Salvini adesso accelera: "Il nome per Affari Ue" E tira aria di rimpasto

Salvini punta a un nome del Carroccio per la poltrona del ministro agli Affari Ue lasciata vuota da Paolo Savona

Matteo Salvini accelera e propone a Conte il nuovo nome per la poltrona del ministro agli Affari Ue lasciato scoperto da Paolo Savona approdato già alla presidenza della Consob. Salvini da tempo ha le idee chiare sul profilo che dovrà avere il nuovo ministro. E di fatto il titolare del Viminale avrebbe già proposto il nome al premier Giuseppe Conte. Ad annunciarlo è stato lo stesso Salvini: "Ho proposto a Conte il nome del prossimo ministro per le politiche Ue, aspetto l’ok. Noi siamo pronti".

Con la nuova partita che si apre con l'Europa con il doppio fronte dei conti pubblici e dell'immigrazione, per Salvini è importante avere una figura nel governo che si occupi a tempo pieno dei rapporti con Bruxelles. Il nome proposto da Salvini, come riporta l'Agi è quello di Lorenzo Fontana. Da Palazzo Chigi, a quanto pare, sarebbe già arrivato il disco verde.

Ma di fatto la mossa di Salvini riapre gli scenari per un possibile rimpasto. L'ipotesi su un valezer di poltrone è ancora sul campo e di fatto Salvini per il momento non parla apertamento di un cambio di poltrone e lascia la scena ai Cinque Stelle: "Tira aria di rimpasto? Chiedetelo ai 5 Stelle. C’è l’urgenza come governo italiano di avere un ministro a Bruxelles - sottolinea il leader della Lega - se ciò comporta altri movimenti da parte del M5S non so, a me basta uno". Salvini però, in questo momento, non vede all'orizzonte rotture. Il governo, secondo quanto afferma il vicepremier può andare avanti a patto "che tutti lavorino nella stessa direzione". In realtà il nodo rimpasto preoccupa di più i 5 Stelle. Sono proprio i ministri grillini a restare nel mirino sia della Lega che da parte della fronda penatastellata. Toninelli e la Grillo sono i nomi più a rischio. Ma di fatto l'ipotesi di un rimpasto massiccio del governo non dovrebbe essere a breve termine. Più probabile in autunno.

Commenti

glasnost

Mar, 09/07/2019 - 21:19

Io penso che la prima da cacciare sia la Trenta perché è in grado di nuocere di più al nostro paese.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 09/07/2019 - 23:56

Ma Fontana non ha abbastanza da fare altrove? O vi siete inventati un titolo a caso?