i nervi a Putin, altrimenti il costo complessivo sarà maggiore per l'occidente che per la Russia stessa.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 17/12/2014 - 11:36

... non avete capito.... chi è disperato sono i criminali che comandano negli USA. La loro è una guerra all'ennesimo paese che si oppone al dominio del dollaro ma stavolta.. Russia-Cina-India e l'Asia centrale.... non sono Libia e Iraq.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 17/12/2014 - 11:37

Spero che inizino a ripagare gli USA con la stessa moneta della destabilizzazione: basta poco... basta mettere contro bianchi e neri... niente di più facile. Gli USA sono l'unica minaccia alla pace mondiale e il resto del mondo (a parte gli idioti europei) lo sanno.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 17/12/2014 - 11:41

Il Nobel per la pace hahahah 6 guerre civili con centinaia di migliaia di morti (Siria, Libia,... Ucraina, Tunisia, Egitto)... tentativi a Hong Kong... e ora se la prendono con la Russia.

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 11:42

@Nik88nk... Shhhhhhhhh... Shhhhhhhh!!! Non parlare ad altavoce, QUANDO DICI CHE putler HA MESSO MANO ALLE RISERVE STRATEGICHE (400 MILIARDI DI DOLLARI CASH...) DI DENARO PUBBLICO PER COPRIRE I PROPRI FALLIMENTI!!! Rischi di svegliare dai paradisiaci sogni post-sovietici i tanti neosinistronzididestra che affollano il giornale!

Libertà75

Mer, 17/12/2014 - 11:44

@nik88, certo che se lei è veramente laureato in economia e pensa, come qui viene a spacciare, che la crisi russa colpirà solo i russi e non tutto il mondo, allora perfavore, vada a restituire il titolo. Tra il resto alle 11.24 fa un errore di matematica che @nonmollare gliela aveva pure spiegata bene. Se introiti in dollari e il dollaro cresce nonostante il valore del singolo barile cali, vuol dire che le tue entrate si compensano, l'effetto negativo è un aumento dell'inflazione come spiega ottovolante. Tra il resto come spiega @HilbertSpace, la guerra del basso prezzo danneggia anche gli USA e se saltano loro prima della Russia si ritroveranno con un debito/pil al 150%, mentre quello russo potrebbe bassare dal 9 al 20%. E' proprio sicuro che il conto lo pagano solo i russi?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 17/12/2014 - 11:44

Sono molto fiducioso. Non sarà la Russia a cadere (la Cina la sosterrà). Alla fine sarà il dollaro a pezzi.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 17/12/2014 - 11:47

releone13, gli unici a pagare sono gli idioti europei che perderanno tutte le loro esportazioni in Russia. Quanto alla Russia...." tutto il mondo contro?" e chi sarebbe il mondo? USA e pezzenti arabi? No. Cina e India da sole un terzo del mondo sono con la Russia. Ancora ragionate come fossimo 100 anni fa.. l'occidente non è più il mondo

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 17/12/2014 - 11:55

DICHIARAZIONI DELLA CINA, da intendersi ufficiali, in quanto scritte su Xinhua e quotidiani ufficiali: "La CINA SOSTERRA' LA RUSSIA contro questa aggressione straniera". "La Cina sa che una Russia destabilizzata è una minaccia per la sicurezza cinese". Gli americani possono vincere con Libia e Iraq... ma non con popoli veri con 5 millenni di storia. L'eroico Vietnam l'ha già dimostrato.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 17/12/2014 - 11:58

Non ci sarà nessun KO alla Russia. La disperata mossa americana non può fermare un processo irreversibile: la fuga dal dollaro. Anzi.. il banditismo USA non farà che distruggere il globalismo, la fiducia nei rapporti internazionali e quindi alla fine il dollaro ancor prima

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 17/12/2014 - 12:00

A picco andranno solo le esportazioni europee in Russia... ma non temete... l'Europa ora ha il mercato dell'Ucraina ahahahahahhaha !!!

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Mer, 17/12/2014 - 12:02

ausonio: ma come? il tuo nano ghiacciato non doveva metter in ginocchio l europa con il blocco di gas e petrolio? ma va la bananaro

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 12:12

@Libertá75... 1) - L'Italia nel bene e nel male ai tempi della crisi aveva una produzione industriale, chimica e petrolifera all'avanguardia... La Russia al momento NON PRODUCE UNA EMERITA MAZZA... Esporta solo petrolio/gas. Anche nel comparto minerario sono messi malissimo con macchinari di 50 anni fá, e costi di estrazione altissimi = NON HANNO ARMI PER USCIRE DALLA CRISI CON LE PROPRIE FORZE. @Libertá75... 2) - Si sono fatti NEMICI ovunque... NEMMENO LA CINA, PRIMA PARTNER STORICI, LI HA APPOGGIATI NELLA FOLLE E CRIMINALE GUERRA CONTRO QUEI PEZZENTI DEGLI UCRAINI! Leggiti bene il protocollo che hanno firmato: si parla di un "inizio" nei prossimi 15 anni!

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 12:13

@Libertá75... 3) - Il "disconoscimento" dei brevetti, É UNA BUFALA CHE TI SEI INVENTATO SULL'ISTANTE... Le principali attivitá tecnologiche in Russia, SONO TENUTE DA INDUSTRIE ESTERE! Per esempio la tanto rinomata "Gazprom" É PRATICAMENTE IN MANO AI NORVEGESI! Senza la loro tecnologia, gli impianti si fermerebbero in 1 settimana! Ed le societá estere, BEN SI GUARDANO DAL METTERE IN PRATICA LA CASTRONERIA CHE HAI SCRITTO!

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 12:13

@Libertá75... 4) - Lo "shale oil" americano NON é nuovo... Giá i tedeschi durante la IIWW capirono come utilizzare un processo ancora piú vecchio, in modo conveniente! La "novitá" é che gli USA hanno trovato (e brevettato...) un modo "economico" di produrlo! E tali brevetti NON sono in mano ai colossi energetici: lo sfruttamento é possibile con pencertuali del tutto tollerabili. Al demente colorato stesso, NON PIACE CHE GLI AMERICANI PRODUCANO PETROLIO (per legge, NON possono esportarlo, se non 1000 paletti) perché vá contro gli "amici" arabi. Quindi tutto sommato gli USA ci guadagnano in ogni caso.

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 12:14

@Libertá75... 5) - Come da bilanci commerciali globali, la presenza russa é giá stata sostituita con quella cinese e delle repubbliche baltiche con aumenti a doppia cifra... Il mercato italiano NON HA PERSO NIENTE! Quello che vendevamo alla Russia, ora lo vendiamo alla Bielorussia, Estonia, Lettonia, Kazakistan (si... Pure loro!) etc etc. L'Italia NON É COME LA CINA, CHE DEVE ESPORTARE MILIONI DI PEZZI PER RESTARE A GALLA... È quello che i cinesi ci invidiano (e che mai potranno copiare...), NOI SIAMO BRAVISSIMI A FARE PICCOLI LOTTI, MA ESTREMAMENTE AGGIORNATI/AVANZATI RISPETTO ALLA "RICHIESTA". Per noi il "ricettivitá del mercato" sará sempre 1000 volte superiore alle nostre capacitá produttive!

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 12:15

@Libertá75... 6) - Il settore farmaceutico russo, É TOTALMENTE IN MANO AI "SOLITI" COLOSSI MONDIALI... L'industria farmaceutica russa, é praticamente inesistente! Leggi bene sulle confezioni: su quasi tutte é indicata la produzione su licenza!

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 12:15

@Libertá75... 7) - Nel commento a Nik88, HA OMESSO DI DIRE CHE PER TENERE BASSA L'INFLAZIONE putler SPENDE MENSILMENTE DECINE DI MILIARDI DI DOLLARI!!! Attualmente tutti tutti i comparti in difficoltá (cioé, tutti!) godono di sovvenzioni a pioggia, tipo quelle fatte a suo tempo in Italia per far vendere le auto alla FIAT... Quindi al conteggio totale che lei ha fatto, VANNO SOTTRATTE QUESTE DECINE DI MILIARDI SPESI PER "DROGARE" UN MERCATO ORMAI MORTO E SEPOLTO! Ed oltretutto ci sará il "colpo di frusta" come avvenne per FIAT, quando gli aiuti cessarono (e topolino marchionne, scappó dall'Italia...). Ripeto: prima di parlare, dovete conoscere la Russia, ed il suo folle stile di vita! Sennó son chiacchiere/barzellette da bar...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 17/12/2014 - 12:22

ettore muti.... lei è obnubilato dall'odio antirusso... torni a leggere Repubblica e la stampa dei finanzieri ebrei. Quanto alla Russia, resisterà. L'Europa intanto si suicida per compiacere i padroni USA: tutte le esportazioni in Russia sono perdute.

atlante

Mer, 17/12/2014 - 12:23

Resto esterrefatto leggendo i commenti di quei deficienti che esultano perchè Obama sta "stendendo al tappeto" Putin. Quasi come se fosse un incontro di pugilato. Dico a questi illusi: "Ma per caso Obama vi ha pagato per defecare le vostre idiozie?". Cosa c'è da esultare se gli USA dimostrano ancora una volta di essere quelli che sono sempre stati sulla scena Internazionale dall' Invasione di Cuba nel 1898 in poi: dei GANGSTER che approfittano della propria superiore forza militare ed economica per VESSARE gli altri popoli ed impradonirsi dei loro beni. Mi auguro che stavolta questi fottuti e prepotenti Yankee trovino pane per i loro denti. A questi "utili idioti" pro Obama va risposto che Putin e la Russia sono la "VERA" Europa, con radici storiche, culturali e religiose analoghe alle nostre. Gli USA sono una infame consorteria massonico-mafiosa dedita all'Usura ed all'Estorsione Internazionale.

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 12:24

@Libertà75... 8) - È vero che se il dollaro cresce di piú, rispetto al calo del petrolio, alla fine il negativo diminuisce... PERÓ LEI DIMENTICA CHE putler COMPRA TUTTO IN DOLLARI! Ed in questo momento (come dicevo giorni fá...), nessuno vuole rubli (chiedono il valore in $ + 10% perché il rublo balla...)! A questo aggiungiamoci il fatto che per SALVARSI LE CHIAPPE putler STÁ COMPRANDO ORO IN QUANTITÁ INDUSTRIALI (pagato ovviamente in dollari!), ECCO CHE QUELLO CHE DICEVO IO NELL'ARTICOLO "L'ORO DI putler" si avvero: perdita totale su tutti i campi! Ed il crack attuale, é solo la punta dell'iceberg della situazione finanziaria russa, DOVE TUTTI COMPRATO, E NESSUNO PRODUCE! I conti si fanno sul GLOBALE, non sul singolo scambio Dollaro/barile/rublo... Perché poi la Russia é il terzo "movimentatore" di dollari al mondo, dopo Cina e USA! Ma questo nessuno lo dice...

Ritratto di computerinside

computerinside

Mer, 17/12/2014 - 12:25

...ma nessuno ha studiato a scuola che i russi sono quelli di Stalingrado e di Leningrado? Hanno vinto contro i tedeschi senza quasi armi ,senza cibo,senza petrolio a meno 30 gradi di temperatura ,senza riscaldamento e senza nulla di tutto cio che serve a vivere.HANNO UN PATRIOTTISMO E UN CARATTERE E UNO SPIRITO DI SACRIFICIO UNICI AL MONDO!Obama e gli americani salvando le dovute eccezioni ,come in ogni parte del mondo ,sono dei cacasotto.E' un grande pericolo mettere alle corde il popolo russo ,quando sembra che stai per schiacciarlo reagisce ,vedi Napoleone,vedi Hitler e vedi zar e comunismo anche.Alla fine tra stenti e difficoltà incredibili ne escono sempre fuori vittoriosi!ATTENZIONE ,ATTENZIONE E ANCORA ATTENZIONE.STACCHIAMO IL FILO DALL'AMERICA MASSONE CHE CI METTERà NEI GUAI!!!!

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 12:30

@Ausonio... La Russia si salverá SOLTANTO IN UN CASO: QUANDO IL NANO, CORRERÁ IN RUSSIA A RINVIGORIRE IL MERCATO DELLE "BATTONE" RUSSE A SUON DI FRUSCIANTI EURO CONTANTI... E pensandoci bene, anche quello farmaceutico (quello delle pillole blu, su licenza, ovviamente!). Non vedo altre vie d'uscita per putler... P.S. - Anche hitler, saddam e ceaușescu dissero fino all'ultimo di essere molto "fiduciosi"...

mauro.t

Mer, 17/12/2014 - 12:33

aajaja oggi siete proprio esilaranti. Anche i Bielorussi continuano a pagare il gas e il petrolio in dollari (la russia neppure nel CSI ha fatto forniture in rubli), e hanno appena firmato il nuovo contratto per 3 anni. Per chi non ci arrivasse in rubli sono maggiori entrate.. I prodotti stranieri (non sotto embargo) costeranno di piu'?? ajajjaja e allora? Per esempio anche i Bielorussi fanno fatica ad esportare in Russia perche' fuori prezzo facendo la fila per comprare prodotti e benzina in russia. Le aziende russe importanti (tipo gazprom) hanno bloccato tutte le attivita' all'estero. Dalla russia non esce piu un dollaro e chi ci rimettera'?

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Mer, 17/12/2014 - 12:39

Otto-Volante - ettore muti - nerinaneri - ed anche oggi i vari sinistrati adagiati a scorreggiare e ruttare nelle comode poltrone statali sono presenti in questo giornale a farci il lavaggio del cervello con le loro cagate quotidiane ... tutto questo in orario di lavoro ... ma che pena compagni non avete più' un giornale dove andare a descrivere il vostro odio e la vostra invidia verso il mondo, che bella la vita compagni statali ... in Italia avete trovato il sol dell'avvenire...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 17/12/2014 - 12:40

Ridicoli poveracci istruiti dalla stampa del regime atlantico esultano... poveri... neanche capiscono che il crollo del rublo avrà un effetto certo: la fine delle esportazioni europee in Russia. ah già ma per loro conta fare i servi degli americani.... la loro soddisfazioni

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 12:43

Notizia fresca-fresca, arrivata DIRETTAMENTE DALLA BANCA CENTRALE RUSSA: putler ha speso IL SOLO LUNEDÍ 15 DICEMBRE LA BELLEZZA DI 2 MILIARDI DI DOLLARI PER EVITARE IL DEFAULT! Piú quelli che spende giornalmente per "drogare" la fatiscente economia russa... Questo segue la notizia da me data giorni fá, dell'approvazione del "decreto ruberia" che dá mano libera a putler di accedere ALLE RISERVE STRATEGICHE RUSSE (400 MILIARDI DI DOLLARI CASH!) AL FINE TI COPRIRE I PROPRI FALLIMENTI!!! Svegliatevi dal sogno sinistrati! La realtá é questa...

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 12:48

Siccome la "Russia é un paese INDIPENDENTE", putler HA SOSPESO LA VENDITA DI MACCHINE ESTERE IN RUSSIA... E vaiiiiiiiiii che si parte in Lada a fare le compre di Natale!!! Buah-ahahahahahahah!!! Come diceva il grande Ezio Greggio: ce la fá, ce la fá... NON CE LA FÁ, NON CE LA FÁ!

Mr Blonde

Mer, 17/12/2014 - 13:03

Libertà75 ti lascio alle tue spiegazioni da premio nobel (o politico?) ma su una cosa non tpuoi dar torto a nessuno: putin ha perso anni a inseguire potere personale e della sua cricca di grandi magnati militari e petroliferi (alla abramovich per intenderci) fregandosene di ogni altro aspetto della vita sociale ed economica del proprio paese, buttando fumo negli occhi degli stolti sovietici con una crisi internazionale e con qualche provvedimento interno (vedi gay o pussy riot). Che poi il repentino crollo del petrolio di questi mesi non sia solo una manovra contro di lui ma che abbia radici più vaste penso (e spero) che ne convieni anche tu. Ovvio anche che il crollo di mamma russia farà male a tutti

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 13:06

@computerinside... Una cortesia: quí (seppur pochi...) c'é qualcuno che ha studiato, e che la storia la conosce. Quindi, cortesemente, le sue fesserie le vada a scrivere sui muri di casa vostra: forse cosí riuscirá a convincere sé stesso delle assurditá che ha scritto! Per dovere storico, I RUSSI RESISTETTERO GRAZIE AGLI ANGLO-AMERICANI, CHE DISTRUSSERO LE FORZEE AEREE TEDESCHE, E CHE CONTINUARONO A MARTELLARE COSTANTEMENTE 24 ORE AL GIORNO LE FABBRICHE BELLICHE IN GERMANIA!!! Senza contare le decine di squadriglie di bombardieri B-17 e Lancaster "PRESTATE" ai russi! Si vada a cercare i suddetti aerei con tanto di stella rossa dipinta sulla carlinga... Tralascio tutti gli aiuti che sostennero la Russia, nel periodo finale della Guerra con i tedeschi. È tutto scritto sui libri di storia: basta aprirli e leggerli!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 17/12/2014 - 13:10

Col rublo così basso si può visitare la splendida San Pietroburgo in economia.... meravigliosa città che è l'anima europea della Russia.... la Russia, l'unico stato europeo non venduto alla mafia finanziaria ebraico-americana e per questo attaccato. Ma resisterà, specie con l'aiuto cinese.

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 13:12

@MARKOSS... Era da un pó che vedevo i "prodotti fecali" che escono copiosi e nauseanti dalla tua bocca/orifizio... Qualche problema? Qualcuno ha forse tirato lo sciacquone e sei scomparso nel nulla??? Ma come le "sostanze fecali", torni sempre a galla, MAGARI CON UN NUOVO NICKNAME... Dai torna all'asilo che ti stanno cercando!

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 13:22

@atlante... Io parlo per me, ovviamente, e le spiego qualcosa che lei proprio non ha capito nel suo “folle” post. Io VOGLIO una Russia libera, e NON schiava dei lucri/rubberie di putler... Io volgio tornare a lavorare/parlare con i tanti amici che ho la, senza che la follia fascista di putler possa metterli in cattiva luce! Io VOGLIO che l'Ucraina torni agli ucraini, e che le forze fasciste (ci son le foto e filmati in quantitá) utilizzate da putler (in primis i reducu "cetnici" ed i terrositi di stato della guerra contro la Cecenia) ritornino in Russia! Io VOGLIO che putler PAGHI per lo scempio che ha fatto della Russia, e dei russi che NON arrivano a fine mese... Mentre i suoi oligarchi portano all'estero centinaia di milioni di dollari al giorno! Io VOGLIO che putler (e compagni) restituisca ai russi i circa 25 MILIARDI DI DOLLARI DI PATRIMONIO PERSONALE RUBATO AI RUSSI IN TUTTI QUESTI ANNI! Ma per la gente come lei, queste son cose da poco.

Nik88nk

Mer, 17/12/2014 - 13:25

@Libertà75: Mi sa che lei non ha mai visto un grafico Eur/Usd, Usd/Rub e nemmeno quello del petrolio se crede che prezzo del barile e fluttuazione del dollaro si compensino...sono proprio ordini di grandezza diversi. Se il prezzo che pagano gli USA è qualche punto percentuale dell'indice US30 legato al calo delle aziende petrolifere, questo non è minimamente paragonabile al buco che si sta creando in Russia. Ma poi dico io, basta guardare 4 grafici per farsi un'idea. MICEX, US30, USOil ed il cambio USD/RUB, poi se non sapete fare 2+2 e non avete idea di dove siano indici e valute non è colpa mia. Infine l'ammontare del debito non conta, conta la sua sostenibilità, e per avere un debito sostenibile la Russia ha bisogno di prezzi alti, come dimostra l'asta per 11 miliardi di dollari di titoli a breve scadenza annullata oggi per mancanza di compratori. Tengo a precisare che non sto cercando di insegnare nulla a nessuno, vi invito solo a guardare con i vostri occhi qualche dato.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 17/12/2014 - 13:29

Otto Volante ....sinistrati? guardi che solo la sinistra è rimasta a sostenere la mafiosa e criminale cricca finanziaria americana. L'Europa fedele alla civiltà europea, alla sua razza, alla sua identità sta con Putin. PS: il rublo basso ANNIENTERA' LE ESPORTAZIONI EUROPEE IN RUSSIA. Lei ci gode... di masochisti è pieno il mondo.

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 17/12/2014 - 13:34

@Ausonio: Buah-ahahahahahahahah!!! Forse la Russia non sará "venduta" alla mafia ebraico-americana... Ma é venduta a tutte le altre! Vai... Vai a S. Pietroburgo a vedere i palazzi del potere! Poi fatti un giretto nelle "fabbriche" a Gorskaja o Voyeykovo o aglomerati simili... Ah, un consiglio: fatti 5/6 duplicati dei documenti personali... Ti serviranno! Sia che incontri la "polizia", sia che incontri i "local"...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 17/12/2014 - 13:37

Nik88nk... lei ragiona come se la Russia fosse l'Italia o l'Iraq.. la Russia ha risorse immense e può in breve coprire le mancanze, sviluppare l'economia interna, sviluppando indipendenza, autarchia. In più ha dietro Cina, India, quindi quella gran parte del mondo che ne ha piene le palle del banditismo USA (e sanno che sarebbero le prossime vittime).

Nik88nk

Mer, 17/12/2014 - 13:52

@Ausonio: Lei si dimentica che ci ha già provato..all'epoca era ancora più grossa, si chiamava Unione Sovietica ed è finita al collasso a quanto mi risulta. Detto questo anche quando era Unione Sovietica doveva esportare petrolio per sopravvivere, ed al prezzo di quest'ultimo sono sempre stati legati i loro principali introiti. Tutti i discorsi su Cina, India e quant'altri lasciano il tempo che trovano, anche loro hanno problemi in casa, se faranno qualcosa che non siano annunci ne riparleremo.

Libertà75

Mer, 17/12/2014 - 14:08

@ottovolante, guardi che sul discorso inflattivo abbiamo detto la stessa cosa, aldilà di questo anche esportare materie prime non è molto diverso da esportare semilavorati o prodotti finiti. Sono sempre prodotti che qualcuno deve assorbire. Se sono l'unico produttore di scarpe e mi isolano, vorrà dire che decidono di andare con gli stivali, ma non è che io visto che faccio stivali sono più forte di quello che mi fornisce il cuoio. Sui brevetti, l'ho sparata, ma i sistemi per mantenere una guerra finanziaria ci sono (per esempio imporre il prezzo). Badi bene che non sto difendo Putin, io sostengo cosa assai diversa. Il costo di una crisi russa non è dei russi, ma è del pianeta.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 17/12/2014 - 14:09

Nik88nk.... 1) la Russia del periodo ex URSS aveva 15 miliardi di dollari di riserve.. oggi ne ha 415... 2) quella Russia non aveva dietro la potenza cinese. Oggi ce l'ha (la Cina è determinata a sostenere la Russia). 3) la Russia ha un popolo super nazionalista, che piuttosto che finire sotto lo straniero è disposto a mangiare pane e acqua. Non sono come molti italiani che darebbero la cioccolata a chi fino al giorno prima li bombardava 4) Il popolo russo ha già conosciuto i regimi fantoccio (Eltsin)... e non ne vuole altri.

Libertà75

Mer, 17/12/2014 - 14:09

@ottovolante, Tanto è che le mele che dovevano andare in Russia sono tornate indietro, non è che improvvisamente i consumi sono aumentati altrove. L'unica possibilità è che altri centri acquistino per fare mercato nero (quindi all'atto pratico inflazione reale per i russi, solo che prima di riuscire a gestire l'intere scorte ci vuole molto tempo, perché una cosa è trasferire derrate alimentari magazzino a magazzino, un altro è trasferirle dal magazzino al mercato, e questa cosa lei la sa meglio di me).

Ritratto di kanamara

kanamara

Mer, 17/12/2014 - 14:20

Io, il K.O. alla Russja NON lo darei (cos'è successo negli ultimi decenni, nel Mondo?: gli U.S.A. non hanno la fiducia di tutti/e: Pinochet-9/11 ecc...) -Se sta crollando "l'Economia (non il lavoro)", significa che stanno vendendo: o stanno vendendo l'Oro (e fanno bene, perchè adesso costa caro) oppure stanno raggiungendo il Jappone ai margini delle valute: -La Russja è nei "Brics" -il Jappone (se non sbaglio) è nel "G5": ... almeno, stavolta, il Jappone non potrà più temere la "Deflazione" (siccome la sta osservando sulla Russja)

Nik88nk

Mer, 17/12/2014 - 14:34

@Ausonio: 1) Bene, quando l'innalzamento dei tassi e la vendita delle riserve freneranno la caduta del rublo, l'impennata dell'inflazione e l'esodo di capitali se ne potrà riparlare, ma al momento le due cose si stanno rivelando inutili e per la Russia si prospetta un 2015 difficile. 2) A quanto pare oggi hanno bisogno dell'appoggio di qualcuno, e vedremo in che termini la Cina appoggerà la Russia (Anzi se mi dice dove ha trovato la notizia mi fa un favore). 3) Dopo aver conosciuto il benessere per un decennio voglio vedere quanti vorranno andare avanti a "pane ed acqua" mentre al Cremlino si mangia caviale... 4) Il popolo Russo stesso è stato un fantoccio dal 1917 al 1989 e adesso lo sono di nuovo, in un Paese dove un uomo ed i suoi "fedelissimi" controllano gli affari, l'informazione e le leggi..

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 17/12/2014 - 16:00

La Russia è il nemico insopportabile per il regime della finanza ebraica che domina l'occidente: Putin ha risollevato la Russia, ha espulso gli oligarchi ebrei, soprattutto, HA RAVVIVATO L'IDENTITA' CULTURALE E RELIGIOSA. La mafia plutocratica non può tollerare popoli liberi.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 17/12/2014 - 16:14

Nik88nk... Xinhua e Quotidiano del popolo. PS: la Russia ha risorse di resistenza immense... spirituali e materiali. Non cederà. E ancor meno cederebbe la Cina. Gli USA sono finiti, non l'Asia.

Nik88nk

Mer, 17/12/2014 - 16:53

@Ausonio: Parla a vanvera, "risorse spirituali", "gli Usa sono finiti"...ma in base a cosa?? A parte discutibili ragionamenti basati su opinioni personali non ha detto nulla. Il fatto di inneggiare a Russia e Cina, dove in quest'ultima troneggiano ancora falce e martello in nome di un regime dittatoriale, non la infastidisce nemmeno un po'? Ma non eravate il popolo delle libertà? :)

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 17/12/2014 - 16:55

Due certezze, qualunque siano le opinioni sulla questione: l'Europa pagherà un prezzo immenso perdendo ogni rapporto con la Russia. La Cina trarrà vantaggi immensi.

Ritratto di onollov35

onollov35

Mer, 17/12/2014 - 17:39

Signor Ausonio,sono con lei su molte cose dette.Però,le voglio dire di non denigrarci sempre come Italiani.Coloro che ricevono la cioccolata,quando bombardavano erano nostri nemici.Dopo la guerra,siamo diventati amici per quanto hanno fatto per noi.Noi Italiani siamo un grande popolo che riesce sempre a risollevarsi. Io sono un ragazzo di 79 anni che ha vissuto al Sud durante la guerra da bambino.Auguro a Lei e famiglia tanta prosperità e buone Feste.

buri

Mer, 17/12/2014 - 18:17

Sono più pericolosi i cretini dei cattivi, infatti i cretini lo sono 24 ore su 24 per 375 giorni all'anno oer tutto,l'arco della loro vita,non fanno che combinare guai, mentre i cattivi riposano e poi hanno altri pensieri per la testa, lasciando stare le cattiverie per buona parte del loro tempo, ed è ovvio che Obama non è una persona cattiva

chicolatino

Mer, 17/12/2014 - 18:19

ottocadente:ma non hai un cax da fare che pontificare x ore?si vede che da pollo quale sei hai perso qualche quattrino in russia (e magari pure la morosa???) in attivita' morte in partenza...il tuo livore traspare come la tua limitatezza mentale..ti manca proprio un minimo d lungimiranza che qualsiasi modesto investitore dovrebbe avere...chi ci perde dal crollo dell'economia russa? da italiano so che l'italia ci perde tantissimo, l'ue c perde e tanto,inutile elencare ma t consiglio d fare uno sforzetto e visto il tanto tempo libero che hai di informarti..l'asia sara' ancora piu' instabile e gia' ora il rischio d attentati volti a creare shock petroliferi e' altissimo!!!io in russia ci ho lavorato 5 anni da resp ammin expat, ora da altrettanti sono in usa..quindi risparmiami i discorsi sul nero, burocrazia etc etc che ahime conosco bene...saluti

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Gio, 18/12/2014 - 07:51

@chicalatina... Bel nomignolo che hai! Cos'è hai il moroso russo, che te la suona a pagamento? Vai a dire le tue caxxate a qualche idiota, ignorante sinistronzo come te, da qualche altra parte! Io ci lavoro e ci guadagno lì... E tu che fai? Il morto di fame in "italietta"??? Magari campi pure sulle spalle della società, o peggio, dei tuoi genitori... Ma ci faccia il piacere di tacere, e di chiudere quel letamaio di orifizio che ha per bocca/cervello. Cosa crede che la Russia sia insostituibile? Chi verrà DOPO quel criminale di putler, sicuramente porterà la Russia a ben migliori legami con l'Europa ed il resto del mondo civile!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 18/12/2014 - 20:41

da comprare subito e aspettare..

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 19/12/2014 - 15:55

ricordate versailles! quando l' america volle mettere la germania al tappeto! la mise sulla strada della seconda guerra mondiale ed ora Obama, ci riprova con la Russia dimenticandosi che questa volta rischia di mettere in ginocchio anche l' europa e non è detto che l' europa rimanga al suo fianco.