Salvini ora è tentato dall'omaggio a Craxi

Giorgetti ad Hammamet sulla tomba dello statista socialista

Il nome di Bettino Craxi è tornato «pronunciabile». Quasi conteso. Non solo per Google Maps, dove sono spuntate ormai decine di vie a lui dedicate, da Sesto San Giovanni alla «bolognese» Molinella. Ma sulla bocca di ex avversari.

Finita la damnatio memoriae, oggi è l'eredità politica di Craxi a essere contendibile. Matteo Salvini se ne è accorto. E prima di lui il saggio Giancarlo Giorgetti (nella foto), che con quasi certezza si recherà ad Hammamet per onorare il leader socialista a vent'anni dalla scomparsa. Anche l'ex ministro dell'Interno è tentato dal viaggio; ci starebbe seriamente pensando, Luca Morisi permettendo.

La discussione nel Carroccio è aperta. Quale migliore occasione per riequilibrare una Lega che negli ultimi due anni si è di molto spostata a destra? L'intervista a Tempi in cui Giorgetti spiegava perché Craxi era nel suo Pantheon personale, insieme con don Luigi Sturzo e Umberto Bossi, tracciava un segno già l'anno scorso: «Serve riprendere quel tipo di capacità, quel tipo di coscienza dell'interesse generale nazionale». Fu un primo passo. Ora si tratta di «formalizzare». Di vedere un leghista sulla tomba di Bettino.

I tempi degli insulti sono lontanissimi: quelli di Craxi, che nel '92 definiva i leghisti peggiori dei fascisti, e di Bossi che rinfacciava al socialista d'aver chiesto e non ottenuto l'appoggio per Palazzo Chigi. Nel 2008, fu il fondatore della Lega a riabilitare Bettino: «Mi chiese aiuto, non feci nulla». Lunedì è toccato all'attuale segretario Salvini spendersi per un endorsement postumo: «Con tutte le battaglie fatte a suo tempo contro il Psi - ha detto al Foglio - ricordo che a Sigonella Craxi la schiena non la piegò».

Che la Lega voglia lanciare un'Opa sull'eredità craxiana? Di certo c'è la volontà di avvicinare elettorati un tempo impensabili: non solo l'area centrista, dove Salvini si sta già muovendo. Ma pure quel voto ex Psi, sparpagliato e fluttuante. D'altronde l'intervista firmata da Walter Veltroni su Craxi, a Claudio Martelli sul Corriere di domenica, è segno dei tempi: su cui i leghisti sono pronti a gettarsi a pesce.

Commenti

EliSerena

Mer, 16/10/2019 - 10:10

Dal cappio all'omaggio. Quante capriole il papetaro. Poi parla di coerenza.

JosefSezzinger

Mer, 16/10/2019 - 10:31

Non si tratta di omaggiare Craxi come persona ma di ammettere che la difesa dell'interesse nazionale è ovviamente e banalmente la difesa dell'interesse delle famiglie, delle imprese italiane ma soprattutto dello Stato Italiano. Craxi, col senno di ora, fu un politico che capì che gli interessi dell'Italia si scontravano fortemente con quelli di altri Paesi, soprattutto nel Mediterraneo, e in politica estera provò a ripercorrere le orme di Enrico Mattei, pagandone il prezzo in prima persona.

Cicaladorata

Mer, 16/10/2019 - 11:00

Salvini/Renzi a “Porta a Porta” : In effetti, guardando la foto televisiva dei 2 Matteo giovani e preparati, (l'EGO si può sempre lavorare), stimolano la speranza di un futuro Governo solo con loro 2, governo ed opposizione, seppellendo il grande incubo reality show di produzione mediatica che ci hanno fatto votare truffandoci sulle competenze e sui valori degli attori che interpretano ruoli diventati pericolosi per tutti noi.

donzaucker

Mer, 16/10/2019 - 11:30

@cicaladorata: mi spiace ha sbagliato articolo, dato che Salvini ha fatto la solita figura barbina, IlGiornale ha provveduto velocemente a far sparire l'articolo in questione. Qui si parla di una figura politica che merita di essere rivalutata: un codardo scappato dall'Italia con la coda fra le gambe.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 16/10/2019 - 11:30

Inutile costruire la politica sulle spoglie di un morto. Craxi é stato. Ora non c'é più. Avrei le mie idee al riguardo, ma me le tengo per me.

VittorioMar

Mer, 16/10/2019 - 11:31

..forse ancora non E' TEMPO..ma CRAXI ,al pari di SALVINI,Difendeva l'ITALIA e gli ITALIANI anche contro gli USA...e per quell'AFFRONTO a SIGONELLA che poi HA PAGATO con la VITA..ma sono state Complici le ISTITUZIONI ITALIANE ????...E' ancora PRESTO....!!!