Sergio Staino: "Pierluigi Bersani vada al parco con i pensionati"

Il vignettista contro l'ex segretario piddì: "Non ha saputo capire l'avanzata di Renzi"

Sergio Staino manda in pensione Pier Luigi Bersani e la vecchia classe dirigente dem che non ha saputo arginare l'avanzata di Matteo Renzi. "Di Renzi non mi piace quasi niente - tuona il vignettista al Fatto Quotidiano - ho contrastato fin dall'inizio l'ingresso e la sua ascesa all'interno del Pd. Sono stato tra i primissimi a parlare con D'Alema e con i suoi a Firenze, avvertendoli del pericolo, esponendo dei dubbi, ponendo delle domande".

A Bersani Staino consiglia di "andare al parco con i pensionati". Ma non ce l'ha soltanto con lui. Ne ha anche per la minoranza dem che la bolla come "un gruppo di ubriachi". "In nessuna loro azione riconosco la tradizione, non dico del partito, ma di una vocazione politica che mi ha accompagnato in tutta la vita - tuona - la politica è una cosa sacra, bella. Questi stanno dimenticando tutto". E ricorda quando ha messo in guardia Massimo D'Alema dal rischio Renzi. L'ex premier gli ha risposto con alterigia: "Ma Sergio, Ma che mi dici? Ma cosa te ne frega? Renzi tanto finisce". "Li ha fregati come bambocci - commenta il vignettista - lo hanno fatto premier e segretario del partito. Del mio partito. Su tante cose, a partire dal Jobs Act, non sono d'accordo con lui. Ma l'idea di buttarlo giù per sostenere quelli che gli hanno permesso di emergere non mi sfiora".

"Se la mettiamo sul piano degli affetti, la vicenda è molto dolorosa. Lacerante. Devastante - incalza Staino - parliamo di persone con cui c'era amicizia e simpatia, ma quello che sono costretto a dare è un giudizio politico senza appello. Sembra di avere di fronte un gruppo di ubriachi, di gente drogata, non più in sé. Non capisco cosa sia successo". Staino ammette di non essere in grado di valutare fino in fondo se questa legge elettorale sia la meno peggio e se si potesse fare di meglio, ma è convinto che "appellarsi alle preferenze per contrastarla rinnega una storia decennale".

Commenti

FRANZJOSEFF

Ven, 01/05/2015 - 15:39

BERSANI ORMAI I DANNI LI HA PROCURATI ALL'ITALIA KYENGE E L'ALTRO MUSSULMANO ELETTO ALLA CAMERA

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 01/05/2015 - 15:44

Bersani si è candidato ai giardinetti quando avendo "non vinto" le elezioni è stato due mesi immobile, sperando di accordarsi con Grillo senza rendersi conto che l'unica strada aperta era Berlusconi ed i suoi guai giudiziari, sui quali è poi campato Letta e per un bel pezzo anche Renzi. Gli auguro una tranquilla vecchiaia, lontano dalla "nuova" politica che non fa per lui.

mezzalunapiena

Ven, 01/05/2015 - 17:24

Attualmente renzi si comporta da dittatore come in tutti i paesi comunisti tipo Cuba,Corea del nord,Cina e la madre di tutte le dittature la vecchia URSS.

poli

Ven, 01/05/2015 - 17:33

Concordo con lei FRANZJOSEFF,aggiunga pure la boldrini,e non scordiamoci tutte le cxxxxxe fatte in campo economico,famose lenzuolate..........e un mistero come una nullita' del genere sia riuscito a stare a galla per tanto tempo.

mariolino50

Ven, 01/05/2015 - 17:33

Si sono allevati la serpe in seno, stà trasformando il partito erede comunista in uno di destra o quasi, tanto vale votare quella vera, almeno non ti prende per il c..o.

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Squalo2

Ven, 01/05/2015 - 18:06

Meglio dei giardinetti,lo manderei a giocare a briscola alla casa del popolo!Lui che voleva smacchiare il giaguaro,lo anno spennato come un pollo.

Ritratto di manasse

Anonimo (non verificato)

ammazzalupi

Ven, 01/05/2015 - 18:37

Ma daaaai! Povero Bersani, lo vogliono tutti ai giardinetti! Ecchediamine!!! Al vecchio smacchiatore di giaguari nessuno augura di andare in una qualsiasi "bettola" a farsi una mezza birra! Solo mezza... perché una intera potrebbe dargli alla testa...!!!

GUGLIVIL49

Ven, 01/05/2015 - 19:27

POVERA ITALIA........

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 01/05/2015 - 22:33

I fessi non sono stati quelli che nel 2013 sono andati a votare per la parte sbagliata ma quella buona percentuale, circa il 25% degli elettori, che convinti se stessi di infinocchiare l'antagonista politico non andando a votare si sono infinocchiati da se stessi lasciando l'antagonista votarsi per se stesso regalandogli così la "cadrega" senza colpo ferire.

unosolo

Sab, 02/05/2015 - 10:18

ma quale parco con i pensionati , questi politici la loro pensione non scende , scendono di mese in mese le nostre pensioni quelle di chi ha dato PIL , questo mese scendono di 23 euro ma sindacati e politici zitti e coesi.

Ritratto di alejob

alejob

Sab, 02/05/2015 - 14:36

Staino, non andare contro Bersani, non si PUO' CAPIRE una persona quando GIOCA SPORCO. Il grullo gioca con le persone come fossero delle PEDINE, ma un giorno non molto lontano, verrà giocato dalle PEDINE LUI STESSO. Gli Italiani SPERO lo abbiano CAPITO.