Salvini: "Ruini mi ha commosso, io cerco il dialogo coi cattolici"

Il leader della Lega intende incontrare i cattolici. E sul voto in Emilia-Romagna dice: "Non so nemmeno se ci arriviamo, questi fanno un vertice al giorno, litigano su tutto. Non darei nulla per scontato"

"Lui ha notevoli prospettive davanti". A dirlo era stato il cardinal Ruini, parlando del leader della Lega, Matteo Salvini, che si dice "colpito e commosso", per le parole del cardinale.

In un'intervista al Corriere della Sera, Salvini ha rivelato: "Ruini rappresenta una parte importante della Chiesa. Io cerco il dialogo con la Cei, con i vescovi, con il mondo cattolico. La sua è un’apertura straordinaria". E su difesa e libertà educativa, il leader del Cattoccio si sente "già allineato alle posizioni della Chiesa", considerando che tre Papi (Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco) "sull'accoglienza hanno espresso posizioni non lontane dalle mie". È probabile che Salvini incontrerà presto il cardinal Ruini e altri cattolici, che mostrano interesse per la sua politica: "Nei prossimi giorni fisserò alcuni incontri".

Ma questi non sarenno gli unici suoi incontri. Vorrebbe, infatti, vedere anche Liliana Segre, "una persona che merita tutto il mio rispetto e le chiederò quanto prima un incontro". Ma, secondo quanto riferisce, non si sarebbe pentito dell'astensionismo sulla commissione posta dalla Segre: "Se ci si fosse limitati all’antisemitismo non avrei avuto problemi. Le commissioni etiche le lascio all’Unione Sovietica".

Dal punto di vista politico, invece, Salvini pensa alle elezioni in Emilia-Romagna, dove il voto sarà cruciale per la sinistra: "Se vincessimo- dice il leader leghista- sarebbe un’ottima notizia per i cittadini mentre per il Pd sarebbe la nona o la decima sconfitta consecutiva. Tanto più clamorosa perché subita in una regione rossa". A quel punto, potrebbe arrivare la richiesta di dimissioni per il governo Conte bis, un esecutivo, "corretto nella forma ma non nella sostanza politica, che non doveva nemmeno nascere". Ma, puntualizza Salvini, "non so nemmeno se ci arrivano al 27 gennaio. Questi fanno un vertice al giorno, litigano su tutto. Non darei nulla per scontato". Lui non sembra essere preoccupato del voto, mentre, rivela, "a sinistra c'è grande preoccupazione".

Intanto, il centrodestra sembra compattarsi, tanto che "se si votasse oggi il centrodestra avrebbe una maggioranza assoluta e governerebbe il Paese", forse senza litigi, dato che "come centrodestra un accordo lo abbiamo sempre trovato". E anche in Toscana e Marche, dove Fdl vorrebbe indicare i candidati, "ognuno avrà il suo spazio".

Intanto, però, al governo ci sono i Cinque Stelle e il Pd, che da ieri sono alle prese con il problema Ilva: "Se la sono cercata- commenta Salvini- Già nel precedente governo avevamo dovuto dare battaglia per contrastare l’ideologia dei 5 Stelle. Nei giorni scorsi, col voto anche del Pd e dei renziani, è stato tolto lo scudo penale ed ora la frittata è fatta". Già ieri, il leader del Carroccio chiedeva che Conte andasse in Parlamento a riferire e oggi "chiederemo che il governo riferisca subito. Altrimenti, in maniera educata e rispettosa faremo in modo che i lavori non comincino".

Commenti

ginobernard

Mar, 05/11/2019 - 09:26

Salvini deve rivedere qualcosa nel suo metodo comunicativo ... e arriva da solo al 50% ... su scala nazionale

glasnost

Mar, 05/11/2019 - 09:42

La sinistra evita sempre il confronto sui contenuti. Emette condanne apodittiche ed evita sempre la discussione sui contenuti perché non saprebbe cosa dire. Non da ora, ma per sua cultura. Qualcuno avrà letto Bertrand Russel sul tema della "disonestà intellettuale".

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 05/11/2019 - 10:43

Fortunatamente nella chiesa del bergoglio c'è ancora qualcuno che ragiona da cristiano.Siccome tutti i giorni gli italiani devono sorbirsi gli attacchi di questo papa politico credo che nel vaticano sia entrato qualcuno che non doveva entrare,plaudo alle parole del cardinale RUINI con un GRAZIE.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mar, 05/11/2019 - 10:44

Il problema dell'occupazione nel Sud lo risolvono mandando a casa persone che lavorano; siamo veramente da compiangere. Forza Italia. Shalòm.

schiacciarayban

Mar, 05/11/2019 - 10:46

"Se vincessimo in Emilia Romagna - dice il leader leghista- sarebbe un’ottima notizia per i cittadini mentre per il Pd sarebbe la nona o la decima sconfitta consecutiva. Tanto più clamorosa perché subita in una regione rossa". Salvini pensa sempre di essere allo stadio o in guerra. Qualcuno gli faccia capire che la politica non è propro così.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mar, 05/11/2019 - 10:53

Difficile non apprezzare quanto l’articolo riporta su ciò che ha detto Salvini. Altrettanto difficoltoso mi risulta, guardando i rapporti da lui tenuti finora con gli alleati, accordargli piena fiducia.. È cresciuto fagocitando i propri partners, FI in primis. Spesso i propri metodi richiamano la scaltrezza propagandistica propria delle peggiori sinistre. In lui l’ambizione del leader e fondatore di comunismo padano pesa ancora parecchio. I suoi fan penso lo abbiano capito. Ecco uno dei loro commenti: @ginobernard (Mar, 05/11/2019 - 09:26): «Salvini deve rivedere qualcosa nel suo metodo comunicativo ... e arriva da solo al 50% ... su scala nazionale». In barba al CDX aggiungo io.

VittorioMar

Mar, 05/11/2019 - 10:57

.il 38% E' FRUTTO del DIALOGO e CONFRONTO con TUTTI nessuno escluso : con Società Civile e Politica .. di VARIE RELIGIONI..RAZZE ...LINGUE e COSTUMI ...portare ad INCLUDERE non come questo GOVERNO CONTRO E AD ESCLUDERE la parte MAGGIORITARIA dell'ELETTORATO !!! il DIALOGO ARRICCHISCE ed INSEGNA...BENE SALVINI...!!!

steacanessa

Mar, 05/11/2019 - 11:34

Ho sempre ammirato il Cardinale Ruini per la sua capacità di interloquire e per la profondità del suo pensiero. È rimasto silente per tanto tempo, se adesso ha parlato vuol proprio dire che la chiesa cattolica è allo stremo grazie all’antipapa in carica.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mar, 05/11/2019 - 11:43

Se vuole il dialogo con i cattolici, continui a parlare alla gente e non faccia l'errore di interloquire con le gerarchie ecclesiastiche! Vogliono il dialogo solo ed esclusivamente perchè sanno che l'Italia intera andrà al centrodestra a trazione leghista e vogliono porre le basi per trarne profitto. Sono letteralmente dei voltagabbana. Letteralmente e storicamente.

bernardo47

Mar, 05/11/2019 - 11:57

faceva molto meglio a votare il documento segre,anziche' fingere pentimenti postumi!

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 05/11/2019 - 12:04

Un consiglio positivo per Salvini: eventuali decisioni politiche li prenda coi suoi alleati e non divulga le notizie sui social dandole in pasto agli accaniti oppositori.

acam

Mar, 05/11/2019 - 12:10

ginobernard Mar, 05/11/2019 - 09:26 Salvini deve rivedere qualcosa nel suo metodo comunicativo ... e arriva da solo al 50% ... su scala nazionale - non le sembra che sarebbe opinabile che lui facesse il coordinatore politico e organizzativo lasciando i rapporti con l'estero e altri partiti a chi non litiga con tutti non lo si è visto cosi bene sul fronte della diplomazia interna ed estera

bernardo47

Mar, 05/11/2019 - 12:15

salvini doveva votare a favore e non fingere pentimenti postumi e inutili.

manente

Mar, 05/11/2019 - 12:23

La Chiesa legittima non è quella dell'anti-papa apostata Bergoglio, ma quella dei Cardinali Raymond Leo Burke, Carlo Caffarra, Walter Brandmüller, dell'arcivescovo Carlo Maria Viganò e benissimo ha fatto il cardinale Ruini a far sentire la sua voce "accogliendo" un sincero credente come Salvini ed i milioni di italiani che la pensano come lui. Quanto a Bergoglio ed alla sua finta misericordia, per il bene dell'Italia e della Chiesa, che se ne torni in Amazzonia insieme alle sue Pachamama!!!

Ritratto di combirio

combirio

Mar, 05/11/2019 - 12:33

Bene! Avanti così ! Bisogna portare i Benpensanti dalla sinistra e buona parte della Chiesa ad utilizzare parte della materia grigia e a rispondersi da soli, se si ragiona con la testa o con i piedi. L' ultimo atto è quello della vicenda Ilva. Ma ci fanno o ci sono, o meglio qualcuno che ci guadagna nei disastri c'è sempre e chi ci guadagna più di tutti dalla sparizione dell' Ilva è la Germania. Speriamo che si torni al più presto alle urne prima che distruggano tutto.

leopino

Mar, 05/11/2019 - 12:45

Attento Salvini! La Chiesa Cattolica Romana sta sempre dalla parte dei più forti, ma poi è pronta a tradire quando opportuno.Vedi Fascismo, PC+DC, etc.

giangar

Mar, 05/11/2019 - 12:52

Intanto la Lega ha fatto dimettere in mezz’ora un segretario cittadino del partito che in un post si era rivolto alla Segre chiamandola “nonnetta mai eletta”. Quante cose ben peggiori abbiamo letto anche tra i commenti di questo forum? Ho sempre pensato che il vero pericolo siano i salviniani più salviniani di Salvini che, interpretando a vanvera le sue posizioni, pensano di potersi esprimere in modo “politicamente scorretto” (leggi maleducato), con insulti ed espressioni di odio. Penso che la commissione appena istituita debba lavorare per definire un nuovo profilo di reato di istigazione all’odio razziale e no.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mar, 05/11/2019 - 13:03

Come ripeto spesso bisogna combattere le ideologie malsane non chi le professa, perché un uomo è sempre emendabile, come la Chiesa predica da oltre 2000 anni.

ilrompiballe

Mar, 05/11/2019 - 13:09

ETADUCSUM:se gli elettori di FI sono passati alla Lega e a FdI forse qualche motivo ci sarà, non crede?

giangar

Mar, 05/11/2019 - 13:14

@manente 12:23 - ma se Salvini, come riportato nell’articolo, ha detto che Papa Francesco sull’accoglienza ha espresso posizioni non tanto diverse dalle sue, lei ancora insiste sull’antipapa? Sbaglia lei o sbaglia Salvini?