Se la Diesel fa lo spot al gender

Sul Corriere della Sera l'ultima pubblicità choc per pubblicizzare il gender

Modelli asessuati. Per una moda senza sesso. Non ci sono modelli, non ci sono modelle. È il trionfo del gender. A lanciarlo è (ancora una volta) la Diesel, casa di moda ben nota per le campagne pubblicitarie a effetto. Anche questa volta non ha mancato di far parlare di sé.

Proprio mentre in Italia infiamma il dibattito sulle unioni civili e il matrimonio omosessuale e in Vaticano è in corso il Sinodo sulla famiglia, la Diesel compra due pagine sul Corriere della Sera per pubblicizzare l'orgoglio gender. "This ad(vertising) is gender neutral", dice lo slogan. "Questa pubblicità è di genere neutro". In barba ai pericoli che portano con sé le teorie gender tanto sbandierate dai progressisti.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 06/10/2015 - 12:56

Sessismo o genderismo? Il dilemma lo ha sciolto il buon Dio: onora il Padre e la madre. Dunque la sinistra, in genere, appare sempre più ripiegata in posizioni demoniache.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 06/10/2015 - 12:57

Il partito Demoniocratico tira i colpi bassi.

zingozongo

Mar, 06/10/2015 - 12:58

ma quella di sinistra potrebbe essere pure una femmina, un poco androgina ma femmina

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 06/10/2015 - 13:08

Che tristezza. Il governo dice che nella legge sulla "buona scuola" il gender non c'è. Vedremo se, non avendolo potuto fare entrare dalla porta, lo faranno poi entrare dalla finestra. Queste sono manifestazioni preparatorie. Quanto al Corriere lo compravo nell'altro secolo.

daniperri

Mar, 06/10/2015 - 13:08

Né carne, nè pesce. Sono veramente insignificanti, patetici e in realtà brutti.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 06/10/2015 - 13:14

Ah se è per questo ho sempre preferito la benzina, mica quella che trinca quello che si vanta di vendere stracci sfottendo i suoi clienti ne. ma poi sti neutri, sono quelli che si fanno troppo di Prozac e non sanno da che parte..? Sono dei menosi, vogliono a tutti i costi far sapere che hanno fatto il liceo.

Ritratto di bimbo

bimbo

Mar, 06/10/2015 - 13:16

Si dovrebbe non solo per l'abbigliamento, ma anche per la politica per la religione ed altro, oramai sembra di vivere in un esercito di branchi di lupi..

Ritratto di bimbo

bimbo

Mar, 06/10/2015 - 13:18

SARA' IL FUTURO..

gigetto50

Mar, 06/10/2015 - 13:38

....a parte le considerazioni religiose o altre, a me fa senso....anzi...semplicemente schifo.

Megghi

Mar, 06/10/2015 - 13:38

...fanno schifo pure i pullover....

Ritratto di cristiano74

cristiano74

Mar, 06/10/2015 - 13:54

"This ad(vertising) is gender neutral": quindi? si parla di esseri umani o di oggetti? Di solito gli oggetti sono di 'genere neutro'.... che tristezza.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mar, 06/10/2015 - 14:12

Bello schifo! Sicuramente farò ben attenzione a non indossare nessun capo della Diesel... non vorrei mai essere scambiato per un invertito!!!

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Mar, 06/10/2015 - 14:41

Forse per una questione di età a me queste esibizioni pubbliche a partire dal vescovo gay con il compagno fino a questi due giovani della foto mi angosciano perché sono il simbolo tipico delle società decadenti e non, come vogliono farci credere di una apertura verso gli omosessuali. I diversi ci sono sempre stati a partire dall'Antica Grecia, dove proliferavano, fino ad arrivare all'Impero Romano e poi ad oggi, ma non hanno mai dato fastidio a nessuno perché conducevano la loro vita normalmente senza però esibire in pubblico la loro diversità.Invece oggi,esibendo in pubblico la loro diversità come se fosse una raggiunta libertà, non capiscono di essere visti dagli altri come dei fenomeni da baraccone che creano solo curiosità e quasi sempre imbarazzo alle persone normali.

carlonasti

Mar, 06/10/2015 - 14:57

se 'sti due cessi sono gender neutral, ben vengano maschi e femmine. E poi sarei curioso di sapere cosa c'hanno in mezzo alle gambe questi due fantocci simil plastica...siamo allo sbando totale.

g-perri

Mar, 06/10/2015 - 15:11

Anche sui canali di RadioRai da alcuni giorni si sente uno spot che mette in evidenza l'omosessualità (spot della TIM) laddove un uomo tornando a casa chiede alla moglie dove si trovino i figli, e, la donna rispondendo, allegramente gli dice che il figlio Michele è nell'altra stanza impegnato al telefono con "il suo ragazzo". Le lobby's dei gay oramai sono potentissime e si stanno impossessando di tutti gli spazi che gli consentono di mettersi in evidenza.

flip

Mar, 06/10/2015 - 15:30

il gender è una pseudo filosofia del menga. adatta solo ai beoti e beote.

lorenzo3m6n

Mar, 06/10/2015 - 15:46

Andrà sempre peggio se i moderati non la smetteranno di fregarsene e non risponderanno colpo su colpo. Un moderato non può ritenere che le cose si aggiusteranno da sole e non è neanche il caso di farsi stringere in un angolo prima di reagire. Per quanto mi riguarda non compro pasta Barilla dopo la vergognosa marcia indietro della proprietà di fronte ad un attacco della congrega omosessuale e parimenti non comprerò abbigliamento Diesel. Le aziende vanno colpite nei loro interessi e visto che gli eterosessuali e le famiglie sono la stragrande maggioranza il modo di farsi sentire esiste.

elpaso21

Mar, 06/10/2015 - 15:56

Vi faccio osservare che alcune trans non sono affatto male (come la tipa a sinistra nella foto). Secondo me il gender è una cosa buona.

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 06/10/2015 - 15:59

Lo sapete che ci avete rotto con 'ste storie? Il mondo gira intorno a due essere complementari : uomo e donna e sono gli unici che possono generare e rigenerare il mondo ! Il resto è fuffa e andate tutti a quel paese!

ELZEVIRO47

Mar, 06/10/2015 - 16:08

Profondissima nausea di fronte a tanto sudiciume.

linoalo1

Mar, 06/10/2015 - 16:15

Poveri i nostri Nipoti e Pronipoti!!!!Che futuro avranno????

duca di sciabbica

Mar, 06/10/2015 - 16:27

@elpaso -ma quale trans, è una donnaaaa, e a me, se vuoi saperlo, fa sangue.

Aloona78

Mar, 06/10/2015 - 16:31

Ma chi legge sto giornale? Fate paura. "Non voglio essere scambiato per invertito"... "dovrebbero vivere nascondendosi senza dar fastidio ai normali"... tirare in ballo Dio e Satana... a parte che se Cristo, che ha detto "non giudicare" avesse una tomba, ci si rivolterebbe dentro, ma chi siete voi per decidere la "normalità" e la "diversità"? Lui? E parlate di natura, come foste scienziati, senza ricordare che in natura esistono omosessualità, eterosessualità, transgender, qualsiasi cosa vi venga in mente, andate a studiare. Pensate di poter decidere come chiunque dovrebbe vivere: mi spiace per voi, ognuno dovrebbe vivere per quel che si sente di essere, non piegarsi alla falsità per far contenti dei deliranti moralisti o gente che ancora tedia il resto del mondo con una religione, che non tutti vogliono. Spero di cuore che qualcuno, prima o poi, giudichi voi per quel che siete e volete, ci dovete passare sotto lo stesso rullo.

Luigi Farinelli

Mar, 06/10/2015 - 16:45

Il gender è una vera e propria truffa fatta passare per scienza, senza un minimo di base razionale e sputtanata da evidenze pratiche e scientifiche pluridecennali (di cui non si parla mai). C'è persino la realtà evidente della Norvegia, rinsavita dopo decenni di femminismo integrale e soldi spesi per far affermare questa deviante ideologia nell'ambito della "lotta alle discriminazioni". In Norvegia l'Istituto Studi Gender è stato infatti chiuso dalla sera alla mattina ed i suoi pseudo-scienziati mandati a zappare con un calcio nel sud-ovest dopo avere finalmente constatato che, nonostante i capitali spesi per affermare questa immonda ideologia, gli uomini e le donne continuano a comportarsi come natura comanda. I più attenti si sono già accorti che la pubblicità ha già iniziato a lavare il cervello in proposito. Propagandare una truffa E' UNA TRUFFA. Corriere, politici e spot pubblicitari dovrebbero essere denunciati per raggiro della credulità popolare.

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Mar, 06/10/2015 - 17:09

La lobby dei gay e c., pur essendo sempre stata minoritaria, sta per diventare maggioritaria da quando nel nostro parlamento è invaso dai loro rappresentanti che stanno confezionando leggi a lororo misura. Che schifo!

ELZEVIRO47

Mar, 06/10/2015 - 17:11

Aloona78 non sarà il tuo "relativismo" a cambiare la sostanza delle cose.....

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Mar, 06/10/2015 - 17:31

Diesel=gender? Diesel? No grazie!

mar75

Mar, 06/10/2015 - 17:58

@Aloona78: benvenuta tra i lettori tipici di questo giornale, gente che al massimo legge i titoli e poi sputa sentenze del cavolo.

ziobeppe1951

Mar, 06/10/2015 - 18:32

Oohhh che carini, fanno tenerezza, auguri e figli maschi

baio57

Mar, 06/10/2015 - 18:36

mar75 ,quindi anche te ?

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mar, 06/10/2015 - 18:37

Evidentemente il genere...fa tirare.

baio57

Mar, 06/10/2015 - 18:39

@ g-perri - Ho avuto modo di vedere lo spot della Tim , è veramente una forzatura fuori luogo .

kayak65

Mar, 06/10/2015 - 18:59

preti politici e classi dirigenti omosessuali. ma non convincere te mai.voi siete malati e una deformazione della natura. uno sbaglio insomma

Luciano2071

Mar, 06/10/2015 - 19:11

Beh che dire , non abbiamo piu speranze , meritiamo di essere invasi e scomparire se questa é la " civiltá" occidentale, avranno gioco facile i mussulmani ma a questo punto per quanto violento e disennato l'Islam sia , certe bestialitá come quella del gender, scomparirebbe nel giro di 24 h con loro.

Luigi Farinelli

Mar, 06/10/2015 - 19:18

Aloona78 e mar75: mi sa che voi leggete solo quello che vi fa comodo, magari su Repubblica e il Corriere, i "giornaloni" sostenuti dalle lobbies relativiste e massoniche, missionari della distruzione della famiglia naturale. Il gender è stato ormai smascherato per quello che è nel corso di esperimenti pluridecennali compiuti sui bambini, sull'uomo e persino sulle scimmie. Nell'esempio citato della Norvegia: ha avuto l'intelligenza di richiedere conferma a scienziati veri, fra cui quelli del Baron-Cohen Trinity College (32 premi Nobel),tempio della ricerca britannica dove il problema è affrontato scientificamente. Sui vostri "giornaloni" state tranquilli che non troverete una parola su questo. E allora continuate a leggerveli e a ritenervi "superiori moralmente e culturalmente". Nulla cambia: politici e media che propagandano una truffa sono anch'essi truffatori contro la credulità popolare, il buonsenso e la salute mentale dei nostri figli e nipoti.

roberto.morici

Mar, 06/10/2015 - 19:33

#mar75. Ha mai sentito di reciprocità in fatto di esternazione di opinioni?

Linucs

Mar, 06/10/2015 - 19:41

La linea editoriale è: non ci deve essere una sola pagina libera dalla propaganda.

mauriziosorrentino

Sab, 07/11/2015 - 00:16

Benetton lo fece Diesel continua,domandiamoci se l'enorme successo di certi marchi(e loro finanziamenti) non sia subordinato alla promozione di modelli cari al mondialismo. Ricordiamoci Giovanotti che con atteggiamento semiebete rivelava(ma forse è stato incaricato a farlo)di aver partecipato ad una riunione organizzata da Google e soci ,dove c'erano rapper,surfer,CEO,Banchieri,tutti fuorchè i politici...perchè questi ultimi non decidono nulla,diceva appunto, con fare fintotonto,cercando di indurre chi lo ascoltava ad accettare questo fatto come già deciso,incontrovertibile.