"Salvini fa il paraculo". Ed è lite tra i sottosegretari di M5s e Lega su Twitter

Scontro social tra il pentastellato Manlio Di Stefano e Guglielmo Picchi del Carroccio, circa il caso della nave Sea Watch

Il grillino dice che"Salvini fa il solito paraculo" e il leghista gli risponde che è invece il "Movimento 5 stelle a fare il solito paraculo". Insomma, l'ennesimo botta e risposta per le rime, tra un esponente di governo del M5s e un esponente di governo della Lega, nonché entrambi sottosegretari al ministero degli Esteri.

Ad attaccare per primo è stato, via Twitter, il pentastellato Manlio Di Stefano, che sul caso della nave Sea Watch ha negato un ruolo del M5s nello sbarco dei migranti dalla nave e poi ha attaccato il responsabile del Viminale: "2 ipotesi: #Salvini non sa che se sequestra la nave #SeaWatch chi sta a bordo deve scendere per legge oppure fa il solito paraculo. La terza, che da ministro dell'Interno non sappia nulla di quanto accade alla nave è ancora più grave. Il #M5S non ha alcuna responsabilità".

Ecco allora la replica, a stretto giro, del collega Guglielmo Picchi: "Due ipotesi: o @Mov5Stelle fa il solito paraculo o vuole aprire crisi di governo attaccando Salvini. Entrambi comportamenti intollerabili. Ma #26maggiovotoLega...".

E poi a seguire aggiunte piccato: "Se collega Di Stefano è così insoddisfatto del governo e della Lega come dimostra sua intervista a La Verità può fare due cose: o dimettersi o dire a Di Maio di aprire crisi di governo. Pro Maduro, pro palestinesi, anti Israele, contro F35, contro Tav...un pò troppo... no?".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 20/05/2019 - 17:37

povera italia, ostaggio di una banda di babbei che litigano su tutto, pure su quello che devono dire.... era meglio berlusconi !