La scoperta di Giannini: in tv c'è una dittatura Pd

Il conduttore di "Ballarò" sbotta dopo le accuse di aver offeso la Boschi su Etruria: "La Rai mi può licenziare, ma loro no"

«Licenziate Giannini». A pochi giorni dagli attacchi incrociati firmati da Michele Anzaldi e da altri parlamentari renziani contro il conduttore di Ballarò, il giornalista prende il microfono e replica in diretta all'offensiva del nuovo corso Pd. Un j'accuse che punta il dito contro il concetto di servizio pubblico «inteso come utile a chi governa piuttosto che al telespettatore». Con una postilla finale: «La Rai mi può licenziare, il Pd con tutto il rispetto no». Sarà interessante vedere se dai nuovi vertici dell'azienda si leveranno parole in difesa del giornalista o si sceglierà il silenzio.«A leggere il profluvio di dichiarazioni dei parlamentari del Partito democratico, innescati come spesso succede dal membro della commissione di Vigilanza Michele Anzaldi, non so se ridere o piangere» attacca Giannini. «Anzaldi mi accusa di aver offeso il ministro Boschi, perché durante l'ultima puntata di questa trasmissione ho usato la formula «rapporti incestuosi» per definire il pasticcio che si è creato, tra management, politica, massoneria e finanza, intorno a Banca Etruria. Per questo dice Anzaldi - la Rai mi dovrebbe «licenziare». Altri esponenti del Pd, generosi, mi offrono almeno una scappatoia: «Giannini chieda scusa».

Qualcuno lo fa a scoppio ritardato. Ernesto Carbone era qui in studio a Ballarò, martedì scorso, magari ve lo ricorderete, e proprio a lui mi rivolgevo con la formula «incriminata», sintetizzando quanto avevano appena sostenuto il collega Antonio Padellaro e l'onorevole Mara Carfagna a proposito del presunto conflitto di interessi di Maria Elena Boschi e di suo padre Pierluigi. In quel momento, durante la diretta, Carbone non ha battuto ciglio, né obiettato alcunché (non essendoci evidentemente nulla da obiettare, tanto era chiaro e «innocente» il senso delle mie parole). Ma ventiquattrore dopo deve aver cambiato idea, forse folgorato dall'accusa postuma di Anzaldi». «Allora, in mezzo alla bufera, mi preme sottolineare due cose. È penoso che, per contestare un programma evidentemente considerato fuori linea, si usi un argomento così strumentale. E si trasformi in un'offesa personale al ministro Boschi una frase che, per il significato e il contesto in cui è stata pronunciata, non poteva e non può prestarsi ad alcun genere di equivoco. Ma nel partito di maggioranza c'è chi fa finta di non capire, e utilizza questo episodio come una «clava» contro Ballarò (vezzo non nuovo, per altro). La cosa mi indigna. E mi dispiace molto. Ma non capisco proprio di cosa dovrei «chiedere scusa», pubblicamente, dal momento che, come si direbbe nel gergo dei tribunali, «il fatto non sussiste».

Quello che sussiste, viceversa, è l'ennesimo paradosso di un Palazzo che, di fronte ai tanti problemi in cui si dibatte l'Italia e ai tanti interrogativi che assillano il mondo, perde tempo a sollevare polveroni del genere. Ma quello che sussiste è anche l'ennesimo attacco a chi cerca di fare solo informazione. È l'ennesima torsione del concetto di «servizio pubblico», utile se serve a chi governa, più che a chi guarda la tv». Di certo «non spetta ai partiti decidere chi può lavorare nella prima azienda culturale del Paese. A meno che non si debba dar ragione a Roberto Saviano, quando scrive «ciò che sotto Berlusconi era inaccettabile, adesso è grammatica del potere. La Rai mi può licenziare. Il Pd, con tutto il rispetto, proprio no». E intanto si compone il puzzle renziano in Rai. il corrispondente da Parigi ed ex direttore del Tg3 dal 2001 al 2009 Antonio Di Bella sarà il prossimo direttore di Rainews24.

Commenti

pv

Mer, 03/02/2016 - 08:28

Quanto ascolto ha fatto Ballaro'? Lo 0,xx ? Manco i berluscones lo guardano...

Cheyenne

Mer, 03/02/2016 - 08:36

siamo in dittatura. giannini però si lamenta solo quando la ceka se la piglia con lui e non con la destra

Ritratto di manasse

manasse

Mer, 03/02/2016 - 09:01

quando scriveva a favore dei compagni contro per es Minzolini andava tutto bene adesso che prova sulla propria pelle chi sono quelli che difendeva dice esattamente il contrario,ci vorrebbe anche per certi magistrati che liberano i delinquenti che capitasse a loro ciò che subiscono i cittadini NORMALI allora sì la LEGGE cambierebbe di colpo

vince50_19

Mer, 03/02/2016 - 09:21

.. ehehehe .. anche Giannini ha "capito" l'aria che tira da quelle parti? Ma va? Comprendo lo sforzo dell'anchorman di rimanere equidistante o dire qualcosa di reale che non piace a certa politica (qualche volta ho dato un'occhiata per qualche minuto e in qualche occasione ho apprezzato questo suo sforzo), ma da quelle parti "nessuno" lo è mai stato prima. Rompere certe "tradizioni" è .. pericoloso .. ahahahaha .. La Rai potrà licenziarlo certo "in nome e per conto" del Pd che si qualificherà per quello che è: un partito in cui la democrazia è, specie nel mondo dei media, sempre più aria fritta e a spese di chi paga il canone ma chiede più varietà di programmi ben confezionati ed equilibrio, specie nel mondo della politica.

tonipier

Mer, 03/02/2016 - 09:21

"GLI ITALIANI DA MOLTO,DA MOLTO TEMPO SONO SUCCUBI DI QUESTO SISTEMA DITTATORIALE" Ill.mo sig.Giannini, gli ITALIANI da sempre soffrono questa febbre di dittatura comunista... vengono massacrati da queste ingiustizie della giustizia... dispiace, che Lei un pò tardi s'è ne accorto della dittatura in corso, comunque meglio tardi che mai auguri.

castagna

Mer, 03/02/2016 - 09:38

Caro giannini, quando eri a republica ti lamentavi perche' il berlusca era sempre in tv.Pero' non succedeva niente. Nessuno ti cacciava dalla tua poltrona.ora stai scoprendo a tue spese che toccare i fili elettrici si puo' anche morire. Floris e' stato a ballaro' tanto tempo, secondo te. Per quale motivo? Ascolta un consiglio, dimettici, eviterai l'onta del licenziamento.

un_infiltrato

Mer, 03/02/2016 - 09:42

Tutto questo casino, sol perchè il buon Giannini aveva usato il leggiadro eufemismo «rapporti incestuosi» per definire il pasticcio tra management, politica, massoneria e finanza, intorno a Banca Etruria. Io invece, al posto suo, e senza alcun "dovuto" rispetto a Pd, li avrei definiti rapporti di guano. Un'attribuzione più verosimile che, in quanto tale, non avrebbe sollevato alcun vespaio.

disinteressato

Mer, 03/02/2016 - 09:57

Effetto boomerang, caro Dott. Giannini. Chi di editto ferisce, di editto perisce. Però La apprezzo, perchè, cosa strana dalle sue parti, Lei ha avuto il coraggio di affermarlo, di spiattellare in piazza ciò che i suoi allegri " compari" praticano danni. Si aspetti la siberia o, al più, la redazione in qualche paesino dello sberduto Sud...lo faranno....lo faranno...

apostata

Mer, 03/02/2016 - 09:57

La posizione del giannini è risibile, da bambino viziato. Si prende un giovanetto dalla personalità anonima e gli si affida la trasmissione storicamente più faziosa che funzionava all’epoca di berlusconi perché qualunque offesa suscitava il plauso della sinistra. Nel caso specifico è intercorso un voto di fiducia e quindi continuare nell’accusa e per giunta senza saper controllare le parole (incesto significa incesto) non è comportamento giornalisticamente corretto, è tentativo di alzare la testa per essere visto, di protestare per attese deluse. La frase a effetto poi, «la rai mi può licenziare, il pd con tutto il rispetto no», è un capolavoro di ingenuità. Giacomo l’avrebbe inserita nei canti all’italia (“l'armi, qua l'armi: io solo combatterò, procomberò sol io”), marchesi nel libro “anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano”.

paolo b

Mer, 03/02/2016 - 09:58

PD = partito democratico...basta mettersi d'accordo sul significato di democrazia....per noi vuol dire libertà di espressione, di critica, di parola ecc...ovviamente non di offesa, ma mi pare che il significato delle parole non fosse di offesa, comunque questi sinistri come Giannini che per anni hanno criticato e spesso superato il limite dell'offesa nei confronti della destra al potere e di Berlusconi, ora sperimentano il vero concetto di democrazia in vigore a sinistra, mi piacerebbe se Giannini mi leggesse ed esprimesse il suo parere ora che da buon democratico "repubblico" sperimenta cosa intendono per democrazia i suoi "capi"

Gasparesesto

Mer, 03/02/2016 - 10:00

In un Excursus breve, chiaro e coinciso sulla

giovauriem

Mer, 03/02/2016 - 10:08

Giannini , ti faccio una equazione che conosci molto bene : De benedetti chiama i vertici del pd che a loro volta chiamano i vertici rai e tu vieni catapultato a condurre un programma "di punta" della rai , o forse hai creduto di avere una professionalità elevata per arrivare dove sei ? è ovvio che con lo stesso sistema , a ritroso , puoi ritornare nel tuo ufficietto a la repubblica , ma non ti crucciare , tutti alla rai (dall'uomo delle pulizie al presidente) sono stati "assunti" nello stesso modo .

Gasparesesto

Mer, 03/02/2016 - 10:11

In un Excursus Semantico breve, chiaro e coinciso sulla comprensione del significato, Massimo Giannini ( chiamala lezione di sintassi ),sottolinea a chiare lettere che non ci sta ad essere addomesticato e/o minacciato dall'asso piglia tutto dell'attuale Esecutivo del PD ! ( P.S. Ai miei tempi l'analisi del testo era la prima delle prove presenti allo scritto di Italiano dell'esame di maturità )!

Libertà75

Mer, 03/02/2016 - 10:26

e poi i tessereati pd vengono qui a urlare l'editto di Berlusconi che aveva cacciato giornalisti che realmente l'offendevano

unosolo

Mer, 03/02/2016 - 10:26

purtroppo l'occupazione delle poltrone del comando influisce sulla sola politica Leopoldiana , quella o con me o ti sostituisco con uno del Leopolda. è dimostrato dai fatti , almeno nel 120 % delle poltrone okkupate. 120 poltrone in quanto ogni poltrone ne porta almeno tre per tacitare gli alleati e si continua a galleggiare.

VittorioMar

Mer, 03/02/2016 - 10:29

...certo non ci sono più i "SANTORO" di un tempo contro gli "EDITTI BULGARI"...tutti muti...distratti ..e "appecorati"..

Libertà75

Mer, 03/02/2016 - 10:29

Giannini deve chiedere scusa se usa un linguaggio tale per cui la media dei parlamentari del PD non capisce e non capendo si sentono offesi.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 03/02/2016 - 10:34

Se giannini avesse criticato Berlusconi, allora il pdpci gli avrebbe fatto un monumento, ma dal momento che l,italia é diventata un potentato del pdpci,é allora giannini deve capire che criticare i politici del pdpci é un reato di lesa maestá, é la libertá d,informazione e nella rai un diritto oppure un dovere che non é mai esistito,ed é per questo che la rai perde sempre piu spettatori che non la vogliono vedere piu.

Ritratto di dlux

dlux

Mer, 03/02/2016 - 10:34

E' la solita storia: hanno tutto ma vogliono di più. Già nei lontani anni della lottizzazione in RAI il PCI rivendicava una sua fetta (Rai3), che nel giro di poco si è allargata fino a rosicchiare buona parte del resto della torta. Ma non basta; l'ideologia comunista vuole il controllo assoluto. E fanno bene, visto che i polli della destra, quelle rare volte che governano, fanno di tutto per favorire gli avversari politici anziché creare le condizioni per una permanenza duratura al vertice. In questo i sinistri sono maestri.

igiulp

Mer, 03/02/2016 - 10:53

Spezzo una lancia a favore di Giannini che mi era cordialmente antipatico ai tempi in cui era "opinionista" a senso unico contro Berlusconi. Inizi a fare il servo sciocco del potere e vedrà che anche lo share, così messo male di questi tempi, tornerà improvvisamente a salire.

ziobeppe1951

Mer, 03/02/2016 - 10:54

Bravo Giannini, ricordati al momento del voto...dittatura permettendo

linoalo1

Mer, 03/02/2016 - 11:10

Fosse solo in TV........!!!!!

timba

Mer, 03/02/2016 - 11:20

Come al solito a sx si lamentano quando "tocca a loro". A quel punto sono "inaccettabili" le fughe di notizie, la macchina del fango, gli editti bulgari, le intercettazioni a tappeto, i licenziamenti in tronco. Quando tocca a loro non si è colpevoli sino al terzo grado di giudizio, e la Severino non deve essere retroattiva. Quando tocca a loro gli intrallazzi, i nepotismi, gli inciuci con i massoni sono fatti "Esterni" che riguardano i parenti e assolutamente non ci sono leggi o provvedimenti Ad Personam che li favoriscano o facciano guadagnare milioni ad amici sponsor.... Quando tocca a loro ci sono i brutti cattivi speculatori stranieri. Quando tocca a loro l'Europa e la culona tedesca dicono solo un sacco di fregnacce ....FATE SCHIFO PUTRIDI IPOCRITI!

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Mer, 03/02/2016 - 11:32

Chissà se i sinistri, dopo aver tanto strombazzato sull'editto bulgaro di Berlusconi, si indigneranno nello stesso modo?

vince50

Mer, 03/02/2016 - 11:34

Lo scopre adesso perchè gli fa comodo,quindi nonostante l'apparenza la mentalità pidiota non cambia.La dittatura esiste da decenni in ogni direzione,abilmente mascherata ma solo e soltanto per chi non vuole e non può vedere.

Ritratto di Deluso_da_tutto

Deluso_da_tutto

Mer, 03/02/2016 - 11:38

Beh, non c'è che dire. Con questa nuova nomina, RaiKabul24 si conferma ancora una volta la rete regina dell'imparzialità.

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Mer, 03/02/2016 - 11:43

Giannini il Mestizia ha toppato.Si può offendere nel modo più abietto scurrile sempre e solo il Cavaliere e Dx tutta...- Ora si scatenerà il sinistro pollaio: 'Gallo', pollastre capponi e pulcini...povero Mestizia. :-)

ben39

Mer, 03/02/2016 - 11:51

del clan 'repubblichini'

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mer, 03/02/2016 - 11:56

Almeno Giannini ha avuto il merito di chiamare le cose con il loro nome e non far finta di nulla come molti suoi colleghi.

elio2

Mer, 03/02/2016 - 12:01

Gurada, guarda, il comunista è sceso dal pero? Solo ora si è accorto che per i comunisti non esistono amici, tutti servono, ma tutti sono sacrificabili, l'unica cosa che non può mai mancare in un seguace della più strampalata e sempre fallimentare ideologia mai imposta su questa terra, che non si deve possedere la capacità di intendere e volere, altrimenti casca il palco e per lui è arrivato il momento di essere sostituito.

i-taglianibravagente

Mer, 03/02/2016 - 12:16

Caro Giannini.....torni a insultare Berlusconi e co. e vedra' che non le succedera' nulla....sono finiti??? e inventatevi qualcosa....mandate un po' dei vostri documentari in banco e nero, un po' come fate un giorno si un giorno si su raitre e similia per ricordare che il pericolo Benito e' sempre dietro l'angolo...non vi dobbiamo insegnare il mestiere. su si dia da fare....e chieda scusa a Renzi, che cosi magari straccia la "lettera".

Ritratto di lurabo

lurabo

Mer, 03/02/2016 - 12:24

non solo in tv giannini, non solo in tv

Ritratto di alejob

alejob

Mer, 03/02/2016 - 12:25

Ehi signori pederasti, ma la RAI è VOSTRA o di coloro che pagano il CANONE Comprendo che anche voi lo pagate, ma sicuramente SIETE in MINORANZA. E che ne dite, se la MAGGIORANZA Italiana vi MANDEREBBE a PULIRE I CESSI?. MEDITATE CAFONI.

pagu

Mer, 03/02/2016 - 12:34

ti stà bene sinistroide!! assaggia un po' della tua purga...

Giovanmario

Mer, 03/02/2016 - 12:37

bene.. il giornalista dallescarpesemprelucide finalmente si è deciso a dare una spazzolata pure alla sinistra.. ammesso che quello di renzi sia un partito di sinistra.. visto che i suoi stessi sodali ammettono che ormai non esiste più la destra o la sinistra ma solo il magnamagna (verdiniani, alfaniani, montiani, rikkioniani.. tutti attaccati alla poltrona.. e non solo)

gigetto50

Mer, 03/02/2016 - 12:53

.......proprio Giannini si lamenta di questo? Si é gia' dimenticato delle sua prese di posizione ?

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 03/02/2016 - 16:08

La RAI è stata abilmente schiavizzata da Renzi e non possiamo neppure sottrarci al pagamento del canone, che è incostituzionale dato che la rete è utilizzata in concorrenza con i canali "liberi". Ormai il canone ci è addebitato insieme all'energia elettrica, per cui dovremmo rinunciare all'elettricità e tornare al carbone. Renzi non vale tanto, basta non votarlo.