Savona ora punge l'Ue: "Mancano ancora difese da attacchi speculativi"

Il ministro Savona critica Bruxelles: "L'architettura europea ha delle gravi lacune"

Il ministro per gli Affari Esteri, Paolo Savona, durante il dibattito sulle comunicazioni del presidente del Consiglio in vista del vertice Ue, è intervenuto esponendo la sua posizione sul punti deboli dell'Unione europea. Secondo il ministro Bruxelles non avrebbe strumenti di difesa sufficienti per mettersi al riparo da eventuali attacchi speculativi. "Il debito pubblico italiano ha dietro un ingente patrimonio pubblico e privato, nell’ordine dei sette miliardi di euro, e una propensione al risparmio delle famiglie comparativamente elevate rispetto all’Europa e una solida economia. Se, nonostante ciò, la democrazia italiana fosse esposta, come già accaduto, a gravi attacchi speculativi sul nostro debito pubblico, non sarebbe effetto delle condizioni di sua sostenibilità ma di una architettura europea con gravi lacune, la più grave delle quali è che non dispone degli strumenti consueti per una Banca centrale".

Savona poi ha criticato le ricette proposte in questi anni definendole insufficienti: "Gli strumenti alternativi finora proposti, discussi nel prossimo consiglio per ovviare all’assenza di un prestatore di ultima istanza che contrasti la speculazione - ha proseguito Savona - non appaiono adeguati nei tempi di reazione sempre lenti e nella dimensione necessaria sempre scarsa. Siamo fiduciosi che lo diventeranno, e il governo opererà per questo". Infine il professor Savona fissa gli obiettivi del governo: "Anche se può apparire enfatico, il governo sta scrivendo una nuova storia, conducendo una battaglia civile. Non opera quindi per la cronaca, questa può anche esserci avversa - aggiunge -, ma sarà costretta a riflettere sulle iniziative che stiamo intraprendendo per conciliare l'architettura istituzionale dell'Unione europea con la politica che riteniamo necessaria per un'Europa diversa, più forte e più equa un obiettivo del programma di governo". Per questo "dobbiamo però districarci dal contingente delle proposte in discussione nelle sedi comunitarie per integrarle con la nostra visione del futuro, sulla quale il Parlamento verrà interpellato per raccogliere le sue valutazioni e il suo indirizzo".

Commenti

abocca55

Mer, 27/06/2018 - 16:17

Super giusto, bravo, veramente bravo Savona, ha centrato il problema.

glasnost

Mer, 27/06/2018 - 16:19

E' un grande! Adatto al nuovo corso dell' Italia e, di conseguenza, dell' Europa non più tedesco-centrica.

Ritratto di MaddyOk

MaddyOk

Mer, 27/06/2018 - 16:22

La UE ha molti finti vuoti di memoria...adesso a decidere le sorti dell’UE sono Macron e Merkel e questa supremazia deve finire. Il Ministro Savona si/ci faccia rispettare gliene saremo grati a vita.

Papilla47

Mer, 27/06/2018 - 17:56

Finalmente un non ragioniere ma uno con le idee chiare.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 27/06/2018 - 18:13

Bene professore, tuttavia mi raccomando di non far innervosire troppo l'inquilino del Colle cui lei è tutto meno che simpatico, esponendo mancanze macroscopiche della Ue in fatto di difesa da attacchi speculativi.

giusto1910

Mer, 27/06/2018 - 18:33

Savona ha visto giusto. Tante regole, tanti obblighi ma l'Europa non legifera nulla sulla difesa dei risparmi dei cittadini europei. Qualcuno obbliga l'Europa a non difendere i risparmi dei suoi cittadini?

yorick

Mer, 27/06/2018 - 18:50

Grande ministro Savona!!Come mai viene lasciato in un angolo e- così si dice- anche privato di alcune deleghe?? Se lo si vuole innocuo, basta che parli anche solo sommessamente e sbaraglia la canea nascosta tra le immondizie; se viene sabotato da alcuni, sappiano che il gioco sporco non dura.Savona, se ne ha la forza fisica, dovrebbe seguire sempre il Presidente del Consiglio alle discussioni europee e potere anche intervenire in sua vece. Proporrei la costituzione di un consiglio economico-politico che affronti questi gravi momenti, sia con Savona , Tria, Sapelli e Pelanda.La battaglia in Europa va affrontata anche con la ricerca di alleati altrove e principalmente con la valutazione dei rapporti di convenienza con gli USA e la Russia, dove gioca anche l'asset strategico militare e economico.Che l'intelligenza e la conoscenza del ministro Savona vengano usate e NON REPRESSE per invidia o per giochi poco puliti.

steacanessa

Mer, 27/06/2018 - 18:56

Caro Luca l’ottimo Savona non è, purtroppo, ministro degli esteri.

Ritratto di gianky53

gianky53

Mer, 27/06/2018 - 19:00

Mai prima d'ora avevamo sentito considerazioni così serie sull'UE, il ritornello ai tempi di Letta, Frottolo e Gentiloni è sempre e solo stato uno: "ce lo chiede l'europa"... Era il loro lasciapassare per accettare qualsiasi imposizione in danno dell'Italia. Finalmente c'è aria nuova.

killkoms

Mer, 27/06/2018 - 21:30

per dirne un'altra,la uè ha pensato a tutto (tipo la misura delle banane da importare) ma non esiste un'agenzia di rating europea!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 28/06/2018 - 07:08

Steacanessa - Si! In effetti è il ministro per gli affari europei che, nell'esporre quelle note così importanti, non ha ricevuto giusta attenzione dal csx che ha ben pensato di farsi i ca... suoi. More solito certa (presunta) superiorità morale di quegli emeriti porta a comportamenti non proprio edificanti. Almeno tacere, non dico stare attenti..