Salvini riforma la scuola: "Le medie vanno abolite"

Il leader della Lega lancia la sua riforma dell'istruzione: "Nessun Paese in Europa ha questi tre anni di parcheggio…"

Addio alle scuole medie e riduzione delle vacanze estive: ecco la riforma della scuola secondo Matteo Salvini. Il leader della Lega, dopo essersi intestato il decreto Sicurezza per porre un freno all'immigrazione clandestina blindando i porti e le città italiane – legge che, ora, il governo giallorosso sta smantellando pezzo dopo pezzo –, ha in mente una rivoluzione anche per il mondo scolastico.

Nei giorni scorsi, infatti, il capo politico del Carroccio è intervenuto a un incontro in quel di Capriano Briosco, in provincia di Monza e Brianza, e durante la serata ha parlato delle idee e dei tanti progetti della Lega in tema di istruzione.

Ecco, dunque, cosa ha dichiarato l'ex ministro dell’Interno: "Stiamo lavorando per eliminare i tre anni di buco della scuola media. Nessun Paese europeo ha questi tre anni di parcheggio, così come tre mesi di vacanze estive…".

Insomma, l'ex titolare del Viminale ha le idee chiare: cancellare, nell'ordinamento scolastico italiano, la scuola secondaria di primo grado, che rappresenta il secondo livello del primo ciclo di studio dell’istruzione obbligatoria. Una piccola e breve parentesi: l'obbligo scolastico, in Italia, dura dieci anni e riguarda la fascia di età compresa tra 6 e 16 anni.

Un piano, questo di Salvini, non nuovo. Da diverso tempo, infatti, si discute sull'opportunità di rivedere il sistema scolastico nostrano fatto da cinque anni di elementari, tre di medie e cinque di superiori, per un totale di 13 anni, che qualcuno suggerisce di rimodulare diversamente.

Le parole del leader leghista hanno alzato un polverone: il suo progetto di cancellare i tre anni di medie – dagli undici ai quattordici anni di età –, così come quello di ridurre sensibilmente i tre mesi di vacanza estiva, da molti osservatori considerato un lasso di tempo (e di distacco dai banchi e dai libri) troppo prolungato per alunne e alunni, è stato osteggiato pubblicamente da Lucia Azzolina. L'Azzolina, deputata del Movimento 5 Stelle, è sottosegretario al Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca. In un video di replica postato su Facebook, la pentastellata ha così commentato la riforma di Salvini:"Ahimè, Matteo Salvini non perde occasioni per tacere. Di scuola non si parla per slogan e la scuola media non è un parcheggio: vi lavorano docenti, personale Ata, dirigente scolastici e vi studiano ragazze e ragazzi. Non si può pensare che tutte le scuole medie d’Italia siano dei parcheggi. Provo imbarazzo di fronte a queste proposte, perché la scuola è una cosa seria".

Commenti

cgf

Gio, 14/11/2019 - 11:45

in effetti la sQuola media oggi non ha alcun senso, è nata nel 1940 in pieno periodo fascista, tra l'altro unica applicazione realizzata di quanto previsto nella "Carta della scuola", progetto complessivo di riforma approvato nel 1939 dal Gran Consiglio del Fascismo e finalizzato a fascistizzare la scuola italiana. Anche questa volta vorranno accusare Salvini di fascismo?

FedericoMarini

Gio, 14/11/2019 - 11:59

CHE SALVINI PARLI DI SCUOLA, QUELLA SCUOLA CHE LO HA VISTO LATITANTE, E’ TRA IL PARADOSSALE ED IL PATETICO.

Ritratto di sepen

sepen

Gio, 14/11/2019 - 12:06

'Salvini non perdo occasione per tacere'. Allora, cara signora, incominci ad imparare l'italiano. Tacere=stare zitti, ma lui NON è stato zitto!! quindi la frase giusta sarebbe stata 'non perde occasione di parlare (a vanvera)'. Vedi che a volere fare gli spiritosi a tutti i costi si finisce per tirarsi la zappa sui piedi? Ammesso che lei conosca il significato di questo modo di dire, visto che con la zappa probabilmente dovrà averci a che fare presto se ci saranno le elezioni

epc

Gio, 14/11/2019 - 12:16

Purtroppo non solo le scuole medie, ma spesso tutte le scuole sono solo dei parcheggi per gli studenti e uno stipendificio per gli insegnanti, bidelli, ecc. Per la signora Azzolina poi evidentemente è stata un parcheggio più che per gli altri, visto che non sa la differenza fra "Non perde occasione per tacere" e "Non perde occasione per parlare"......

ingenuo39

Gio, 14/11/2019 - 12:19

Di scuola non si parla per slogan e la scuola media non è un parcheggio: vi lavorano docenti, personale Ata, dirigente scolastici e vi studiano ragazze e ragazzi? Se sono vere queste parole, a me interessa principalmente l'istruzione reale fatta anche di esempi di vita dei nostri ragazzi, con delle regole precise e non il posto di lavoro dei docenti.

Ritratto di bimbo

bimbo

Gio, 14/11/2019 - 12:20

Non capisco! A cosa servono le scuole?

Ritratto di bimbo

bimbo

Gio, 14/11/2019 - 12:21

A già vero i genitori lavorano e quindi non sanno dove mettere i figli..

VittorioMar

Gio, 14/11/2019 - 12:25

.e sarebbe cosa BUONA SANTA e GIUSTA compreso i'Insegnamento del LATINO...quanta nostalgia....!!

Cicaladorata

Gio, 14/11/2019 - 12:36

Salvini-scuola- BRAVISSIMO se riesce a riformare la scuola !! La scuola statale è stata fagocitata dalla sinistra ed il suo pensiero unico, sin dal 1968, obbligando molte famiglie a preferire la scuola religiosa che, se la statale fosse stata sul sistema inglese-svedese-norvegese, avrebbero inviato i figli alla statale. Toccare la scuola significherà sciopero continuo ed ostracismo, attacco furente dei giornaloni di sinistra per eliminare qualsiasi riforma. Auguri a Salvini e speriamo che, con la sua tenacia, riesca a darci una statale eccellente, libera, colta, creativa e costruttiva. Lo Chef ... o il pubblicitario... sono un esempio del risultato della scuola attuale di sinistra

agosvac

Gio, 14/11/2019 - 12:37

Una ristrutturazione dell'ordinamento scolastico potrebbe essere necessario. Credo, però, che sarebbe inefficace senza professori in grado di insegnare, almeno, l'italiano. Infatti pare che chi, addirittura, esce dal Liceo abbia scarsissime conoscenze della nostra splendida lingua.

vocepopolare

Gio, 14/11/2019 - 12:43

I 5S? altri mezzi rossi che vogliono perpetrare la rovina in cui i rossi hanno gettato la scuola italiana.

maurizio50

Gio, 14/11/2019 - 12:52

Il vero problema non sono le riforme da attuare ma chi le deve mettere in pratica. Finchè nella Scuola Italiana comanda la CGIL mettete via le speranze. Continueremo ad avere la fabbrica dei diplomi; l'importante è che i diplomati siano oggetto di continua costante pressante ideologizzazione pro sinistra!!!

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 14/11/2019 - 13:06

Nato nel 1940 ho frequentato la "scuola media che ritengo "formativa", dopo le elementari. Non so come funzioni adesso, ma ai miei tempi ciò che era assurdo era li "liceo classico", per cui ho studiato il Greco antico e non l'inglese, ma solo il francese, non indispensabile.

ziobeppe1951

Gio, 14/11/2019 - 13:06

FedericoMarini...ma almeno le elementari, le hai fatte?

Ritratto di frank.

frank.

Gio, 14/11/2019 - 13:09

Il principio cuore della riforma della scuola della Lega è l'abolizione della scuola stessa. W la lega, abbasso i congiuntivi.

pierk

Gio, 14/11/2019 - 13:35

'AZZO!!! LINA!!! salvini non parla di cancellarla tout court... ma di modernizzarla, renderla più efficace dal punto di vista dell'insegnamento, più fruibile dagli studenti... ma una esponente del M5S certe cose non può capirle... basta solo dare contro all'avversario politico...

Libertà75

Gio, 14/11/2019 - 13:37

quanti commenti di persone che frequentano la scuola di comicità... mi auguro non l'abbiate finita perché al momento sembrate più analfabeti che comici! Non si parla di togliere 3 anni, ma di convertire quei 3 anni in un percorso di formazione specifico... Così che si possa anche pensare di fare 6 anni di elementari e 6 anni di superiori (magari suddivisi in due trienni separati, ma con programmi di studio organici)

Totonno58

Gio, 14/11/2019 - 13:41

Salvini, non ti immischiare in discorsi così impegnativi, non è roba per te...ti riesce meglio fare lo spaventapasseri con le ong!

pierk

Gio, 14/11/2019 - 13:41

frank...ti sbagli!!! i re dei congiuntivi sono i tuoi amici di maio e zingaretti...!!!

titina

Gio, 14/11/2019 - 13:45

Basterebbe non regalare le promozioni per riformare la scuola media. I mesi di "vacanze" non sono tre ma due, i docenti terminano il 30 giugno e riprendono il 1 settembre.

dante59

Gio, 14/11/2019 - 13:53

Azzolina critica e dice di "odiare" la politica dello slogan, ma non si vergogna a pubblicare uno spot totalmente privo di contenuti ed imbottito di imbarazzanti slogan. E lasciamo perdere la fonetica, che a quanto pare la signora in cattedra non ha idea di cosa sia. Purtroppo la scuola media attuale (la chiami come vuole, ma la sostanza non cambia) ha un livello qualitativo bassissimo e sta fuori da ogni logica pedagogica e di orientamento. Guai però toccare ai partiti di sinistra i loro bacini privilegiati di voti...

Korgek

Gio, 14/11/2019 - 14:05

Concordo anche io nella proposta di Salvini, le scuole medie vanno abolite, potrebbero essere semplicemente una prosecuzione della scuola primaria, come avviene appunto in molti paesi europei, Russia compresa. Quanto alle vacanze, potrebbero iniziare dopo il 15 agosto, inserendo una settimana di vacanza in più a gennaio.

dagoleo

Gio, 14/11/2019 - 14:10

le vacanze lunghe servono anche ai genitori di potersi organizzare con il lavoro per passare 15 giorni con i propri figli al mare. quanto alla durata della scuola, credo sia un problema di qualità oltrecchè di durata. le medie dovrebbero durare 5 anni e 3 di superiori. poi università e quant'altro. come in Germania e Francia

Popi46

Gio, 14/11/2019 - 14:13

Io penso che non sia tanto una questione di cicli scolastici, quanto del bagaglio culturale che si acquisisce nel corso degli anni di studio. Oggi, questo bagaglio è praticamente un beauty-case (la scuola di Gentile, in vigore fino agli anni 80, al confronto era un treno merci) ed è noto che l’ignoranza rende l’uomo più schiavo..... Fate voi....

scorpione2

Gio, 14/11/2019 - 14:17

per istruire il bimbo ignorante come te.

DRAGONI

Gio, 14/11/2019 - 14:19

SOSTITUIRE I TRE ANNI DI STUDI CHE ORA VENGONO IMPARTITI ALLE MEDIE ,COSì COME AVVENIVA IN PASSATO PER CHI NON VOLEVA FREQUENTARLE , CON TRE ANNI DI AVVIAMENTO AL LAVORO.

scorpione2

Gio, 14/11/2019 - 14:21

zpepp51,tu da calabrese penso che tu neanche quelle hai fatto,eri un ribelle che scappava sempre da scuola.

maxmado

Gio, 14/11/2019 - 14:23

titina, i mesi di vacanza per i ragazzi sono 3, di questo si parla, non di quello dei docenti. Libertà75, hai colto nel segno, è proprio questo, nessuno parla di togliere anni di studio, ma solo di riorganizzarli meglio. Basta pensare alla Storia, che viene ripetuta ben 3 volte, dall'uomo preistorico alla 2a guerra mondiale, alle elementari, alle medie e alle superiori. 2 volte sarebbero più che sufficienti. In più la scuola deve rimanere più al passo con il progresso, soprattutto il Liceo Scientifico e gli Istituti Tecnici. Fino a che la scuola viene vista come uno stipendificio e la preparazione dei ragazzi viene messa almeno in secondo piano (se non oltre) la nostra scuola non sarà mai in grado di dare quello che serve ai ragazzi. Non posso giudicare quello che ha in mente Salvini, fino a che non dirà qualcosa di più preciso e chi lo attacca fa ridere perchè non si capisce su che basi lo attacchi, però che ci sia da riformare la scuola è più che vero.

schiacciarayban

Gio, 14/11/2019 - 14:35

Si certo, tanto per Salvini l'istruzione è una perdita di tempo! Che ne sa lui si scuola? Sarebbe bello che ogni tanto qualcuno parlasse di cose di cui è competente... ma purtroppo succede raramente. Comunque, nella scuola inglese la Middle School è esattamente come le nostre medie ed esiste anche lì. Quindi caro Salvini, se non sai le cose, almeno stai zitto!

Ritratto di dlux

dlux

Gio, 14/11/2019 - 14:46

Giusto un quarto d'ora fa ho chiesto a mio nipote (che fa la terza media) cos'avessero fatto a scuola di letteratura ed ha risposto: "stiamo finendo La Locandiera"...Il problema è che è un mese e mezzo che perdono tempo intorno ad un'opera a cui, in una scuola seria, avrebbero dedicato tre secondi e mezzo. Forse ha ragione Salvini, oppure, come al solito, la verità sta in mezzo. Io che le medie l'ho fatte cinquant'anni fa posso dire che mi sono servite per il successivo liceo e per la successiva università. Non è per caso che qualche fenomeno sinistrorso ha messo le mani nei programmi?

ettore10

Gio, 14/11/2019 - 14:51

Sono d'accordo con Salvini. Tre mesi di vacanza sono troppo e la scuola in Italia dovrebbe essere riformata abolendo i tre anni di media e forse allungare di un anno o due quelle superiore

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 14/11/2019 - 15:04

Onefirsttwo(alias Tutankhamon da Hokkaido(JAPAN)) : Hi !!! STOP Nei pianeti più sviluppati hanno tecnologie e metodi tali che c'è 1 anno di elementari , 1 anno di medie , 1 anno di superiori , 1 anno per la laurea , 1 anno per il Master !!! STOP Così a 10 anni uno ha fatto tutto , e poi fa ricerca fino a 18 anni !!! STOP Ma la Terra è distante da ciò !!! STOP Gli USA stanno facendo passi in avanti , ma certi Paesi ... !!! STOP Per ora basta così se nò ... fondete !!! STOP E ricordate : una volta c'era Dracula , oggi c'è Conte !!! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhh

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Gio, 14/11/2019 - 15:17

Tutte le riforme dal '70 in avanti sono andate male: si torni al vecchio Avviamento al lavoro e alla Media preparatrice per scuole superiori. Visto che questi giovani sanno già quello che vogliono, potranno quindi dopo le elementari scegliere subito l'Avviamento se vogliono fare i fabbri o i cuochi o i muratori, oppure il ginnasio dalla prima alla quinta se vogliono fare il classico, oppure la media per poi passare al liceo scientifico eccetera. Abolite infinite scuole e facoltà inventate per creare posti a certi insegnanti, tipo comunicazione, media e cxxxxxe varie. E abolite pure Filosofia che tanto non ha mai insegnato la verità a nessuno. E per ultimo, dopo aver fatto pagare tasse e IMU ai preti, annullate le loro scuole private che sono solo rubasoldi.

marinaio

Gio, 14/11/2019 - 15:32

Ovviamente tale Sig. ra Azzolina non ha capito nulla. È per tale motivo che è sottosegretario all'istruzione.

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Gio, 14/11/2019 - 15:33

Se non era in politica ,e non avesse quindi mai fatto nulla in vita sua , il salvino poteva al massimo stare alla cassa del Conad con le patacche sul grembiule.

Giorgio Mandozzi

Gio, 14/11/2019 - 15:54

Spero che Salvini possa andare presto al governo e, soprattutto, non dimentichi questa proposta che trovo strabiliante e necessaria. Manca la proposta da realizzare ma spero che possa prevedere le medie accorpate al biennio delle superiori. Questo permetterebbe ai giovani una scelta più consapevole del successivo corso di studi che diventerebbero più specifici e con opportunità studio-lavoro per un più consapevole ingresso nel mondo del lavoro.

rino biricchino

Gio, 14/11/2019 - 16:03

Tutta fuffa per distrarre l'opinione pubblica dal Mose! A proposito: ma selfini che stà sempre a tuittare, a mandare clippini contro tutto e tutti, non dice niente a proposito dello scandalo del Mose nella sua padanissima venezia?? Ora non blatera nessuna soluzione da "omo-de-panza-tutta-sostanza"??

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 14/11/2019 - 16:07

Non 3, ma 5 anni di medie e con una sola materia EDUCAZIONE CIVICA. Qualcuno non sa neanche cosa è.

marinaio

Gio, 14/11/2019 - 16:24

Cicciomessere, tu invece lavori alla Coop?

baronemanfredri...

Gio, 14/11/2019 - 17:02

NON PARLO SE LA MEDIA INFERIORE E' UTILE O NON UTILE, PERO' SE CI SONO PROFESSORI BRAVI E' UTILISSIMA, MA LA MATERIA OBBLIGATORIA E' RIMETTERE IL LATINO, DETTO DA UNO CHE HA FATTO DUE ANNI DI LATINO NELLA SCUOLA MEDIA E POI RAGIONERIA. IL LATINO E' LA BASE DELL'ITALIANO E L'ITALIANO E' LA BASE DI TANTE, MA TANTE MATERIE, COMPRESA LA RAGIONERIA CHE INSEGNA A STILARE IL BILANCIO CON PERFETTO ITALIANO. PENSATE AGLI ESAMI DI ABILITAZIONE DI AVVOCATO QUASI TUTTI BOCCIATI, SOPRATUTTO IN GRAMMATICA.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 14/11/2019 - 17:09

Ogni politico che si rispetti deve necessariamente proporre la propria riforma scolastica in perfetto stile gattopardesco, ovvero cambiare tutto per lasciare tutto come prima. Caro Felpini, se esiste qualcosa di prioritario è che i nostri ragazzi non rischino di finire sepolti sotto il crollo di un tetto durante le lezioni. E se vogliamo pensare al salasso settembrino di noi genitori alle prese con il caro libri nonchè alla colonna vertebrale dei nostri fanciulli sarebbe forse il caso di pensare ad una versione digitalizzata dei testi da leggere con supporti tipo Kindle. Nel primo caso ci vogliono i soldini, nel secondo si scontentano le case editrici. Nel dubbio è meglio proporre di riformulare i corsi scolastici; le chiacchiere costano zero e non scontentano nessuno.

salmodiante

Gio, 14/11/2019 - 17:22

La scuola ha subito dal 1859, Legge Casati, diverse trasformazioni. Dal biennio elementare,seguiva un biennio di scuola elementare. L' unico accesso all' università fino ai 17 anni era l' indirizzo classico. La SUCCESSIVA legge Gentile del 1923, modernizzò l' istruzione secondaria nello spirito del "socialismo" fascista, eliminando molte barriere ed eredità del monopolio scolastico ecclesiale. La terza riforma fu del 1962 e quella che decretò la scuola media come accesso unificato all' istruzione superiore. Il ragionamento di Salvini, ma non penso sia strettamente il suo, sia quello di raccordare il ciclo "elementare" con quello superiore obbligatorio, portandolo a 11/10 anni, con vari indirizzi sul modello tedesco o svizzero. In Svizzera oltre il 50 % sceglie la scuola professionale dopo il il quinquennio/sei anni di primaria, a cui segue l' apprendistato professionale con sbocchi professionali certi.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Gio, 14/11/2019 - 17:34

Non sarebbe un parcheggio se i contenuti fossero diversi ed i professori persone preparate per guidare i ragazzi dagli 11 ai 16 anni. Piu' spazio anche alle materie manuali come le famose scuole di avviamento professionale.

sparviero51

Gio, 14/11/2019 - 17:43

GIUSTO PER QUANTO RIGUARDA L'ABOLIZIONE DELLE MEDIE .NON SONO D'ACCORDO SUI TRE MESI DI VACANZE ,CHE POI TRE MESI NON SONO . PROVATE A MANDARE A SCUOLA IN AGOSTO RAGAZZI SICILIANI , CALABRESI E VIA DICENDO CON PUNTE DI CANICOLA DI 40 GRADI ALL 'OMBRA ! LA VERITÀ È CHE NON SI SA DOVE "PARCHEGGIARLI " IN ESTATE . UNO STATO SERIO RISOLVEREBBE DIVERSAMENTE LA QUESTIONE !!!

bernardo47

Gio, 14/11/2019 - 18:15

salvini? forse le medie che ha frequentato lui, erano un parcheggio e...in parte lo si avverte pure!

Ritratto di alejob

alejob

Gio, 14/11/2019 - 18:30

In questo hai pienamente ragione.Tutti hanno un anno, che serve al ragazzo a fargli capire, su quale strada è portato, ovvero capire le sue migliori capacità da seguire.

ROUTE66

Gio, 14/11/2019 - 18:38

LUCIA AZZOLINA, CI ILLUMINI,SERVE VERAMENTE? BASTA CHIEDERE LUMI AI NOSTRI FIGLI E NIPOTI PER ESSERE CERTI CHE I 3 ANNI VALGONO MENO DI CHI HA FATTO ( negli anni 50/60/70 solo la quinta elementare. CERTO SE SI TRATTA DI TELEFONINI,NON LI BATTE NESSUNO

Ritratto di alejob

alejob

Gio, 14/11/2019 - 18:42

@Baronemanfredri, ed è per questo che questi Avvocati, che poi si giudicano il posto di Magistrati o Giudici, sono degli IGNORANTI, non solo in GRAMMATICA, come tu hai detto, ma non conoscono nemmeno le TABELLINE, immaginiamoci poi con la MATEMATICA e vogliono il POTERE, SI di IGNORANZA.