Salvini e Tajani alla foiba di Basovizza: "Chi nega uccide due volte"

"Chi nega uccide due volte. Noi non dimentichiamo". Ci sono anche Matteo Salvini e Antonio Tajani alla cerimonia al sacrario di Basovizza di Trieste nella Giornata del Ricordo in memoria dei martiri delle foibe e delle vittime dell'esodo istriani, fiumani e dalmati.

"I bimbi morti nelle foibe e i bimbi di Auschwitz sono uguali", ha detto il ministro dell'Interno, "Non esistono martiri di serie A e vittime di serie B. Non esiste un però per Auschwitz e un però a Basovizza. Sono criminali gli uni e sono criminali gli altri". E attacca l'Anpi: "Non voglio fare polemiche. Se qualcuno nel 2019 fa finta che da queste baracche non siano passati 100 mila italiani vuol dire che ha dei problemi", ha detto poi Salvini visitando il campo profughi di Padriciano (Trieste) che ospitò centinaia di esuli istriani, "Non perdo tempo a fare polemiche. Questa è terra sacra, questa è terra di sudore e di dolore, di onore e di memoria senza però. Da ministro ho il dovere di costruire un futuro e quindi di guardare avanti, e di fare in modo che questa sia una terra di comunità e di fratellanza, di amore, di accoglienza".

"I negazionisti sono stati sconfitti dalla Storia, chi nega è complice di quello che è accaduto", ha detto poi il il presidente del Parlamento europeo, "Ci sono migliaia di vittime innocenti, uccise perché italiane. Rendere onore ai caduti è parte della nostra civiltà. Sono vittime di guerra e di un odio anti-italiano uccisi dai soldati con la stella rossa sul cappello solo perché non avevano ammainato la bandiera italiana. Purtroppo queste vittime per molti anni sono state dimenticate. La Patria per i quali sono morti non ha fatto il suo dovere. Ora dal 2004 le cose sono cambiate. E questo deve essere un messaggio per il futuro, affinché non accada mai più quello che ha ferito il Friuli Venezia Giulia, i dalmati, gli istriani. Che questo sia un monito".

Commenti

zadina

Dom, 10/02/2019 - 16:39

Gli Italiani dalmati giuliani istriani che i comunisti di Tito hanno massacrato ucciso e buttati nelle fide debbono essere ricordati come gli ebrei uccisi nei campi di sterminio Tedeschi, ma i comunisti Italiani anno sempre fatto finta di non sapere e cercato di nascondere alla realtà il lupo perde il pelo ma non il vizio.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 10/02/2019 - 17:15

Allora i comunisti lo hanno fatto tutti, nessuno escluso.

corivorivo

Dom, 10/02/2019 - 18:02

io vivo in toscana, terra di culiritti rossi. fino a qualche anno fa quasi nessuno sapeva cos'erano le foibe. ora pensano che sia propaganda sovranista!

Giorgio5819

Dom, 10/02/2019 - 18:35

Il comunismo si fonda sulla menzogna, sempre.

baronemanfredri...

Dom, 10/02/2019 - 19:16

NON MI RISULTA CHE L'AVVENIRE GIORNALE DEL COMPAGNO CICCIO HA MAI PARLATO DELLE STRAGI DEI SUOI COMPAGNI E AMICI ANPI PD CGIL ARCI PROFESSORI DELLE SCUOLE SUPERIORI UNIVERSITA' GIORNALI DI SINISTRA.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 10/02/2019 - 19:19

La storia, purtroppo, la scrivono sempre i vincitori e mai come in casi come questo, sono stati così bugiardi nel cercare di nascondere verità così dolorose per il popolo dalmata, istirano del Friuli Venezia Giulia. Il tempo, come sempre galantuomo, ristabilisce la verità e gli imbroglioni, i mistificatori saranno relegati nel posto che meritano.

baronemanfredri...

Dom, 10/02/2019 - 19:24

CORIVORIVO NON E' VERO CHE NON SAPEVANO NULLA ED ORA DICHIARANO CHE E' PROPAGANDA DIFFAMATORIA DELLA DESTRA, NON SI DIMENTICHI DEI TEDESCHI. QUANDO GLI AMERICANI HANNO LIBERATO I PRIGIONIERI DEI CAMPI DI CONCENTRAMENTO I TEDESCHI CHE VIVEVANO VICINO AI CAMPI SONO STATI PRELEVATI CON LA FORZA E FATTI ENTRARE, MOLTI DICEVANO CHE NON SAPEVANO NIENTE, ALTRI SOSTENEVANO CHE QUALCOSA SI DICEVA, MA NESSUNO POTEVA DIRE CON VERITA'. QUINDI SIA I TEDESCHI NAZISTI CHE GLI ITALIANI COMUNISTI SONO LA STESSA INFAMIA. NON E' VERO CHE NON POTEVANO SAPERE NIENTE, QUANDO SERGIO ENDRIGO, IL GRANDE SERGIO ENDRIGO, GIA' AVEVA CANTATO CIO' CHE ERA SUCCESSO E TUTTI GLI ITALIANI GIA' SAPEVANO, VEDASI A BOLOGNA CIO' CHE E' SUCCESSO CONTRO I SUPERSTITI BAMBINI CHE SI TROVAVANO IN QUELLA STAZIONE, E POI RIAFFERMATA DA ENDRIGO CON LA CANZONE CHE HA CANTATO LA DISGRAZIA, COME I CANTASTORIE SICILIANI. SEMMAI SONO LURIDI SCHIFOSI MAIALI ITALIANI CAROGNE ROSSE.

Giorgio5819

Dom, 10/02/2019 - 20:18

Assordante il silenzio e sintomatica la sparizione dei saviano, toscani, vauro, boldrini e gentaglia varia da questa giornata di memoria dello schifo comunista...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 10/02/2019 - 21:40

@Giorgio5819 - t ipare che coloro che sono in malafede e un pò tanto conigli vengano a fare polemica? Guarda quanti comunisti cisono su questi articoli. Nessuno. Comportamento da carogne.

mozzafiato

Dom, 10/02/2019 - 21:48

GIORGIO 5819 parole sante ! Questi schifosi reietti della societa' italiana,non per nulla icone e totem della peggiore specie di no global e parassiti nostrani, nella realta', si mostrano per quelli che sono ! Pensare che i medesimi aracnidi, si dannano l'anima a favore dei terroristi palestinesi di hamas "vittime dei massacri degli israeliani" ! La "loro storia" LA CONOSCONO A MENADITO, ma dei massacri veri dei titini nei confronti di italiani...beh: erano italiani e come tali FASCISTI, (qui si ricorda giustamente la vergogna dei nostri bolscevichi contro gli italiani esuli dall'Istria a Bologna) e quindi E'GIUSTO CHE FOSSERO AMMAZZATI !

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Dom, 10/02/2019 - 22:09

Sono stata da sola a PORTARE FIORI alla RISIERA DI SAN SABA e anche a BASOVIZZA...SE NON AVESSIMO DICHIARATO GUERRA ALLA FRANCIA, INGHILTERRA, RUSSIA, GRECIA, USA, e Yugoslavia e lì fin dagli anni'20 nel tentare di italianizzarla FATTO COSE TERRIBILI ECC CI SAREMMO EVITATI ORRORI FATTI E SUBITI, NEL PORTARE IL FIORE A BASOVIZZA NON BISOGNA TRASCURARE DI RICORDARE CHE IN QUELLE “FOSSE” NON CI SONO SOLO ITALIANI e CHE NOI ITALIANI lì e altrove ABBIAMO FATTO COSE TERRIBILI E COSE TERRIBILI ABBIAMO SUBITO….LE TERRE DI CONFINE SONO ABITATE DA MESCOLANZE DI POPOLI, ERA BENE MANTENERLE COSÌ…ITALIANIZZARE O SLAVIZZARE SONO STATI DEGLI ERRORI/ORRORI E UN'UOMO a CAPO DI UNA CIVILTÀ PIENA DI OPERE D'ARTE MAI AVREBBE DOVUTO DICHIARARE GUERRA..A MILANO POCO CI È MANCATO CHE IL DUOMO FINISSE IN FRANTUMI...L'ARIA CHE SI RESPIRA A GORIZIA È LA STESSA DI NOVA GORICA, a Trieste i cuori battono come quelli Yugoslavi. UNA TERRA UNA SOLA UMANITÀ e ahimè disumanità.

nopolcorrect

Dom, 10/02/2019 - 22:51

Ricordiamoci che il criminale comunista Togliatti voleva cedere Trieste alla Jugoslavia.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Dom, 10/02/2019 - 22:52

@marcello508...come sono brutti sporchi e cattivi gli altri e belli puliti e buoni noi...vero? Abbiamo dichiarato GUERRA alla Francia e all'Inghilterra ma con garbo e a salve gli abbiamo sparato, ci siamo spinti fin nella profondo Russia per portargli la PIZZA e la POLENTA e alla Grecia non fu detto "SPEZZEREMO LE RENI ALLA GRECIA" ma porteremo il Natale con le renne in Grecia e alle parole di Mussolini quando negli anni '20 diceva "...Di fronte a una razza come la slava, inferiore e barbara, non si deve seguire la politica dello zuccherino ma quella del bastone" non seguì alcun tentativo di quasi pulizia etnica nella Croazia Slovenia negli anni successivi, da parte italiana. Signor Marcello508 tic tac tic tac LA CONOSCE LA POESIA DI TOTO' A LIVELLA? Sia serio in anticipo...delle Terre di confine più delle altre vanno rispettate le mescolanze...l'Italia non lo fece...volevamo l'Impero essere una razza superiore...portiamolo un fiore sulle nostre vittime (SUBITE E FATTE).

yulbrynner

Dom, 10/02/2019 - 23:11

Odio la rappresaglia titina che non ha nessuna giustificazione, ricordo pero ..se i fascisti non avessero invaso e ucciso x primi gki slavi nulla sarebbe successo x me pari sono e sono atti ingiustigicabili

yulbrynner

Dom, 10/02/2019 - 23:16

Barone manfredi quella carogna rossa di mio padre, in guerra ha salvato donne e bambini dai suoi commilitoni fascisti che avevano l ordine di ammazzare donne ebambini compresi, volevano fucilarlo lo degradaromo da sergente a caporale le carognr so o carogne e basta poi possono pure indossare una qualsiasi casacca politica di destra o fi sijistra ma restano carogne sei piu grande di me probabilmente ma molto meno profondo d animo caro se non c arrivi a capirlo

yulbrynner

Dom, 10/02/2019 - 23:19

Brava demetra

yulbrynner

Dom, 10/02/2019 - 23:23

Demetra o non ci arrivano del resto qui leggo quasi totalmente commenti e blog superficiali salvo scarrse eccezzioni come i blog del sempre intelligente dotto e pacato Bertirotti che non sempre condivido ma che sinceramente apprezzo, oppure... lo sanno eccome e poi sempre questi commenti che fanno di ogni erba un fascio senza alcun distinguo e privi di buon senso e obiettivita

Ritratto di Tipperary

Tipperary

Lun, 11/02/2019 - 04:39

Il tempo è galantuomo

brixia

Lun, 11/02/2019 - 08:07

giorgio 5819 giustissimo, mi ha levato le parole di bocca.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 11/02/2019 - 10:20

DemetraAtenaAngerona - 22:52 Ho semplicemente detto che la storia - riferita alle foibe, mi riferivo a quella del Fvg - l'hanno scritta i vincitori e non è corretta. Ho anche letto libri di Pansa che smentiscono certe ricostruzioni sinistre di comodo. Qui a casa mia ho una collana di 21 volumi, afferente quegli eventi, dello storico Pirina che ha fatto un lavoro certosino e molto interesssante in quella dolorosa vicenda. Sul resto non mi sono mai sognato di difendere quello che lei INUTILMENTE ha eccepito. Stia serena, non si agiti troppo, mi raccomando!