Se ne è accorto pure Renzi: "Le coop rosse non sono il fiore all'occhiello del Pd"

Renzi parla di un mondo che non c'è: "Basta fare il pieno o chiedere un mutuo per capire che molto è cambiato". E per far dimenticare le inchieste rilancia le riforme. Ma è sempre più debole

Piovono tangenti sul Pd e sulle cooperative rosse. E Matteo Renzi, che nell'ultimo anno ha dovuto far fronte a troppe inchieste che hanno colpito troppi esponenti di spicco del Partito democratico, prova a scansarsi per evitare di morirci politicamente. "Le cooperative erano forse il fiore all'occhiello di qualche progenitore del Pd, non nostro - spiega in una intervista al Messaggero - noi abbiamo un sistema molto semplice: avendo abolito il finanziamento pubblico ai partiti, ci finanziamo con le cene e con le feste dell'Unità. Non siamo più la cinghia di trasmissione di nessuno. Ma detto questo non voglio che sia fatta di tutta l'erba un fascio". I sondaggi, nei giorni scorsi, hanno parlato sin troppo chiaro: la nuova ondata di scandali ha penalizzato pesantemente il premier proprio nel momento in cui si trova a dover affrontare una lotta intestina al partito senza precedenti.

Nella lunga intervista al Messaggero, Renzi parla di un mondo che non esiste: "La verità è che c'è un clima nuovo in Italia. E basta fare il pieno o chiedere un mutuo per capire che molto è cambiato". Riesce a chiudere gli occhi davanti ai tragici dati sulla disoccupazione pubblicati in settimana dall'Istat: "Il dato di fatto è che mai come in questo momento assumere conviene. Alla fine dell'anno vedremo se i risultati sono quelli che speravamo o no". E per far dimenticare l'ennesima ondata di scandali che ha travolto il suo partito, prova a rilanciare l'azione di governo: "Dobbiamo continuare sulla strada delle riforme perché dopo tanti sacrifici, e gli italiani ne hanno fatti anche troppi ed è ora che li faccia la politica, ci siamo davvero". Ma, mai come in questo momento, l'ex rottamatore è stato così debole politicamente. All'interno della maggioranza e del governo deve affrontare i malumori delle truppe guidate da Angelino Alfano che, dopo l'addio di Maurizio Lupi e il ministero affidato a Graziano Delrio, chiedono molto in cambio. All'interno del partito, invece, c'è la minoranza che ha promesso battaglia sulla riforma della legge elettorale ricordando al premier che in parlamento i numeri non sono mai tanto scontati.

L'Italicum, dunque. La battaglia è entrata nel vivo. E Renzi non sembra disposto a cedere di un millimetro: "Io sono disponibile a mediare, sempre. Ma deve essere utile per il Paese, non per una corrente del partito. E soprattutto la mia impressione è che tornare indietro rispetto all'accordo di maggioranza di novembre farebbe scattare un bomba libero tutti". Sebbene alla direzione nazionale del Pd sia passata la linea che lui stesso ha imposto, non è così sicuro che lo stesso possa succedere in parlamento. "Se qualcuno pensa di utilizzare una parola drammatica come scissione - aggiunge riferendosi alla minoranza Pd - perché non è d'accordo su un dettaglio, peraltro secondario, di una legge elettorale che è la legge elettorale per la quale il Pd ha combattuto per anni, con ballottaggio, premio di maggioranza, norme antidiscriminatorie e collegi, non è un problema mio". L'eventilità di una scissione, però, non è certo lo spauracchio principale di Renzi. Teme piuttosto di perdere la faccia su una riforma, quella elettorale, su cui ha scomesso molto.

La prossima settimana il governo dovrà affrontare un altro, spinosissimo passaggio: la stesura della manovra economica. Testo che dovrà essere approvato dall'Unione europea. "L'Iva nel 2016 non aumenterà - promette Renzi - credo che annulleremo le clausole di salvaguardia già con le misure contenute nel Def. Ma non esiste nel modo più categorico che ci sia aumento delle tasse". Probabilmente il premier riuscirà, attraverso mille artifici, a non far scattare la clausola di salvaguardia che fa aumentare l'Iva, ma difficilmente riuscirà a non toccare (nuovamente) le tasse. Già se ne sussurrano diverse.

Commenti
Ritratto di Gigliese

Gigliese

Dom, 05/04/2015 - 10:05

"Le coop rosse non sono il fiore all'occhiello del Pd" NO E ALLORA CHI HA MANTENUTO IL PCI>PD FINO AD OGGI????? MA FA COMODO FAR PARTE DEL CERCHIO MAGICO DELLE COOP.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Dom, 05/04/2015 - 10:05

"Le coop rosse non sono il fiore all'occhiello del Pd" NO E ALLORA CHI HA MANTENUTO IL PCI>PD FINO AD OGGI????? MA FA COMODO FAR PARTE DEL CERCHIO MAGICO DELLE COOP.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Dom, 05/04/2015 - 10:10

Renzi ha torto. PD-LegaCoop-Criminalità Organizzata sono un tutt'uno, che riguarda più la giustizia che non la politica. Usare espressioni come "fiore all'occhiello" per definire una simile organizzazione è un'insulto all'intelligenza. La politica, in primis, deve avere la capacità di riformarsi anziché cercare giustificazioni, e Renzi può dare un forte impulso al rinnovamento: si dimetta e si consegni alla giustizia con tutta la dirigenza PD, centrale e locale.

FRANZJOSEFF

Dom, 05/04/2015 - 10:15

LE COOP ROSSE SONO ORGANICHE ALL'EX PCI EX PDS ORA PD. CHI VOLETE PENDERE IN GIRO?

carlopriori

Dom, 05/04/2015 - 10:16

Tipico atteggiamento è posizione del burattino quale in realtà è.

Ritratto di marco.aliaslosciccos

marco.aliaslosciccos

Dom, 05/04/2015 - 10:22

...ma cosa dice?!? Se è cambiato qualcosa lo dobbiamo a Draghi e al crollo del prezzo del barile di petrolio. Anzi, in queste condizioni favorevoli è addirittura riuscito a far aumentare la disoccupazione. Se ne vada via! Per governare questo Paese occorrono persone capaci e non i furbetti chiacchieroni e cantastorie.

FRANGIUS

Dom, 05/04/2015 - 10:25

QUESTO PARLA A VANVERA....COSA NE SA" RENZIE IL BUFFONE" COS'E' IL PIENO? LUI VIAGGIA CON LA MACCHINA BLU E L'AEREO CON I PRANZI A NOSTRO CARICO A 170 EURO CADUNO.DEI MUTUI NON NE HA BISOGNO E A QUANTO RISULTA LO STATO HA PAGATO ALLE BANCHE I DEBITI DEL PADRE FALLITO.EVVIVA I COMUNISTI....ABBASSO CHI LI VOTA !

Agev

Dom, 05/04/2015 - 10:32

Questo sta mostrando sempre più il suo vero volto .. La sua vera essenza/identità .. Un prete/frate mancato con tutti i malsani istinti di un prete elevati alla massima potenza perché in più mancato . Porterà solo miseria su ulteriore miseria . Gaetano

laghee100

Dom, 05/04/2015 - 10:33

ha ragione ! quando faccio il pieno in Svizzera, mi accorgo che l Italia e' cambiata !

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 05/04/2015 - 10:41

wow! lo ammette anche! come se fosse una novità di oggi.... poracci i sxxxxxxxxxi! si arrampicavano sugli specchi per negare quello che è impossibile da negare: basta leggere i commenti di ERSOLA, TOTONNO58, ATLANTICO, BLACKBIRD, 82MASSO, LORENZOVANLOLOLOLOLOLOLOLOLOLLO, ecc!!!!

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Dom, 05/04/2015 - 10:45

Credo sia stato messo lassù per ricevere gli schiaffi, che sapevano in arrivo. Il cavaliere sperava di poterlo manovrare, ma gli indottrinati non riescono a ragionare: loro "credono"! I pesci parassiti, convinti di esser diventati squali si gonfiano ma, con un unico flato, si svuotano. Il popolo rumoreggia, ma alla domenica c'è la partita e, d'estate le ferie. Tiremm innanz, votiamo sinistra (fa tanto chic) e lasciamo ai ladri il compito di salvare l'economia (la loro, s'intende). E Renzi "se n'accorge"? Mah.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Dom, 05/04/2015 - 10:49

"lotta intestina", "tragici dati", "perdere la faccia". Indini, non è che confonde la destra con la sinistra?!

roliboni258

Dom, 05/04/2015 - 10:54

Pedrito el dritto

eternoamore

Dom, 05/04/2015 - 10:57

HO 76 ANNI ED HO SEMPRE SAPUTO DA BAMBINO CHE LE COOP LAVORAVANO PER MANTENERE IL PARTITO PCI. SE VUOL FARE COSA BUONA E GIUSTA ELIMINI I VANTAGGI A TUTTE LE COOPERATIVE

Ritratto di pinox

pinox

Dom, 05/04/2015 - 11:05

ma fa sempre così questo impostore: quando la patata è bollente si schiera contro, e poi fa passare il tempo senza fare niente e lascia che tutto corra per continuare a fare gli interessi sporchi del suo partito.

angelomaria

Dom, 05/04/2015 - 11:10

NO TUTTA L'ERBA VOSTRA E'GRAMIGNA!!!

VittorioMar

Dom, 05/04/2015 - 11:10

....esistono ancora gli eredi ,i reduci e combattenti del PCI?Non hanno più identità,ideologia,non sanno più chi sono e dove vogliono andare.Non hanno più un inno.Chi vorrebbero essere?

nonnoaldo

Dom, 05/04/2015 - 11:26

Non ricordo una promessa una che Renzi abbia mantenuto. Produce fandonie a ritmo forsennato, quindi è in quest'ottica che dobbiamo leggere le sua affermazioni, a cominciare da COOP e finanziamento del PD con le salamelle, così come con la reiterata affermazione sulle tasse che, dati alla mano, nel periodo del suo regno sono aumentate. Quanto ai finanziamenti del PD, sarebbe bello sapere che fine hanno fatto i miliardi (non noccioline) trafugati dalle casse MPS con la bufala Antonveneta. I prodi PM milanesi hanno chiuso l'indagine accusando le teste di legno di falso in bilancio per 300 milioni. Buffonata architettata per gettare fumo negli occhi del popolo bue da 80 euro. E i miliardi invece dove sono finiti?????

honhil

Dom, 05/04/2015 - 12:13

“Venghino signori venghino”. E’ la festa delle coop. Si paga cento euro all’entrata e all’uscita se ne ricevono centomila. Venghino, che bandiera rossa la trionferà. Però di contra, Il professor Tito Boeri, Presidente dell'Inps, vuole torchiare i pensionati per fare cassa. Ma non le pensioni da migliaia di euro al giorno. No! Quello è un diritto acquisito che non si può toccare.

Ritratto di manasse

manasse

Dom, 05/04/2015 - 12:27

L'unica cosa positiva che ha il chiacchierone è che invece dei soliti 70anni si accorge un po prima della realtà che lo circonda ma in quanto ai rimedi è uguale ai rosso d'antan

ammazzalupi

Dom, 05/04/2015 - 12:45

Se le COOP ROSSE non sono il fiore all'occhiello del PD, potrebbe dirci, caro bomba, come si chiama il ministro del lavoro e di cosa si occupava prima di essere nominato ministro del tuo governo?

agosvac

Dom, 05/04/2015 - 12:48

Tra tutte le stupidaggini dette e sostenute da Renzi, la più stupida in assoluto è quella relativa alla defiscalizzazione delle assunzioni. Le aziende ne hanno approfittato per sistemare alcune questioni interne: hanno assunto a tempo pieno ed a costo zero quei precari che già lavoravano per loro. Ma di nuove assunzioni neanche se ne parla. Ed il motivo è semplice: per fare "nuove" assunzioni le aziende devono produrre di più e per produrre di più devono anche vendere di più. E questo potrebbe accadere solo se gli italiani ricominciassero a spendere di più. Ma come possono spendere di più se sono tartassati dalle tasse???

nonnoaldo

Dom, 05/04/2015 - 12:55

Il PD e le COOP non sono cxxo e camicia? Allora, caro Renzi, come spiega la nomina di Poletti ministro del lavoro? visto anche che dal suo curricxxum risxxta che non abbia mai veramente lavorato. Forse un ringraziamento per i finanziamenti ricevuti da COOP Concordia? per parlare solo di quelli noti.

agosvac

Dom, 05/04/2015 - 12:55

Le tasse!!! Ecco il problema fondamentale di Renzi!!! Per favorire la crescita economica le dovrebbe abbassare in maniera considerevole. Ma questo non è nel dna del PD che invece le tasse le ha sempre aumentate. Questo Renzi, forse, lo sa e per tenere ancora in piedi questa barzelletta del PD non le può diminuire. Pertanto di ripresa economica manco ce ne è il minimo segno. C'è solo un palliativo dovuto alle azioni finanziarie di Mario Draghi, ma che non sono sufficienti, senza la diminuzione sostanziale delle tasse, a favorire la crescita economica!!!

tormalinaner

Dom, 05/04/2015 - 13:08

Il sistema delle cooperative rosse è il grande sponsor di Renzi e Poletti è il suo guardiano infatti non esiste scandalo o mazzetta che possa toccarlo. Oramai è evidente che da tangentopoli in avanti il sistema delle cooperative PD è usato per riciclare denaro sporco in modo legale e con chiari collegamenti alla delinquenza organizzata. La stampa e la magistratura fingono che il problema non esista e ogni tanto fanno scoppiare qualche piccolo scandaletto per buttare un po di fumo negli occhi. Ma il cuore del sistema cooperativo-riciclaggio-mafia funziona alla grande.

Duka

Dom, 05/04/2015 - 14:00

Ma ci fa o ci è ???? Ciò significa mettere i piedi avanti o più chiaramente significa dire NON HO MAI PRESO UN CENTESIMO???? Eppure alle sue cene c'erano le COOP, il suo ministro era ( e forse è tutt'ora) l'uomo COOP del suo governo, pur sempre dei NON eletti, ma è ciò che dobbiamo subire come regalo di re Giorgio.

madda

Dom, 05/04/2015 - 17:20

Renzi è coinvolto quanto gli altro,E' inutile che viglia prender in giro la gente...E' alla frutta.

mastra.20

Dom, 05/04/2015 - 22:00

erano il bancomat della sinistra , quelle bianche della sinistra democristiana, anche quelli salvati da tangendopoli,era ora che il loro marciume è venuto a galla ...

Giovanmario

Lun, 06/04/2015 - 00:04

da come si veste.. dovrebbe cambiare sarto o quantomeno scegliere tessuti più freschi e meno.. appiccicosi e fare una dieta un pò più regolare

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 06/04/2015 - 00:23

La tecnica supercollaudata dai comunisti è sempre stata la disinformazione. Anche il bulletto fiorentino ha imparato a dire le menzogne più sfacciate. SA CHE C'È UNA MASSA DI ILLUSI COMPRATA CON 80 EURO CHE GLI CREDE.

Ritratto di alejob

alejob

Lun, 06/04/2015 - 12:32

Le COOP nascono in EMILIA ROMAGNA, il Governatore uscente anni addietro disse chiaramente : Non esiste la MAFIA in Emilia Romagna. Ma cosa sono le COOP se non una MAFIA?. Quale differenza esiste tra le COOP e la vera MAFIA CALABRESE. Sono tutte e due protratte a fare soldi sul SUDORE dei (AFFILIATI) e dello STATO. Sono tutte e due pronte con qualsiasi MEZZO ad entrare dove si possono fare "AFFARI". Quello che mi disturba è, l'IGNORANZA di una PARTE di ITALIANI, che li VOTA e li SEGUE POLITICAMENTE.