Schengen sotto tiro: vent'anni di fallimenti

Gli attentati di Parigi, l'immigrazione incontrollata e i foreign fighter mostrano un'Europa debole: come intervenire?

L’entrata in vigore del Trattato di Schengen compie vent’anni. E, dopo vent'anni, si può anche ammettere il fallimento della "grande rivoluzione" della libera circolazione tra i 22 Paesi dell'Unione europea più Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Svizzera. Tanto che, di fronte all’escalation terroristica, c'è chi spinge per rifargli il look.

Dopo le stragi di Parigi alla redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo e al supermercato kosher di Porte de Vincennes, la Francia guida un drappello di Paesi in pressing per modificare il Trattato di Schengen. L’obiettivo è rendere "obbligatori" i controlli sistematici e coordinati alle frontiere esterne dell’Unione. Perché, come va ripetendo ormai da gennaio il ministro dell’Interno francese Bernard Cazeneuve, rafforzare le frontiere esterne, significa salvaguardare la grande conquista delle libertà all'interno. Ma sull’altro fronte c’è la resistenza risoluta della Commissione Ue, che i controlli vuole intensificarli, "ma sfruttando tutte le potenzialità esistenti senza aggiungere nuove regole o disposizioni", come ribadisce ad ogni occasione possibile il presidente Jean Claude Juncker. Il timore di fondo è che rimettere mano al regolamento possa produrre "effetti indesiderati", con conseguenze imprevedibili.

Dopo un paio di consigli dei ministri degli Interni la questione è approdata, lo scorso febbraio, al vertice dei leader dei 28, dove la possibilità di "una modifica mirata", contenuta nelle prime bozze di conclusioni, è stata disinnescata e rimandata. Da gennaio ad oggi, si stanno comunque manovrando tutte le leve previste dall’attuale regolamento Schengen per serrare le maglie delle frontiere esterne. Tra gli strumenti a disposizione anche il Sistema d’informazione Schengen di seconda generazione (SIS II, con cui si è archiviata la precedente versione del 1995), operativo dall’aprile 2013. Il sistema permette alle autorità nazionali doganali, di polizia e di controllo delle frontiere di scambiarsi informazioni sulle persone che potrebbero essere coinvolte in reati gravi. E contiene segnalazioni sulle persone scomparse (soprattutto minori) oltre a indicazioni su beni e documenti d’identità rubati, sottratti o smarriti. Inoltre, con la revisione del regolamento Schengen del 2013, si autorizza il ripristino dei controlli alle frontiere interne in presenza di "minaccia grave per l’ordine pubblico o la sicurezza interna" per 30 giorni. E nel caso si registrino carenze gravi nella capacità di uno o più Stati di gestire i controlli alle frontiere esterne, la Commissione può anche prevedere il ripristino dei controlli delle frontiere nazionali, per un massimo di due anni.

Commenti

FRANZJOSEFF

Dom, 29/03/2015 - 17:37

DITELO A MORTADELLA

giovanni PERINCIOLO

Dom, 29/03/2015 - 17:46

Smettendola con il buonismo un tanto al chilo. Chiamando l'islamismo con il suo nome e i terroristi terroristi e trattandoli di conseguenza. Evitare di cercare il buono dove di buono non c'é nulla. Il musulmano "buono" si distingue dai terroristi solo per il metodo con cui vuole conquistarci ma lo scopo finale é lo stesso: conquistare l'occidente e renderci schiavi! continua..

giovanni PERINCIOLO

Dom, 29/03/2015 - 17:46

continua.. I primi vogliono prenderci con il terrore, i secondi ci stanno invadendo con l'immigrazione massiccia e con la natalità ben diversa dalla nostra per cui a termini saranno maggioranza e tutto cio' é reso possibile grazie alle sboldrine di tutta Europa. Dobbiamo smetterla di rinunciare ai nostri valori, alla nostra cultura e alle nostre radici giudaico-cristiane in nome di un multiculturalismo castrativo e idiota! Dobbiamo smetterla di permettere loro di "integrare" noi invece di essere loro a integrarsi. Vengono in casa nostra e allora si adeguino loro, a cominciare dalla osservanza delle nostre leggi che non sono quelle dettate dal corano! e potremmo continuare. Ma tanto che saranno in libera circolazione le sboldrine e i tanti, troppi buonisti deleteri la battaglia é persa.

eolo121

Dom, 29/03/2015 - 17:50

chiudete le frontiere buffoni ormai è un invasione

Ritratto di echowindy

echowindy

Dom, 29/03/2015 - 17:50

LA RISPOSTA E' S E M P L I C I S S I M A ED UNICA: "RAFFORZARE LE FRONTIERE CON IL RIPRISTINO DI SEVERI CONTROLLI, ED IMMEDIATA ESPULSIONE DEL CLANDESTINO SENZA E SENZA SE ... DAL NOSTRO PAESE.

vince50

Dom, 29/03/2015 - 17:58

Come intervenire?molto semplice addirittura banale,anche se inapplicabile visto il lassismo dei popoli Europei.Bloccare in ogni modo le frontiere a Nord e Sud senza ne buchi ne falle.Espulsione immediata di chi non ha un lavoro e senza guardare in faccia nessuno,che vadano pure a "profugare" da altre parti.E caso mai qualche scafista dovesse essere beccato,trent'anni di galera da scontare per intero.Troppo drastico?forse,ma sono certo che tutto cambierebbe,anche il rispetto nei nostri confronti.

Ritratto di Tuula

Tuula

Dom, 29/03/2015 - 18:00

Ottima analisi di giovanni PERINCIOLO

VittorioMar

Dom, 29/03/2015 - 18:01

Affrontare con laicità e scrupolo.Questi popoli hanno necessità di essere aiutati veramente a casa loro:autodeterminazione e auto sufficenza.I loro govenanti non devono spendere per cose inutili.Servono scuole ,ospedali,quanto necessario allo sviluppo non certo di armi.

mila

Dom, 29/03/2015 - 18:02

@ echowindy -Va bene, ma spesso i clandestini non hanno neppure i documenti, quindi verso quale Paese li si espelle?

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Dom, 29/03/2015 - 18:05

E se per una volta gli "effetti indesiderati" se li sorbisse quell' "islam moderato" che non alza un dito per condannare la strage continua di cristiani? Che alimenta e infiamma di continuo il problema palestinese senza nemmeno considerare di riconoscere il diritto di Israele a esistere? Che sfrutta da decenni il fatto di sedere sulla maggior parte delle riserve petrolifere del pianeta (senza avere alcun merito o capacità per questo fatto puramente csuale) ricattando di continuo il resto del mondo? Che anche al suo interno è in guerra perenne tra tribù, sunniti (salafiti e non), sciiti, ibaditi, alawiti, e che si guarda bene dal condannare la jihad fatta a colpi di autobombe, decapitazioni, crocifissioni, genicidi, rapimenti, stupri, ecc..? Che si allea di volta in volta e gruppo per gruppo con chi garantisce la realizzazione dei vari disegni indegni che da sempre perseguono? E' in gioco la nostra stessa esistenza! O lo capiamo, e agiamo, o lo capiremo comunque....

19gig50

Dom, 29/03/2015 - 18:06

Quelli della commissione UE andrebbero presi a calci nel cxxo. Schengen va chiusa e vanno rimesse le frontiere. Basta con l'ingressi dal nord e gli sbarchi via mare.

mila

Dom, 29/03/2015 - 18:08

La Commissione UE si oppone. Un'altra prova, se ce ne era ancora bisogno, che la UE VUOLE l'immigrazione massiccia e la trasformazione dell'Europa in societa' multietnica, per poi inserirsi nei conflitti come nella exJugoslavia. Il rafforzamento delle frontiere interne invece e' voluto dagli altri Paesi europei per far restare tutti i clandestini, terroristi ecc. in Italia.

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 29/03/2015 - 18:09

Ma credete che abolendo Schengen i terroristi non entrino egualmente? Ritornare alle vecchie dogane? Scherziamo! Ogni volta che si deve andare in un altro paese la solita solfa! "...nulla da dichiarare, documenti prego, apra il bagagliaio ecc...ecc.."; meglio ora con Schengen.

elgar

Dom, 29/03/2015 - 18:11

Una cosa sbagliata dall'inizio non diventa valida col tempo. Questo trattato è una cretinata perchè si è partiti dall'assunto che si è tutti bravi.E così non è. Intanto gli immigrati che arrivano a Lampedusa lo fanno non già per stare in italia soltanto ma per girare indisturbati in Europa grazie a questo trattato. E non tutti sono ben intenzionati. Ci voleva tanto a capirlo? E l'UE dice che si rischiano effetti indesiderati. E, di grazia quali sarebbero? Non bastano già questi? Ovvero invasione incontrollata, rischi infiltrazioni terroristiche e quant'altro già esistono di fatto ormai. Più indesiderati di così...Ma almeno si ripristinassero le frontiere com'era una volta. E non si dicessero altre cretinate pur di non ammettere il fallimento sotto gli occhi di tutti.

Dako

Dom, 29/03/2015 - 18:13

Chi ha firmato (politi italiani irresponsabili)i trattati di Schengen e Dublino cosi come erano/sono stipulati dovrebbero vergognarsi ed essere presi a calci nel sedere per incapacità di applicazione - regolamentazione senza quardare pensare al dopo ben sapendo che noi eravamo e siamo il paese più esposto a questo rischio con o senza guerre arabe questa "invasione" incontrollata prima o poi sarebbe avvenuta ugualmente.

moshe

Dom, 29/03/2015 - 18:13

TUTTA L'EUROPA E' UN FALLIMENTO !!!

clamajo

Dom, 29/03/2015 - 18:13

Temo che prima che l' Europa reagisca e cambi REALMENTE le cose dovranno succedere altri disastri...

Ritratto di Sniper

Sniper

Dom, 29/03/2015 - 18:16

Gli attentati di Parigi sono un pessimo esempio del problema-Schengen, quei tre erano Franco-Francesi, residenti in Francia, e in piu` ben noti alla polizia. Dare la colpa a Schengen e` nascondersi dietro il dito del fallimento della propria Intelligence.

Ritratto di caster

caster

Dom, 29/03/2015 - 18:20

Chiudere la stalla quando i buoi son scappati....ormai siamo pieni di gente che non ci appartiene.Europa del menga,nazione del katanga!!

Giorgio5819

Dom, 29/03/2015 - 18:21

GiovanniPERINCIOLO, condivido pienamente.

mila

Dom, 29/03/2015 - 18:23

@ tomari -Certo che dover mostrare i documenti ogni volta che si va in un altro Paese e' terribile. Non e' che Lei ha dei documenti falsi?

Ritratto di Sniper

Sniper

Dom, 29/03/2015 - 18:24

Abolire Schengen non farebbe che aggravare la crisi migratoria italiana, perche' quelli che arrivano dall'Africa poi sono bloccati in Italia, invece con Schengen molti si distribuiscono negli altri Paesi...

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Dom, 29/03/2015 - 18:25

Metti insieme ex dirigenti dei paesi comunisti con comunisti dei paesi capitalisti,gli fai progettare l'Europa e viene fuoei 'sto schifo. Direte, ma voi -non comunisti- dove eravate? A lavorare e speravo che data l'esperienza del comunismo non facessero delle cxxxxxe.E' vero a volte lavorare fa male. Nel 1985 ,qualche dirigente della Germania est, avra' detto " ma siamo sicuri che non è meglio uscire dal comunismo?" e qualcuno gli avrà risposto "dal comunismo non si esce!" Oggi sentiamo dire che l'Europa è un processo irreversibile..... L'intelligenza è la capacità di risolvere i problemi ,ma è anche la capacità di evitarli.... che ne dite?

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Dom, 29/03/2015 - 18:25

Metti insieme ex dirigenti dei paesi comunisti con comunisti dei paesi capitalisti,gli fai progettare l'Europa e viene fuoei 'sto schifo. Direte, ma voi -non comunisti- dove eravate? A lavorare e speravo che data l'esperienza del comunismo non facessero delle cxxxxxe.E' vero a volte lavorare fa male. Nel 1985 ,qualche dirigente della Germania est, avra' detto " ma siamo sicuri che non è meglio uscire dal comunismo?" e qualcuno gli avrà risposto "dal comunismo non si esce!" Oggi sentiamo dire che l'Europa è un processo irreversibile..... L'intelligenza è la capacità di risolvere i problemi ,ma è anche la capacità di evitarli.... che ne dite?

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Dom, 29/03/2015 - 18:29

L'unica cosa è sperare che i comunisti, in salse varie ,si rendano conto che hanno fallito, ma sono così orgogliosi, che preferiscono affogare nella mxxxa......

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Dom, 29/03/2015 - 18:31

Il buonismo pernicioso dei rappresentanti il"socialismo di Massa" nel quale ci hanno immerso sino al collo non ha fatto altro che aprire le porte all'invasione islamica tanto cara ai taglia gole e,nel silenzio più assoluto durante i vent'anni trascorsi,camuffandosi da agnelli hanno occupato Albione,la Svezia,il Belgio e dove non sono ancora riusciti pienamente organizzano stragi per spaventarci oppure invasioni bibliche come le attuali,dove le boldrini,i renzi,li alfano di turno e tutti coloro che ruotano attorno per trarne profitto.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Dom, 29/03/2015 - 18:37

E se per una volta da 70anni l'Italia (che è vera, ha grande storia, tradizioni, forte capacità produttiva/economica, forza militare, ecc., ed è prevalentemente cristiana) agisse a tutela della propria esistenza, sovranità, indipendenza, libertà, invece che dover fare gli interessi di tutte le entità "vuote" e "controllate/sfruttate" da altri (EU, Bce, Onu, Fmi, Nato, Ocse, uno stuolo di Ong, agenzie di rating, ecc..) e/o di tutti i razziatori occidentali (USA, UK, Francia, Germania e loro servi-complici)? Siamo considerati meno di un topo di fogna; andiamo bene solo per mettere basi, essere svenduti dopo assalti economico-finanziari pianificati e attuati con l'indegna complicità dei "diversamente basta-che-ci-lascino-arraffare-potere-e-soldi", essere lasciati soli a subire l'invasione dall'Africa, farci macellare nelle "missioni di pace". Intanto i Marò sono ancora là, siamo fuori dalla Libia e ci hanno rovinato le relazioni privilegiate che avevamo con la Russia!

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Dom, 29/03/2015 - 18:42

(Continua)Sta di fatto che assistiamo impotenti a stragi quotidiane,a crocefissi e chiese bruciate, a sfregi e distruzione di monumenti secolari e malgrado questo abbiamo in casa politici che si ostinano a voler costruire moschee,imam che incitano alla violenza,rifugiati ospiti non paganti che sfasciano tutto ciò che viene messo a loro disposizione e senza vergogna ci vengono forniti pistolotti giornalieri di avvio all'integrazione. La nostra fine è vicina. Il califfato brama di impadronirsi dei nostri luoghi di culto per farne strame,sotto l'occhio vigile dei pisapia e dei vendola.E nessuno ha niente da ridire.Che schifo

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Dom, 29/03/2015 - 18:43

La nostra "civiltà" sta diventando la nostra nemica. Ci siamo adagiati sul triclinio con un bel grappolo d'uva tra le mani e non ci accorgiamo che ci stanno rubando il vitigno.

Ritratto di Fanfulla

Fanfulla

Dom, 29/03/2015 - 18:47

Cominciate a sparare ai barconi come fanno i Turchi, la notizia si spargera' e le "immigrazioni" si autoridurranno fino a aparire.

Ritratto di benita

benita

Dom, 29/03/2015 - 18:48

Tutta colpa dei comunisti che hanno sempre appoggiato gli stranieri, meno male che c'era Silvio Berlusconi che li ha ostacolati con tutte le forze ed i mezzi a sua disposizione.

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 29/03/2015 - 18:52

shengen grazie a sta roba..in Ue circolano tranquilli SOLO RUMENI, BULGARI, ALBANESI MOLDAVI e masse di Africani, cinesi, indiani...insomma la creme de la creme..ovviamente i su detti ringraziano..per non stare "rinchiusi" nei loro DISGRAZIATI PAESI

Ritratto di rapax

Anonimo (non verificato)

alby118

Dom, 29/03/2015 - 18:56

Rimpatriando chi non ha lavoro, mettendo in galera che delinque e facendocelo stare, chiudendo le frontiere, e usando le bombe sull'estremismo islamico, semplice !!

pinosan

Dom, 29/03/2015 - 18:59

Non mi meraviglio che i beoti Italiani ci siano caduti dentro.Mi meraviglio della Francia,Spagna,Austria ecc.Da anni l'ho capito io,comune cittadino. Schenghel ha salvato la Germania ed ha massacrato il resto d'Europa e questo con la complicità delinquenziale del nostro" genio dell'economia prof:Prodi" che è da una vita che vive,ed ha fatto la sua fortuna,con la politica ed i ns. soldi.

Raoul Pontalti

Dom, 29/03/2015 - 18:59

La natura dei bananas è irreversibile e immarcescibile: credere sempre e comunque a qualsiasi boiata basta che sia boiata (requisito imprescindibile). Gli accordi di Schengen sostanzialmente sopprimono i controlli alle frontiere interne (INTERNE!) eliminando ad es. anacronistiche code al Brennero, a Ventimiglia, a Chiasso, etc, così come con l'unità d'Italia furono eliminati i controlli di frontiera tra Granducato di Toscana e Stato Pontificio, tra Regno di Sardegna e Regno del Lombardo-Veneto, etc.. Così come nulla vieta alla polizia o ai carabinieri di Toscana di controllare in modo mirato automobilisti provenienti dall'Umbria, nulla impedisce i controlli mirati a ridosso delle frontiere a carico non della generalità dei transitanti ma di determinati soggetti individuati secondo determinati criteri dalle forze dell'ordine o, per ragioni doganali, dalla GdF. I controlli invece alle frontiere esterne della UE di cui all'articolo sono tutt'altra cosa.

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 29/03/2015 - 18:59

la libera circolazione non e' un totem, noi abbiamo perso la sovranita', ci guardano dal buco della "serratura" che tipo di carta igienica compriamo! non si capisce perche' la libera circolazione DI ARABI, AFRICANI, RUMENI....TURISTI..SIA UN TOTEM..

FRANZJOSEFF

Dom, 29/03/2015 - 18:59

TORNARI LE ARMI POSSONO ENTRARE IN MOLTI MODI, COMPRESE LE AMBASCIATE COMPLICI. PERO' NON SI DISCUTE CHE SCHENGEN E' STATA UNA DISGRAZIA PER LA SICUREZZA ITALIANA E EUROPEA. SE SI VUOLE ESPELLERE DALL'ITALIA LA FECCIA, ES. EUROPA DELL'EST, C'E' SCEHNGEN CHE LO PROIBISCE. OLTRE DIVERSI PARTITI DI SINISTRA CHE SBANDIERANO IL TRATTATO DI SCHENGEN E' SCHIFO, IMPEDISCE SCHENGEN CIO' CHE LA POLIZIA E LA MAGISTRATURA FACEVANO IN ORDINARIA AMMINISTRAZIONE. I TERRORISTI, SE VOGLIONO, RAGGIUNGONO L'ITALIA E L'EUROPA GRAZIE AI BARCONI E POI CI SONO LE BASI I CONTATTI E ALTRI CHE SONO A LORO DISPOSIZIONE. COME VEDE, A PARTE I BARCONI, SCHENGEN E' UN FALLIMENTO. OLTTRE UNO CHE HA ROVINATO L'ITALIA E' ACCORSO ALLA TELEVISIONE DICHIARANDO CE'E SCHENGEN!

GMfederal

Dom, 29/03/2015 - 19:01

Maledetti Mortadella Monti e Renzie..

FRANZJOSEFF

Dom, 29/03/2015 - 19:03

SNIPER I BARCONO NON HANNO NULLA A CHE FARE CON SCHENGEN. FORSE E' UNA PSEUDO TEORIA PER FAR INFINOCCHIARE ANCOR PIU' GLI ITALIANI CHE POTREBBERO INCAVOLARSI PER I BARCONI. SCHENGEN E' UNA COSA GLI EXTRACOMUNITARI INVOGLIATI A VENIRE IN ITALIA E' ALTRA PROPAGANDA PAZZOIDE

Ritratto di Sniper

Sniper

Dom, 29/03/2015 - 19:15

corvo rosso - Ci dica esattamente in che modo invece i "non-comunisti" hanno avuto successo su questo problema?? La sua tesi ha la stessa profondita` intellettuale dell'esclamazione "Piove Governo ladro". (Dica la verita`, lei e` Calderoli, eh?)

blackbird

Dom, 29/03/2015 - 19:28

E anche se si controllassero gli accessi "regolari" chi vuol venire a combattere in Eurolandia può sempre entrare come rifugiato. Certo è che un minimo d'intensificazione dei controlli ci vorrebbe, per esempio in GB schedano tutti quelli che entrano (anche provenienti dallarea Shenghen, alla quale la GB non aderisce. Almeno sanno nomi e Paesi di provenienza. Non è molto ma almeno qualcosa è.

NON RASSEGNATO

Dom, 29/03/2015 - 19:28

Abbiamo importato delinquenti da mezzo mondo, quelli dell' est sono venuti con mezzi propri, quelli africani ce li siamo andati a prendere e continuiamo a farlo.

Anonimo (non verificato)

Fradi

Dom, 29/03/2015 - 19:53

Pontalti, Chiasso?

Ritratto di giordano

giordano

Dom, 29/03/2015 - 20:07

si passa sempre da un'esagerazione all'altra, rimettere le vecchie dogane no, ma utilizzare le vecchie dogane come filtro a campione secondo me sarebbe utile

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Dom, 29/03/2015 - 20:36

L'idiozia fondante del melting pot è non aver capito che le culture antitetiche non possono fondersi. L'intento chiaro è di creare microconflittualità locali fa individui caricati a software incompatibili per gestirsi il territorio invece di conflitti planetari fra culture. I geniacci adesso hanno l'uno e l'altro e pure gli appestatori de sinistra che continuano, indefessi, verso il suicidio.

Raoul Pontalti

Dom, 29/03/2015 - 20:45

#Fradi: preferivi Ponte Chiasso per purezza linguistico-territoriale? EccoTi accontentato... Ti ricordo incidentalmente che la Confederazione elvetica non è Stato membro dell'Unione europea, ma è sottoscrittrice degli accordi di Schengen (e per contro Romania e Bulgaria così come Irlanda e Regno unito pur Stati membri della UE non sono partecipi di Schengen).

giac2

Dom, 29/03/2015 - 20:52

x Corvo rosso (ore 18.29) Capisco cosa vuole dire, ma una cosa devo confutare: I comunisti non sono orgogliosi: sono ciechi ed inquadrati, e talmente imbevuti che quasi si possa dire che hanno l'encefalogramma piatto. Non riescono "far finta" di vedere la realtà e poichè il partito gli ordina di pensare così loro pensano così perche tutto deve essere utile al partito ossia alla "Nomenclatura" ,la quale, della gente non gliene frega niente.Inclusi i loro sostenitori che sono solo il mezzo. Il problema reale, Corvo Rosso, è il comunismo, quello che ha portato la "vera" democrazia in CCCP, DDR, Cuba ecc. e che ora vuole rifarsi la faccia in Europa

fisis

Dom, 29/03/2015 - 21:07

Una possibile soluzione c'è: votare a destra come hanno fatto in Francia. Se non sarà sufficiente, spostarsi all'estrema destra.

chiara 2

Dom, 29/03/2015 - 21:26

giac2..ragione su tutto, questi non riusciranno mai ad andare oltre il loro naso!

Ritratto di Sniper

Sniper

Dom, 29/03/2015 - 21:29

giac2 - Se lei sapesse cosa e` il comunismo non scriverebbe certe cose. Lei e corvo rosso siete al delirio se veramente pensate che ci siano ancora i comunisti in Italia. Ormai non lo dice piu` nemmeno Berlusconi perche' la panzana non regge piu` (tranne con i paranoici come voi). Perche' invece non si autodescrive come appartenente alla cosca berlusconiana del malaffare, della frode fiscale, dell'evasione in scala industriale, dell'intrallazzo, della corruzione, e cosi` via? Sono sicuro che potrebbe parlare con maggior cognizione di causa e competenza.

Ritratto di ohm

ohm

Dom, 29/03/2015 - 22:07

Chiudete tutto....ma voi avete la porta di casa? Si'? Allora chi fate entrare in casa vostra? Tutti tutti o chi volete voi ?

Ritratto di ohm

ohm

Dom, 29/03/2015 - 22:09

Giovanni Perinciolo :tutto approvato!Ottima analisi corretta infllibile veritiera...solo che le boldrini hanno un Q.I. basso e non possono capire!

chiara 2

Dom, 29/03/2015 - 23:27

sniper - se qui c'è qualcuno che deve prendere ripetizioni sei tu kompagno. in italia NON esistono comunisti ma sono acefali come te che seguono direttive imposte dal partito che, a sua volta, non è affatto comunista ma solo trasformista per convenienza...gregge di pecore

Mobius

Dom, 29/03/2015 - 23:38

Sniper (21:29), i comunisti in Italia ci sono, stia tranquillo che ci sono. Qualche nome? Bersani, D'Alema, Poletti, Fassina... per non parlare dei giudici di Magistratura Democratica. La cosca berlusconiana del malaffare, lei dice? E dove sarebbe? Dia retta, si tratta di panzane messe in circolazione dai comunisti.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 30/03/2015 - 00:00

L'Italia ha uno dei più estesi confini esterni dell'Europa. Cosa hanno fatto i "lucidi" di sinistra? Hanno abbattuto le nostre frontiere ed APERTO IL PAESE AI DELINQUENTI CHE COMMERCIANO IN ESSERI UMANI. DICIAMOLO CHIARO E TONDO: LA SINISTRA È COMPLICE DEI CRIMINALI CHE INVADONO IL NOSTRO PAESE. FERMIAMOLI.

marco m

Lun, 30/03/2015 - 02:38

Vorrei chiedere a Sergio Rame, che incolpa Schengen delle stragi di Parigi, cosa sarebbe cambiato senza il trattato visto che gli attentatori sono francesi. E vorrei chiedere ai vari commentatori che sbraitano contro Schengen perche' arrivano i barconi via mare, cosa c'entra Schengen con Libia e Tunisia. Chissa' se avro' risposta?

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 30/03/2015 - 07:19

Scusate tanto signori, perchè si deve pagare una tribù di INCOMPETENTI, quando i dirigenti politici, degli stati dell`Unione Europea, fanno quello che vogliono e sono corrotti quanto GIUDA ??? Quale influsso hanno questi INCOMPETENTI di Brussel sugli stati membri??? Se si guarda bene, da che abbiamo l`EURO, le tasse hanno avuto aumenti da capogiro, la corruzzione tra politici è aumentata, le frontiere sono libere, la criminalità è aumentata e le MENTI SUPREME DI QUESTI "INCOMPETENTI", """NON FANNO NULLA DI CONCRETO, NE PER CIÒ SOPRA ELENCATO, NE PER FERMARE L`INVASIONE CHE APPRODA SULLE COSTE MERIDIONALI ITALIANE. NE TANTOMENO CONTRO IL PERICOLO DELL`Isis, CHE ORMAI MOLTI DEI LORO MILITANTI SONO TRA DI NOI, IN EUROPA!!!

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 30/03/2015 - 07:24

X Sniper 21:29, Egregio Signore la prego una prossima volta, prima di scrivere certe panzannate, DI GUARDARSI BENE ALLO SPECCHIO !!! Per conto mio, lei è SORDO-MUTO e STOLTO, VERO PROTOTIPO, APPARTENENTE AL POPOLO """CAPRONE""".

volo_basso

Lun, 30/03/2015 - 07:57

Si stava meglio quando le cose andavano peggio. Si vuole entrare in un altro Paese? va bene, si mostrano i documenti relativi richiesti alle autorità del Paese che si visita. Passaporto, patenti , certificati dell'auto ecc. ecc. ecc. Non si hanno questi documenti ? Allora non si e' nemmeno in regola nel proprio territorio e infrangendone le leggi, si va incontro alle sanzioni stabilite. Certo che non e' cosa carina attendere alle frontiere, ma pure salendo in aereo, i controlli son ben più approfonditi sia per chi si e' , cosa porti e che si fa , con tempi estremamente lunghi per viaggi intercontinentali. Credo che ognuno di noi piaccia essere al sicuro non conoscendo visi magari a nostro vedere poco raccomandabili, ma non escluso, magari, più in gamba di noi . Anni fa ci si poteva permettere di dimenticare la porta di casa aperta , lasciandola incustodita tutto il giorno, mentre oggi ?

dementina1

Lun, 30/03/2015 - 08:08

pultroppo con il buonismo l europa sta implodendo su se stessa.e un fallimento totale in tutte le direzioni la si vuol guardare.ha portato solo miseria ruberie ed delinquenza ovunque oramai le citta sono ingovernabili.w l europa dei politici ignoranti

Holmert

Lun, 30/03/2015 - 08:29

Penso che più che Schengen, quello che ci frega maggiormente è il regolamento di Dublino II (regolamento 2003/343/CE ) che obbliga lo stato dove mette per la prima volta piede il richiedente asilo, a doverselo tenere. Va da sé che l'Italia, porta del Mediterraneo, cui si affacciano tutti gli stati da cui partono i barconi, in primis Libia, deve farsi carico della moltitudine di africani che in massa vi approdano. Se non vogliamo diventare africani, tra qualche anno, è necessario che questi buoni a nulla che ci governano , si sveglino dai sonni di Aligi e realizzino una barriera navale insormontabile, sia come sia, al fine di scoraggiare una volta per tutte ,questo ambaradan universale. Ma chi ha firmato la convenzione di Dublino? Non certo un'aquila, ma uno scellerato.

Ritratto di onollov35

onollov35

Lun, 30/03/2015 - 09:12

Proporre immediato referendum per uscire dall'Europa con queste regole.Se non vogliamo diventare Eurabia. diamoci da fare. L'inventore dell'apertura delle frontiere, aggregandoci all'Europa,fu fatto quarda caso, Presidente dell'Unione. Sveglia Italia!!!!

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Lun, 30/03/2015 - 12:00

@Sniper Lavorare significa produrre ricchezza o servizi, la prima è quella che è sempre stata "mangiata" dalle espressioni del comunismo. I dipendenti statali renzivotanti, la cassa del mezzogiorno ,le partecipate comunali, le cooperative ,le regioni (tante) mantenute da altre (poche), i partiti, tutte quelle "cose" che,se non ci fosse la ricchezza prodotta da qualche pistola, non esisterebbero. Metà del debito pubblico del Paese oltre 2000 miliardi di €) è costituito dai finanziamenti a pioggia per il Mezzogiorno. Gli abitanti del Mezzogiono vorrebbero finanziamenti diversi, più produttivi e più utili , ma politici e funzionari vari (vedi Ischia) non ci mangerebbero più ed allora....avanti con la sinistra e con gli sciagurati che l'appoggiano.