Se l'Isis fa paura è ora di chiudere le frontiere

La soluzione (drastica) è tenere fuori i musulmani dal nostro Paese. SOSTIENI IL REPORTAGE

Confessiamo di essere perplessi dopo aver udito le dichiarazioni di Angelino Alfano, secondo il quale l'Isis, che non è un istituto agrario, ma una banda di bastardi, costituisce un pericolo per l'umanità e soprattutto per l'Italia, dato che 48 estremisti, specializzati nella decapitazione di cristiani, si sarebbero formati nel nostro ospitale Paese. Sarà vero oppure no che le cose stanno così? In un impeto di generosità, fingiamo di credere che il ministro degli Interni abbia ragione. Diamo cioè per scontato che una cinquantina di provetti tagliatori di teste siano stati allevati dalle nostre parti. E allora ci domandiamo: come è stato possibile che la nostra immacolata patria abbia contribuito a creare un simile squadrone della morte che agisce nel nome di Allah, ovvero di un Dio che con la nostra tradizione cattolica non ha nulla a che vedere?

Evidentemente, nell'aprire le frontiere allo straniero ci siamo un po' distratti, consentendo a cani e porci, soprattutto porci, di stabilirsi qui e di intraprendere sulla nostra terra la carriera di boia da esportazione nel vicino Oriente. Apprendere da una fonte ufficiale, quale è il Viminale, che il Belpaese è stato ed è ancora, forse, una culla di terroristi, non ci rincuora. Anzi. Ci fa venire i brividi. E ci domandiamo con una certa inquietudine per quale strano e arcano motivo uno Stato sovrano abbia potuto chiudere un occhio, se non entrambi, nel concedere il permesso di soggiorno a tanti criminali islamici, che non avevano l'intento di integrarsi nella nostra civiltà, bensì quello di combatterla con violenza, ossia agendo di coltello sul collo di coloro che considerano Maometto un pistola qualsiasi.

Domanda: constatato che gli estremisti di Allah ce l'hanno a morte con noi, perché non impediamo loro di stabilirsi nella penisola? Perché non approviamo un provvedimento in base al quale è vietato agli islamici - buoni o cattivi che siano - di immigrare in Italia? Chi ci proibisce di respingerli e di rispedirli a casa loro? D'accordo, esistono problemi umanitari. Non è carino né gentile abbandonare al loro destino extracomunitari che bussano alle nostre porte per salvarsi dalla miseria e da regimi dittatoriali crudeli. Ma non è neanche prudente consentire che costoro - i peggiori - vengano qui, usufruiscano del nostro sistema di soccorso e poi si ingegnino per organizzare sul territorio delle «scuole» di terrorismo, atte ad addestrare gente da utilizzare per compiere massacri.

Il lettore obietterà: come si fa a distinguere gli immigrati bene intenzionati da quelli, viceversa, che meditano di sterminare chi non la pensa come loro sulla religione? Nel dubbio non rimane che una scelta drastica: sbarrare i confini a chiunque provenga da zone ad alta densità di musulmani. Il rischio è di penalizzare gli stranieri animati da buoni sentimenti, confondendoli con quelli di indole violenta. Ne siamo consapevoli. Ma di fronte al pericolo di inserire nella nostra società gente che punta a distruggerci, conviene adottare metodi severi e categorici: fuori tutti dai piedi. Blocco totale degli ingressi dei musulmani.

Guerra di religione? Sia quel che sia. Data la situazione critica, è opportuno non essere teneri con alcuno: l'immigrazione dal Medio Oriente e dall'Africa islamica non è più legale. Fine della fiera. Ciascuno si arrangi come può. I musulmani rimangano nei loro deserti e diano lì pieno sfogo ai loro ideali religiosi, mentre noi badiamo a conservare quel poco che rimane della nostra civiltà. Mischiare le carte non va bene. Non ha senso. Provoca attriti e incomprensioni. La cosiddetta integrazione non è possibile tra persone che non hanno nulla in comune se non un odio sordo covato per secoli.

In fondo non è difficile escogitare una soluzione finale: ciascuno stia a casa propria, con le proprie manie, le proprie credenze, i propri pregiudizi. Altro che guerre, sempre inutili e peggiorative della situazione. Noi ci impegniamo a non interferire più nelle vicende mediorientali e i musulmani evitino di venire qui a sovvertire le nostre costumanze. La prima regola per scongiurare conflitti è la seguente: ogni popolo si faccia gli affari suoi.

 

Commenti

glasnost

Gio, 11/09/2014 - 16:36

Egr. Feltri quello che dice va benissimo. Ma non è possibile che gli artefici di questa invasione, dicasi i buonisti supportati dal Papa e dalla sinistra italiana (ministro degli interni incluso) non paghino per la loro responsabilità Non sono mica Magistrati!.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 11/09/2014 - 16:37

CON I COMUNISTI NAPOLITANO BOLDRINI GRASSO RENZI AL POTERE GLI ISLAMICI SARANNO SEMPRE I BENVENUTI, LORO SE NE FREGANO SE ENTRANO TERRORISTI, L'IMPORTANTE PER LORO E' AVERE CASINO, DELINQUENZA, SPORCIZIA, DEGRADO. NON SI RENDONO CONTO CHE LE NOSTRE CITTA' NEGLI ULTIMI 10 ANNI SONO DIVENTATE DELLE DISCARICHE A CIELO APERTO. IO VIVO A MILANO E PURTROPPO E' DIVENTATA UNA CITTA' SPORCA E PERICOLOSA E NATURALMENTE E' GUIDATA DA UN COMUNISTA. CARO DIRETTORE IL SUO E' UN ARTICOLO STUPENDO MA PURTROPPO CREDO CHE SARA' SOLO UN SOGNO CHIUDERE LE FRONTIERE AI MUSULMANI.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 11/09/2014 - 16:37

Non sono tagliagole, sono risorse. Ci pagheranno le pensioni.

maurizio50

Gio, 11/09/2014 - 16:39

Caro Feltri, la soluzione da Lei prospettata è talmente ovvia che non verrà certo presa in considerazione da chi, ahinoi, governa il Paese;gli imbecilli al governo infatti si riempiono la bocca di fregnacce del tipo accoglienza, solidarietà a chi è in difficoltà ed altre amentità. Amenità perchè chi è in difficoltà sono ormai 5 milioni di Italiani verso i quali non si muove un dito! Amenità perchè in nome della solidarietà continuiamo ad importare migliaia di africani che prima o poi metteranno a fuoco i nostri paesi e le nostre città , dopo essersi resi conto che gli Italiani sono un popolo senza schiena, per di più governati da individui totalmente privi di buon senso, cui importa solo passare per governanti illuminati, anche a costo di continuare a far entrare in casa nostra i tagliatori di teste musulmani di cui ampiamente si parla in questi giorni!!!!!

magnum357

Gio, 11/09/2014 - 16:41

Ma va ? Scoperta l'acqua calda !!

Max Devilman

Gio, 11/09/2014 - 16:42

A leggere queste parole sono commosso, finalmente qualcuno che scrive quello che penso e che dico da anni. Grazie Feltri. Vorrei aggiungere se mi è permesso che i tagliagole vengono addestrati in italia e reclutati NELLE MOSCHEE, che andrebbero chiuse tutte senza se e senza ma perchè semplicemente NON SONO LUOGHI DI CULTO. Non so se gli elettori capiscono ma non posso fare uno schemino, moschee no luoghi di culto ok? Capito? Inquietante che il PD abbia il 40 % di IRRESPONSABILI, non elettori. Sta arrivando il giorno che tutti pagheremo per la loro irresponsabilità e spero solo di non essere io il primo.

ben39

Gio, 11/09/2014 - 16:42

E' ormai troppo tardi. So di gente nostrana che emigra in sud america ( posto relativamente sicuro) in vista di un conflitto mondiale che riguarderà anche l'Italia, invasa dai musulmani, come daltronde ha predetto anche Nostradamus... siamo già agli inizi della tempesta...

Ritratto di Gisto.Bo

Gisto.Bo

Gio, 11/09/2014 - 16:44

Per tenere fuori i musulmani esaltati,basta avere un maialino da compagnia al posto del cane o gatto e loro ci giudicheranno impuri lasciandoci in pace ma l'ipocrisia italiana vieta di avere animali da compagnia che si mangiano (ci lamentiamo dei cinesi che mangiano i cani e poi mangiamo maiali e cavalli che sono più intelligenti),quindi teniamoci i terroristi.

clod

Gio, 11/09/2014 - 16:45

Il discorso non fa una piega ma temo che ormai sia tardi. Il cancro dell'islam ha già invaso il nostro Paese con le sue metastasi.

Abia68

Gio, 11/09/2014 - 16:47

Potremmo sempre mandarli a casa di Ginetto Strada... Il collaborazionista dei terroristi della jihad: chissà che non cambi idea !

Giovy99

Gio, 11/09/2014 - 16:49

A me fanno più paura gli Amerikani che li hanno finanziati e armati...ma FELTRI mica se ne è accorto...

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 11/09/2014 - 16:50

Io lo sapevo che prima o poi saremmo arrivati alla "soluzione finale" (mi ricorda qualcosa ...) e alla "caccia al musulmano". Feltri, una sola domanda: se pure riuscissimo a chiudere le frontiere ai musulmani (soluzione discriminatoria, penso contraria a una serie di norme, ma facciamo finta che sia possibile), cosa ne facciamo del milione e mezzo di musulmani che vivono e lavorano attualmente in Italia (di cui molti hanno ottenuto anche la cittadinanza Italiana)? Già, perché fra loro ci potrebbe essere sicuramente qualche terrorista, giusto? Quindi facciamo un bel decreto di espulsione e li rimandiamo tutti ai Paesi di origine? Anche quelli nati in Italia e naturalizzati italiani? Oppure - soluzione ancora più drastica - zitti zitti ci inventiamo i forni crematori all'italiana? Potrebbe essere un'idea, non crede Feltri ...

Ritratto di danjacky

danjacky

Gio, 11/09/2014 - 16:51

Come al solito Feltri dimostra una lucidità di analisi da fuoriclasse. Naturalmente sarà aggredito dall'esercito dei buonisti, ai quali piace farsi male da soli sfoggiando un perverso masochismo.Purtroppo siamo il Paese che ospita il Papa, polacco, tedesco a argentino che sia e ne paghiamo il conto. Non si potrebbe tornare all'alternanza della Santa Sede con Avignone?

Efesto

Gio, 11/09/2014 - 16:53

Dott. Feltri: ha perfettamente ragione. Mi permetto di aggiungere: la responsabilità delle emigrazioni sta proprio nel malo modo che i paesi dell'Africa e dell'oriente sono disastrati proprio per le guerre che gli stessi abitanti si fanno tra loro e, non contenti, anche contro chi li va ad aiutare. Ciò dimostra quanto siano rancorosi, istintivi e violenti e l'accoglienza in una civiltà come la nostra non fa altro che permettere loro di organizzarsi innescando revanscismi religiosi e politici.

Ritratto di Giuseppe.EFC

Giuseppe.EFC

Gio, 11/09/2014 - 16:55

Ne "Il nome della Rosa" Umberto Eco aveva analizzato piuttosto correttamente il fenomeno di Al Quaeda. Frate Guglielmo osserva infatti che il fenomeno nasce dal sentimento di esclusione di una parte del popolo alla cosa pubblica. Non fanno parte della classe che conta, sono degli esclusi: e da questo nasce il sentimento di rivolta. Naturalmente, qualcuno potrebbe farmi osservare che Bin Laden era parte integrante, significativa del sistema: saudita, ricchissimo, potente per sé stesso e per la sua famiglia. Ma in realtà lo era anche Feltrinelli: si tratta di persone che, pur potenti, non hanno IL potere. Sono "benestanti" ma non persone che contano. E per loro la rivolta nasce da questo. Tornando ai comuni mortali, negli Stati Uniti è comune il fenomeno di delinquenti abituali che entrano in prigione come "cristiani" e ne escono "musulmani fanatici ed estremisti". Hanno ragione? Dal loro punto di vista, senz'altro. Su una base religiosa inconsistente, fatta più di superstizione che di convinzione, con una predisposizione ad atti anti-sociali, non è difficile innestare la Jihad. Pensi ai boss mafiosi, che nel bisogno di sentirsi rassicurati si fanno fare l'inchino dalla Madonna: Gott mit uns. Che differenza c'è rispetto all'Islam? In conclusione: come ci comportiamo con gli italiani che si convertono all'Islam? Cacciamo via anche loro? E' il vuoto morale che abbiamo nella società occidentale che dovremmo rispedire oltre frontiera. Con immutata ammirazione per quanto scrive, la saluto. PS: Frate Gugliemo ovviamente parlava degli eretici, e non di BIn Laden: ma mutatis mutandi...

Roberto.C.

Gio, 11/09/2014 - 16:55

Bravo Dr. Feltri : e come la mettiamo con la costituzione???

Abia68

Gio, 11/09/2014 - 16:55

Per Gisto.Bo: il cane, animale impuro al pari del maiale per i musulmani va benissimo (se proprio vuole esagerare può nutrirlo a prosciutto)!!!

doctorm2

Gio, 11/09/2014 - 16:56

Bello, giusto , condivisibile, ma insufficiente. Non basta chiudere le frontiere, occorrere espellere TUTTI i musulmani presenti nel paese, che sono la base su cui si appoggiano e si apoggeranno i terroristi. Non parlo di razzismo, parlo di sopravvivenza. Ogni musulmano ha il pieno diritto di praticare la propria religione e le proprie credenze, ma fuori dalla nostra terra. Non esiste e non può esistere convivenza con chi ha come credo odio e l'ordine di uccidere l'infedele, chi dice il contrario o è completametne stupido, o fa interessi sporchi o mente sapendo di mentire fosse anche il Papa. Ricordiamoci bene che quando il sangue scorrerà a fiumi nelle nostre strade (e purtroppo manca poco) le parole di chi, come me, dicono e dicevano queste cose, saranno dimenticate perchè ignorate, ma i morti parleranno per me .

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Gio, 11/09/2014 - 16:57

Nel frattempo succede che la Russia, nuova imprevedibile passione della destra italiana che si scopre improvvisamente antiamericana, prenda posizione contro le azioni USA in contrasto dell'ISIS. Leggo dal Corrierone: "L’ipotesi che gli Stati Uniti estendano le operazioni aeree contro Isis anche alla Siria, non piace alla Russia. « Gli attacchi aerei Usa in Siria contro gli estremisti dell’Isis senza il consenso di Damasco e in assenza di decisioni del Consiglio di Sicurezza dell’Onu sarebbero un’aggressione, una grossolana violazione del diritto internazionale»,. Perbacco, e adesso che si fa? Ci lasciamo prendere dalle note lungaggini burocratiche ONU per decidere di contrastare l'ISIS? Voi che da qualche tempo avete buoni rapporti con Putin ed avete dimenticato di essere sempre stati filoamericani, che ne dite di spiegare a Putin che contrastare l'ISIS è piuttosto urgente ed importante?

pittariso

Gio, 11/09/2014 - 16:58

Ci voelva tanto a capirlo?

ClaudioB

Gio, 11/09/2014 - 17:02

Per cui liberopensiero77 lasciamo che facciano quello che vogliono del nostro paese?

paco51

Gio, 11/09/2014 - 17:02

Ma stiamo scherzando? gli immigrati sono risorse? risorse? si risorse!!!

Vigaljot

Gio, 11/09/2014 - 17:04

E, di grazia, come pensiamo di tenerli fuori? Ce l´hanno stampigliato in fronte che sono musulmani? e io che pensavo fosse una religione, e non un gruppo etnico. Mi viene in mente una mia carissima amica turca (musulmana, almeno quanto io sono cristiano, non molto) con i capelli lunghi, rossi e ondulati e quasi albina. Non sarà irlandese? Quanto poi a tagliagole, con Mafia, Camorra e N´drangheta nessuno può darci lezioni, siamo gli ideatori della criminalità organizzata

Dani55

Gio, 11/09/2014 - 17:05

Questo continuo alimentare il livore verso i musulmani sul solco della Fallaci e più modestamente di Magdi Allam a cosa può concretamente servire se non a convincere magari anche i musulmani di seconda generazione che in Occidente non ci si può integrare e che è meglio combatterlo aggregandosi agli integralisti di turno; e prima di pensare alle frontiere non sarebbe meglio rivedere i rapporti con i paesi arabi - quasi sempre amici e partner commerciali dell'Occidente - che hanno finanziato e armato queste milizie? tanto più che se ci sono i petrodollari dietro, i malintenzionati, anche a frontiere chiuse, potranno sempre venire in Europa mescolati agli uomini d'affari o agli studenti sauditi e qatarioti che scorazzano liberamente per tutto l'Occidente. QUESTO E' IL VERO BUONISMO NEI CONFRONTI DEGLI ARABI!

Ritratto di Morthasa

Morthasa

Gio, 11/09/2014 - 17:08

Con tutto il dovuto rispetto non sono per nulla d’accordo con quanto esposto in questo articolo: innanzitutto parte dal presupposto che la maggior parte della gente che migra in Italia siano dei delinquenti (“consentendo a cani e porci, soprattutto porci, di stabilirsi qui”), questa è una pericolosa generalizzazione sulla base del fatto che 50 terroristi dell’Isis si siano formati nella nostra nazione. Ho letto numerosi articoli su questo stesso sito in cui si lamentavano le centinaia o anche le migliaia di migranti che sarebbero arrivati nei giorni seguenti l’articolo stesso, se si considerano anche solo 2000 immigrati, 50 terroristi ne rappresentano meno del 3% una percentuale risibile. Non voglio con questo in nessun modo sminuire la gravità del fatto, il terrorismo e l’estremismo sono dei mali orribili che vanno combattuti, ma soluzioni drastiche basate sulla generalizzazione non mi sembrano utili. Molti immigrati sono gente onesta che cerca una vita migliore, condannare tutti per l’azione di pochi mi sembra irresponsabile. Molti nostri nonni o bisnonni sono migrati in America nel dopoguerra, non sarebbe stato ingiusto se fossero stati respinti o sbattuti fuori sulla base che “La criminalità organizzata e Cosa Nostra vengono dall’Italia, è ovvio che l’unica soluzione è concludere che tutti gli Italiani sono criminali e tenerli lontani!”.

ClaudioB

Gio, 11/09/2014 - 17:09

@danjacky, ha ha ha! Non male l'idea dell'alternanza con Avignone!

Tergestinus.

Gio, 11/09/2014 - 17:10

Giuseppe.EFC: in italiano "convertirsi" non vuol dire genericamente cambiar religione, vuol dire farsi cristiani. Abbandonare il cristianesimo per un'altra religione si dice invece "apostatare".

Ritratto di fabrylibero

fabrylibero

Gio, 11/09/2014 - 17:10

feltri sono disgustato dal suo articolo. come sempre lei riesce a essere xenofobo e ciatrone allo stesso tempo... terrorizza quei poveri minorati dei suoi affezionati lettori sapendo che nessun di loro sa fare un ragionamento non guidato dalla pancia e lei in tutto questo ci sguazza vedo...

Raoul Pontalti

Gio, 11/09/2014 - 17:11

Questo è razzismo religioso perseguibile penalmente.

alberto_his

Gio, 11/09/2014 - 17:14

Articolo farneticante che scalderà il cuore di Memphis meglio di un inedito del re del rock. Dica Feltri, come la mettiamo con i musulmani che non si dichiarano tali? Conta forse solo il luogo di provenienza? E secondo il principio di azione-reazione, siamo pronti a venire cacciati a pedate dai luoghi ricolmi di minerali, gas e oro nero? Niente più bombardamenti umanitari ed esportazione della democrazia? Basta datteri (quelli a me piacciono di brutto)? E la forza lavoro senza diritti e largamente sottopagata la importiamo dall'est? Basteranno a riequilibrare la piramide demografica rovesciata della vecchia Europa? Bisogna proprio essere mezze seghe per aver paura di quella caricatura del califfato che dichiara di essere l'ISIS. Vediamo di avere un minimo di consapevolezza che il problema sono le forze che hanno creato anche l'ISIS e che stanno demolendo il welfare, la cultura e la società occidentale, altrimenti è la solita vecchia guerra tra poveri.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 11/09/2014 - 17:16

ANCHE VITTORIO FELTRI ha perso il ben della ragione!!! Perché non va a verificare quanti Musulmani RIGOROSAMENTE ITALIANI (convertiti) ci sono in Italia? Il ragazzo genovese morto in Siria era al 100% di "Zena". Che facciamo le qualche centinaia di migliaia di Italianissimi convertiti all'Islam li mettiamo in qualche campo di concentramento? E poi cosa direbbe Confindustria, dal momento che tutti i suoi associati che con i paesi musulmani ci lavorano perderebbero le commesse?

fafner

Gio, 11/09/2014 - 17:18

Angelino bello , se sei coerente fai seguire alle parole i fatti : blocca subito quella sciagurata invenzione del mare nostrum che NESSUNO CI HA CHIESTO DI INVENTARE , sì che non si può pretendere che l'Europa ci aiuti ad uscire da un guaio in cui noi stessi ci siamo cacciati SENZA PREVENTUVAMENTE stipulare patti chiari con le prefiche che si struggevano davanti ai naufragi . Dài una settimana di preaavviso che trippa non ce n'è più per nessuno e poi stop ; e le divinità si affrettino a ripristinare il reato di clandestinità ; siamo praticamente in guerra ; se ne rendono conto o no ? Oppure hanno già preparato un piano per salvarsi la ghirba abbandonando alla svelta questo sventurato paese rinnovellando i fasti dell' otto settembre ?

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 11/09/2014 - 17:19

liberopensiero77 esatto! Fuori dalle balle tutti, una volta per sempre, e frontiere chiuse per gli altri.

Ritratto di 9x21

9x21

Gio, 11/09/2014 - 17:20

La mia domanda è: come facciamo a chiudere le frontiere essendo ormai l'Italia parte integrante dell'Europa???

gneo58

Gio, 11/09/2014 - 17:20

vorrei avere la bacchetta magica e con un colpo far sparire tutti quelli che han voglia di far casino pero' ho paura che rimarremmo veramente in pochi a questo mondo.

thelonesomewolf97

Gio, 11/09/2014 - 17:21

Lo sto dicendo da tempo. Bisogna fare come gli Australiani e Giapponesi, che non li fanno entrare.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Gio, 11/09/2014 - 17:22

1)Islamici,vanno controllati e chi è vicino all' estremismo torna al suo paese perchè non rispetta la legge. Costituzione, accordi internazionali, non centrano nulla. 2)Obama se vuole fare la guerra e coinvolgere l'Italia, si affidi all'ONU,mica fare sempre il cazzo che vuole. 3)I nostri cari governanti devono dire quello che pensano e non accodarsi all'Europa per quanto riguarda l' Ucraina ed ad Obama per l'ISIS. Mamma mia,in politica estera ....valgono un quarto di Berlusconi! Per le ragazze rapite.ora dicono "E' bene il silenzio" Quando rapirono le Vispe Terese e la Sgrena fecero piazzate incredibili,ma non vi vergognate?

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Gio, 11/09/2014 - 17:22

Fanno paura, vero. Vanno pure di fretta: hanno infatti, vedasi la foto, tutti le scarpe da running! Probabilmente anche di marca!

nerinaneri

Gio, 11/09/2014 - 17:23

salrandazzo: il comunista obama si è infiltrato nel kgb e spaccia per veline putiniane le sue...tutto per screditare il grande leader sovietico agli occhi del mondo...e leggi fra le righe

urgutintu

Gio, 11/09/2014 - 17:24

Gli attacchi aerei Usa in Siria contro gli estremisti dell’Isis senza il consenso di Damasco e in assenza di decisioni del Consiglio di Sicurezza dell’Onu sarebbero un’aggressione, una grossolana violazione del diritto internazionale», ha dichiarato Aleksandr Lukasehvich, portavoce del ministero degli esteri russi. Mentre l'invio di paracatutisti russi in Ucraina in assenza di decisioni del Consiglio di Sicurezza dell'Onu non sono una violazione del diritto internazionale. E Putin sarebbe l'unico che combatte i fanatici musulmani? A me pare che senza i raid degli "imperialisti" americani avremmo assistito ancora a stermini di massa delle minoranza religiose in Iraq, comprese quelle cristiane, cui proprio l'eroico Putin se ne fraga.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 11/09/2014 - 17:26

L'articolo di Feltri non fa una piega. Avere i terroristi in casa ha un suo vantaggio però, il cane non fa la pipì nella sua cuccia.

Ritratto di bobirons

bobirons

Gio, 11/09/2014 - 17:26

Egregio dott. Feltri, bel pezzo di propaganda, anche molto condivisibile, eccettuato un piccolo però ... andava scritto quindi o venti anni or sono. I signori tagliateste, novelli dayaki europei, ormai sono integrati nella nostra società, integrati intendo come lingua, passaporto, lavoro, residenza pur conservando tutto il fanatismo di gente che si crede l'inviata dal proprio dio a redimere, costi quel che costi, tutti i mali dell'altra umanità. Soluzioni ? Poche, forse pochissime, certamente non facili, sicuramente dolorose se non dirompenti. Abbiamo dei servizi segreti, abbiamo una polizia, bene che si indaghi su cosa accade nelle moschee oltre che i riti dello specifico culto, accettabile non solo perché previsto dalla peggiore costituzione del mondo ma semplicemente perché noi, gente dal convivere civile, accettiamo il cristiano, il buddhista, il musulmano, l'animista, l'ebreo o chiunque altro. Per quanto non attinente al culto, chiusura dei luoghi di sobillazione estremista, espulsione immediata dei sobillatori, galera per chi si è macchiato di un crimine, terra bruciata intorno a coloro che, sfruttando la nostra benevolenza, si approfittano per fare non solo i fatti loro ma anche per nuocerci. Per chi non volesse capire, buonisti e sinistrati in prima linea, questo non si chiama razzismo, si chiama autodifesa.

Roberto.C.

Gio, 11/09/2014 - 17:27

Intanto, per iniziare il trattato di Shengen(?) dovrebbe essere stracciato. Poi si potrebbe iniziare lo sfollamento delle migliaia di clandestini rimandandoli tutti a casa loro (con voli Low Cost). Il vero Islam centra poco con questi delinquenti per cui il massimo che si potrebbe fare è quello di schedare e sorvegliare le comunità, già insidiati territorio e punirli con la loro stessa moneta. Demolire tutte le moschee nel numero eguale delle chiese distrutte e saccheggiate da questi delinquenti. Infine bloccare tutti i trasferimenti di valuta verso i paesi islamici. Questo tanto per iniziare!!!!!

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 11/09/2014 - 17:27

Non solo in italia ma in tutta europa e sono migliaia non decine.

Mr Blonde

Gio, 11/09/2014 - 17:30

Fermo restando l'assurdità e l'impossibilità pratica di fare del nostro un paese "demusulmanizzato", come li cacciamo dott. Feltri? Chi lo fa silvietto o salvini? E del mln di musulmani di cui oltre 60000 italiani a tutti gli effeti che ci facciamo, li deportiamo? Così da creare ancora odio anche in coloro che sono pacifici e tolleranti.

Ritratto di Lua78

Lua78

Gio, 11/09/2014 - 17:30

grande Feltri.

piantagrassa

Gio, 11/09/2014 - 17:31

Oltre che tenerli fuori bisogna farli uscire....SUBITO.

Ritratto di woman

woman

Gio, 11/09/2014 - 17:32

Sono trenta anni che noi benpensanti gridiamo nel deserto che non si può accettare una religione che predica principi contrari alla nostra costituzione.

Giustiziapertutti

Gio, 11/09/2014 - 17:33

giornalista ignorante !!! Allah = dio dio dei cristiani e dei musulmani é lo stesso ...

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 11/09/2014 - 17:33

liberopensiero77 lei non e' sicuramente normale..cosi come i suoi sodali kompagnucci..siete totalmente incapaci di intendere e volere..siete peggio degli adepti delle sette suicide..pragmatismo zero, senso di appartenenza zero, capacita' di autoconservazione zero, un organismo molluscoide e' sicuramente piu' utile per la societa' oltre che piu' senziente di voi..veramente , siete oramai imbarazzanti...sempreche dietro non ci pappiate alla grande conquesta gente..come molto spesso fate

Max Devilman

Gio, 11/09/2014 - 17:35

il giorno che succederà qualcosa di grave in italia grazie al terrorismo islamico i primi da andare a prendere ed esiliare a vita sono gli italiani che li hanno favoriti, compresi lor signori che li appoggiano commentando questa notizia. Non vi piace il Giornale? Non vi piace Feltri? Nessuno vi obbliga a venire qua a scrivere scemenze senza argomentarle e senza nessuna fon fondamenta. TORNATE SU REPUBBLICA! Lì troverete terreno fertile per le vostre idiozie e gente con lo stesso quoziente di intelligenza: 0, e sono ottimista.

unosolo

Gio, 11/09/2014 - 17:36

come diceva un ministro " sono un valore aggiunto " a cosa alludeva? La nostra religione è una perche allora concediamo libertà e chiudiamo i commissariati di notte? sembra solo per risparmiare ma sarà vero ?

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Gio, 11/09/2014 - 17:37

Caro direttore Feltri, ho avuto modo di leggere i suoi articoli dei primi anni '90: caspita che fervore, che lucidità, che precisione di analisi e che terrificanti bordate ai poteri finanziari esterni! Come me lei ama i gatti e un pochino ci sentiamo gatti. I gatti hanno molte vite: direttore, un favore piccolo piccolo, torni a quel Feltri!

Pinozzo

Gio, 11/09/2014 - 17:38

Vitto, ormai sei alla demenza senile. Sarebbe come se gli states, o la francia o la germania avessero chiuso le frontiere a tutti gli immigrati italiani solo perche' alcuni erano mafiosi.

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Gio, 11/09/2014 - 17:42

be' ma era facilmente prevedibile.Solo gli scriteriati e incoscienti non pensano alle conseguenze delle proprie azioni.Gli italiani, affetti da ignavia grave,se ne sono sempre strafregati, convinti di essere bravi e buoni per la loro accoglienza e per la voglia di integrazione. Quelli , invece, ci hanno sempre odiato e disprezzato. Ora che facciamo? Chiudiamo la stalla dopo che i buoi sono scappati ?E' vero che la colpa piu' grave e' dei sinistri ma anche l'indifferenza di tutti gli altri avra' le sue conseguenze.

nino47

Gio, 11/09/2014 - 17:47

...ma del resto cosa mancava all'italia patria dei tagliaborse, se non un allevamento di tagliagole?

bret hart

Gio, 11/09/2014 - 17:47

vittorio le dico io di chi e la colpa il papa i comunisti centri sociali lobby tipo caritas otto 5 x mille e tutto un magna magna chi ne fa le spese siamo noi cittadini onesti che paghiamo le tasse a questi porci politici tipo alfano napolitano renzi ecc se ti opponi 6 un razzista populista xnofobo ecc basta co sto buonismo del pu... altrimenti faremo la fine di quelle 3 suore......

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 11/09/2014 - 17:51

rapax, penso di pentirmi, di "normalizzarmi" e di diventare come lei ... La migliore soluzione è quella di prendere 2 piccioni con una fava, eliminare gli islamici e creare una industria a costo zero, quella delle saponette. Basta creare una decina di campi di concentramento, gasare giornalmente gli islamici e con la polvere ricavata farci tante belle saponette: tutto profitto a costo zero e ... niente più islamici in pochi mesi! Propongo rapax come amministratore delegato della società, e Feltri Presidente. Rapax andrebbe sicuramente fiero del suo ruolo ...

Ritratto di Giuseppe.EFC

Giuseppe.EFC

Gio, 11/09/2014 - 17:52

@Tergestinus. Con tutto il rispetto, e senza intenzione di offendere né - spero - fare la figura del saputelllo: "Convertire, v. tr. : Aderire a una nuova religione o ideologia: c. al cristianesimo, al socialismo; in contesto noto anche con l'arg. sottinteso: gli indigeni si convertirono". Ho fatto copia/incolla da un sito-vocabolario. Questo non significa che io non abbia apprezzato la sua osservazione, sia chiaro

Ritratto di Markos

Markos

Gio, 11/09/2014 - 17:52

liberopensiero77 io penso che nei suoi forni a microonde e senza fare lo spirito di patata ci dovrebbero finire i comunisti parassiti come te , e poi gli altri parassiti che ci avete portato sotto casa rispetti a razzo da dove sono venuti...

Mr Blonde

Gio, 11/09/2014 - 17:56

Max Devilman mi spiega come farebbe a dar seguito al suggerimento dell'articolo? Mi spiega altresì qual è la differenza tra i vari governi che si sono succeduto da 40 anni nell'accogliere o respingere i musulmani? Fermo restando che reputo ovviamente fallimentare la ns politica del "mare nostrum" e che comunque ci sono fattori esterni che prima non c'erano (siria libia egitto alla frutta ecc)

Mr Blonde

Gio, 11/09/2014 - 17:56

Max Devilman mi spiega come farebbe a dar seguito al suggerimento dell'articolo? Mi spiega altresì qual è la differenza tra i vari governi che si sono succeduto da 40 anni nell'accogliere o respingere i musulmani? Fermo restando che reputo ovviamente fallimentare la ns politica del "mare nostrum" e che comunque ci sono fattori esterni che prima non c'erano (siria libia egitto alla frutta ecc)

palllino.

Gio, 11/09/2014 - 17:58

Da piccolo vidi un film piu volte trasmesso alla tv che ricostruiva l'attacco dei giapponesi agli Americani nella famigerata battaglia di Pearl Arbour... Il giorno dopo tutti i Giapponesi civili furono rinchiusi in un recinto perche considerati nemici...

Ritratto di Y93

Y93

Gio, 11/09/2014 - 17:59

per questi animali solo bombe .."napalm".Ricordatevi se vogliamo spazzarli via, applicare la strategia di attacco conosciuta come... the first time and no more

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 11/09/2014 - 17:59

Giusto per la cronaca, sono un liberale illuminista, la mia diversità non è di essere comunista, ma di essere tollerante ... Chiara la differenza? Insultate, insultate pure, così dimostrate meglio la vostra natura ...

achina

Gio, 11/09/2014 - 18:00

Ditelo al politicamente corre/otto Pisapia che va a prostrarsi per il loro ramadan!

claudio faleri

Gio, 11/09/2014 - 18:01

lo trovo del tutto logico che si siano formati in italia, hanno qui i fratelli comunisti che smaniano per le loro imprese ma puppano i soldi dagli italiani, non vanno con loro a combattere, meglio la vita comoda con la villetta in montagna

vince50_19

Gio, 11/09/2014 - 18:06

Bando ai soliti berlusconofobici che pur di non mettere a fuoco il possibile pericolo che corriamo con questa solidarietà che io definisco eccessiva quantomeno, chissà.. cosa penserà mai donna Prassede??? Son curioso.. Se poi, riflettendo, pensiamo che - ad es. - negli Usa vivono oltre 25 milioni di musulmani cui il governo di quel paese fa rispettare rigorosamente le sue leggi, mentre qui c'è una masnada di teste gloriose che parlano di multiculturalismo (di reciprocità no, però) di accoglienza ed elargizioni così palpabili che i nostri poveri se le sognano, ecco che la nostra terra diventa un luogo di possibili guai (per noi italiani). Ma si sa i compagnucci, pur di non ammetterlo, sparano ad alzo zero sul solito Silviuccio, Salvini, aggiungo la Meloni etc. etc. etc.. Quando verrà fuori il peggio di quello che ad oggi si inizia ad appurare in terra nostra, la solita manica di berlusconofobici continuerà indefessamente nel solito chiacchiericcio da struzzi. Che volete farci: "perseverare autem diabolicum"..

Ritratto di illuso

illuso

Gio, 11/09/2014 - 18:07

Ora per numero la nazione musulmana mediorientale in Europa è la sesta, gli stessi islamici profetizzano che entro il 2070 sarà abbondantemente la prima. Così avverrà senza nessun dubbio constatando i numeri dell'invasione odierna e futura, i ricongiungimenti famigliari e la loro esplosione demografica. Quando tra una decina potranno disporre di un partito islamico saranno cazzi amari a prescindere dal terrosismo. Come dico sempre l'italietta dei bamba non è in grado di regolare un' immigrazione seria, la questione è troppo grande per i nostri politici e governanti e a tutto questo irresponsabilmente da una mano anche il buon parroco di campagna. Buona serata e vivete felici e sereni che ormai non c'è più nulla da fare perchè il futuro è irreversibile.

Ritratto di Marotta2

Marotta2

Gio, 11/09/2014 - 18:10

La nostra povera Italia è come una donna nuda in piazza , indifesa , vulnerabile e VIOLENTATA ! Basta con questa bontà radical chic , questa gente NON DEVE più entrare in Italia , neanche chi è andato a combattere , si pente e volesse rientrare , l'Italia DEVE ESSERE CHIUSA per sempre anche per loro

FD06

Gio, 11/09/2014 - 18:11

CALMA ITALIANI STATE TRANQUILLI! LA GUERRA NON E' ANCORA ALLE PORTE GUARDATE FUORI DALLA FINESTRE E PRENDETE ARIA, SE CI ATTACCAHERANNO CI DIFENDEREMO SE CI UMILIERANNO LI UMILIEREMO, MA PER ORA NIENTE SI PUO' FARE DI PIU' LA SINISTRA ANCHE SE DICE DI NO all'immigrazione, ENTRANO GRAZIE ALLE CONVENZIONI DI GINEVRA etc ...NON SI PUO' CAMBIARE LA STORIA STANDO CHIUSI IN CASA, ORMAI E' TARDI BASTA ALLARMISTI SIAMO IN TANTI IN ITALIA, IN EUROPA, SIAMO CIVILTA'FORTI E INTELLIGENTI , UN PO' DI CORAGGIO DAI! se succedesse, ci uniremo tutti, italiani francesi, tedeschi, austriaci, svizzzeri, americani TUTTI!!!e li combatteremo, MA CREDETEMI SE ANCHE LORO HANNO LA PANZA PIENA

berserker2

Gio, 11/09/2014 - 18:14

Uhmm, al provocatorio articolo dell'ottimo Feltri, a mucchi, come sciacalli o ratti, si contrappongono i commentini dei sodomiti occidentali pro cammellieri, ecco scattare la solidarietà dei sinistrati poco lavati e nullafacenti, in favore dei sottanati muzzurmani! In effetti bloccare le frontiere, rivedere gli assurdi trattati internazionali, riconsiderare e non permettere più emigrazioni di clandestini anche sotto forma di rifugiati o richiedenti asilo (non si capisce perchè uno che fugge dal mali, invece di entrare dalla propria frontiera terrestre nel vicino senegal, così come prevede la normativa, debba attraversare un deserto, prendere un barcone e, a caro prezzo, venire accolto in Finlandia, l'accoglienza deve avvenire nel vicino paese confinante, e in caso di impossibilità, nel paese dopo, e così via). Intanto sarebbe un primo passo. Molti saccenti commentini dei soliti sinistarti poco puliti e scansafatiche, hanno ironizzato sul come e il quando! Beh, non è difficile, basta fare un pò come fa il Giappone ed in parte l'Australia (per non parlare dei paesi sottanati del Golfo). Ovviamente ci vuole unità di intenti da parte dei governi europei e sarebbe più facile, ma anche la sola Italia potrebbe cominciare. Che succede, ci cacciano dall'UE e dall'Euro? Ahahahaha, magari! Poi, per quelli nati in Italia o con la cittadinanza, si fa come fecero gli USA nella seconda guerra mondiale con gli italiani, i tedeschi e i giapponesi (parecchi milioni). Venivano convocati, e dovevavno giurare fedeltà sulla Costituzione americana. Chi non lo faceva veniva internato e poi espulso. Dove espellere gli "italiani" arabi? Facile, nel paese di provenienza dei genitori o dei nonni. El sharawi verrebbe spedito in egitto tanto per capirci. A meno che si dichiara italiano e rispettoso della nostra Costituzione e delle nostre leggi. Per gli italiani convertiti invece non c'è problema, ovviamente non possono essere espulsi da nessuna parte, a meno che dichiarati apolidi e privati della cittadinanza. Vivranno tranquilli e rispettosi, senza rompere le palle, nel caso invece commettano reati ideologici o d'opinione, inneggiando a questa o quella formazione estremistica, o provando a reclutare volontari per andare a fare terrorismo in medio oriente, e allora la soluzione è semplice......il carcere! Certo, un pò mi dispiace, perchè tutte 'ste belle risorse pagano le nostre pensioni, ma non si può avere tutto. Ecco, vi ho dato tutte le risposte e tutte le soluzioni, ma i sinistrati non saranno in grado di comprenderle. Allora potete stampare il post, lo mettete in una bella bottiglia lubrificata e la usate come meglio sapete fare, così vi portate avanti con il lavoro e la parte ve la ritrovate già pronta ed adibita alla accoglienza dei vostri amati muzzurmani sottanati.

Ritratto di pivi

pivi

Gio, 11/09/2014 - 18:19

Spiace veramente leggere che un acuto,attento e pragmatico giornalista come Lei sia così ingenuamente caduto nella FACILONERIA.Evidentemente tratta l'argomento con fortissimo pregiudizio che si sa essere molto obnubilante per l'intelletto.

Giacinto49

Gio, 11/09/2014 - 18:19

"Criminali islamici, che non avevano l'intento di integrarsi nella nostra civiltà, bensì quello di combatterla con violenza". L'unico modo per mettere fine a tutto per altri cinque/seicento anni sarà rispondere con il biblico "Occhio per occhio, dente per dente".

Gaby

Gio, 11/09/2014 - 18:22

Basta prendere islamisti, mussulmani, arabi ad associati e buttarli fuori dal nostro paese a pedate nel culo.

Mr Blonde

Gio, 11/09/2014 - 18:22

liberopensiero77 non ti curar di loro...il bello è che quasi tutti credono che un cav al governo faccia sparire i musulmani buoni e cattivi

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 11/09/2014 - 18:24

Don Vittorio e poi cosa dice Berlusconi se gli buttate fuori e non lo fate più entrare il suo socio e amico Ben Hammar? E Trochetti Provera non si incazza se mandate via sua moglie Hafef?

Pinozzo

Gio, 11/09/2014 - 18:24

A-a-a bananioti e adesso come la mettiamo? putin difende isis contro gli americani, voi da che parte state? vince50_19, il punto e' che negli usa il governo fa rispettare a tutti le sue leggi, musulmani e non. Qui da noi il rispetto della legge e' un optional in primis per molti italiani, da andare in tre in motorino a evadere le tasse a andare con mignotte minorenni.

billyserrano

Gio, 11/09/2014 - 18:26

La soluzione sarebbe fin troppo facile, tanto che non sarà mai applicata. Basta che, chi trasgredisce le nostre leggi, o chi risulta un pericolo venga o messo in galera o (in casi di stranieri), venga rimandato nel suo paese.

Ritratto di Baliano

Baliano

Gio, 11/09/2014 - 18:29

Bene, pare che alla fine della "corsa" tutti reclamino "ragione". Nessuno ce l'ha, proprio nessuno. Non si può "eticamente e moralmente" dire no alle migrazioni. Tantomeno marchiare con la "mezzaluna" i maomettani, di tradizione e i convertiti, per poi gasarli e infornarli. I Nazisti lo hanno fatto con gli Ebrei. Ma anche i Mussulmani potrebbero farlo con gli "infedeli" e lo stanno già facendo ancora su scala ridotta. La soluzione definitiva non esiste, le transumanze ci sono sempre state nella Storia ed è semplicemente così che sono poi crollate le Civiltà, come è caduto ieri l'Impero Romano d'Occidente. Ora il paradosso: La miopia Italiota dell'"accoglienza Cristiana", ed Europea, totalmente indiscriminata, sta accelerando la nostra "condanna a morte" (solo questione di tempo) persino come Civiltà Cristiana. Un paradosso, un vero nodo gordiano. Bisognerà tagliarlo, semplicemente per autodifesa.

berserker2

Gio, 11/09/2014 - 18:31

Uhmm, al provocatorio articolo dell'ottimo Feltri, a mucchi, come sciacalli o ratti, si contrappongono i commentini dei sodomiti occidentali pro cammellieri, ecco scattare la solidarietà dei sinistrati poco lavati e nullafacenti, in favore dei sottanati muzzurmani! In effetti bloccare le frontiere, rivedere gli assurdi trattati internazionali, riconsiderare e non permettere più emigrazioni di clandestini anche sotto forma di rifugiati o richiedenti asilo (non si capisce perchè uno che fugge dal mali, invece di entrare dalla propria frontiera terrestre nel vicino senegal, così come prevede la normativa, debba attraversare un deserto, prendere un barcone e, a caro prezzo, venire accolto in Finlandia, l'accoglienza deve avvenire nel vicino paese confinante, e in caso di impossibilità, nel paese dopo, e così via). Intanto sarebbe un primo passo. Molti saccenti commentini dei soliti sinistrati poco puliti e scansafatiche, hanno ironizzato sul come e il quando! Beh, non è difficile, basta fare un pò come fa il Giappone ed in parte l'Australia (per non parlare dei paesi sottanati del Golfo). Ovviamente ci vuole unità di intenti da parte dei governi europei e sarebbe più facile, ma anche la sola Italia potrebbe cominciare. Che succede, ci cacciano dall'UE e dall'Euro? Ahahahaha, magari! Poi, per quelli nati in Italia o con la cittadinanza, si fa come fecero gli USA nella seconda guerra mondiale con gli italiani, i tedeschi e i giapponesi (parecchi milioni). Venivano convocati, e dovevavno giurare fedeltà sulla Costituzione americana. Chi non lo faceva veniva internato e poi espulso. Dove espellere gli "italiani" arabi? Facile, nel paese di provenienza dei genitori o dei nonni. El sharawi verrebbe spedito in egitto tanto per capirci. A meno che si dichiara italiano e rispettoso della nostra Costituzione e delle nostre leggi. Per gli italiani convertiti invece non c'è problema, ovviamente non possono essere espulsi da nessuna parte, a meno che dichiarati apolidi e privati della cittadinanza. Vivranno tranquilli e rispettosi, senza rompere le palle, nel caso invece commettano reati ideologici o d'opinione, inneggiando a questa o quella formazione estremistica, o provando a reclutare volontari per andare a fare terrorismo in medio oriente, e allora la soluzione è semplice......il carcere! Certo, un pò mi dispiace, perchè tutte 'ste belle risorse pagano le nostre pensioni, ma non si può avere tutto. Ecco, vi ho dato tutte le risposte e tutte le soluzioni, ma i sinistrati non saranno in grado di comprenderle. Allora potete stampare il post, lo mettete in una bella bottiglia lubrificata e la usate come meglio sapete fare, così vi portate avanti con il lavoro e la parte ve la ritrovate già pronta ed adibita alla accoglienza dei vostri amati muzzurmani sottanati.

Bellator

Gio, 11/09/2014 - 18:31

In Italia si deve agire come fecero gli U.S.A., con i giapponesi che risiedevano negli Stati Uniti, durante la Guerra del pacifico contro i nipponici, che per poterli controllare ed evitare che facessero attentati, vennero portati in centri abitativi ma controllati dall'Esercito. Cominciamo a setacciare l'Italia e cacciamo tutti i clandestini Islamici, che provengono dai paesi Africani ed Arabi, dove non è permesso ai Cristiani la costruzione di Chiese, fare il segno di croce,mostrare un crocifisso. E' ma possibile che l'Italia venga invasa da orde di Africani,bambini senza genitori, centinaia di donne incinte, migliaia di adulti senza documenti e senza conoscere da quale paese provengono e se sono affetti da affetto da malattie infettive. Si debbono respingere tutti quelli che vengono clandestinamente, perché gli Italiani sono stufi di pagare le tasse per mantenere questi individui, sono le famiglie Italiane che hanno bisogno di aiuto, perché vivono in Povertà. Tutti questi buonisti sinistronzi andassero in Africa a fare i Missionari, cosi gli islamici integralisti, li mettono in croce e non ne sentiamo più parlare. Si deve ammirare Putin, per il Discorso fatto ai componenti della DUMA, riferendosi agli immigrati che vanno in Russia.., pronunciò queste parole:" Se qualcuno vuole stare qui da noi per vivere e mangiare, deve adeguarsi alle nostre Leggi !!,alle nostre usanze e parlare la nostra lingua.. ,noi non abbiamo bisogno delle minoranze.., sono loro che hanno bisogno di noi.., se qualcuno ha nostalgia della SHARIA, potremo consigliarli di recarsi nei paesi in cui questa è in vigore e non venire da noi "!!.Nel nostro paese questo non avviene, cerchiamo di accontentarli in tutto. fanno richieste , vogliono le moschee, mettiamoli nei campi di concentramento, nello stato Vaticano,mandiamoli nei Giardini del Quirinale, nelle Tenute Presidenziali, questi non si integrano con nessuno sono solo contro l'Occidente, complessati di essere stati sempre sottomessi dagli Stati Europei, questi sono in Italia, ma i loro barbari usi non li abbandonano, ripuliamo la nostra Nazione da da questa MONNEZZA !!.

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 11/09/2014 - 18:33

Chiudere le frontiere? E lasciare fuori le "risorse"?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 11/09/2014 - 18:34

fu la sinistra a volere questi clandestini in italia, se ne fregava delle frontiere, e se ne fregava degli allarmi lanciati da berlusconi!!! ora cosa dicono? che berlusconi aveva ragione, e pure oriana fallaci!!!!!! ma non lo vogliono ammettere, questi pezzi di merda stronzi comunisti... :)

antonio54

Gio, 11/09/2014 - 18:44

Questo succede perché siamo stati governati e lo siamo tuttora da gente senza palle...ecco i risultati. Adesso vogliono chiudere le frontiere dopo che i buoi sono scappati, ormai è troppo tardi...

restinga84

Gio, 11/09/2014 - 18:45

Omar Al.Sempre in giro a difendere i tagliagola e non,musulmani,che compiono azioni criminose e,tu,da cattivo musulmano,discedente da una famiglia siculo-musulmana che,CERTAMENTE NON AVREBBE DIFESO QUELLI CHE OGGI, TU, CERCHI DI SOSTENERE O DI SCUSARLI, ANCHE SE IN SORDINA,DELLE LORO NEFASTE IMPRESE.Speriamo che, Allah, grazioso e misericordioso ti POSSA riportare sulla strada della ragione,perche tu,Sig.Omar,l`hai SMARRITA.

restinga84

Gio, 11/09/2014 - 18:45

Omar Al.Sempre in giro a difendere i tagliagola e non,musulmani,che compiono azioni criminose e,tu,da cattivo musulmano,discedente da una famiglia siculo-musulmana che,CERTAMENTE NON AVREBBE DIFESO QUELLI CHE OGGI, TU, CERCHI DI SOSTENERE O DI SCUSARLI, ANCHE SE IN SORDINA,DELLE LORO NEFASTE IMPRESE.Speriamo che, Allah, grazioso e misericordioso ti POSSA riportare sulla strada della ragione,perche tu,Sig.Omar,l`hai SMARRITA.

honhil

Gio, 11/09/2014 - 18:49

“Domanda: constatato che gli estremisti di Allah ce l'hanno a morte con noi, perché non impediamo loro di stabilirsi nella penisola?” Perché così vuole la sinistra. Semmai la vera domanda da farsi è un’altra: perché continuare a nascondersi che la sinistra, già da lunghissimo tempo, con la sua strategia dei diversamente abili e del multiculturalismo, peraltro disegno miseramente fallito in tutto il mondo ma in Italia sempre caparbiamente perseguito e agognato, ha l’orgoglio di trasformare il Paese in una sonnacchiosa repubblica di straccioni? La follia Boldrini che vuole abolire tutti gli hotel di lusso, a sinistra, è stata applaudita. E allora? Lei però pretende ed ottiene sempre il meglio per sé. Da imperatrice cinese. Del resto i figli del fu Pci , come i loro padri, peraltro, l’unica cosa che hanno veramente agognato, e qualcuno l’ha anche travata, è la divinità in terra. Tuttavia, Angelino Alfano non può più continuare a tenere il moccolo in mano. Sarebbe una complicità carica di morte, che il ministro agrigentino né moralmente né politicamente può caricarsi sulle spalle. Deve uscire, ed uscire subito, da questo imbuto ideologico. E del resto, non dovrebbe fare altro che seguire l’esempio dei suoi collegi dell’Ue. Non passa giorno che uno di loro non dica forte e chiaro che, pur di controllare le loro frontiere, sono disposte anche a chiuderle, infischiandosene altamente della convenzione di Schengen.

Max Devilman

Gio, 11/09/2014 - 18:49

Mr Blonde: l'articolo è CHIARAMENTE una provocazione. I presupposti che presenta però sono REALI. Basta andare a Milano per rendersi conto e fare una passeggiata, magari di sera dopo le 10.00 ma anche di giorno in qualche via poco affollata....il problema è prossimo ad esplodere e lo scenario descritto da Feltri non è così fantapolitico.

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 11/09/2014 - 18:50

Berserker2-Sei un mito !

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 11/09/2014 - 18:50

...I Governi che finora si sono succeduti, oltre che accusare sempre i precedenti quali responsabili delle crisi, sia di carattere economico che politico-sociale, non sono mai stati in grado di prendere posizioni nette per quanto riguarda gli immigrati extracomunitari e comunitari, in relazione all'insicurezza pubblica dei cittadini italiani che è andata via via crescendo. Oggi, dopo che la misura è colma, sembra che si stiano destando da quel lungo sonno, apparente, che è servito a far loro carriera e mantenere quella tanto comoda poltrona. Ancora oggi insistono nel dichiarare che gli stranieri delinquono non più degli italiani, pur venendo smentiti dal fatto che nelle nostre carceri sono presenti al 33 per cento e soggiornano a nostre spese. Che i nomadi non delinquono ma, pur non svolgendo alcuna attività lavorativa sono possessori di auto e roulotte di lusso ed hanno a disposizioni grosse somme di denaro. Un trattamento particolare va riservato ai mussulmani i quali, fatte le debite eccezioni, non si integreranno mai anzi, andando di questo passo, saremo noi ad integrarci a loro; Vedasi la pretesa di rimuovere il crocifisso nelle scuole, di rinunciare al presepe, alla carne di maiale nelle mense, dal frequentare certe spiagge o piscine in certi momenti a loro riservati e quant'altro. Ci sono poi amministratori innominabili che, con tanta disinvoltura danno concessioni per la costruzione di moschee; Cosa buona e giusta se venisse rispettato il principio della reciprocità di trattamento; Ma non è cosi, perché alla costruzione di una moschea nel nostro Paese, corrisponde la distruzione di dieci chiese cattoliche nel loro. Sia chiaro! Quello che è emerso in Italia ed Europa, è solo la punta dell'iceberg. Governi, politici ed istituzioni varie, continuando di questo passo, un giorno non lontano, ci ritroveremo la "mezza luna" e poi di quella dell'Isis, sul Quirinale. Sarà troppo tardi.

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Gio, 11/09/2014 - 18:50

Lo ripetiamo da sempre: le frontiere esistono e dovrebbero essere difese e chiuse. La Patria è sacra e inviolabile! A cosa serve l'esercito, la marina militare e l'aviazione? A cosa serve tutto questo inutile spreco di soldi se, alla fine, ci ritroviamo sommersi da una miriade di assassini e tagliagole? A questo punto, dopo questa meravigliosa integrazione e arricchimento culturale, io direi a questa gentaglia: andate in Parlamento, andate al Senato e tagliatele tutte queste "teste" d'asino! Chissà... forse è l'ultima chance. Per liberarci da tanto marciume.

oldstyle

Gio, 11/09/2014 - 18:55

Appena letto il titolo ho pensato: può averlo scritto solo il buon vecchio Vittorio.... Nessun altro ha le palle per dire quello che pensa. Lui si. La globalizzazione è una gran cacata, in questo appoggio chi ce l'ha con gli USA, e la loro scellerata politica estera, fatta di invasioni a suon di democrazia. Col cazzo. Già la democrazia è una roba di suo difficile, infiliamoci dentro anche la pluralità delle razze e la libertà di religione, e la frittata è fatta. Le altre etnie DEVONO STARE A CASA LORO!!!!! Questo devono capire gli italiani, in special modo quelli che non navigano nell'oro. Quando l'avranno capito, tutti insieme potremo ufficialmente protestare contro questi stronzi che ci costringono a convivere con tutte queste persone che non sono più cattivi di noi, cercano semplicemente di tirare avanti... Noi pensiamo ai nostri figli e punto, senza tante illazioni da volemose tutti bene... L'importante è avere la coscienza a posto, e SMETTERE di condividere il loro cibo, la loro cultura, i loro luoghi di turismo, nel nome del progresso.

sergio_mig

Gio, 11/09/2014 - 18:57

Cosa aspettano, che arrivino tutti per chiedere le frontiere? Noi furbi c'è li andiamo a prendere sui barconi e ce li portiamo in casa, e li paghiamo pure, al governo abbiamo una massa di tafazzi , prima ci martelliano le palle e poi crediamo huuuu che male.

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 11/09/2014 - 19:00

Ma no, perché chiudere le frontiere? Aspettiamo, facciamone arrivare ancora qualche milione, poi si vedrà cosa fare; con calma. E poi, Feltri, stia attento, corre il rischio di essere accusato di islamofobia, come Magdi Allam.

plaunad

Gio, 11/09/2014 - 19:02

Magari si riuscisse a fare. Purtroppo dobbiamo fare i conti con le troppe "quinte colonne" presenti nel Paese. Dai politici "politically correct", alla miriade di ONG che non mangerebbero più, ai pseudo buonisti e terzomondisti che stravedono per quella gente, alla Chiesa sempre aperta a tutti, alla sinistra del "tanto peggio tanto meglio". Purtroppo noi non abbiamo un Putin.

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 11/09/2014 - 19:02

Dov`e ora la Kyenge ??? Mi sà davvero che in Italia, non la vedremo più

vince50_19

Gio, 11/09/2014 - 19:09

Pinozzo - Ed io cosa ho scritto? Al governo chi c'è che mette in atto il volemose bene mentre negli usa sono severi nel chiedere il rispetto delle loro regole? Io non sono di sx, mai stato, ergo.. Se poi ci si mettono di mezzo anche i sindacati (per acquisire iscritti fra i migranti) allora siamo proprio a posto!

vince50_19

Gio, 11/09/2014 - 19:10

Governo tieni duro con questa immigrazione selvaggia: Al Qaeda ringrazierà sentitamente..

forbot

Gio, 11/09/2014 - 19:12

Preg.mo Sig. Feltri, il Suo articolo stà proprio a fagiolo nel momento, quasi tragico, nel quale ci troviamo e non è altro che la conferma di quello che già diceva la buonanima della Fallaci. Purtroppo, nel leggere tutti i commenti al Suo, per me utilissimo e chiarissimo articolo, si trovano tante di quelle opinioni contrastanti che se una persona non ha già di suo, una linea e idea ben precisa e radicata, darebbe quasi ragione a tutti, in quanto ognuno vede e scrive così bene il motivo del proprio convincimento, tanto da far sembrare la via giusta da intraprendere, sarebbero, non una ma per lo meno una dozzina. Invece noi sappiamo che la strada giusta è solo UNA :- Quella da Lei indicata!- L'accoglienza, quella da fare a chi fugge dalla guerra, a quelli in cerca di una patria per vivere in pace e integrarsi, và fatta come facevano gli americani con noi. Distinti saluti.forbot

ilbarzo

Gio, 11/09/2014 - 19:13

Renzi e' tutto preso dall'imitare Fonzariello,per cui non possiamo aspettarci nulla di buono,specie sull'immigrazione.Fare il Fonzariello e' cosa assai piu' importante per l'ebetino.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 11/09/2014 - 19:19

restinga84: intanto io non difendo i tagliagole (che a mio modo di vedere non sono nemmeno dei veri Musulmani), poi ti ringrazio dell'augurio che mi fai spetando che Allah ti ascolti. Infine fa pure qualche preghierina per don Vittorio Feltri. Che la via della ragione sembra averla perso del tutto.

al@dar

Gio, 11/09/2014 - 19:20

Condivido la (mica poi tanto) provocazione di Feltri. Sono cose che personalmente penso da almeno 15 anni. Purtroppo temo che siamo ormai al punto di non ritorno. Mi consola un po' il fatto che quando gli scarafaggi islamici entreranno armi in pugno in parlamento, i primi che abbatteranno saranno proprio i comunistronzi (quelli che non saranno ancora fuggiti all'estero con le tasche piene dei nostri soldi) che ora gli stanno spianando la strada.

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Gio, 11/09/2014 - 19:25

liberopensiero77 ore 17,51 ma lei ci e' o ci fa? Se lei ancora non si rende conto del pericolo e' chiaro che ci e', se invece ha capito allora ci fa e, per me, e' complice di tutto cio' che di negativo potrebbe avvenire, da parte dei suoi amici islamici.Gente come lei mi ha stufato perche' rappresenta un pericolo per la mia incolumita'ed e' ufficialmente un mio nemico.

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Gio, 11/09/2014 - 19:32

E GLI ASINI SINISTRI CONTINUANO A RAGLIARE !! E io sono stufa degli idioti che, guarda caso,sono tutti sinistri e sono peggiori dei tagliagole perche' quelli, almeno, nel loro folle e animalesco delirio, hanno un motivo:la religione.QUESTI IDIOTI SINISTRI, INVECE, SONO PURE ATEI!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 11/09/2014 - 19:34

i PSICOSINISTRONZI sono veramente idioti! ma veramente! talmente cosi stupidi che persino gli ignoranti a scuola fanno fatica a competere con questi... :)

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 11/09/2014 - 19:35

ma quanto cretini sono i commenti dei PSICOSINISTRONZI, ormai non li puoi distinguere, stanno tutti nello stesso brodo... di merda ovviamente! :)

Felice48

Gio, 11/09/2014 - 19:39

Se ne accorgono solo ora: E' tardi. Purtroppo i cialtroni salveranno il loro culo. Saremo noi i perseguitati.

titina

Gio, 11/09/2014 - 19:42

è tempo di rispedire a casa anche chi non ha un lavoro

desdota

Gio, 11/09/2014 - 19:43

Io AMO Feltri e berkeser2, alla follia.

fisis

Gio, 11/09/2014 - 19:58

Purtroppo, i tempi non sono ancora maturi per quanto detto nell'articolo. L'Italia, ma in misura minore l'Europa e tutto l'Occidente, sono immersi ancora in un sonno buonista, anestetizzati dalla sinistra al potere e anche dal Vaticano. La situazione potrebbe però precipitare all'improvviso. L'Isis, creando uan sorta di stato e avendone i mezzi economici, potrebbe dotarsi di qualche arma atomica che non esiterebbe a usare contro qualche stato occidentale. Il risveglio per l'Occidente, sarebbe allora repentino e molto doloroso. A quel punto, per reazione, poterebbero rinascere in Europa regimi di stampo fascista o neozazista. Addio alla libertà e allo stato di diritto. Sarebbe più razionale, quindi, prendere in tempo, fin da adesso, provvedimenti come quelli da lei citati, dottor Feltri, per difendere le nostre imperfette ma preziose democrazie. Ma la Storia non sempre segue la via della ragione. Prepariamoci perciò al peggio.

Gaby

Gio, 11/09/2014 - 19:58

Theodore Roosevelt, il primo dei due Roosevelt presidenti degli Stati Uniti, si trovo' alle prese con una rivolta mussulmana nelle Filippine, allora un protettorato americano. Mando' il Generale Pershing. Questo catturo' vari ribelli, fece loro scavare un fossa, dove butto' dei resti di maiali. Poi fucilo' i ribelli e ne butto' i corpi insieme ai maiali. Fucilo'tutti i ribelli salvo uno che fu liberato e corse dai suoi compari a portare la novella. I mussulmani si calmarono rapidamente. Allora, obblighiamo nelle scuole a mangiare una volra alla settimana del maiale, mettiamo bene in evidenza i crocifissi in tutti i luoghi pubblici e mandiamo fuori la feccia mussulmana dalle nostre terre. FUORI!

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 11/09/2014 - 20:02

Feltri si è improvvisamente svegliato, così come tanti altri intellettuali, politici e giornalisti italiani, hanno finito per scoprire l'acqua calda che bolliva da secoli ma si era fermata a temperatura ambiente, per mancanza di carburante. Tutte cose già previste dall'islam, non ha mai pensato di conquistare tutto in un colpo solo e in un unico momento storico. Il loro obiettivo si dipana in tutto il Mondo, procedendo a scaglioni, nello Spazio geografico e nel Tempo storico. Inutile rivangare la Oriana Fallaci, lei sapeva perchè aveva avuto modo di conoscerli e di frequentarli durante i suoi servizi giornalistici, li aveva visti in azione direttamente l'11 Settembre 2001. Feltri, tuttavia, come moltissimi altri occidentali e politici, continua a porsi il dilemma: "islamici buoni e islamici cattivi, religione accettabile e predicazioni inaccettabili". L'islam e gli islamici sono UNA COSA SOLA, NON CI SONO FRATTURE DI NESSUN GENERE sul Corano o su Maometto, anche se molti si comportano bene e possono essere perfino simpatici, il loro modo di fare nasconde solo l'INGANNO per gli infedeli, cioè noi. Le loro moschee sono centri di riunione NON RELIGIOSA, ma militare, operativa, comportamentale verso gli infedeli che li circondano e che prima o poi si dedicheranno a conquistare. Credere che, beneficiando alcuni di loro o interi gruppi, possano essere riconoscenti è pura follia, perchè considerano tutto quello che abbiamo di loro proprietà, impropriamente gestito da noi e regalato a loro, quando Allah ha già stabilito che agli islamici tutto gli appartiene di ciò che hanno gli infedeli, perfino la loro stessa vita e libertà. Come si vede nonostante l'attenta sorveglianza delle nostre forze dell'ordine glie l'hanno fatta sotto il naso una massa enorme di fanatici che ha usato l'Italia come sua base. Adesso sono miscelati a noi e sono una massa enorme. Non è sufficente chiudere le frontiere, occcorre chiudere tutte le moschee e dichiarare la fede islamica religione criminale, perchè di fatto quello è, vuole la nostra morte e la morte di chiunue non la pensi come loro. I comunisti, a loro confronto, sono dei disadattati sociali degli incapaci. Non sarà mai troppo tardi quando i nostri politici finiranno per caèpire che qui non si trtta di Isis, di Al Qaeda, dei Fratelli musulmani o di mille altre sigle o gruppi vecchi o nuovi, si tratta unicamente dell'islam e per togliere le idee di islamici buoni, rispettosi e simpatici ecco cosa scriveva un Arcivescovo raccontando una parabola chiarificatrice a tale proposito: "In un monastero cattolico di Gerusalemme c'era - e forse c'è ancora - un domestico arabo musulmano. Persona gentile e onesta, egli era molto stimato dai religiosi che ne erano ricambiati. Un giorno con aria triste egli dice loro: "I nostri capi si sono riuniti e hanno deciso che tutti gli «infedeli» debbono essere assassinati, ma voi non abbiate paura, perché vi ucciderò io senza farvi soffrire". Sappiamo tutti che bisogna distinguere la minoranza fanatica e violenta dalla maggioranza tranquilla e onesta, ma questa, a un ordine dato in nome di Allah o del Corano, marcerà sempre compatta e senza esitazioni" Chiaro il concetto? - Tratto da: http://www.storialibera.it/attualita/islam_e_immigrazione/articolo.php?id=2017&titolo=Urge un sinodo delle chiese sull'immigrazione islamica

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Gio, 11/09/2014 - 20:02

Il problema, non sono i mussulmani, ma tutte le merde nostrane( e sono tante) che accampando teorie strampalate aprono loro le porte. Ergo, non servirà un esercizio di oratoria per redimerli con buone ragioni, tanto da farli tornare sui loro passi, perché errati. Che piaccia o no, bisogna capire sino a che punto ci vogliamo spingere nella necessaria epurazione della consistente fetta di "italiani", che sono da eliminare per evidente alto tradimento. L'elenco è noto, tanti esponenti sono anche qui a tediarci con i loro sproloqui.

scipione

Gio, 11/09/2014 - 20:08

liberopensiero77,liberale illuminato ( del c...o),Omar El ....,probabile musulmano ( che e' venuto a rompere i co....ni da noi..) e tutti i critici con l'articolo sacrosanto di Feltri: siete con i luridi criminali animali tagliagole ? sapete o no che la " sura " del corano stabilisce ,senza se e senza ma ,senza alcuna deroga,che gli occidentali sono degli infedeli da DISTRUGGERE,e che TUTTI dico TUTTI i MUSULMANI,( senza distinzione tra buoni e tagliagole )si prefiggono apertamente e senza alcuna remora questo obiettivo? Allora capisco quello st...o di Omar,ma gli altri ,italiani,si sono bevuti il cervello? Di che c...o cianciano ?

Ritratto di Lua78

Lua78

Gio, 11/09/2014 - 20:09

non bisognava aprire le frontiere. quando usciamo di casa chiudiamo le finestre e lasciamo la porta aperta?

Ritratto di Lua78

Lua78

Gio, 11/09/2014 - 20:09

non bisognava aprire le frontiere. quando usciamo di casa chiudiamo le finestre e lasciamo la porta aperta?

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 11/09/2014 - 20:10

Vigaljot, sbaglia di grosso a proposito della mafia e organizzazioni simili in Italia. Gli americani credono che si d'origine siciliana e vi hanno creato intorno un mito, in realtà la mafia è di origine islamica, l'hanno importata loro in Sicilia durante l'occupazione di diversi secoli fa. Con la Mah-fja hanno importato la Jiza, il Pizzo che dovevano pagare i cristiani per continuare a essere cristiani.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Gio, 11/09/2014 - 20:12

ma via vi sembrano questi quattro esagitati quelli in grado di mettere alle strette l' Occidente? Ci si racconti piuttosto di che mezzi militari dispongono, quanti aerei, missili, mezzi pesanti ecc.Sarà pure vero che individualmente costoro siano dei tagliagole che a casa loro godono di impunità assoluta se non approvazione incondizionata. D'altronde l' odio che gli USA sanno suscitare nel mondo non è cosa nuova né episodica. Ma da questo a dire che essi rappresentino la MINACCIA per noi tutti ce ne corre. Io mi fido delle valutazioni della Santa Sede che seppure ci pare troppo attendista, dispone di una rete di informatori da far invidia a qualunque Intelligence americana e europea. Semmai non vedo l' utilità di lasciare fuori dalla difesa e prevenzione antiterroristica la Russia di Putin che di estremismi hjiaidistici se ne intende come pochi altri, come insegna la situazione cecena.Non mi fido invece della politica EU ed americana dove si intrecciano interessi di leadership e dominio mondiale basato su interessi dei grandi Gruppi finanziari per i quali la convivenza pacifica non è obbiettivo primario quanto l' allargamento dei mercati compreso quello della vendita delle armi.

Ritratto di bracco

bracco

Gio, 11/09/2014 - 20:38

Direttore Feltri, articolo e considerazioni più che giuste, ma sono parole al vento. Chi ha organizzato questo schifo di mare nostrum ? chi sono gli sponsor di questa cialtronata Boldrini Kienge, Alfano e compagnia di sinistra, questi non potranno mai cambiare le loro porcate, speriamo che questi "nostri fratelli" mussulmani, ehehehe, non arrivino mai a compiere atti di terrorismo nel nostro paese, i cialtroni di cui sopra ne dovranno risponderne.......

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 11/09/2014 - 20:40

Ma c'è ancora qualche citrullo sinistrato che si chiede ancora come si fa a riconoscere l'islamico cattivo? Eppure è semplice. Si vestono come i salafiti e hanno barbe come i salafiti. Poi hanno mogli e figlie che girano intabarrate dalla testa ai piedi. Talmente semplice che pure uno scemo del villaggio lo capisce, sempre che non sia comunista.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Gio, 11/09/2014 - 20:53

FALERI SI SONO FORMATI COME LA MAFIA E ALTRE NUMEROSE ORGANIZZAZIONI A DELINQUERE E COMUNISTI QUESTI POI LI AVETE GIà AL GOVERNO. ITALIA OTTIMO PAESE PER FORMARE DEI FUORILEGGE COMUNISTI COMPRESI

stern

Gio, 11/09/2014 - 20:54

No, caro Feltri, è ora di cambiare ministri e di espellere con le buone o con le cattive un bel po' di gentaglia che ha insozzato questo paese di cacca!

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Gio, 11/09/2014 - 20:59

stok47@ sono d'accordo sulla minaccia e constato che qui da noi -come in tutto il mondo- essi non si mescolano a noi non comunicano e nei loro sguardi c'è sempre una malcelata ostilità, se non odio, nei nostri confronti Però devo riconoscere che la loro capacità offensiva sul piano militare è praticamente inesistente. Diverso il discorso sul terrorismo! Oramai si vorrebbe chiudere bla stalla a buoi scappati. Cosa si aspetta a farli ritornare a casa loro se -per esmpio- si rifiutassero di sottoscrivere un documento di intesa sul rispetto dei principi di convivenza civile in Italia? Hanno ragione i tedeschi a voler ripristinare i controlli alle frontiere visto che il Paese "colabrodo" è proprio il nostro! Ma perché poi questo silenzio" assordante" della Sinistra e movimenti femminili di vario genere? Forse che non è il fatto più inumano la condizione della donna nei paesi islamici e nei nuclei familiari costituiti anche da noi? C'è qulalcuno dei nostri maschi italici- famosi amatori e casanova pluridecorati- che possa vantare una compagna, morosa , amante islamica? Si sa bene che in un tale caso la famiglia della donna non accetterebbe mai la situazione a costo di ricorrere a omicidi e violenze inconcepibili per noi...eppure ci sono belle e brave ragazze che - ne sono certo non disdegnerebbero le attenzioni del maschio latino, specie se non imposto dai genitori e maschi della famiglia! Ma dov'è finito quel concetto di amore e bellezza che ha fortemente influenzato tutta la cultura occidentale? che ha dato sollievo e piacere incontenibile alla nostra vita ben oltre quello che la stessa religione cattolica e cristiana sa proporre nell' ascesi e nella rinuncia ai piaceri del mondo?

Mobius

Gio, 11/09/2014 - 21:20

Tanto per dire, la nostra legge punisce l'apologia di reato; e siccome il Corano esorta a gran voce ad accoppare gli infedeli, un musulmano dichiarato dovrebbe essere perseguibile per il solo fatto di essere musulmano. Questo potrebbe esserci d'aiuto, se sapremo guardare ai nostri interessi senza troppo andare per il sottile. Ma sapremo?

claudio63

Gio, 11/09/2014 - 21:24

Questa volta dissento da Feltri, per la semplice ragione che non credo che buttando fuori tutti i musulmani si potra' risolvere il problema. Quando internarono TUTTI i giapponesi residenti in US, dopo Pearl Harbour, gli USA non ci guadagnarono, perche si creo' una spaccatura tra le comunita' che contribui ad allungare la guerra contro i giapponesi proprio per mancanza di connessione di informazioni ( intelligence in inglese) con... le risorse interne!! Bisognerebbe invece fare piazza pulita della tolleranza pelosa che la politica buonista ha perpetrato in questi anni. Parlo da emigrante, ne so qualche cosa, visto che vivo e lavoro in Texas e mi sono fatto da solo, (lavoro con una mia societa' e non per qualche grossa azienda in trasferta, sia chiaro). Nessuno qui si e' mai sognato di darmi del mafioso, ed io non mi sognerei mai di contravvenire alle regole locali, perche la punizione sarebbe la deportazione unica ed irrevocabile. NOI italiani Abbiamo lasciato che questa gente la facesse da padrone con soli diritti e nessuna responsabilita'. NOI abbiamo contribuito ipocritamente allo sfascio lasciando che i soliti delinquentelli radical -chic non si limitassero a manifestazioni ma compissero atti di vera e propria guerriglia urbana in piu' di un occasione. I nostri servizi di informazione sanno benissimo chi li guida certi provocatori, e si sapeva fin dall'inizio chi stava predicando e sobillando giovani menti con lavaggi del cervelo in varie moschee. tolleranza e rispetto della opinione altrui non vuole dire supina accettazione. Siamo NOi che dovremmo fermarci un attimo e ristabilire la sacrosanta regola che chi sbaglia e commette un reato contro la comunita' ed il bene comune paga, senza se e senza ma. Dai graffiti sui muri agli incendi nei cantieri della TAV. Non si possono buttare fuori tutti i rumeni perche in percentuale i rumeni hanno piu' incidenti con guida in stato di ebrezza che gli italiani. Invece si induriscono le pene E LE STESSE PENE SI RISPETTANO E NON SI ESCE DI GALERA DOPO POCHI MESI!!! a titolo di esempio, se dovessi essere arrestato per guida in stato di ebrezza in texas, provocando un incidente mortale, vado COMUNQUE in galera,e la pena MINIMA e' di 36 mesi non commutabile da NESSUN GIUDICE. Da noi chi viene arrestato oggi verra' liberato domani perche qualche altra istuzione di giustizia decide altrimenti dicendo e contraddicendo allo stesso momento. Non si puo' avere uno stato pagliaccio che si mette a negoziare con conclamati delinquenti per una partita di pallone. Si doveva chiudere la storia sospendendo la partita e manganellare i facinorosi allo stadio finche non si fossero calmati. chiaro sarebbe stato molto meglio EVITARE CHE CERTI ELEMENTI A ARRUFFAPOPOLI ABBIANO ANCORA IL diritto DI ANDARE ALLO STADIO... No caro Feltri, non e' mandando a casa (a casa dove?) tutti i musulmani che si risolve il problema. Piuttosto sarebbe meglio mantenere pene severe per chi non si adegua alle NOSTRE sacrosante tradizioni di casa nostra, valide per tutti italiani e non. Senza lasciar correre sui crocifissi tolti dalle pareti delle aule, cosi come proibire i canti di natale alle scolaresche perche politically correct. NOi abbiamo creato questo casino e noi dobbiamo rimettere in ordine in casa nostra avendo sopratutto piu' rispetto per noi stessi e le nostre tradizioni e cultura. Vedra' che poi anche chi ci viene incontro chiedendo aiuto, avra' per noi piu' rispetto.

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Gio, 11/09/2014 - 21:28

Come sempre Dr. Feltri lei ha proprio ragione, purtroppo debbo condividere il pensiero di molti che l'attuale dirigenza politica da Napolitano in giù sono i maggior COMPLICI di quanto accade. Non dimenticare mai che l'immigrazione, come letto e scritto innumerevoli volte, per la sinistra ben pensante e radical-chic è un gran bel business l'efficienza coop. Poi basta leggere le notizie di oggi sui "culturalmente superiori", ma chi?

gianrico45

Gio, 11/09/2014 - 21:34

Quattro dittatorelli senza tanti sforzi e tante paure li tenevano sotto controllo ,e oggi gli eliminatori di questi dittatori hanno paura di loro,Queste fregnacce andatelo a raccontare a qualcun'altro.

Ritratto di Idiris

Idiris

Gio, 11/09/2014 - 21:38

Non date ascolto a Feltri e' troppo vecchio.

ortensia

Gio, 11/09/2014 - 21:56

Si' come al gioco del nascondino che da noi si chiamava " cucco": chi è dentro è dentro, chi è fuori è fuori". Peccato che ormai sono tutti dentro.

diegom13

Gio, 11/09/2014 - 22:08

Aiuto! Spiegate a Feltri che l'Islam non è una razza straniera, ma una religione e che non si può "impedire agli islamici, buoni o cattivi che siano, di immigrare in Italia" perché molti islamici sono Italiani di nascita e alcuni pure di stirpe. La tradizione cattolica del Paese non impedisce a nessuno di scegliere un'altra religione. E anche se fossero tutti stranieri, cosa fai? Chiudi le porte ai Paesi a maggioranza islamica, o anche a quelli che hanno minoranze musulmane? E se la soluzione è la prima, che fai per le minoranze cristiane? Impedisci anche a loro d'immigrare? E se sono perseguitati?

Palermitano

Gio, 11/09/2014 - 22:35

che brutta cosa invecchiare...il carattere peggiora...spero di non diventare mai cosi' a 75 anni...

Palermitano

Gio, 11/09/2014 - 22:37

SOLIDARIETA' AI MUSULMANI! MILLE VOLTE MEGLIO I MUSULMANI DI CERTI ITALIANI! SIGNOR FELTRI RISPETTI L'ISLAM, RISPETTI MILIARDI DI PERSONE CHE NON HANNO NULLA IN COMUNE CON IL TERRORISMO! MA L'ORDINE DEI GIORNALISTI NON DICE NIENTE DI QUESTO ARTICOLO?

Palermitano

Gio, 11/09/2014 - 22:39

AVVERTITE IL DOTTORE FELTRI CHE GRAZIE ALL'ISLAM, AI MUSULMANI E AGLI ARABI L'ITALIA HA CONOSCIUTO: SCIENZE, MATEMATICA, ASTRONOMIA, VULCANOLOGIA, GEOLOGIA, AGRICOLTURA, AGRUMI, ARTI, CULTURA.... PRIMA DEGLI ARABI E DEGLI ISLAMICI, L'ITALIA ERA UN PAESE DI BARBARI.... STUDI LA STORIA SIGNOR FELTRI, STUDI LA STORIA!

Palermitano

Gio, 11/09/2014 - 22:41

L'OCCIDENTE HA SULLA COSCIENZA MILIARDI DI MORTI: NAZISMO, DUE GUERRE MONDIALI, COLONIALISMO, CROCIATE, INQUISIZIONE, HIROSHIMA, NAGASAKI, STERMINIO DEGLI INDIOS E DEGLI INDIANI D'AMERICA.....

Palermitano

Gio, 11/09/2014 - 22:44

MENTRE L'ITALIA E' PREDA DI MAFIA, CAMORRA, NDRANGHETA, SACRA CORONA UNITA...MA ANCHE DI CORRUZIONE E TANGENTI, DELITTI IN FAMIGLIA E PEDOFILIA...FELTRI SI PREOCCUPA DI 47 PRESUNTI ESTREMISTI ISLAMICI, CHE IN OGNI CASO, ANCHE SE FOSSE VERO, SONO SOLO INTERESSATI A COMBATTERE IN MEDIORIENTE, NON GLIENE IMPORTA NIENTE DELL'ITALIA.... MA POI ANCHE QUANDO 47 PERSONE, ANCHE MILLE, ANCHE 10 MILA ESTREMISTI NON POSSONO ESSERE CONFUSI CON MILIARDI DI MUSULMANI! CHIUDERE LE FRONTIERE A TUTTI I MUSULMANI SAREBBE NAZISMO!!!!!!!!!1

claudio63

Gio, 11/09/2014 - 22:55

per omar el mukhtar; ALLORA GRIDALO!! URLA CHE QUESTI TAGLIAGOLE NON SONO TUOI FRATELLI MA PAZZI APOSTATI CHE BESTEMMIANO IL NOME DI DIO!! TUTTI I MUSULMANI CHE HANNO IN COSCIENZA LA PAROLA DEL LORO DIO CHE SI ALZINO E CONDANNINO QUESTI DEMONI!! Oppure anche voi vi macchierete delle stesse colpe che ha la chiesa cattolica quando volto' la testa di fronte alle aberrazioni del nazionalsocialismo e della sua dottrina fondata sui campi di sterminio. E poco importa se tanti, tantissimi preti e fedeli cattolici operarono anche a costo della loro vita per salvare altri da questa assurda atrocita'. la Santa Romana Chiesa non proferi' parola durante la guerra piu' per ipocrita ignavia del papa che per altro. E con tutto questo ho il piu' grande rispetto per migliaia di cattolici. Voi musulmani che non avete un capo spirituale unico invece, dovreste avere un sacro terrore di quello che potrebbe succedervi se si fan di tutte le erbe un fascio. con tutto il rispetto e nel nome della piu' profonda onesta' di intenti per il vostro credo.

gustavodatri@vi...

Gio, 11/09/2014 - 22:56

Fuori tutti dall'italia anche chi la pensa come loro.

claudio63

Gio, 11/09/2014 - 23:03

rileggendo, mi sembra di capire che anche il colorito e acido berseker alla fine sia dell'opinione che il casino si puo' risolvere sostanzialmente diventando piu' inflessibili in casa nostra prima ancora che farsi tarsportare da facili soluzioni di effetto e decisamente poco efficaci del resto, sarebbe opportuno domandarsi come mai in svizzera , germania e Us (che di emigranti ne hanno abbastanza, mi pare) le teste calde vengano subito individuate e messe sotto controllo. mi spiace berseker, ma ti devi ancora accontentare del fatto che sono d'accordo con te in linea di principio.

ingenuo39

Ven, 12/09/2014 - 00:07

Mi ricordo che ai tempi esisteva un cartello che recitava " per colpa di qualcuno non si fa credito a nessuno" che fa anche rima. Adesso bisogna finirla con il buonismo, per colpa dei soliti "pochi" noi tutti dobbiamo subire le angherie di gente che non vuole rispettare i nostri usi e consumi e visto che i "pochi" sono veramente pochi, facciamo a meno di tutti. Bravo Feltri

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 12/09/2014 - 00:40

La prima operazione da fare sarebbe di controllare gli imam che dirigono le moschee nel nostro paese. MA A CAUSA DELLA STOLTEZZA DEI TRINARICIUTI CHE HANNO MESSO UN UTILE IDIOTA AL MINISTERO DEGLI INTERNI QUESTO NON SI FARÀ MAI. Il nostro paese è nelle mani di irresponsabili demagoghi occupati solo a cianciare per salvare la poltrona.

trap58

Ven, 12/09/2014 - 00:58

"stenos" non sono risorse, sono parassiti. Una volta maturata l´etá pensionabile o anche prima, molti se non quasi tutti, volteranno per il loro Paese e richiederanno, per legge, di ritirare tutti i contributi che hanno pagato. Ho gia scritto da qualche parte: non esiste mussulmano moderato. Esiste l´estremista, del quale iniziamo a capirne di piú con l´ISIS e il mussulmano dormiente. Quello inviato qua con la scusa di guerre e dittature al suo Paese, come dice Feltri, per essere accolto caritetovelmente. Il dormiente aspetta che gli eventi si evolvano a suo favore, occupa spazi nella societá, a anche politica. Poi quando sará il momento ce lo troveremo in casa sotto il letto, dal panettiere, al bar, nel kebab, pronto a sottometterci con il suo credo/religione/politica. Si perché l´Islam é tutto unito: potere temporale e spirituale in una unica entitá. Una entitá della quale siamo riusciti a liberarci 150 anni fa. Ma c´é gente ingnorante che ci comanda, sinistrosi che per ovvi motivi di convenienza, ma anche di ideologia, accettano questi immigrati, questa nazione ideologicamente contraria ai nostri principi democratici. Infelicemente l´Isalm usa politiche economiche a quelle imposte dai comunisti. Andate a vedere in Iran, Turchia (ora), ecc...

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Ven, 12/09/2014 - 01:17

Per favore, se ne torni a casa sua... in Austria, giusto?

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Ven, 12/09/2014 - 01:50

Un altro articolo che mi fa DUBITARE DELL'ITALIANITA' DEL SIGNOR FELTRI, che sospetto sia di origine austriache. La nostra patria che genera mafiosi (che esportiamo in tutto il mondo) e che, appena 70-80 anni fa, ancora invadeva paesi extracomunitari sarebbe IMMACOLATA? In quale modo il signor Feltri vorrebbe identificare come provenienti da paesi musulmani le persone che emigrano nel nostro paese, dato che moltissimi di loro sono sprovvisti di documenti? E i musulmani che arrivano con visto turistico per via aerea, li rimandiamo a casa? Istituiamo un controllo doganale della religione negli aeroporti? Ci pensa lei a rimborsare alberghi, ristoranti e stazioni balneari che li avrebbero accolti come clienti? E gli italiani bianchi che si convertono all'Islam? Dove sarebbe "casa loro"? Dove li mandiamo? Ci faccia la lista di tutte le aziende italiane che commerciano in Medioriente e in Africa ("sfruttano" in realta' rende meglio l'idea) e inizi a chiedere a loro di tornare in Italia, poi eventualmente avra' il diritto di chiedere alle persone che non hanno la fortuna di avere fede nella religione "giusta", ovvero la sua (casualmente), di tornare nei loro paesi. Grazie

Ritratto di aldolibero

aldolibero

Ven, 12/09/2014 - 02:37

che fatica leggere questi 130 commenti compresi i soliti noiosi noti che stazionano qui essendo non graditi altrove. per questi amanti della tastiera quotidiana, non avendo altro da fare,vorrei dare una notizia che non trovate nei soliti canali informativi di mala informazione.a china town vendono gia' molti veli x donne di quella specie di fede e tanti passamontagna con la scusa che arriva la neve a breve. e chi li batte i cinesi in tempismo e business?grazie mille.

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 12/09/2014 - 05:55

giuseppe zanandrea, lei è un ingenuo nel considerare inoffensivi i musulmani a casa nostra solo perchè privi di armi. Lo sa come è caduto l'Impero romano d'Occidente? Con la pacifica invasione di barbari, prima infiltratatisi e poi armatisi, mandando in tilt l'organizzazione romana. Lo sa o lo ignora che esistono armi di distruzione di massa che dei "martiri" potrebbero ricevere e adoperare da noi? Mentre il casino imperverserebbe possono fare tutto quello che vogliono, armarsi e prenderci di sorpresa. L'importante è l'organizzazione che riescono a mettere in campo e in questo le moschee, come ho scritto, sono perfette, in men che non si dica, con armi di straforo, possono fare macelli che lei nemmeno si sogna. Lo sa che a due passi da noi ci sono i musulmani del Kosovo e dell'Albania aiutati dai finanziaenti islamici oltre che dai cretini sinistri nostrani? Sono a un tiro di schioppo da noi. Non li sottovaluti perchè li vede con la barba e con il culo per aria.

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 12/09/2014 - 06:00

"In un monastero cattolico di Gerusalemme c'era - e forse c'è ancora - un domestico arabo musulmano. Persona gentile e onesta, egli era molto stimato dai religiosi che ne erano ricambiati. Un giorno con aria triste egli dice loro: "I nostri capi si sono riuniti e hanno deciso che tutti gli «infedeli» debbono essere assassinati, ma voi non abbiate paura, perché vi ucciderò io senza farvi soffrire". Sappiamo tutti che bisogna distinguere la minoranza fanatica e violenta dalla maggioranza tranquilla e onesta, ma questa, a un ordine dato in nome di Allah o del Corano, marcerà sempre compatta e senza esitazioni" Chiaro il concetto? - Tratto da: http://www.storialibera.it/attualita/islam_e_immigrazione/articolo.php?id=2017&titolo=Urge un sinodo delle chiese sull'immigrazione islamica

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 12/09/2014 - 06:09

Vorrebbero che foste miscredenti come lo sono loro e allora sareste tutti uguali. NON SCEGLIETEVI AMICI FRA LORO, finché non emigrano per la causa di Allah. Ma se vi volgono le spalle, allora afferrateli e uccideteli ovunque li troviate. (4:89)

Casaitaliana

Ven, 12/09/2014 - 07:02

grande Feltri, purtoppo c'é molta ignoranza e non è facile capire le sue parole, basterebbe solo conoscere la storia.

gustavodatri@vi...

Ven, 12/09/2014 - 08:06

Bravo Dr. Feltri.

gustavodatri@vi...

Ven, 12/09/2014 - 08:07

Mi auguro che domani chiudono le frontie.

gustavodatri@vi...

Ven, 12/09/2014 - 08:10

Se attuassero la chiusura delle frontiere,l'italia ne guadagnerebbe in rispetto,pulizia e meno delinquemti. Fino ad oggi non ho visto 1 solo africano al lavoro.

alberto_his

Ven, 12/09/2014 - 09:16

@Mario Galaverna: l'articolo cita testualmente "sbarrare i confini a chiunque provenga da zone ad alta densità di musulmani... blocco totale degli ingressi per i musulmani", più chiaro di così. Luce verde invece per importare criminali da ogni altra parte del mondo e nessuna restrizione per il movimento dei capitali.

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 12/09/2014 - 09:22

@franco tier- Ma non hai visto i coglioni dell Isis sotto la porta di Brandenburgo´di fronte all ambasciata Americana? Di 2000 europei convertiti che conbattono in Irak 500 sono tedeschi .Aspetta che rientrano poi ci facciamo due risate .Tanto la stura a queste canaglie l hanno data i tedeschi e sai perche .? pensalo non e molto difficile ad indovinare.

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Ven, 12/09/2014 - 09:51

ha ragione feltri: chiudere le frontiere ma prima lasciamo al di la' il berluscaz..........

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 12/09/2014 - 09:56

@Atlantide23 - Gio, 11/09/2014 - 19:25. Caro signore , Lei è di un semplicismo terrificante, evidentemente non conosce la Costituzione, né le più elementari norme del vivere civile. Dovrebbe sapere infatti che la responsabilità penale è personale (art. 27 della Costituzione), e che quindi qualsiasi reato - compreso evidentemente quello di terrorismo - non può in alcun modo essere imputato al gruppo etnico o religioso di appartenenza (incitare all'odio etnico o religioso è perfino un reato perseguito dal codice penale ...). Se un cattolico o un gruppo di cattolici commettesse un reato, sarei curioso di vedere come reagirebbe Lei se qualcuno invocasse sanzioni che riguardassero i cattolici nel loro insieme. Io poi sono per la tolleranza e per la libertà religiosa, come sancita dalla nostra Costituzione all'art. 19. Esiste un problema di immigrazione eccessiva? Certamente, ma allora bisogna pensare a chiudere le frontiere a tutti gli extracomunitari, magari con un programma europeo, e non solo agli islamici, perché sarebbe discriminatorio. Esiste un problema di terrorismo islamico, bene, si studi un programma di contrasto al terrorismo andando a colpire i terroristi o gli eventuali sospettati, mentre la gente pacifica che rispetta le leggi non vedo perché debba essere coinvolta. Io sarei un suo "nemico ufficiale" perché aiuto gli islamici? Lei non ha capito niente caro signore, e mi fermo qui perché potrei diventare scortese ...

gio 42

Ven, 12/09/2014 - 09:57

"Giusto per la cronaca, sono un liberale illuminista, la mia diversità non è di essere comunista, ma di essere tollerante" uno che pensa in questo modo, per essere coerente a se stesso, non dovrebbe mai, DICO MAI, contestare e quindi non accettare il pensiero degli altri. (SE NON VI ASCOLTERANNO VENITE VIA DA QUEL VILLAGGIO E SBATTETE LA POLVERE DAI VOSTRI SANDALI).

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 12/09/2014 - 10:21

@Scipione - Gio, 11/09/2014 - 20:08. Cosicché io sarei in combutta con i tagliagole? Ahahahaha, divertente ... Per Lei vale quanto ho scritto ad atlantide23 sulla responsabilità penale, che è personale e non può essere in alcun modo imputata al gruppo etnico o religioso. I musulmani hanno come obiettivo "coranico" di distruggere tutti gli occidentali? Ahahahahaha, questa è ancora più divertente!!!! E dove lo ha letto, su Topolino???? Le consiglio di leggersi qualcosa di serio sull'islamismo (io ho dato indicazioni al riguardo in un mio commento di ieri delle 12.33 all'articolo di Giampaolo Rossi sul "Piss Christ"). Cerchi di studiare di più (se ci riesce) e scriva meno stupidaggini ...

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 12/09/2014 - 10:46

@gio 42 - 09:57. Assolutamente no, tollerare le idee altrui (vedi vocabolario alla voce "tolleranza" o "tollerare") non significa non avere proprie opinioni, da confrontare con quelle degli altri. Polemica infondata, come al solito ...

Ritratto di dlux

dlux

Ven, 12/09/2014 - 11:16

Grande Feltri, non crede anche Lei che è un po' tardiva l'eventuale (se mai ci sarà, cosa di cui dubito fortiter...) chiusura delle frontiere? Già nel lontano 1998/99 sotto il governo D'Alema (pensa un po' che volpe anche quello...) frotte di albanesi sbarcavano indisturbati sulle nostre coste adriatiche e, parole della volpe di cui sopra, "cinquecento al giorno non sono poi un grosso problema...". Se poi aggiungiamo l'ignavia dei governi successivi ed il collaborazionismo degli ultimi, ecco, il gioco è fatto. Quindi anche qualora qualche avveduto ministro (che non vedo) decidesse per la chiusura delle frontiere, cosa le chiude a fare ché l'Isis ce l'abbiamo già sotto il sedere?

Ritratto di pietrom

pietrom

Ven, 12/09/2014 - 11:21

SOLUZIONE: Si cuociano qualche migliaio di maiali, se ne essicchi la carne e la si trituri finemente. La si immetta poi negli acquedotti di tutta Italia. Per i non musulmani non sara' un problema. Per i musulmani il nostro diventera' un paese impuro, dal quale scappare a gambe levate. Problema RISOLTO!

buri

Ven, 12/09/2014 - 12:10

parole sensate, non facciamo più entrare i musulmabi in Italia, e rimandiamo a casa qyelli che ci sono già

Ritratto di pietrom

pietrom

Ven, 12/09/2014 - 12:12

@liberopensiero77: tutto quello che lei scrive e' sacrosanto. Pero' lo e' solo in un preciso contesto. Se cambia il contesto, cambia tutto, a cominciare dalle regole morali che ognuno ha dentro di se. Purtroppo nel contesto attuale i suoi principi non sono applicabili, pena la distruzione della nostra civilta'. Esempi. 1. "La responsabilità penale è personale"; se un gruppo identificabile di persone ruba con una percentuale del 20%, quel gruppo si puo' definire di ladri, ed e' quindi giusto escluderlo dalla societa' anche se il restante 80% non ruba (ma magari da appoggio "psicologico"). 2. "Io poi sono per la tolleranza e per la libertà religiosa"; loro no. 3. "... chiudere le frontiere ... non solo agli islamici, perché sarebbe discriminatorio"; perche' non dovremmo discriminare? Se lei deve assumere un lavoratore per progettare un ponte, prende un ingegnere o il primo arrivato? Se possiamo scegliere tra chi pratica la sharia e chi ha usanze simili alle nostre, perche' non possiamo scegliere? Come dice il suo nick name, lei e' libero di pensarla come le pare, ma poi bisogna proiettare il risultato dei propri pensieri nel futuro, valutarne gli effetti ed eventualmente ripensare da capo.

claudio63

Ven, 12/09/2014 - 15:55

mmmh, palermitano, a me sembra che l'impero romano fu fondato con la citta' di roma, nel lazio, centro italia, per non parlare di Napolis, la "nuova citta'" fondata da coloni greci, e Agrigento, nella sua Sicilia, e Taranto e tante altre testimonianze che l'italia era tutto, ma probabilmente non un luogo infestato da barbari prima dell'avvento delle conquiste dei mori in sicilia e nel meridione... le raccomando ancora una volta di non revisionare la storia come alcuni sedicenti intellettuali musulmani stanno facendo... per esempio, lo sapeva che nei testi di storia delle scuole palestinesi viene negato il principio e l'origine dello sterminio degli ebrei durante la seconda guerra mondiale?? la esorto a prestare piu' attenzione alla storia per il beneficio di entrambe le parti.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Ven, 12/09/2014 - 16:12

@claudio63: guarda che "palermitano" ha ragione. Ora che c'entrano le scuole palestinesi con la cultura arabo-islamica? Fosse anche vero, e attribuibile magari a una singola persona, è ancora più vero l'olocausto come fatto storico fu compiuto dai civilissimi tedesca con una notevole collaborazione degli altrettanto civilissimi italiani. Tra chi compie orribili crimini e chi li distorce o nega nei libri di storia a me sembra che siano da condannare maggiormente i primi.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 12/09/2014 - 16:19

Egregio pietrom, La ringrazio per l’iniziale apprezzamento espresso sulle mie tesi. Temo però che Lei confonda i “principi morali” con le disposizioni giuridiche: le prime possono variare a livello soggettivo, ed anche cambiare a seconda del “contesto”, mentre le seconde hanno una oggettività “erga omnes”, cioè tutti sono tenuti a rispettarle, almeno finché non dovessero cambiare. Ma le Sue affermazioni sono discutibili anche sotto altri aspetti. La percentuale di islamici sul territorio nazionale dediti alla guerra santa non è del 20%, ma infinitesimale (almeno finora), dell’ordine di pochi soggetti che sono stati espulsi per sospetta attività terrroristica o di incitamento alla Jihād. Quindi non vedo come una percentuale assolutamente esigua possa coinvolgere penalmente nelle sue attività tutte le altre persone appartenenti alla stessa religione (oltre un milione di musulmani esistenti in Italia). Anche il discorso dell’appoggio psicologico è privo di fondamento dal momento che la Jihād (che inizialmente aveva solo un significato spirituale), intesa come guerra santa, non rientra nei 5 pilastri dell’Islam (http://it.wikipedia.org/wiki/Cinque_pilastri_dell%27Islam), e per essere messa in pratica abbisogna di un’autorità religiosa o politica (come un Califfo o uno Stato). Nessun musulmano si sognerebbe mai di attivare una Jihād (http://it.wikipedia.org/wiki/Jihad) autonomamente, considerato che per loro la vita umana è sacra esattamente come per i cristiani, che sono tenuti a rispettare proprio in base a quello che dice il Corano (Sura 2 – Al-Baqara – ayat 62), in quanto tutti credenti (musulmani e cristiani) nello stesso Dio di Abramo. Tenga presente poi che la discriminazione religiosa è vietata non solo dalla Costituzione italiana, ma anche dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani firmata all'ONU nel 1948, dall'art. 6 del Trattato sull'Unione europea, e da disposizioni penali (art. 43 del d. lgs. n. 286 del 1998: http://www.treccani.it/enciclopedia/discriminazione-razziale/). Perfino al datore di lavoro è fatto divieto di discriminare il lavoratore in base alle credenze religiose (http://www.olir.it/areetematiche/84/documents/Pacillo_discriminazione.pdf). Le faccio infine osservare che la libertà religiosa è considerato un diritto fondamentale che non è comprimibile neanche in caso di dichiarazione di guerra o di stato di emergenza (http://it.wikipedia.org/wiki/Stato_di_emergenza), e che i rapporti fra gli Stati in tema di immigrazione si regolano normalmente in base alla cittadinanza, non certo in relazione alla professione religiosa, per cui certe proposte le considero totalmente assurde e improponibili sia dal punto di vista del diritto interno, che da quello internazionale. Cordiali saluti.

berserker2

Ven, 12/09/2014 - 16:31

@pernienteliberopensiero77 ma lo sa che lei è un poveraccio, anzi, manteniamo un profilo più formale e decoroso.....ma lo sai che sei un imbecille! Lo sappiamo che sei tollerante, ovvio, lì sei nato, in una casa di tolleranza, non sai bene chi siano i tuoi genitori, mamma forse, di papà invece ne hai parecchi, o quanto meno, ne sospetti di parecchi. Chiusa la parentesi personale, così, giusto per far capire chi sei, passiamo alle confutazioni! Bravo, in così poco spazio sei riuscito a dire tutta una sequela di cazzate, ovvietà, luoghi comuni e persino una verità. Fate più pena voi, liberali, finti non di sinistra, che non i sinistrati stessi. La responsabilità penale è soggettiva? Ahahahaha e tu ancora credi alla tua costituzione scritta da assassini comunisti e da vigliacchi democristiani? Ma che povero citrullo che sei! E quando negli anni 70 imputarono a semplici iscritti a Ordine Nuovo, che nulla avevano fatto, se non essere solo iscritti o simpatizzanti, reati di opinione, quali per esempio ricostituzione del Partito Fascista, a persone che nulla avevano fatto ma solo perchè altri furono incolpati per reati commessi, tu dove stavi? E la tua costituzione a che serviva? E il reato di associazione sovversiva o di banda armata che veniva comminato agli extra destra ma anche a quelli aderenti a Potere Operaio tipo processo del 7 aprile 1979? Pagavano cioè per reati non commessi da loro, ma da altri su di un principio di “connivenza” ideologica! Ti sei scandalizzato allora? E quando allo stadio per due bu-bu di una minoranza pagano tutti, tifosi per bene e società calcistica con multe e chiusure dello stadio o sospensione della partita? Anche qui ti stai zitto? Ora, posto che nel loro libbrone islammico c'è scritto di tutto e di più in merito all'eliminazione dei "miscredenti" occidentali, basterebbe applicare la legge per associazione di stampo mafioso o sovversiva, per avere "costituzionalmente" i presupposti per condannare un sottanato, per la sola appartenenza religioso-ideologica! Adesso, dopo che hai letto, respira, vai al bagno, metti la testa nello sciacquone e tira la catena, può essere che ti si rinfrescano un po’ le idee. Ah dimenticavo, la cosa vera che hai detto....... è che sei un cretino (non lo hai detto, ma si capisce….). Ti saluto, spero di esserti stato utile, provvedi però munirti di lubrificante, perchè quando arriveranno, è meglio che ti fai trovare come piace a te, pronto e prono.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 12/09/2014 - 16:46

berserker2, se pensi che ti rispondo con altrettanti insulti ti sbagli, non è nel mio stile ... Però, dopo questo sproloquio farneticante, ti consiglierei di farti vedere da uno specialista, lo dico per te, non per me ...

claudio63

Ven, 12/09/2014 - 16:59

Omar, io sto facendo riferimento al revisionismo intellettuale di ALCUNI palestinesi che immeritatamente si proclamano uomini di cultura e grazie a questo titolo si permettono di revisionare dati storici essenziali. la cultura arabo-islamica e' una cosa importante per tutta l'umanita', ma chi fa revisione in nome di essa (cosi come chi la fa in nome della cultura e della civilta' cristiana) e' solo un millantatore e falsario. il fatto storico compiuto dalla societa' tedesca e' imperdonabile cosi come lo e' stato il vaticano con la sua inazione proprio durante l'ultima guerra. Ma da qui a negare che sia mai esistito un olocausto ce ne corre. cosi come nessuno e tanto meno il sottoscritto ha negato le responsabilita' dell'europa deliziosamente antisemita di quei tempi, francesi in testa. per dovere di precisazione, la collaborazione italiana all' olocausto e' stata marginale e controvoglia; e infatti fu molto piu' attivo il fronte antisemita dei collaborazionisti di Vichy e del governo collaborazionista norvegese di Lundqvist. come ho gia' avuto modo di dire, mentre esistono dati di fatto che portano a condanne per crimini di guerra e genocidio nei confronti di Germania ( che non ha ancora pagato del tutto i risarcimenti alle famiglie ebree deportate, per inciso). Francia di Vichy, Romania, Bulgaria e Norvegia, all'Italia di allora non e' stata sollevata alcuna accusa di genocidio. tuttavia rimane pur vero, che le truppe della RSI si prodigarono con eccessiva brutalita' nella guerra partigiana. ma anche qui,la differenza tra genocidio espletato ed organizzato da un intero apparato statale PREPOSTO e con L'obbiettivo di sterminare altre comunita' ( vedasi III reich) e brutalita' compiute da truppe in azioni di guerra, e' grande ed essenziale. in ultimo, rimane comunque il fatto che distorcere e revisionare dati storici e' un crimine intellettuale perche la storia serve per non dimenticare. e, coincidentalmente,Lei dimentica che proprio il Gran Mufti di Gerusalemme, durante l ultima guerra mondiale era un aperto simpatizzante della causa nazista. Costui, guarda caso, era niente di meno che il nonno di un certo Arafat... neghi anche questo con fatti circostanziati e saro' piu' che disponibile a ritrattare la mia posizione al riguardo. lei rimane maestro abilissimo nello schivare a mo di saponetta le questioni piu' importanti come la richiesta di una presa di posizione da parte dei Musulmani VERI nei confronti di TUTTI gli ideologi del radicalismo oltranzista. O forse questi sono solo ragazzi che sbagliano??

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Ven, 12/09/2014 - 17:38

stok 47@ guardi che forse non ha letto tutto!- ma comunque per quanto riguarda l' impero romano d' Occidente devo dirle che i Germani erani i più fidati e fedeli alleati prima e inglobati nelle centurie poi di cui tutt' ora si fida lo stesso Vaticano -Le guardie svizzere- Va da sé che la fine dell' impero fu quasi ineluttabile, causata principalmente dalla vastità dell' Impero e dalla pressione delle migrazioni di Goti, Vandali Unni ....che a differenza delle popolazioni dell Impero non riconoscevano i tre principi del Potere di Roma LE ARTI LA lINGUA e LE LEGGI...-pressappoco come è ora la SITUAZIONE DEGLI iSLAMICI NEI NOSTRI CONFRONTI.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Ven, 12/09/2014 - 17:48

@claudio63: Io non sto difendendo proprio nessuno. Ma nessuno si può permettere, come ha fatto lei contro "palermitano", di attaccare la civiltà arabo-islamica in nome di una "civiltà" mille volte peggiore. Ovvero proponendo una discriminazione nei confronti di tutti i Musulmani solo per un "crimine ideologico" di alcuni. Crimine ideologico commesso da un ben maggior numero di pseudo-intellettuali europei.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Ven, 12/09/2014 - 18:18

liberopensiero@ certo che in Italia non si può discriminare in base alla credenza religiosa! E proprio qui sta il guaio...se la "credenza religiosa " impone l' assoggettamento con ogni mezzo di chi professa un' altra fede come è nelle intenzioni degli islamici che per ora fanno melina ma se del caso ci vorranno imporre con la forza Allah e Maometto

Palermitano

Ven, 12/09/2014 - 18:34

SOLO GLI IGNORANTI DANNO LA COLPA DELL'OLOCAUSTO AI PALESTINESI! COME TUTTI SANNO L'OLOCAUSTO E' OPERA DEI TEDESCHI ARIANI NAZISTI. I PALESTINESI CRITICANO ISRAELE PER QUELLO CHE HA FATTO A LORO, NON CRITICANO LE VITTIME DELL'OLOCAUSTO, NON SONO ANTISEMITI MA ANTISIONISTI!

Palermitano

Ven, 12/09/2014 - 18:35

LA STORIA INSEGNA CHE ASTRONOMIA, MATEMATICA, GEOLOGIA, TUTTE LE SCIENZE, L'AGRICOLTURA, GLI AGRUMI, LE TECNICHE DI COLTIVAZIONE E TANTO ALTRO FURONO INTRODOTTI IN ITALIA DALLA CIVILTA' ISLAMICA (SIA ARABA SIA PERSIANA) LA STORIA NON SI CANCELLA!

Palermitano

Ven, 12/09/2014 - 18:37

QUEL GENIO CHE DICE CHE NON HA VISTO UN AFRICANO AL LAVORO DOVE VIVE? SU MARTE? SE VIVESSE IN ITALIA VEDREBBE QUANTI AFRICANI SVOLGONO LAVORI UMILI, FATICOSI E UTILISSIMI ALLA SOCIETA',LAVORANO NELLE FABBRICHE, LAVORANO 12 ORE AL GIORNO NELLE CAMPAGNE A RACCOGLIERE POMODORI E ARANCE, SVOLGONO LAVORI PESANTI CHE GLI ITALIANI NON VOGLIO FARE...

Ritratto di pietrom

pietrom

Ven, 12/09/2014 - 19:16

liberopensiero77: "Temo però che Lei confonda i “principi morali” con le disposizioni giuridiche". Le disposizioni giuridiche nascono storicamente dalla morale: e' immorale rubare --> e' vietato rubare. La morale si evolve nel tempo, la legge si adegua. "La percentuale di islamici sul territorio nazionale dediti alla guerra santa non è del 20%, ma infinitesimale (almeno finora)". Quello che lei ha messo tra parentesi, va in realta' sottolineato. Sono molti gli esempi di nazioni che fino a ieri erano moderate ed oggi non lo sono piu'. "La Jihād ... per essere messa in pratica abbisogna di un’autorità religiosa o politica (come un Califfo o uno Stato)." A me risulta che un musulmano che uccide un non musulmano non compie un peccato, ma verra' premiato nell'aldila'. "...per loro la vita umana è sacra esattamente come per i cristiani..." Proprio per niente; la nostra concezione della vita e' diametralmente opposta: per loro la vita terrena e' temporanea, e quella vera viene dopo la morte. Per me, e non solo, la vita terrena e' l'unica che ci e' concessa. "...la discriminazione religiosa è vietata non solo dalla Costituzione italiana, ma anche dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani firmata all'ONU...la libertà religiosa è considerato un diritto fondamentale che non è comprimibile..." Certe leggi, se non sono simmetriche, non valgono niente! E non sono simmetriche! "i rapporti fra gli Stati in tema di immigrazione si regolano normalmente in base alla cittadinanza, non certo in relazione alla professione religiosa, per cui certe proposte le considero totalmente assurde e improponibili sia dal punto di vista del diritto interno, che da quello internazionale." Il diritto e' obsoleto, va aggiornato. E chissa' perche per entrare in uno stato serio bisogna avere certi requisiti, mentre da noi non ci sono problemi. - La mia morale: ci sono civilta' che sono compatibili tra di loro (esempio: la cristiana e l'induista), altre che non lo sono. Se non lo sono, non si devono mescolare o scorrera' molto sangue. Si informi e vada a vedere quanti cristiani sono stati trucidati al Mondo in questi ultimi anni, e per mano di chi. E visto che mi sembra sulla strada della conversione, tenga presente che nel Corano c'e' scritto che la menzogna e' un ottimo metodo per conquistare il potere. Quindi torni a pagina uno, e rilegga tutto con un po' di spirito critico.

claudio63

Ven, 12/09/2014 - 19:42

Omar , lei evidentement ha dei problemi di lettura. Mi citi e quoti esattamente dove ho attaccato la cultura arabo-islamica nel mio ultimo commento ed in qiello precedente. Che lei non stia difendendo nessuno e' evidente, cosi come e' evidente che non ha letto il mio profondo dissenso dall'articolo di feltri. caro mio, qui ,chi pesca nel torbido, non sono io. E la smetta di fare la vergine offesa perche il sottoscritto non ha mai offeso, se mai difeso il diritto/dovere di esistere e di promuoversi in quanto tale della religione e della cultura islamica. Io, per inciso, sto ancora aspettando il suo dissenso chiaro e netto nei confronti dei profanatori eretici del corano che sono proprio quei criminali dell ISIS. e mi provi il contrario, Corano alla mano, per favore.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 13/09/2014 - 00:23

# Omar El Mukhtar 17:48 È perfettamente inutile che lei si dia tanto da fare per difendere i suoi compagnucci mussulmani. LA SUA "RELIGIONE" PREVEDE UNA INACCETTABILE INTERFERENZA DITTATORIALE NELLA VITA SOCIALE. Perciò secondo il nostro punto di vista l'islam è per sua natura INCIVILE. Perché non se ne va a vivere in qualche regime islamico, visto che voi mussulmani come i nostri trinariciuti vi ritenete migliori, più bravi, più buoni, ecc ecc.

Mario Mauro

Sab, 13/09/2014 - 02:08

Naturalmente non si può determinare il grado di buona o malafede di quanti criticano il discorso volutamente suurreale di Feltri, anche se sospetto che molti fans di Repubblica vengano qui per fare azioni di disturbo contro l'odiato giornale. Ma Libero pensiero 77 credo sia, come molti altri, certamente in buona fede, ed ha ragione nel ritenere ingiusti gli insulti. Il guaio è che pur definendosi liberale e illuminista ( che se si considera l'evoluzione in senso giacobino dell'illuminismo è una contraddizione in termini) non ha capito molto nè del vero liberalismo nè dell'illuminismo e ne ha sposato , sempre in buona fede, le rappresentazioni derivate dal catto comunismo politicamente corretto. Che sarà anche rispettabilissimo e umanissimo, per carità (anche se quanto a umanità c'è molto da discutere visti i danni arrecati all'umanità stessa, certo involontariamente, sia dal comunismo che dal cristianesimo cosiddetto adulto) ma sicuramente autolesionista. Autolesionista a danno dei più deboli che sono sempre i più esposti ai contraccolpi delle buone intenzioni. (Che lastricano le strade dell'inferno, concetto avallato anche, paradossalmente, da Karl Marx).

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Sab, 13/09/2014 - 11:21

@Mauro Mauro - Sab, 13/09/2014 - 02:08. La ringrazio in quanto mi ritiene in "buona fede" e non meritevole di insulti (ma poi - detto per inciso - può essere giustificato il ricorso agli insulti? Io direi che andrebbero sempre evitati, sarebbe meglio discutere basandosi sui ragionamenti, non crede? Il problema è che spesso chi ricorre agli insulti lo fa proprio perché è a corto di argomenti ...). A me pare che su questo Giornale c'è una preponderanza di cattolici conservatori, nostalgici di Benito, leghisti e berlusconiani acritici che contribuiscono a formare una linea politica maggioritaria, per cui chi la pensa diversamente, magari trovandosi su posizioni liberali classiche, viene bersagliato di insulti, accusato di buonismo, cattocomunismo, marxismo, ed altre etichette del genere. Purtroppo mi sembra che anche Lei, sotto questo aspetto, non sia diverso dagli altri. Per quanto si esprima più educatamente, mi dice che non avrei capito molto del liberalismo e dell'illuminismo (cosa ne sa Lei di me, mi conosce? Ha letto tutto ciò che io ho scritto al riguardo?). Poi sostiene che l'illuminismo ha generato il giacobinismo, per cui sarebbe una contraddizione definirsi liberali e illuministi. Vuole scherzare, signor Mauro? L’illuminismo, che nacque in Inghilterra ma le sue radici si fanno risalire al pensiero greco (http://it.wikipedia.org/wiki/Illuminismo), significa semplicemente ogni forma di pensiero che voglia "illuminare" la mente degli uomini, ottenebrata dall'ignoranza e dalla superstizione, servendosi della critica della ragione e dell'apporto della scienza. I prodotti storico-politici più rilevanti dell’illuminismo si possono pacificamente considerare soprattutto la Costituzione degli Stati Uniti d’America del 1787 (scritta da illuministi, soprattutto da Benjamin Franklin, v. http://it.wikipedia.org/wiki/Costituzione_degli_Stati_Uniti_d'America) e la Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino del 1789 in Francia, testi che hanno ispirato le successive Costituzioni liberali d’Europa (compresa la nostra, anche se è frutto di compromessi) e la Dichiarazione universale dei diritti umani, firmata a Parigi il 10 dicembre 1948, promossa dalle Nazioni Unite perché avesse applicazione in tutti gli stati membri. Il giacobinismo e il Terrore successivi alla rivoluzione francese (durati peraltro pochi anni) si possono tranquillamente considerare una degenerazione della rivoluzione stessa (processi pubblici sommari, assassinii, nulla in comune con lo Stato di diritto), per cui, assimilare l’illuminismo al giacobinismo mi sembra una forte e capziosa distorsione della realtà storica. Da ciò, secondo Lei, io sposerei “le rappresentazioni derivate dal catto comunismo politicamente corretto”. E cosa significa, signor Mauro? Se io sono liberale e illuminista, ho poco a che fare sia col cattolicesimo che col comunismo, non Le sembra? O Lei considera “cattocomunisti” i riferimenti giuridici fatti ieri nel mio commento delle 16:19? Il diritto interno e internazionale è cattocomunista? La invito, signor Mauro, a riflettere sull’uso e sull’abuso del termine “cattocomunista” (http://it.wikipedia.org/wiki/Cattocomunismo), e così forse comprenderà che io non sono affatto “cattocomunista”, ma appartengo a tutt’altra tradizione culturale. Saluti cordiali.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Sab, 13/09/2014 - 13:09

@pietrom - Ven, 12/09/2014 - 19:16. Caro signore, temo che Lei abbia una visione totalmente disinformata e distorta della religione islamica. La sua frase “un musulmano che uccide un non musulmano non compie un peccato, ma verrà premiato nell’aldilà” non è in alcun modo generalizzabile, ma può riferirsi solo al caso della jihad offensiva, di cui Le ho fatto cenno nel mio commento di ieri delle 16:19 (http://it.wikipedia.org/wiki/Jihad), che Lei si è ben guardato evidentemente di approfondire. Del resto, a una tale concezione non è affatto estranea la Chiesa cattolica che, quando mandava i crociati in Terra Santa, assicurava loro l’indulgenza plenaria, ovverossia il Paradiso a seguito dell’uccisione proprio dei saraceni (http://www.sapere.it/enciclopedia/indulg%C3%A8nza.html). Ma non sarò certo io a spiegare ulteriormente le cose a chi non vuole capire per partito preso. Riguardo la reciprocità giuridica fra Stati in tema di libertà religiosa, farebbe bene a leggere qualcosa di serio, come l’articolo di JOSÉ MARTÍN DE AGAR, intitolato “LIBERTÀ RELIGIOSA E RECIPROCITÀ” (http://bibliotecanonica.net/docsah/btcahu.pdf), il quale osserva giustamente, al pari di tutti i giuristi che “IL RICONOSCIMENTO DELLA LIBERTÀ RELIGIOSA A CHICCHESSIA NON PUÒ ESSERE SUBORDINATO A NESSUN TIPO DI CONTRACCAMBIO. I DIRITTI FONDAMENTALI SI BASANO SULLA DIGNITÀ DELLA PERSONA, SONO DI PER SÉ ASSOLUTI, NÉ POSSONO ESSERE SVILITI A MERCE DI SCAMBIO O CONTRATTAZIONE”. Per il resto, io sono un liberale illuminista, pertanto sono decisamente avverso all’islamismo integralista, agli Stati islamici (che dovrebbero moderarsi e modernizzarsi) e all’integralismo religioso in genere. Tuttavia, egregio pietrom, quelli come Lei che non hanno rispetto per le nostre leggi, non le vogliono applicare, e magari vogliono applicare la legge del taglione ai musulmani presenti in Italia facendo a loro quello che gli estremisti fanno ai cristiani nei loro Paesi d’origine, mi suscitano un certo orrore. Cerchi di rivedere Lei Le sue posizioni con spirito critico, se ci riesce.

claudio63

Sab, 13/09/2014 - 15:36

Sono in linea di massima d'accordo con i concetti espressi da Liberopensiero77, tuttavia mi riservo di far notare allo stesso questi punti che secondo il mio modesto parere si sono sviluppati in questa discussione: 1) Esiste ancora un pensiero liberale e illuminista e questo si colloca, a volte suo malgrado, verso le attuali ideologie di destra, almeno in Italia. 2) Che gli estremismi e la radicalizzazione siano un problema, questo non e' un discorso esclusivo della destra, altrimenti non si spiegherebbe la migrazione del pensiero liberale illuminista proprio a destra per assoluta mancanza di spazio dovuta alla completa abolizione del pensiero individuale nell'ambito dell'uniformita' intellettuale imposta dalla sinistra, e , ribaidisco, , questo riguarda in particolare l'Italia. 3) essendo uomo pratico ( in fondo sono titolare di un azienda e devo rimanere con i piedi per terra) faccio comunque fatica nel trovare un punto di contatto con il mondo Musulmano moderno, dominato da un pensiero unico, privo di sfaccettature, che, guarda caso, coincide proprio con l'evoluzione del pensiero unico della sinitra italiana. Dove guarda caso le regole vengono imposte e quasi tutte indiscusse. 4) non nego il diritto dovere a QUALSIASI religione di esistere, ma ribadisco lo stesso diritto /dovere di COESISTERE con altre realta' sociali e culturali. 5) Il costante rinvio a situazioni storiche, spesse volte poco accurate e revisionate a seconda della propria agenda per giustificare una aggressivita' sociale nei confronti del mondo occidentale e' tipica dei movimenti totalitari e aggressivi. 6) Quando si cerca un punto di incontro per stabilire delle discussioni (e faccio riferimento a palermitano e omar) , quando si deve portare dati e confutare dei fatti, ci si "offende" indignati se qualcuno continua a non pensarla come te. il silenzio di omar sulla mia richiesta di discutere, dati e Citazioni Coraniche alla mano sulla giustificazione del movimento dell' ISIs la dice lunga sulla vera anima NON DEL MONDO MUSULMANO, ma di una cricca di pochi e ipocriti radicali che fanno la voce grossa e zittiscono i molti piu' per ignavia che per paura. Prova ne sia che il silenzio da parte dei Musulmani Moderati contribuisce principalmente alla rottura dei rapporti di convivenza civile tra mondo Cristiano/occidentale e mondo Musulmano. 7) Avere piu' rispetto per le nostre istituzioni, a cominc iare dagli aministratori eletti, dalla NOstra cultura, con tutta l'obbiettivita' del caso, sopratutto da parte di noi stessi occidentali. questo ci porterebbe sicuramente ad avere maggior rispetto per noi stessi e sopratutto ad ottenere rispetto da parte di altri, che vedono nella nostra ricca e opulenta societa' solo una vacca da mingere per i propri interessi e nulla piu'. non e' buttando fouri i Musulmani dal paese che si risolve la situazione, ma cominciando con lo ristabilire regole di convivenza e di dignita' uguali per tutti. con un controllo accurato degli elementi piu' radicali, con l' avvicinamento alla cultura ed agli idiomi di chi chi bussa alla porta, con lo stabilire regole precise, dove chi vuole, e con i propri soldi si costruisce una chiesa od una sinagoga oppure una moschea. Dove l'ora di religione a scuola e' un punto di incontro tra pensieri e non una brutta copia dell'ora di catechismo alla parrocchia la domenica. Dove il rispetto per la proprieta' privata e' la base del sistema sociale cosi come il rispetto della cosa pubblica. dove l'ora di educazione civica a scuola non e' la ripetizione pedissequa della lettura della nostra costituzione (sic) ma lo studio e la analisi delle regole di comportamentro sociale, proiettate da quelle norme elementari di educazione che dovrebbero essere installate in ogni famiglia. Quando viene a mancare tutto questo in casa nostra, ecco che ci manchiamo automaticamente di rispetto, e lasciamo che altri abbiano poco rispetto di noi , in casa nostra, nella nostra famiglia. E la radicalizzazione e l'estremismo , corredato di insulti e volgarita' si fanno avanti lasciando sempre meno spazio al dialogo.

claudio63

Sab, 13/09/2014 - 17:32

Palermitano, e spero di chiarire una volta per tutte la situazione; 1) Non ho mai detto ne sostenuto che i palestinesi sono la causa dell'olocausto, ci mancherebbe! ma che alcuni cosiddetti intellettuali palestinesi tendono a revisionare la storia a loro uso e consumo. io invece sostengo che, storicamente , alcuni intellettuali musulmani hanno addirittura simpatizzato con le ideologie naziste poco prima e durante la guerra, prova ne sia gli avvicinamenti dello stesso Reich ai movimenti indipendentisti arabi in Egitto e Siria, e lo stesso dicasi per il nonno di Reza Pahlevi in quegli stessi anni, cosi come per la neutrale turchia in quegli anni, se puo' essere di comforto, anche il movimento indipendentista irlandese (IRA) aveva nel suo interno simpatizzanti alla causa nazista, sopratutto in relazione alla possibilita' di ottenere l'indipendenza dell'irlanda dal Regno Unito, che abilmente neutralizzo' con la concessione della costituzione del 1931 poi sfociata nella repubblica fondata nel 1948. Se ha prove contrarie a quanto dico, documenti alla mano, venga fuori e ne discutiamo. 2) la critica palestinese e' giustificata in relazione agli espropri effettuati nei territori palestinesi da parte di una miope politica israeliana. tuttavia , mentre il movimento dell' OLP lo prova nelle sue dichiarazioni aggressive contro l'Imperialismo sionista, riconosce lo stato di Israele, cosa che Hammas invece si prefigge di "distruggere fino all'ultimo uomo" e cito testualmente la carta della costituzione del movimento. queste parole non sono mai satte cancellate, che io sappia, dalla carta costitutiva di Hammas. anche qui, se ha prove e documentazioni diverse, citi e ne discutiamo. 3) La causa palestinese, a mio modesto parere e' figlia di una distorta politica dei blocchi contrapposti ai tempi della guerra fredda. ma questa e' un altro argomento di dicussione. 4) ancora oggi, per la cronaca, sto aspettando una decisa presa di posizione , Corano alla mano, che GIUSTIFICHI le ideologie e la jihaad reclamata dal sedicente stato dell'ISIS. I VERI Musulmani dovrebbero unirsi e fare fronte comune contro chi bestemmia e lorda di sangue questa religione. ma il silenzio urla sovrano. perche'? Io aspetto.

Giancarlo MATTA

Sab, 13/09/2014 - 19:42

Le osservazioni di V. Feltri sono dettate dal buon senso, pertanto sostanzialmente condivisibili. Mi sarà sfuggito (i commenti sono tanti) ma non ho visto riferimenti a quello che sarebbe il principale atteggiamento da osservare nei confronti dei musulmani in Italia (sia immigrati, che eventuali convertiti “indigeni”) = ESIGERE IL RISPETTO DI TUTTE LE LEGGI VIGENTI. Ottenuto tale rispetto, il “pericolo islamico” si ridurrebbe a un “semplice” problema di “gendarmeria” cioè di rispetto dell’Ordine Pubblico. Invece, è un grosso problema politico. Molte pratiche della religione islamica, in Italia costituiscono reato. Mi astengo per ragioni di spazio dal riportare esempi. Per nostra buona sorte, di cento sedicenti islamici, ne abbiamo circa novanta “FALSI” (quelli che NON praticano la religione, e vivono “normalmente”) e circa dieci “VERI” (quelli che la praticano). Il problema da Noi sono gli islamici “veri”. Quelli non possono vivere in un Paese civile e libero quale vogliamo che il Nostro sia.

Ritratto di bussirino

bussirino

Dom, 14/09/2014 - 11:25

É stato chiamato MARE NOSTRUM ma con l'entrata di Alfano al Governo é diventato MARE LORO. Con l'ingresso di tutti quei clandestini Alfano si é creato un'industria in Sicilia, suo paese elettorale, che gli garantisce lo scambio di voti per un costo mensile di oltre nove milioni di euro pagati dagli italiani. Certo che questi ingrassi sono una manna per l'ISIS dove puó far entrare in Italia ed Europa militari reclutati, addestrati nell'Islam, per svolgere attività terroristiche in tutta Europa. La Merkel si interessa di applicare sanzioni alla Russia di Putin per questioni che non le riguardano ma solo per un dente avvelenato per essere stata invasa dalla Russia nella guerra Hitleriana disinteressandosi ora che sta per essere invasa da terroristi dell'ISIS. É proprio vero che all'uomo o donna che sia lo si puó dare il comando del potere perché possa fare i tuoi interessi personali e quindi si trova al comando non per intelligenza ma per sottomissione alla volontá economica altrui. Da qui si puó dedurre che il pericolo incombente percepito dall'uomo della strada non é percepito dall'uomo al potere attratto piú dalla sua ideologia di forza che non di intelligenza.

claudio63

Dom, 14/09/2014 - 15:44

... sONO PASSATE QUASI 24 ORE E ANCORA NULLA DA PARTE DI PALERMITANO NE OMAR EL MUKHTAR AI QUALI HO CHEISTO DI CONFUTARE LE MIE POSIZIONI.... IO ANCORA ASPETTO. @ Giancarlo Matta; sono d'accordo decisamente con lei, ma prima che peggiorare la posizione politica e sociale dello scontro tra due culture, siamo NOI che dobbiamo avere prima di tutto rispetto per noi stessi e la nostra cultura applicando ede esigendo la applicazione per tutti delle leggi degli usi e dei costumi dei casa nostra. Siamo sempre in tempo a ritrovare la nostra identita' ed il rispetto per noi stessi come civilta' occidentale e come italiani.

forbot

Lun, 15/09/2014 - 20:58

Sembra di essere ritornato negli anni ante guerra, all'incirca millenovecentotrentaquattro-trent'otto. Adesso non ricordo bene chi era, essendo ragazzo, anche allora faceva come la Fallaci ha fatto, pochi anni orsono. Sentiva a fior di pelle l'imminente catastrofe che stava per abbattersi sull'Europa con quanto andava preparando la Germania. Così nel disinteresse delle potenze occidentali si entrò nel secondo conflitto mondiale ove perirono milioni di esseri umani. Pensare si poteva evitare se.... la vera storia non è ancora venuta fuori. Ora se chi di dovere e potere volesse prendersi la briga di studiarsi seriamente la situazione attuale, non tarderebbe a capire che i musulmani non hanno rinunciato a riprendersi la rivincita che li vide già sconfitti, nella famosa battaglia di Lepanto, che già arrivarono fino quasi al cuore dell'Europa, e il cattolicissimo re polacco li fermò. Ora ci riprovano, senza scimitarre in pugno; il resto non voglio neanche pensarlo...ma siamo ancora in tempo per fermare la terza strage degli innocenti.

claudio63

Gio, 18/09/2014 - 15:50

DOPO 4 GIORNI DI ATTESA DEVO ASSUMERE IL CONCETTO CHE PALERMITANO E OMAR EL MUKHTAR NON HANNO NULLA DA CONFUTARE ALLE MIE ELABORAZIONI E RICHIESTE. OPPURE NON SONO DEGNE DI RISPOSTA?