Siamo talmente stupidi da aiutare chi ci uccide

Il Corano proibisce il dialogo. Gli "infedeli", ossia tutti coloro che non credono in Maometto, si debbono convertire, ma se non lo fanno sono dei nemici e devono essere trattati come nemici

Le reazioni dei nostri governanti, dei politici, perfino degli ecclesiastici, di fronte alla ossessionante presenza dei musulmani e delle loro gesta sul palcoscenico del mondo, sono veramente sorprendenti. Tutti i giorni ormai da diversi anni l'Europa discute per un motivo o per l'altro di ciò che accade in Africa o in Medio Oriente, convoca i propri ministri degli Esteri e le Commissioni parlamentari apposite, ma non una sola volta (almeno a quanto ne riferiscono i giornali) è stata concentrata l'attenzione su ciò in cui credono i musulmani, sul loro libro sacro: il Corano. In Italia poi, dove se non altro a causa dell'invasione di islamici dovuta all'immigrazione, il problema è ormai diventato angoscioso e nessuno sa più come affrontarlo, i nostri leader appaiono e si comportano come degli analfabeti tanto da aver concordemente assegnato un unico nome alle migliaia di persone che sbarcano sulle nostre coste: i disperati.

Non c'è definizione più sbagliata di questa: se lasciano la propria terra e si affidano a barconi sgangherati a rischio della vita, è perché non sono affatto disperati ma al contrario sono sicuri che Allah li ricompenserà perché è scritto nel Corano che il destino migliore spetta a chi emigra portando la fede in Maometto presso altri popoli, o a chi muore a questo scopo. La verità è che noi siamo come siamo sempre stati: sicuri che gli altri ci somiglino o che debbano assomigliarci. Siccome non siamo più credenti, o al massimo superficialmente credenti, pensiamo che anche la religiosità altrui sia più o meno altrettanto superficiale. In Europa, in Italia è difficile pensare che esista oggi qualcuno così credente da dare la vita per difendere il cristianesimo. Il Papa infatti se n'è andato in Corea a esaltare il martirio, anche se è evidente che dovrebbe predicarlo in Europa, dato che presto sarà sopraffatta dall'islamismo (la battuta del parlamentare grillino, disposto a farsi saltare in aria per ottenere la liberazione del proprio Paese, è appunto una battuta: nessuno ci crede, neanche lui. Chi si fa saltare in aria non fa battute).

È questo invece un punto fondamentale dell'islamismo: deve diventare la sola religione esistente nel mondo. I nostri politici sono fuori dalla realtà quando parlano di «integrazione» degli immigrati, così come lo sono (anche se sembra un fatto quasi incredibile) i nostri vescovi, i nostri sacerdoti, perfino il nostro Papa quando si abbandonano alla speranza, al sogno del «dialogo». Dialogo? Quale dialogo? Il Corano lo proibisce. Gli «infedeli», ossia tutti coloro che non credono in Maometto, si debbono convertire, ma se non si convertono, sono dei nemici e devono essere trattati come nemici: «Io (il Signore) getterò il terrore nel cuore di quelli che non credono, e voi colpiteli sulle nuche (decapitateli) e recidete loro tutte le estremità delle dita». (Sura VIII)

Siamo costretti perciò a «sospettare» che i nostri governanti non abbiano mai letto il Corano. È come dire che vogliono parlare con gli stranieri usando la propria lingua, l'italiano. Così, per esempio, nominano con disinvoltura prettamente occidentale e politicamente corretta una persona di sesso femminile e che, come tutti gli altri politici, ha una conoscenza superficiale della religione islamica, alla carica di ministro degli Esteri. Lo fanno con una tale sicurezza che potrebbe perfino indurre a ridere, se non si trattasse di una cosa importantissima e che riguarda il nostro destino. I nostri problemi più gravi, infatti, quelli affidati alla bravura della diplomazia, sono quasi totalmente problemi con Paesi non occidentali: Africa, India, Medio Oriente. Paesi in cui le donne sono considerate inferiori agli uomini, impure, intoccabili, come appunto per i musulmani. Con quale buon senso si può mandare a «trattare» affari importantissimi, che riguardano gli Stati, una persona a cui nessun leader stringerà la mano per non contaminarsi?

È evidente, dunque, che oggi il problema islamico è per l'Occidente, ma in particolare per l'Italia, data la sua posizione geografica e la presenza del Papato, non soltanto il più grave, ma il più sottovalutato. Non si può più perdere neanche un minuto: cominciamo dal Corano.

 

Commenti
Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Gio, 21/08/2014 - 18:45

Forse non lo facciamo solo perché siamo stupidi, ma anche perché ce l'hanno ordinato, quindi perché siamo servi, codardi e ipocriti. La decisione di dare armi ai curdi qualifica meglio dia qualsiasi altra il governo delle giovani marmotte.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Gio, 21/08/2014 - 18:45

Forse non lo facciamo solo perché siamo stupidi, ma anche perché ce l'hanno ordinato, quindi perché siamo servi, codardi e ipocriti. La decisione di dare armi ai curdi qualifica meglio di qualsiasi altra il governo delle giovani marmotte.

Ritratto di Italiano__a_Monaco

Italiano__a_Monaco

Gio, 21/08/2014 - 18:48

sicuri che il video sia vero?? troppo perfetto come esecuzione di ripresa e audio, nn sará un altra false flag??? nn me ne farei meraviglia.... nn sarebbe la prima volta

sarolina

Gio, 21/08/2014 - 18:49

Grazie Prof.ssa Magli per aver spiegato senza retorica come si presenta chi ci invade quotidianamente ..... Che fossimo in mano a cialtroni lo si sapeva ma aver permesso a migliaia di"cavalli di Troia" di invaderci con noncuranza trasuda come ben dice Lei una profondissima ignoranza .Una mancanza di identità che combattuta con la prolificità dei ventri farà si che saremmo tutti asserviti a chi è rimasto ancora al Medioevo.

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Gio, 21/08/2014 - 18:49

L'articolo non fa una grinza. Perché non regaliamo una copia del Corano, in italiano, agli eletti al Parlamento?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 21/08/2014 - 18:50

sarei curioso di sapere in quale capitolo è scritto questo, del Corano.

elgar

Gio, 21/08/2014 - 18:50

Articolo illuminante. Questi non scherzano. C'è da dire però che fino a prima dell'avvento dell'Illuminismo anche la nostra Chiesa era un po', come dire, fondamentalista. Pensiamo alla Santa Inquisizione, ai roghi, alla caccia alle streghe, a Giordano Bruno etc. E' stata la cultura soprattutto nel 700 con Voltaire e altri che piano piano ha aperto le menti . E la Chiesa piano piano ha dovuto prendere atto. E adeguarsi. Ecco perché oggi noi ci sentiamo emancipati. Ma prima non era così.

aquiladellanotte55

Gio, 21/08/2014 - 18:53

Signora Ida come non condividere ogni sillaba del suo articolo, peccato che il suo pensiero e quello di molte altre persone di buon senso (La Fallaci) sia in italia e in europa se non minoritario sicuramente ghettizzato. Forza signora Magli continui così grazie

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 21/08/2014 - 18:54

La stupidità,non stà negli ITALIANI, stà in quei parlamentari, che ci governano, che con la loro incoscenza e la loro incapacità di governare stanno sfascando il paese con conseguenze disastrose per il mondo intero.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 21/08/2014 - 18:56

cara ida magli... forse queste cose i PSICOSINISTRONZI non le capiscono. nemmeno usando la lingua dei segni! costoro continuano a simpatizzare per gli arabi, per l'islam, per hamas, per gli hezbollah... e fingono che vada tutto bene! poveracci... credono di essere degli intelligentoni, quelli del "sotutttoio"... ed invece farebbero bene ad ascoltarci, ogni tanto, ed a mettere da parte il solito fanatismo antiberlusconiano! roba da matti... gli islamici ridono di noi perchè siamo dei coglioni, e i piu coglioni di tutti sono proprio i 10 milioni di PSICOSINISTRONZI: hanno votato la sinistra che non capisce mai un cazzo e fa pure entrare gli islamici in casa nostra!!!

carlagiovanna

Gio, 21/08/2014 - 19:01

Occorrerebbe regalare una cpia dell libro La Rabbia e l'orgoglio della signora Fallaci agli stolti dei nostri politici. Sono disposta a comprare tutte le copie necessarie e inviarle loro come pacchetto dono. Non ce l'ho con i profughi, mi dispiace per loro. Ho solo risentimento per quelli che vogliono essere tanto politicamente corretti da farci fare una brutta fine. E' ora di finirla con i Cattocomunisti, che parlano solo e non fanno nulla. Purtroppo ne conosco alcuni, cattivi, invidiosi e tracotanti. Se fossero veramente Cristiani si comportterebbero in un altro modo. Sono solo ipocriti. Mi dispiace di vedere tanta degerazione nel genero umano.

Villanaccio

Gio, 21/08/2014 - 19:04

Premesso che per il Corano, parola di Allah e dio dei musulmani, i cristiani sono degli idolatri perché adorano tre dei: il Padre, il Figlio e lo Spirito santo, e come tali considerati “infedeli” e bestemmiatori, vediamo quali espressioni l’Arcangelo Gabriele avrebbe dettato a Muhammad profeta dell’Islam: Sura (4, 101): gli infedeli sono “gli inveterati nemici dei musulmani”; Sura (9, 95): gli infedeli “arrestarli, assediarli e preparare imboscate in ogni dove”; Sura (4, 88-91): gli infedeli “circondarli e metterli a morte ovunque li troviate, uccideteli ogni dove li troviate, cercate i nemici dell’Islam senza sosta”; Sura (2, 193): gli infedeli “combatteteli finché l’Islam non regni sovrano”; Sura (8, 12): gli infedeli “tagliate loro le mani e la punta delle loro dita”; Sura (9, 123): “i musulmani devono far guerra agli infedeli che vivono intorno a loro”; Sura (48, 29): i musulmani devono essere “brutali con gli infedeli”; Sura (5, 33): chiunque combatta Allah o rinunci all’Islam per abbracciare un’altra religione deve essere “messo a morte o crocifisso o mani e piedi siano amputati da parti opposte”: Hadith in Sahih (raccolta degli hadith) di Al-Bukhari (9, 57): “Chiunque abiuri la sua religione islamica, uccidetelo”. PS. Voglio solo ricordare che il Vangelo dice: "ama il prossimo tuo come te stesso"... Ma questo i "grulligrillini" lo sanno?

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 21/08/2014 - 19:05

CARA MAGLI fino a quando la politica e le istituzioni (magistratura in primis) saranno nelle "mani" dei CATTOCOMUNISTI non ci resta che "PAGARE" CHI È CAUSA DEL SUO MAL PIANGA SE STESSO. Saludos

Guru58

Gio, 21/08/2014 - 19:08

qui non è questione di osicosinistronzi nè questione che riguardi solo l'Italia. il mondo intero è minacciato da questi fanatici, e noi li accogliamo, tolleriamo i loro costumi e accettiamo le loro prepotenze.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 21/08/2014 - 19:11

Lo sanno, certo che lo sanno. Non per nulla si sono inventati l' ISLAM MODERATO. Quello che NON si vede, quello che NON dimostra in piazza, quello che nelle moschee PREGA SOLAMENTE. Quello a cui bisogna dare tutti i diritti altrimenti si adombrano e diventano ESTREMISTI. Basta vedere come i sindaci rossi si adoperano per soddisfarli in toto.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 21/08/2014 - 19:13

franco-a-trier_DE. Sura del Bottino. E' in rete. Vedi di leggerlo alla svelta che poi ne discutiamo.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 21/08/2014 - 19:16

elgar, ne prendiamo atto. Quindi adesso tocca a loro a fare un giro a cavallo dell'asino? I LORO VOLTAIRE gli impiccano sistematicamente per apostasia.

Raoul Pontalti

Gio, 21/08/2014 - 19:45

Ma non dire eresia Ida! Il passo coranico che citi incompletamente omettendone la prima parte e anche il seguito nel verso successivo (12. E quando il tuo Signore ispirò agli angeli: “Invero sono con voi: rafforzate coloro che credono. Getterò il terrore nei cuori dei miscredenti: colpiteli tra capo e collo, colpiteli su tutte le falangi! 13. E ciò avvenne perché si erano separati da Allah e dal Suo Messaggero”. Allah è severo nel castigo con chi si separa da Lui e dal Suo Messaggero...!") non ha nulla a che vedere con l'argomento che tratti. Il passo è contenuto nella sura del Bottino che a sua volta narra della battaglia di Badr (prima vittoria musulmana della storia) tra i seguaci di Maometto e gli uomini di una carovana corescita meccana e il significato religioso è che contro i miscredenti (i meccani erano pagani e avevano rifiutato la predicazione di Maometto) Dio onnipotente e misericordioso dà la forza morale e fisica per ottenere la vittoria (che è di Dio e non degli uomini). Non vi furono storicamente dei decapitati (e se uno è decapitato cosa serve poi colpirgli le dita?) in quella battaglia ma una settantina di morti tra i coresciti e 14 tra i musulmani che fecero anche una cinquantina di prigionieri poi ceduti per riscatto. Cristiani ed Ebrei in questa sura non sono minimamente citati o considerati perché è incentrata sulla lotta ai politeisti meccani. Non capisci una fava di teologia e di storia islamica Ida, lascia perdere: con l'antropologia non si spiega tutto, tanto meno i testi sacri.

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 21/08/2014 - 20:03

Inutile dire che condivido fino all'ultima virgola di quanto scrive la Professoressa Ida Magli. I nostri politici e tutta la casta sono solo che dei pazzi suicidi, ignorano tutto della cultura islamica, credono che la loro fede sia simile al cristianesimo che si basa su testi sacri, accettabili o meno, a secondo del Libero Arbitrio o giudizio personale di ogni individuo. Il loro Corano NON DESCRIVE O SI PONE SOTTO GIUDIZIO DI CHI LO LEGGE, come avviene per noi cristiani. Il Croano DETTA E ORDINA COMPORTAMENTI SOCIALI, POLITICI E MILITARI. LIBERA, inoltre, LA COSCIENZA dell'individuo da QUALSIASI COLPA E RIMORSO SULLE AZIONI CHE SONO COSTRETTI A COMPIERE. In altre parole SONO ASSOLTI ANCOR PRIMA DI FARE. I musulmani non hanno bisogno di alcuna organizzazione o piani particolari per mettere in atto quello che già sanno, gli è sufficiente l'ordine dei loro capi o religiosi dalle moschee. L'avvocato Taormina, una volta, in una suo scritto definì questa religione come CRIMINALE, nessuno l'ha ascoltato come nessuno ha voluto ascoltare la Fallaci o la Ida Magli e molti altri ancora, grandi o piccoli, che si sono resi ben conto del pericolo. Si continua a voler credere che esistano due islam, uno "moderato" e l'altro fondamentalista, NIENTE DI PIU' FALSO! Fu lo stesso Maometto a introdurre tale INGANNO, usando le due diverse versioni del Corano, una apparentemente pacifica e l'altra guerriera. La prima la usò quando ancora non aveva molti adepti ed era debole, l'altra appena fu in grado di far prevalere la Spada. Usano tuttora questo sistema, sì infilano in altre nazioni parlando di amore e pace e finiscono per passare alla guerra, l'unico e reale loro obiettivo finale. Di esempi attuali del genere ce ne sono a bizzeffe, basta guardare in giro per il Mondo. Lìatteggiamento dei nostri politici viene chiamato in psicologia, "rimozione della realtà", credono che il Mondo ruoti intorno a loro e pensano di non avere problemi di nessun genere. Dovrebbero, tutti loro, leggerlo attentamente il Corano, spero che qaulcuno li rifornisca e abbiano il buon senso di legggerlo con mente aperta.

moichiodi

Gio, 21/08/2014 - 20:05

ida magli ha grande esperienza. ma non riesco a comprendere. come pone lei il problema, è insolubile. considerato che l'occidente è una società "matura" che invecchia progressivamente, dovrà per forza di cose estinguersi. come è accaduto a civiltà millenarie. se invece, pensiamo che non tutti gli arabi sono "coranici", io credo che gli stessi stati arabi lotteranno contro gli integralisti (che secondo me appaiono più forti di quello che sembra perchè sono cruenti e crudeli a limiti che noi eravamo ai tempi dei romani e ai quali non siamo più abituati e che quindi ci allarmano e ci fanno avere paura). in definitiva penso che gli integralisti saranno combattuti dagli occidentali russia compresa e dagli orientali cina compresa. per cui saranno sempre una insidia ed un pericolo, ma non credo che la spunteranno poichè hanno nemici in tutto il mondo compreso quello arabo.

Ritratto di giubra63

Anonimo (non verificato)

Giovy99

Gio, 21/08/2014 - 21:48

Più scolvongente finanziarli prima che commettano queste atrocità... http://blog.ilgiornale.it/foa/2014/08/20/laltra-verita-sconvolgente-sullisis-e-sui-suoi-aguzzini/

robat

Gio, 21/08/2014 - 22:05

Il titolo è l'unica cosa corretta di questo articolo. L'occidente è in gran parte responsabile del disastro nel Medio Oriente e del crescente radicalismo islamico. Molti dei militanti di ISIS sono stati armati dall'occidente in Siria quando si presentavano come rivoluzionari liberatori. Il Corano non differisce di molto dalla Bibbia o dalla Torah, l'interpretazione fondamentalista degli Imam radicali ha uno scopo politico e di conquista del potere, nulla a che fare con la religione, e si approfitta di una popolazione di giovani per il 70% analfabeti e per il 90% disoccupati. I mussulmani che fuggono dai paesi in guerra sono in gran parte persone che non condividono il radicalismo, e quello è uno dei motivi per i quali fuggono, considerarli dei "cavalli di Troia" è di un semplicismo ignorante e solo strumentale a politiche razziste. Qualsiasi governo che abbia bisogno di distrarre l'attenzione del pubblico dalla propria incapacità a governare e corruzione usa la facile carta di addossare le colpe agli immigrati. Costa poco, funziona sempre, porta voti. E dimostra la credulità del pubblico che così si fa distrarre dai probemi veri. Tra l'altro l'Italia è, insieme a Spagna e Grecia, la nazione col più basso tasso d'immigrazione in Europa e il più basso numero di cittadini di fede islamica. Ma questi sono fatti e dati, quindi non interesseranno a quelli che leggono un articolo come questo e si sentono confermare i propri timori. Sarebbe anche utile studiare la storia, e notare come i macellai di ISIS oggi si comportino eattamente come i crociati cristiani che commisero le atrocità più efferate per centinaia di anni in Medio Oriente.

roseg

Gio, 21/08/2014 - 22:27

bravissima Magli grandissima Oriana...parole inutili parlando ad una platea di IDIOTI.

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Gio, 21/08/2014 - 23:11

Grazie per l'articolo, peccato leggere commenti tipo il video siamo sicuri sia vero o che mettano in dubbio l'atrocità insulsa di questi elementi negativi. Purtroppo i nostri politici hanno sottovalutato il problema e continuano a sottovalutarlo tanto loro hanno la scorta. Non commento volutamente Grillo ed i suoi sprecherei del tempo. Sarebbe meglio in po' di nazionalismo puro ITALIANO invece di questa mediocrità inutile

Ritratto di nutella59

nutella59

Gio, 21/08/2014 - 23:31

Cosí come i nazisti erano prodighi di lodi dell'Islam, che infatti Churchill definiva "la cosa piú vicina al nazismo", oggi i neonazisti, alcuni dei quali commentano qui dalla Germania, in compagnia dei comunisti, sono jihadofili e farebbero di tutto per nascondere la vera natura dell'Islam, che non è SOLO il Corano, ma anche la Sura (storia della vita del loro pedofilo e assassino che chiamano "profeta"), come per esempio il "Sirat Razul Allah" (La Vita di Maometto) di Ibn Ishaq, tradotta egregiamente da Guillaume (c'è in rete), nonché l'Hadith (il racconto dei detti dello stesso pedofilo assassino, fatti da testimoni oculari e loro citazione) fra cui il Sahih Muslim e il Sahih Bukhari, di poco posteriori al pedofilo assassino. Per un musulmano, è UN DOVERE imitare la vita del loro profeta e in tali opere s'impara come fare e sono insegnate in TUTTE le scuole musulmane. In esse ABBONDANO le ingiunzioni ad ELIMINARE gli infedeli, visto che il dovere primario è il JIHAD... Ma i jihadofili, tendono a ripetere la BALLA che jihad NON SAREBBE una cosa militare, menzogna NEGATA RISOLUTAMENTE e chiamata appunto menzogna dall'Hadith stessa. Ci sono testi non scritti da jihadofili che piegano MOLTO BENE la natura dell'Islam. Il migliore che ho trovato è "The Third Way - Islam, Dhimmitude or Freedom" di Mark Durie.

forbot

Gio, 21/08/2014 - 23:37

Risiamo alle solite : Riconosciamo l'esistenza di un pericolo imminente; accertato l'esistenza del problema; cosa facciamo? Siamo lì da anni a discettare sul sesso degli angeli! Possibile non ci sia nessuno che parli di come affrontare e risolvere il problema con una forma accettabile dalla maggioranza, del molto variegato pensiero, del popolo italiano? Si può dire ? : Che barca scordata ! (Spero...di essere solo pessimista).

Ritratto di nutella59

nutella59

Gio, 21/08/2014 - 23:41

Non mi sottometterò (Islam significa sottomissione in Arabo) né mi abbasserò al livello dell'islamicamente corretto - Lan astaslem لن استسلم Siamo di fronte a una minaccia mortale che si chiama Islam. L'Islam è un movimento politico-religioso totalitario e liberticida fondato sul Jihad, con molti punti in comune col nazismo (come Churchill scriveva oltre mezzo secolo fa). Uno dei suoi fondamenti è "territori in cambio di pace": cioè se i non musulmani vogliono vivere in pace devono cedere la sovranità territoriale ai musulmani e in quel caso potranno continuare a sopravvivere come dhimmi, sebbene alla mercé dei musulmani, umiliati, discriminati e sottomessi alla Sharia, cioè quasi senza diritti civili. Lo scopo dell'Islam è sottomettere i non musulmani [Islam in Arabo vuol dire sottomissione, NON VUOL DIRE PACE!], imporre la legge islamica e la dhimmitudine in tutto il mondo, attraverso la conquista degli stati con mezzi occulti ed elettorali ove possibile, per mezzo del terrorismo ove necessario, spesso con una combinazione dei due metodi. Ci sono centinaia di milioni di praticanti e credenti dell'Islam, cosí come c'erano decine di milioni di credenti e praticanti del nazional socialismo. Cercano di tranquillizzarvi dicendovi che l'Islam è solo una religione, intesa in senso occidentale, cioè cristiano; il che è una menzogna, trattandosi di un sistema totalizzante, ma soprattutto intollerante e totalitario, in cui gli elementi giuridici, politici e di culto sono inseparabili. Per abbindolare il pubblico occidentale parlano di un'utopica "età d'oro" andalusa di fioritura e crescita, in cui - sostengono loro - l'Islam avrebbe coabitato pacificamente con Cristianesimo ed Ebraismo; tale asserzione, tuttavia, non ha una base storica ma solo propagandistica e ideologica [vedi, fra gli altri, il libro: Eurabia, di Bat Yeor, che ha raccolto fonti a iosa].

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 21/08/2014 - 23:45

Non generalizziamo. Gli stupidi sono coloro che difendono i terroristi palestinesi di Hamas. Sono i trinariciuti che mandano aiuti e volontari ai "ribelli" della primavera araba. Gli stupidi sono i grillini che vogliono dialogare con i tagliatori di teste. I VERI STUPIDI SONO COLORO CHE SI SONO INVENTATI LA PRIMAVERA ARABA E NONOSTANTE LE PALESI SMENTITE CONTINUANO A SOSTENERE I TERRORISTI ISLAMICI.

violadimare

Ven, 22/08/2014 - 00:52

Risposta a pago50. Era andato la giù per far sapere alle teste di cazzo come te a cosa succede nel mondo.

bret hart

Ven, 22/08/2014 - 01:56

a perfettamente ragione condivido in pieno questo articolo

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 22/08/2014 - 07:59

ma forse noi cristiani meritiamo tutto questo. Quando accettiamo con una alzata di spalle vedere nelle nostre strade donne coperte dalla testa ai piedi da lenzuoli neri. Quando non ci ribelliamo alzando la voce tutte le volte che qualche anima bella vorrebbe togliere il crocefisso dale aule, quando accettiamo nelle nostre citta' moschee. quando accogliamo mussulmani. quando non facciamo assolutamente nulla contro chi brucia I cristiani all'interno delle chiese in Nigeria. E soprattutto quando accettiamo l'idea di diventare una societa' multietnica (leggi privazione della nostra identita').

elgar

Ven, 22/08/2014 - 09:37

Caro Galaverna è vero. Il fanatismo religioso (non la religione) è una brutta bestia. Mi riferivo solo a quanto hanno contribuito, almeno da noi, certi intellettuali.

mariol

Ven, 22/08/2014 - 09:45

Cara Ida Magli, la ringrazio per la chiarezza e semplicita' con cui ha chiarito I punti chiave della differenza culturale che esiste tra noi ed I musulmani. Bisogna saperle queste cose per giudicare e capire il perche' di certi eventi storici. 30 anni fa' ho lasciato l'Italia per lavorare all'estero. Il primo paese in cui ho dovuto lavorare era l'Egitto. La prima cosa che ho fatto mi sono letto il Corano. E' una questione di cultura. I nostri politici sono, nella maggior parte, una massa di caproni che parlano um italiano sgrammaticato, non conoscono le lingue estere, non hanno nessuna esperienza di cosa vuol dire : avere a che fare con culture, religioni, usi e costumi diversi da quelli in cui siamo nati. Mandiamo al governo gente come quello sbarbato di Di Battista, imbottito di teorie e vuoto di esperienza!!Ma ci e' mai stato costui in un paese musulmano??

Mobius

Ven, 22/08/2014 - 10:15

I musulmani ci hanno lasciati in pace per qualche secolo non perchè si fossero adattati a tollerarci, ma perchè non avevano i mezzi (armi ed altro) per combatterci. Ora che ce li hanno, grazie a noi ed al progresso che noi abbiamo portato, la guerra può riprendere. Capisco che a noi, progrediti, civilizzati (non troppo...), ormai tesi a goderci la vita, dia maledettamente fastidio doverci impicciare in una guerra per colpa di questi colossali imbecilli, che vogliono trascinare tutto il mondo negli abissi della loro biblica stupidità... ma così è. Oltre che di Oriana Fallaci, ricordiamoci anche di Machiavelli: "Se ti dichiarano guerra, è inutile tergiversare sperando di evitarla; perchè non la eviti, la rimandi soltanto, a tutto tuo svantaggio".

mariod6

Ven, 22/08/2014 - 11:09

E ti pareva che Pontalti non sparava la sua cazzata quotidiana?? Se lei è così certo di quello che sostiene, vada a farsi un giro di 30 o 40 anni in Arabia Saudita e si iscriva ad una scuola coranica, là ne trova quante ne vuole. Poi fra 40 anni torni ad illustrarci le sue conoscenze. Lei é il classic bastian contrario, se non le sta bene come viviamo qui vada a spargere fango altrove che nessuno sentirà la sua mancanza. Buon viaggio e saluti le due astutone che si sono fatte ingabbiare dai loro protetti. magari beccano anche lei!

CIGNOBIANCO03

Ven, 22/08/2014 - 12:50

Professoressa Magli:in poche parole, immensa, grande e coraggiosa, mi ricorda, la profetica, Fallaci.Spero di rileggerla ancora, non molli mai.Buon lavoro.