Salvini contagia gli elettori M5S: due su tre contro i migranti

Il 52% degli italiani sposano la linea dura del ministro. E gli elettori grillini ora condividono i respingimenti dei barconi

Salvini fa terra bruciata intorno all'"alleato" a Cinque Stelle. E gli porta via gli elettori. O, almeno, li convince che le sue scelte in tema di politica migratoria sono giuste. È questo quello che emerge dall'ultimo sondaggio che, inevitabilmente, non potrà che preoccupare il leader pentastellato, Luigi Di Maio.

Secondo una rivelazione Demos, resa pubblica da Repubblica, le scelte di chiusura dei porti hanno messo d'accordo la maggioranza degli italiani: per il 52% del campione, infatti, "rispetto alle navi di migranti e profughi dirette verso le coste italiane è meglio puntare soprattutto sui respingimenti". Solo il 40% preferirebbe invece aprire il Belpaese all'accoglienza e un 8% non si è fatto un'idea o non ha risposto.

La serie storica rivela inoltre che da giugno 2018 a ottobre 2018, quindi in pieno governo gialloverde e nel bel mezzo delle crisi Aquarius e Diciotti, i favorevoli alla linea dura sono cresciuti dal 50% al 52% (mentre gli accoglienti sono scesi rispetti a un anno fa sono scesi dal 49% al 40%). E se si guarda a tre anni fa (novembre 2015) il balzo è ancora più grande: quando al governo c'era il Pd, infatti, il 41% si diveva pronto a rispedire indietro gli immigrati mentre il 52% era aperto all'accoglienza. Le cose si sono ribaltate. E a incassare maggiori voti sarà probabilmente Salvini, che di questa linea dura è il principale teorico ed esecutore.

Non solo. Perché occorre guardare anche alle rilevazioni divise per intenzione di voto. Se gli elettori della Lega tra gennaio 2017 e ottobre 2018 non si sono mossi di molto (dall'83% all'84% sono tifosi dei respingimenti), è dal lato del M5S che si annida la vera sorpresa. La politica salviniana, infatti, sembra aver convinto gli elettori pentastellati: se a gennaio 2017 solo il 43% di loro avrebbe respinto i migranti (e il 49% li avrebbe accolti), oggi oltre il 66% sta col leader della Lega e solo il 27% segue la linea di Fico e dei dissidenti.

Guardando agli altri partiti, invece, le sorprese sono minori. In Forza Italia l'elettorato sembra spaccato a metà: il 49% è favorevole all'accoglienza, il 47% ai respingimenti. Mentre nel Pd cresce la platea degli accoglienti, che ora sono al 79% contro il 66% di un anno fa.

Commenti

Reip

Sab, 10/11/2018 - 09:05

E facile prendersela con gli africani! Molti di questi clandestini saranno pure dei delinquenti, tuttavia sono dei disperati, e sono in Italia perche’ qualcuno li ha fatti entrare! Piuttosto abbiate il coraggio invece di protestare e denunciare CHI li ha fatti venire in Italia! I ministri dei Governi di sinistra, i politici del PD e della sinistra che per anni sono riusciti a trasformare un esodo disperato in un business a beneficio delle mafie, delle cooperative, delle ONG e delle associazioni umanitarie. Protette dal sistema di sinsitra, le coop rosse in accordo con le ONG, per il loro esclusivo interesse, a spese e sul sangue degli italiani, incentivano l’ingresso e l’accoglienza illegale di finti profughi clandestini favorendo e incoraggiandone le partenze dall’Africa! Facendo leva sul nobile sentimento di solidarieta’ e umanita’, persone come la Boldrini a capo di questo nefasto sinistro sistema criminale, hanno ingannato gli italiani! Prendetevela con Loro piuttosto!

MOSTARDELLIS

Sab, 10/11/2018 - 09:14

Ma guardate che il 52% di consenso su questa linea politica non è un gran numero, come pure è preoccupante che il 40% degli italiani sia contrario. Vale a dire che 40 italiani su 100 sono a favore dell'invasione e dell'immigrazione clandestina, a favore degli stupri commessi dai clandestini, a favore degli spacciatori e dei delinquenti. C'è da aver paura, altro che gioire per il 52% di favorevoli.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 10/11/2018 - 09:27

Da anni sostengo che il sistema "partitico" attuale,non funziona più,ma che bisogna passare ad un altro schema "democratico",basato sull'elezione di "rappresentanti",etetti per "affinità" su temi specifici,e votare quindi su TEMI SPECIFICI,con maggioranze bulgare,per la loro attuazione!Questo sistema si chiama :"DEMOCRAZIA DELLE ATTINITA'"

NoSantoro

Sab, 10/11/2018 - 09:35

"Mentre nel Pd cresce la platea degli accoglienti, che ora sono al 79% contro il 66% di un anno fa" E' logico, nel PD sono rimasti quelli con un cervello "un pò così"; quelli normali stanno scappando.

Veramon

Sab, 10/11/2018 - 09:39

Sono stato fortunato ho recuperato parte(alcuni soccombenti sono passati a miglior vita) di un risarcimento danni dopo soli 15 anni

lappola

Sab, 10/11/2018 - 09:39

Ma di quello che dice il pd, a noi che ce ne frega?

perseveranza

Sab, 10/11/2018 - 09:57

Non mi meraviglia. Prima delle elezioni di marzo ho avuto modo di parlare con molti persone che dichiaravano di votare 5Stelle convinti che le posizioni del movimento sull'immigrazione fossero identiche a quelle della Lega. Già allora cercai di spiegare che così non era. Ora forse se ne sono accorti anche loro. Meglio tardi che mai.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 10/11/2018 - 10:45

---secondo tutti i bignami della politica -quando solitamente si parla alla pancia della gente -- si vince facile e si crea consenso--l'argomento migranti è easy da cavalcare ---la paura dell'uomo nero è ancestrale--i genitori italioti la raccontano per tradizione delle fiabe pure ai bimbi minus per farli stare buonini---e non è su questo punto che felpini perderà consenso--ma c'è un altro fattore se possibile ancora più potente rispetto all'uomo nero --che è motore primario generatore o distruttore di consenso--ed è il portafoglio--quando alfine gli italioti si renderanno conto che anche con un governo legaiolo il loro portafoglio piange come se non più di prima--allora il castello di carte arraffazzonato cadrà miseramente--swag

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 10/11/2018 - 11:05

Reip - 09:05 Bisognerebbe risalire un po' di più e vedere chi ha alimentato questo mercato "succulento" di carne umana. Ad es. in Niger è la Francia che "dirige" le operazioni.. L'arrivo in casa nostra è l'ultimo passaggio che comunque per i migranti economici non trova giustificazioni accettabili a fronte dei nostri poveri, disoccupati, sottoccupati, invisibili etc.. Milioni e milioni quest'ultimi.

Ritratto di ateius

ateius

Sab, 10/11/2018 - 11:11

Salvini con il il centrodestra unito potrà imporre a Forza Italia i temi sicurezza e immigrazione cari agli elettori. sul versante economico si tornerebbe ad una politica meno assistenziale. toglierci dai piedi i parassiti asistenzialisti e Statalisti che pretendono un reddito di nullafacenza sarà comunque un passo AVANTI.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 10/11/2018 - 11:38

Due elettori M5S su tre contro i migranti? Ed il terzo che pensa? Non posso credere che un’alta percentuale di Italiani sia favorevole all’invasione del “bel Paese” da parte di un’immigrazione di “persone” assolutamente diverse da noi, aderenti nella quasi totalità ad una “religione di guerra”, che predica la sottomissione ed anche l’uccisione di chi crede e segue una religione diversa dalla loro, in particolare quella predicata da “Gesù Cristo“, che insegna l’amore e non la guerra. Va bene che la nostra religione sta “morendo” sotto la guida del Papa argentino, però non possiamo accettare una religione incompatibile non solo con il “cristianesimo” morente, ma anche e soprattutto con la nostra legislazione, civile e penale.

Giorgio5819

Sab, 10/11/2018 - 13:10

Salvini non é conto gli "immigrati", é contro i clandestini, le bestie, i finti profughi, i trafficanti di droga, gli spacciatori, gli squartatori, gli stupratori, i soldatini dell'importazione clandestina di criminali portata avanti dalla sinistra e dai suoi ignobili sfruttatori. Se un africano viene ii Italia con un biglietto aereo e un documento d'identità Salvini non lo guarda nemmeno, diversamente, se arriva da CLANDESTINO, significa che é LERCIO in partenza. Il resto é strumentalizzazione dei dementi comunisti .

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 10/11/2018 - 13:31

Leggo che due elettori di M5S su tre sono schierati contro i migranti. Lo trovo ovvio. Ed il terzo elettore di M5S cosa pensa? Non posso credere che un’alta percentuali di Italiani sia favorevole all’invasione del “bel Paese” da parte di un’immigrazione di “persone” assolutamente diverse da noi, aderenti nella quasi totalità ad una “religione di guerra”, l’Islam, che predica la sottomissione ed anche l’uccisione di chi crede e segue una religione diversa dalla loro, in particolare quella predicata da “Gesù Cristo“, che insegna l’amore e non la guerra. Va bene che la nostra religione sta lentamente “scomparendo” sotto la guida del Papa argentino, però non possiamo accettare passivamente una religione incompatibile non solo con il “cristianesimo” morente, ma anche con la nostra legislazione, civile e penale.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 10/11/2018 - 14:04

Leggo che due elettori M5S su tre sono schierati contro i migranti. Lo trovo ovvio. Ed il terzo elettore di M5S cosa pensa? Non posso credere che un’alta percentuali di Italiani sia favorevole all’invasione del “bel Paese” da parte di un’immigrazione di “persone” assolutamente diverse da noi, aderenti nella quasi totalità ad una “religione di guerra”, l’Islam, che predica la sottomissione ed anche l’uccisione di chi crede e segue una religione diversa dalla loro, in particolare quella predicata da “Gesù Cristo“, che insegna l’amore e non la guerra. Va bene che la nostra religione sta lentamente “scomparendo” sotto la guida del Papa argentino, però non possiamo accettare passivamente una religione incompatibile non solo con il “cristianesimo” morente, ma anche con la nostra legislazione, civile e penale.

Pigi

Sab, 10/11/2018 - 15:03

Ripeto: se un sondaggio di repubblica dice che il 52% è favorevole ai respingimenti, questi sono almeno il 60%. Poi il 40% favorevole all'accoglienza non spiega quali, quanti e come accogliere. I favorevoli all'immigrazione incontrollata dell'era Renzi non arrivano al 15%.

ekat

Sab, 10/11/2018 - 15:29

Salvini non contagia nessuno, usa il buonsenso e, al netto della propaganda, non è né fascista, né razzista, né xenofobo. Prendiamo il capo del filo e risaliamo nel ragionamento: la sinistra è a favore della “cittadinanza”, ma non c’è cittadinanza senza Stato e non c’è Stato senza un popolo e dei confini che ne delimitino l’appartenenza, appartenenza che è fatta di storia, lingua, cultura e tradizione. La “vecchia” sinistra socialista non avrebbe mai compiuto l’errore di voler tenere l’una cancellando il resto. Le cosiddette élite, con la loro accoglienza indiscriminata, i no-border, stanno ottenendo ciò che meritano, ossia il rigetto di una ideologia che non ha attinenza con la storia.

Savoiardo

Sab, 10/11/2018 - 17:41

Provvedere ai figli degli altri prima che ai propri NON e' cristiano umano naturale : un po' alla volta lo capiranno tutti,anche don Bergoglio !

dariap

Sab, 10/11/2018 - 18:58

Riguardo a quel 40% di italiani a cui va benissimo che chiunque entri abusivamente nel loro paese, mi chiedo cosa farebbero se gli entrassero abusivamente in casa loro forzando la porta. Non credo che gli darebbero il benvenuto e li manterrebbero a loro spese. Un sociologo americano negli anni '50 chiamo' questo fenomeno "familismo amorale": "in casa mia valgono le regole, ma cosa accade fuori di casa mia, non mi interessa". Il sociologo si rese conto che questo modo di pensare apparteneva alle societa' piu' arretrate, come il terzo mondo. La ricerca fu fatta in un paesino della Basilicata.

Reip

Sab, 10/11/2018 - 19:29

@Marcello... Le porcherie che fa la Francia sono sotto la luce del sole! La Francia e’ da sempre una nazione concorrente e palesemente nemica dell’Italia! Tuttavia e’ piu’ potente economicamente, militarmente e dal punto di vista internazionale ha un ruolo predominante. L’Italia rispetto alla Francia e’ un piccolo Paese. Quindi, non potendo contrastare direttamente la Francia e tanto meno l’Europa a guida francese, l’unica cosa che avrebbero potuto fare i precedenti Governi di sinistra e’ una azione diretta di contrasto all’invasione clandestina, cercando, indipendentememte da tutto, di garantire la sovranita’ nazionale e l’integrita’ delle proprie frontiere, come cerca di fare Salvini tra mille difficolta’. Invece la sinistra anche per il business che tutti conosciamo, ha spalancato le porte dell’inferno, permettendo l’ingresso a milioni di virulenti finti profughi clandestini!

DemetraAtenaAngerona

Sab, 10/11/2018 - 19:37

Queste persone sono anche contro i nostri 5 milioni di emigranti? Sono contro i nostri forse addirittura 100 milioni di discendenti di emigranti sparsi in giro per il mondo e sorpresa delle sorprese...FONTE ANFE L'Associazione famiglie emigranti: "L'opinione pubblica rimuove quando succede”....... Fanno i lavapiatti a Sydney, i cuochi a New York, i cacciatori di petrolio in Angola... Sono 500 mila gli italiani che vivono in un Paese straniero da irregolari. Lontano dai riflettori, senza i clamori di barconi e rimpatri, ecco come è esploso un fenomeno che, però, resta un tabù in patria. 150.000 negli Usa, 20.000 solo nello stato di New York. Friggono hamburger nei locali di New York. Fanno i commessi e i camerieri a Toronto. Aspettano che il tempo se li dimentichi mentre sbarcano il lunario...Queste persone sono contro anche i nostri emigrati?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 10/11/2018 - 21:05

Reip - 19:29 Appunto! In questo campo do ragione a Salvini. Ho fatto un esempio: bisognerebbe andare più a fondo a questa faccenda, questo al di là di chi in Italia vuole accogliere fregandosene dei nostri poveri, disoccupati etc. C'è una palese volontà di aprire corridoi verso la Ue per afro-asiatici, colpevolizzando chi vuol frenare questi movimenti in eccesso, per costringere europei a spostarsi in altri stati, in altri continenti. Chi potrebbe avere interessi in queste faccende: Ne suggerisco una: multinazionali che vogliono distruggere le p.m.i., accaparrarsi tutto, assumere gente "nuova" pagandola quattro soldi. Perfino i nostri partigiani hanno criticato i profughi: devono combattere per la loro terra e non scappare come vigliacchi. Ecchediamine!

Reip

Dom, 11/11/2018 - 11:30

@Marcello.508 ...Lei ha ragione, ma si e’ mai chiesto come mai gli africani sono considerati delle risorse solo in Italia? Se fossero delle vere risorse, in una Europa di paesi, fondamentalmente nemici e in eterna competizione, con una economia globalizzata, si farebbe a gara per accaparrarsi piu’ africani possibili! Invece guarda caso solo in Italia la sinistra e il Pd cerca di convincere il popolo che si tratta di risorse e solo in Italia se ne fanno entrare cosi tanti. Inoltre guarda caso, si cerca di tenerli il piu’ a lungo possibile! La risposta e’ semplice: solo in Italia, uno tra i Paesi piu’ mafiosi comunisti e corrotti al mondo, sono potentissime e troppo radicate le mafie, le coop rosse, le sedicenti associazioni umanitarie, e mille altri enti che si nutrono di finti profughi clandestini. L’Europa se ne guarda bene da ricevere i migranti, perche’ al di fuori dell’Italia “l’industria della immigrazione clandestina” non e’ ancora cosi sviluppata!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 11/11/2018 - 14:19

Reip - 11:30 Mi sembra di aver accennato qualche risposta in precedenza. L'Italia è considerata una piattaforma in cui quei poveri diavoli possono arrivare in virtù di scelte scellerate, sia per come ho spiegato in precedenza, che per nostre scelte governative finora inchinate alla Ue in cambio di qualche piccolo vantaggio economico. Provi a pensare ai famosi 80 euro: legge scritta da Renzi, Lotti e dalla montevarchina in quanto i tecnici del Mef si rifiutarono di scriverla (cfr La Verità) in quanto senza coperture e con la quale in cambio aprirono le porte a 600mila disperati. Per il resto in questi 7 anni abbiamo visto di tutto e lei lo ha "dipinto" senza che glielo chiedessi. L'Ue, che ha una parte di responsabilità in quell'episodio, pensa solo a metterci le mani in tasca e c'è chi glielo ha permesso. Ora vediamo di dare una sana "regolata" a questa faccenda.

Reip

Dom, 11/11/2018 - 19:25

@Marcello.508 ...Ho capito cosa intendeva. Una sana regolata a questa faccende sarebbe utile e necessaria, eccome! Tuttavia a parte la sinistra corrotta e affarista, mi sembra di vedere nelle piazze esclusivamente persone che manifestano a favore dell’ingresso dei finti profughi clandestini! La cosa peggiore, per quanto mi riguarda e’ che oltre alla mediocre volonta’ politica (espressa solo Lega e estrema destra), di voler veramente combattere codesta invasione clandestina che di fatto in misura minora sta’ continuando, e’ che da parte del popolo italiano, purtroppo c’e’ una totale strafottenza a riguardo, malgrado le quotidiane violenze, gli stupri le uccisioni! I grossi cambiamenti nascono e si sviluppano in seno al popolo da sempre, tuttavia non mi sembra che gli italioti, benche’ in una situazione piu’ che drammatica, protestino per davvero! Salvini non basta e semplicemente non capisco cosa aspetta il popolo italiano a farsi sentire!

Giorgio5819

Dom, 11/11/2018 - 21:45

DemetraAtenaAngxxona, non confondxxe la cioccolata con la mxxd@, fenomeno ! Difendxxe la criminale importazione di questi schifosi da parte della sinistra é atteggiamento tipico dei COMUNISTI PIù IGNORANTI E BECERI.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 12/11/2018 - 07:25

Reip - 19:25 Condivido soprattutto la sua chiosa: se guardiamo alla nostra storia purtroppo si nota che l'italiano è una persona accomodante, individualista, che preferisce arrangiarsi, non coraggioso, che non ama troppo le gazzarre e che, soprattutto, "tiene" al proprio portafogli. Finchè non sarà ridotto alla fame secondo me non ci si può aspettare chissà cosa. Dico tutto questo amaramente, mi creda, da italiano che del mio predetto ha qualche peculiarità, non certo la codardia. D'altro canto son troppo vecchio per poter combattere fisicamente.

Reip

Lun, 12/11/2018 - 22:22

@Marcello... Condivido... Da che mondo e’ mondo, con la pancia poena le rivoluzioni non si sono mai fatte! In Italia bene o male anche ai piu’ disperati il piatto di pasta non manca, e i giovani se ne guardano bene di “lottare”... Mille volte meglio prendere quel poco che si ha e fuggire!