Se la Raggi si pulisce solo per Putin

Putin come il battello spazzino, dove passa tutto torna lindo, financo nella lercia Roma che ieri lo ha ospitato per una visita di Stato

Putin come il battello spazzino, dove passa tutto torna lindo, financo nella lercia Roma che ieri lo ha ospitato per una visita di Stato. La sindaca Raggi ha fatto tirare a lucido il percorso presidenziale per fare bella figura con l'illustre ospite: via i cumuli di immondizia, raccolti i mozziconi, cestini dei rifiuti lindi, buche rattoppate alla meglio. L'ipocrisia della politica non risparmia i Cinque Stelle: i cittadini possono vivere tra rifiuti e disagi continui, ai potenti si preserva anche la sola vista. Nelle stesse ore in cui Putin ammirava una Roma splendente, sempre a Roma, l'ennesimo albero mai curato è rovinato addosso ai passanti ferendone un paio. È normale? Certo, perché di lì non era previsto il passaggio dello zar e mai ci erano passati prima Di Maio o Conte.

Tenere pulita una città, financo Roma, è quindi cosa possibile ma non è che per farlo possiamo invitare un potente della Terra al giorno. In confronto ad amministratori come la Raggi, i Benetton - messi in croce dai grillini per il crollo del ponte di Genova - sono gestori scrupolosi delle cose loro affidate. E non è vero - come si è dimostrato ieri - che mancano i soldi, siamo a corto di capacità ed è questa, non altre peraltro disdicevoli ma pur sempre risolvibili con le buone o con le cattive, la vera questione morale che sta infettando il Paese.
Mi chiedo: che razza di morale c'è nel pretendere la testa del privato che sbaglia e lasciare allegramente al suo posto una incapace «pubblico» come la Raggi che vessa quotidianamente i suoi cittadini e ha ridotto Roma a barzelletta planetaria? Perché la nuova proprietà dell'Ilva dovrebbe essere penalmente responsabile dei guai combinati dai predecessori mentre per la Raggi il pregresso è un nobile alibi per mascherare le sue mancanze?

Scriveva la Raggi nel 2016 - amministrazione Pd con sindaco Marino- sul suo Facebook: «Topi al Palatino, segno di un degrado intollerabile, ci meritiamo una città diversa, cambiamola insieme, liberiamola dalla vergogna». Ora che tocca a lei ai topi si sono aggiunti gabbiani e cinghiali affamati, attratti in centro dai rifiuti a cielo aperto. Gente così non può farci quotidianamente la morale su tutto e distribuire pagelle di efficienza e affidabilità. Liberarcene al più presto non può più essere soltanto una speranza, è diventata una necessità impellente.

Commenti
Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Ven, 05/07/2019 - 15:07

Se la sono votata e ora si tengono la città in questo stato. Di sicuro a Roma, dalle prossime elezioni, il M5S prenderà voti al massimo da gabbiani, topi e affini. C'è da sperare che l'affluenza dei romani, umani, sia più alta di quella dei romani, animali.

Caiofabius

Ven, 05/07/2019 - 15:18

Me doveva pija un corpo sulla mano quer giorno che t’ho dato er voto Virginia , ma ero stufo der pd in sarsa agrodorce che sosteneva quello de prima ! Me sbajavo , non c’è mai fine ar peggio . Dovevi pija de petto tutto sto schifo, e penso che de bastoni tra le rote te n’hanno messi tanti .... ma te dovevi dota’ de no staff de primordine, no quelli che c’hai . Peccato c’avevo creduto, e come me tanti artri ce credevano ,ma er voto mio nu lo vedi più manco cor binocolo!

Rossana Rossi

Ven, 05/07/2019 - 16:14

mai eravamo caduti così in basso......la nostra Capitale ridotta ad una discarica.........che vergogna!!!!!

cir

Ven, 05/07/2019 - 16:43

Tutto sommato per un grande come PUTIN e' giusto fare il massimo .

Ritratto di bobirons

bobirons

Ven, 05/07/2019 - 17:09

C'é anche un'altra riflessione da fare. Quelli che, effettivamente, mandano avanti la baracca son quelli messi li dalle precedenti amministrazioni, Argan, Veltroni, Vetere, Marino, Darida, altri di sinistra o centro sinistra. Ovvio che sindaci e giunte non di loro gradimento vengono osteggiati con la più devastante delle tattiche, dire si signore e lasciar perdere. Ne sa qualcosa Alemanno, cui si danno le colpe di quanto accaduto dal 1945 in poi. Romani, avete voluto la bici, pedalate !

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 05/07/2019 - 17:50

Classico dei 5 stalle:spazzano l'immondizia per nasconderla sotto i tappeti!

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 05/07/2019 - 17:54

La giunta capitolina per Roma doveva fare solo tre cose importantissime ,per evitare di essere screditati davanti all'elettorato che li ha votati: Le buche,l'immondizia e il trasporto urbano...tutto il resto passava in secondo piano.

INGVDI

Ven, 05/07/2019 - 18:01

Fa un po pena, ma i romani se la meritano. Come gli italiani che approvano il vomitevole governo giallo-verde. Tutto se lo meritano.

Cosean

Ven, 05/07/2019 - 20:40

Se lasciava sporco la si attaccava perche non ha pulito! Che sfiga che ha questa Raggi! Hahaha

paviglianitum

Ven, 05/07/2019 - 22:46

@cir, sei il solito enoilgoc (l'ultima da leggere al contrario)

paviglianitum

Ven, 05/07/2019 - 22:47

l'esistenza di @cir è la prova della non esistenza di dio

paviglianitum

Ven, 05/07/2019 - 22:47

@cir smetti di commentare che si sente la puzza del tuo fiato

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 06/07/2019 - 01:21

SE LASCI PULITO TROVI PULITO questa frase vale solo per i cessi o potrebbe valere anche per altri luoghi pubblici ... diventati autentiche latrine?

un_infiltrato

Sab, 06/07/2019 - 08:09

Secondo me, non si pulisce mai.

HARIES

Sab, 06/07/2019 - 09:43

E ci mancherebbe altro che durante il percorso del N° 1 russo ci fosse la monnezza di quei romani (e non) sporcaccioni. Un minimo di decenza ci vuole!!! E comunque il degrado romano è epocale, specialmente dovuto alle precedenti amministrazioni. E con anni di sporcizia e malaffare, volete che la Raggi possa risolvere in breve tempo la situazione? Ma neppure Mandrake ci riuscirebbe. I 5Stelle invece ce la faranno!!! Forza Putin!!!

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 06/07/2019 - 10:26

I guai di Roma vengono dal passato? Tutto viene dal passato. Anche i 5s sono il peggio del passato di Roma. Visto che da tempo siamo alla stregua di Mogadiscio perchè la UE non ci dovrebbe considerare Africa del nord? Presto l'Italia non sarà un porto sicuro per i migranti. E neanche per gli italiani.