Sarà stangata sulle accise La Ue non fa sconti e pretende 3,4 miliardi

Il Pil in crescita non incide sulla correzione Padoan tratta ancora. Grecia, intesa vicina

Roma - Nessuno sconto sulla manovra motivato dalla cresciuta del Pil superiore alle aspettative. Il miracolo statistico di fine anno, che ha fatto salire il Pil del 2016 all'1%, non farà calare automaticamente la manovra da 3,4 miliardi che ci chiede l'Europa. Torna in campo l'idea di mettere le accise su carburanti e tabacco. Ma qualche spiraglio di trattativa c'è e ha ragioni molto politiche. La principale è che la Commissione europea vuole continuare a trattare con questo governo.

La giornata di Pier Carlo Padoan, ieri a Bruxelles, non ha portato risultati concreti. La riunione dell'Eurogruppo (i ministri finanziari degli stati che aderiscono alla moneta unica) è stata dedicata interamente al nuovo prestito alla Grecia.

Gli incontri bilaterali avuti dal ministro dell'Economia sono serviti soprattutto a guadagnare tempo. Il commissario agli affari Economici Pierre Moscovici si è limitato a dire che «continueremo gli scambi con Pier Carlo Padoan per arrivare a una soluzione comune». Ha assicurato che ci sono stati «progressi» e ha sottolineato come questi siano stati il risultato dei contatti con questo governo. «In Italia c'è un presidente del Consiglio e c'è un ministro dell'Economia e delle Finanze: lavoriamo con loro», ha detto rispondendo a chi gli chiedeva un'opinione sul Pd. Distanza dalle beghe democratiche che Padoan ha condiviso subito, con quel «non è affar mio», dedicato alla scissione dei dem.

Il fatto è che la prospettiva di elezioni a settembre non piace alla Commissione, considerando che i giochi politici per formare il nuovo governo cadrebbero in piena sessione di bilancio. Nemmeno un ritorno di Matteo Renzi entusiasma i palazzi europei, bersagliati più volte dall'ex premier, soprattutto prima del referendum del dicembre scorso. Ma non piace nemmeno l'idea che il partito degli scissionisti Pd cerchi di condizionare il governo, anche quello in carica, spingendo, come tradizione della sinistra, per fare più spesa pubblica, più deficit e quindi più debito pubblico.

Ma al di la del clima favorevole a questo governo, di concessioni concrete all'Italia non ce ne sono. La brutta notizia l'ha data direttamente il ministro Padoan in mattinata: «L'aggiustamento è strutturale quindi eventuali miglioramenti delle stime sul Pil che si possono prevedere non hanno impatto sull'aggiustamento strutturale». In altre parole la manovra resta di 3,4 miliardi di euro. Confermata l'intenzione di non calcare la mano sui tempi, come chiedevano i falchi della commissione. Il dossier italiano sarà esaminato a fine marzo.

Tempo prezioso perché al ministero dell'Economia non c'è ancora un'idea precisa su come fare la manovra. Si studia una manovra leggera, ma se la trattativa con Bruxelles non darà risultati concreti, non potranno che tornare gli aumenti delle accise.

Per il momento a preoccupare i ministri economici europei è più che altro la Grecia. Ieri all'Eurogruppo sono state poste basi di un accordo. Il tentativo resta quello di chiudere entro metà marzo, prima delle elezioni olandesi. Anche per Atene, pesano valutazioni politiche.

Commenti

cgf

Mar, 21/02/2017 - 08:19

Su questo ha fortemente contribuito la serie di mancette elettorali di Renzi e non è finita!! il bello che ha perso il referendum, la faccia eppure...

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mar, 21/02/2017 - 08:28

Signorini peccare umanum est,perseverare autem diabolicum e pure autolesionista. Da 2 mesi a giorni alterni parla di scrive di aumento delle accise praticamente avvenuto per essere sempre smentito un attimo prima che lei scriva il suo pezzo. A quando il prossimo annuncio di aumento di tasse e quali saranno. A forza di urlare al lupo al lupo che non si intravede mai, quando dovesse arrivare e mi auguro di no ,anzi il mio auspicio è chele imposte calino ancora con la legge di stabilità 2017 a partire dall'Irpef lei avrà esaurito inchiostro e fantasia, per ammetterlo e prenderne atto, al massimo le chiamerà mancette elettorali.

nikolname

Mar, 21/02/2017 - 08:33

Grazie Padoan e Renzi, i migranti in albergo e noi paghiamo per loro e per i vostri intrallazzi di famiglia ... mogli e genitori, bravi bravi

Ritratto di pigielle

pigielle

Mar, 21/02/2017 - 08:45

BUONA GIORNATA a voi tutti ed in particolar modo ai fiduciosi PD.ioti che avranno dormito sonni tranquilli pensando che, esibendo un potere decisionale nei confronti dell'europa (minuscolo) i "nostri potenti ministri" potessero contare qualcosa ....SI' ..un bel 2 di coppe !!.."

ilbarzo

Mar, 21/02/2017 - 08:47

Ma quale governo? In Italia non abbiamo un governo,abbiamo soltanto ministri e politici parassiti che tutto fanno tranne che per il bene del paese e dei suoi cittadini,anzi fanno di tutto pur di penalizzare la gente onesta,coloro che chiedono sicurezza e lavoro.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 21/02/2017 - 08:49

Questa Europa se vuole continuare a vivere farebbe meglio a cacciare quanto prima la sozza patria della mafia e del fascismo che fa schifo al mondo ... Perché non é Europa e nemmeno é Africa ... É il sudiciume del mondo.

Vigar

Mar, 21/02/2017 - 08:51

Chissà dove prenderanno i soldi?!...mah! Forse qualche piccolo "riallineamento delle aliquote", o una lieve "revisione " della platea contributiva....Buffoni!! Non so quando vi finirà la pacchia, ma sicuro è che quando ciò avverrà non sarà certo indolore....

fabiano199916

Mar, 21/02/2017 - 08:52

...ecco cosa potrebbe fare Salvini, potrebbe parlare col presidente del consiglio, civilmente le opinioni anche se diverse possono essere espresse, e Gentiloni potrebbe degnarsi di ascoltare

rudyger

Mar, 21/02/2017 - 08:52

La Germania umiliata dal Trattato di Versailles generò Hitler. Ci pensino bene questi signori della guerra eonomica europei. Per fortuna il buon Dio ogni tanto ci mette le mani e se ne porta con sé qualcuno.

Vigar

Mar, 21/02/2017 - 08:54

....un altro piccolo suggerimento potrebbe essere un piccola "revisione" del monte pensionistico....tanto più che giusto ieri l'ho sentito auspicare da quell'altro "genio" di boeri....( della scuola di monti).

FabComo

Mar, 21/02/2017 - 09:01

Ma ci sarà qualche giornalista che ricorderà al "Bomba" che, nonostante tutto fosse perfetto con lui al comando e gli altri erano solo gufi invidiosi, abbiamo accumulato debiti su debiti grazie anche alle molte mance elettorali elargite? Non credo ce ne saranno....

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 21/02/2017 - 09:03

Questo è è un ricatto. Vogliono che ce ne andiamo

Ritratto di orione1950

orione1950

Mar, 21/02/2017 - 09:21

Tasse e ancora tasse. Siete pdioti e non sapete pensare ad altro. Tagliare gli sprechi, no?

bilfab74

Mar, 21/02/2017 - 10:01

Benzina, pensioni, immobili di basso e medio livello. Loro fanno presto. Guai a contestare le motivazioni di questi debiti: salvabanche, profughi, sprechi della politica, perché sono capaci di censurarti quando và bene e di farti causa con relative minacce quando và male. Siamo degli individui smidollati e ce lo meritiamo; ho usato volutamente la parola "individui" perché un popolo si ribellerebbe.

Maura S.

Mar, 21/02/2017 - 10:17

Come al solito, gli italiani pagano mentre questi comunistoidi litigano per non mollare lo scranno che dà a loro la possibilità di stabilirsi economicamente a vita sia a loro che ai loro famigliari. E noi continuammo a votarli!!!!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mar, 21/02/2017 - 10:34

Della serie: che ce frega se aumentano la benzina tanto sempre 20 euri ce mettiamo! ( Vecchio detto dell'italica DC)

Sabino GALLO

Mar, 21/02/2017 - 10:40

La visione delle lacerazioni politiche nel nostro paese, evidentemente insuperabili in alcune parti, nel presente o nel futuro, e la difficoltà di compattare la sola parte politica che ne avrebbe la possibilità, creano sfiducia in Europa. Purtroppo, in un paese in disordine, sono troppi i politici desiderosi di utilizzarlo a proprio favore, ma troppo imprudenti nel prevedere un successo personale e poco consapevoli dei rischi che corre il nostro paese. Siamo ad un passo dalla possibilità di rinascita o di un crollo di lunga durata. Speriamo che la saggezza prevalga! Ma il tempo disponibile è poco!

VittorioMar

Mar, 21/02/2017 - 11:05

...SCUSATE: ABBIAMO SCHERZATO !!...PER 8 MESI IL PAESE, SENZA GOVERNO, HA NAVIGATO A VISTA,E QUALCHE INDICE POSITIVO SI E' NOTATO!!..ORA INDOSSATE I SALVAGENTE E.....SI SALVI CHI PUO'!!

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 21/02/2017 - 11:05

continuiamo a votare pd per mantenere i manzi sboldriniani. meritiamo la fine della grecia (e ci arriveremo presto)

aitanhouse

Mar, 21/02/2017 - 11:17

pensate davvero che l'europa voglia questo governo? se lo vuole è solo perchè europa comanda e governo succube esegue senza opporsi: solo una grande offesa nei confronti degli italiani trattati a stregua di veri pecoroni.Per il resto come governi eletti ed efficienti quali quelli della germania e del nord europa possono immaginare di dialogare col nostro dove il partito di maggioranza ogni giorno dimostra di essere in preda a personaggi circensi ed alleati pescati nell'avanspettacolo di provincia?

Libertà75

Mar, 21/02/2017 - 11:39

@riflessiva, finora l'istat ci dice che la pressione fiscale è in aumento, poi per le mancette c'è sempre spazio

sergioilpatriota

Mar, 21/02/2017 - 11:42

Ho letto tutti i commenti e, stranamente ci manca l'unico che potrebbe essere la soluzione adatta: ridurre lo spaventoso debito pubblico che, secondo la Banda d'Italia, per il 2016 ha toccato la mostruosa cifra di 2.229 miliardi di euro. Atteso che 3,4 miliardi di euro corrispondono circa alla millesima parte e mezzo di tale debito, è possibile che, tra le pieghe del pubblico spreco non si riesca a tagliare la millesima parte? Ma Padoan sa che in Italia sono stati stimati qualcosa come 600 enti inutili? Certamente lo sa, ma forse è meglio aumentare le tasse e non scontentare le lobby che stanno dietro allo spreco.

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Mar, 21/02/2017 - 12:08

ma le slot degli amici non tassiamole, che oltre tutto le tasse sulle macchinette sono dello zerovirgola. mafia capitale no, mafia italia.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mar, 21/02/2017 - 13:40

commento 09:03 "Questo è è un ricatto. Vogliono che ce ne andiamo" --- veramente è il contrario : noi [contribuenti] ITALIANI facciamo troppo comodo alla UE [e alla Germania] pertanto vogliono fortemente che restiamo (nell'€uro); quello che invece è VERO è che trattasi di un RICATTO sul presunto elevato debito pubbl. ITALIANO; i tedeschi e i burocrati di bruxelles non vedono l'ora di costringere il gov. Italiano a dover ammettere, prima o poi, che "la situazione è talmente grave da necessitare di un aiuto da parte del fondo salva Stati europeo ESM" per potere entrare massicciamente nel NOSTRO PAESE a DETTARE LE CONDIZIONI, come hanno già fatto con la Grecia; con una differenza : loro sanno benissimo che IL RISPARMIO PRIVATO DEGLI ITALIANI è il più ELEVATO AL MONDO, l'UE mira a mettere le mani su quello. Capito ?? con la nostra politica incapace di reagire.

Ritratto di 8Rgt

8Rgt

Mar, 21/02/2017 - 13:41

3.4 MILIARDI sono, per difetto, i soldi sprecati per pagare le vacanze italiane a centinaia di migliaia di giovanotti africani nullafacenti: a quanto pare, se mai ce ne fosse stato il dubbio, questi soldi da buttare a cesso NON C'ERANO! E l'Europa giustamente ce ne chiede conto. La soluzione è elementare: smettere di importare l'Africa.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mar, 21/02/2017 - 14:27

@ 8Rgt "3.4 MILIARDI sono, per difetto, i soldi sprecati per pagare le vacanze italiane a centinaia di migliaia di giovanotti africani" --- esatto, come lo stesso min.d.Finanze padoan ha scritto nel MEF consegnato alla Com.UE il 16 OTT 2016; peraltro nello stesso documento egli ha previsto (in conseguenza di un numero di migranti in arrivo nel 2017 superiore ai 181.000 del 2016) una spesa di 3,8 miliardi di €uro per l'anno in corso, CIFRA PER LA QUALE L'UE NON RIMBORSERA' UN CENT. agli ITALIANI, questo è sempre bene sottolinearlo, così come è da ricordare che su questo problema (MIGRANTI nord africani) l'UE ha deciso quale soluzione più appropriata da adottare, quella di chiudere le frontiere sull'arco Alpino, lasciando agli ITALIANI il compito di gestirsi la grana. Davvero molto gratificante, questo ideale di "Europa unita". ITALIANI, ma quanto tempo ci occorre ancora affinchè la NOSTRA PAZIENZA si esaurisca ?

Keplero17

Mar, 21/02/2017 - 14:58

Mi sembra un'iniziativa ottima e lodevole, un piccolo obolo da parte di tutti noi per salvare la vita dei migranti bisognosi di cure e di affetto.

Gasparesesto

Mar, 21/02/2017 - 15:00

Non c'è bisogno di conoscere il napoletano per capire che cosa vuol dire ACCISE ! Anche se i carburanti alla pompa sono già aumentati,come pure i Tabacchi . . adesso li ri-aumenteranno di nuovo sotto l'istituzionalizzazione dell'Accise ! Già . . ma mi spiegate perchè si dice Governo ladro ?

OttavioM.

Mar, 21/02/2017 - 15:53

I debiti si pagano,adesso è arrivato il conto delle mancette del governo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 21/02/2017 - 16:21

@riflessiva - dice che si augura che le imposte calino ancora? Ma ha bevuto o dove è vissuta finora? Io prego che non aumentino più, perchè finora sono sempre aumentate. Forse per lei, che farà la statale o la parassita. Ecco, forse lì non sono aumentate, forse, ma ne dubito.